•  
  •  
Apri le opzioni

Andrea Tidona

Andrea Tidona è un attore italiano, è nato il 30 novembre 1951 a Ragusa (Italia).
Nel 2004 ha ricevuto il premio come miglior attore al Nastri d'Argento per il film La meglio gioventù. Andrea Tidona ha oggi 70 anni ed è del segno zodiacale Sagittario.

Il dramma in tv

A cura di Nicoletta Dose

Conosciuto soprattuto dal pubblico televisivo, Andrea Tidona è un interessante attore drammatico dalla ricca carriera televisiva e con qualche piccolo ruolo al cinema, dove l'abbiamo visto in molti dei film di Marco Tullio Giordana.

La vita è bella...e la televisione
La sua carriera inizia grazie alla televisione che lo vuole, ancora in un piccolo ruolo marginale, nel film Una casa a Roma (1988) di Bruno Cortini e nella mini-serie La scalata (1993) di Vittorio Sindoni. Al cinema debutta fuori dai confini italiani, in Spagna, con la commedia Siete mil días juntos (1994) di Fernando Fernán Gómez ma poi ritorna in patria per girare Al centro dell'area di rigore (1994), seguito dal più interessante Cuori perduti (1997) dove finalmente si ritaglia un ruolo più importante del solito. Nello stesso anno lo vediamo nella commedia di dubbio gusto L'amico di Wang, seguito dal pluripremiato La vita è bella di Roberto Benigni, dove Tidona interpreta il portinaio del Grand Hotel. Seguono numerose comparse in serie televisive come La vita in briciole (1999) o la fiction prodotta dall'americana HBO I giudici (1998) di Ricky Tognazzi, dedicata alla vita di Giovanni Falcone, o ancora Le ali della vita (2000) di Stefano Reali.

Il cinema di Marco Tullio Giordana
Ancora isolato in figure marginali, seppur curiose e utili alla narrazione, trova la sua prima forma di riscatto con il drammatico I cento passi (2000) di Marco Tullio Giordana, dov'è il pittore comunista Stefano Venuti, figura centrale per la formazione di Peppino Impastato, anarchico siciliano ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978. Da questo momento in poi trova il modo di esprimere al meglio le sue qualità interpretative soprattutto in ruoli drammatici. Prende parte ad un episodio della serie Il commissario (2000) con Massimo Dapporto, alla mini-serie Brancaccio (2001) sulla vita di padre Pino Puglisi e alla puntata "Il senso del tatto" de Il commissario Montalbano (2002). Amico del regista Giordana, ritorna a lavorare con lui nel film La meglio gioventù (2003) e qualche anno più tardi in Quando sei nato non puoi più nasconderti (2005), alternando i ruoli sul grande schermo a quelli in televisione (Il maresciallo Rocca, Paolo Borsellino, De Gasperi, l'uomo della speranza dove interpreta Palmiro Togliatti e L'uomo sbagliato).

Parentesi cinematografica
Dopo la fortunata collaborazione con Giordana, viene richiesto soprattutto al cinema: è il direttore di banca ne Il caimano (2006) di Nanni Moretti ma si mette alla prova anche con un ruolo comico ne Il 7 e l'8 (2006) con il duo Ficarra e Picone. Continua su questo filone con Ma l'amore...sì (2006) e con il giallo The Listening - In ascolto (2006) di Giacomo Martelli.

Il successo con la fiction televisiva
Il ritorno al piccolo schermo è segnato dalla fiction La contessa di Castiglione (2006), seguita dalla mini-serie Butta la luna (2006), dal tragico Nassiryia - Per non dimenticare (2007) e L'amore e la guerra (2007) con Martina Stella e Daniele Liotti. Nel 2007 veste i panni di Giovanni Falcone nella serie Il capo dei capi, finora l'interpretazione più intensa della carriera. È poi il marito di Lunetta Savino, vittima dei ricatti del pizzo, ne Il coraggio di Angela (2007), dopodichè partecipa a Don Zeno. L'uomo di Nomadelfia seguito dal sequel Butta la luna 2 (2009).

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2014), 100 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati