•  
  •  
Apri le opzioni

Galeazzo Benti

Galeazzo Benti (Galeazzo Bent). Data di nascita 6 agosto 1923 a Firenze (Italia) ed è morto il 20 aprile 1993 all'età di 69 anni a Bracciano (Italia).

Quando il conte Bentivogli si accorse che il nipote Galeazzo, alto, bello, brillante, raffinato, seduttore, stava trascinando"nel fango del cinematografo"il buon nome del casato, gli impose, per vie legali, di"potare"il cognome. Nacque così, dall'ira del nonno, un elegante nome d'arte: Galeazzo Benti. Divenne sulla scena (e spesso sullo schermo) il"gagà"per antonomasia. Rappresentò quindi sia in teatro che sullo schermo il giovanotto snob e nullafacente, con erre moscia e movenze sincopate. Nella stagione 1943-44, Benti recitò in Ritorna Za Bum di Marcello Marchesi, accanto ad Alberto Sordi, anch'egli agli esordi. Il successo si ripeté nella stagione successiva con Sai che ti dico?dello stesso autore, sempre accanto ad Alberto Sordi, Vivi Gioi, Ave Ninchi e Luigi Pavese. Nel 1944-45 fu in Pasquino di Vittorio Metz e alla rivista, dedicata all'irriverente personaggio romano (le"pasquinate"erano poesie polemiche contro le autorità), alla quale parteciparono Sergio Tofano, Enrico Viarisio e Aroldo Tieri. Nella stessa stagione, fu in Imputato alziamoci!di Michele Galdieri, accanto a Vittorio Caprioli e Alberto Bonucci, con Lucy D'Albert soubrette. Affrontò la satira con Soffia, so'...di Garinei e Giovannini, famosissima rivista con Anna Magnani e Alberto Sordi. Nella stagione 1952-53 fu eccellente in La piazza di Michele Galdieri, con Carlo Dapporto. Tramontata la rivista ed esauritosi il filone dei filmetti comico-musicali (ne interpretò una sessantina, di cui sette con Totò), Benti nel 1955 si trasferì in Venezuela, allestendovi una compagnia di produzione televisiva (programmi e spot). Venne richiamato in Italia nel 1979 da Ettore Scola per il film La terrazza. In Italia tornò"vendicativo come il conte di Montecristo", raccontava spiritosamente,"Quando un produttore mi proponeva di fare il gagà, gli dicevo di andare a...". Dopo il suo rientro in patria, oltre ad aver recitato in alcune commedie teatrali, ha interpretato una quindicina di film e serial tv, meritandosi anche una nomination al David di Donatello per il film Io e mia sorella (1987) di Carlo Verdone. Da ricordare infine il ruolo dell'anziano nobile decaduto che insegna buone maniere a un giovanotto aspirante conte, interpretato da Christian De Sica, nel remake del film Il conte Max (1991).

Ultimi film

Commedia, (Italia - 1991), 90 min.
Biografico, (Italia - 1991), 134 min.
Commedia, (Italia - 1990), 110 min.
Commedia, (Italia - 1989), 102 min.
Drammatico, (Italia - 1989), 100 min.
Commedia, (Italia - 1987), 109 min.

I film più famosi

Drammatico, (Italia, Francia - 1980), 124 min.
Commedia, (Italia - 1954), 94 min.
Commedia, (Italia - 1990), 110 min.
Commedia, (Italia - 1989), 102 min.
Commedia, (Italia - 1987), 109 min.
Musicale, (Italia - 1954), 129 min.
Comico, (Italia - 1952), 104 min.
Commedia, (Italia - 1991), 90 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati