Fino all'osso

Film 2017 | Drammatico 107 min.

Regia di Marti Noxon. Un film con Lily Collins, Keanu Reeves, Liana Liberato, Alanna Ubach, Carrie Preston. Cast completo Titolo originale: To the Bone. Genere Drammatico - USA, 2017, durata 107 minuti.

Condividi

Aggiungi Fino all'osso tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una giovane donna è stretta nella morsa dell'anoressia. Dopo un periodo devastante di malattia, incontra un medico che la sfida ad affrontare la sua condizione con un metodo non convenzionale.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Una dura lotta contro l'anoressia.

Ellen è una ventenne ribelle, da tempo malata per una grave forma di anoressia. Ha trascorso la parte migliore della sua adolescenza entrando e uscendo da numerosi programmi di recupero, solo per ritrovarsi ogni volta con diversi chili in meno. Determinata a trovare una soluzione, la sua famiglia accetta di mandarla in una casa famiglia guidata da un medico non tradizionale.

La comunità di Los Angeles in cui Ellen viene spedita è chiamata Threshold (ossia "soglia") ed è diretta dal Dr. William Beckham, interpretato da Keanu Reeves.

Ellen accetta di trascorrere a Threshold almeno sei settimane, anche se non ha un buon rapporto con gli altri pazienti, che includono una donna incinta che rischia di perdere il figlio, una ragazza in condizioni così critiche da essere stata intubata e nutrita forzatamente, e Luke, un ballerino di Londra che dopo un infortunio al ginocchio ha dovuto rinunciare alla sua carriera.

Sorpresa dalle insolite regole e affascinata dagli altri pazienti, Ellen scoprirà con fatica come affrontare la sua dipendenza, nel tentativo innanzitutto di accettarsi per come è al fine di avere una possibilità contro i suoi demoni.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 21 luglio 2017
gianleo67

L'ultima spiaggia per Ellen, ventenne anoressica dallo spiccato talento artistico a dalla situazione familiare disastrata, sembra l'hospice di accoglienza gestito da un eccentrico ed originale terapista. La frequentazione con ragazzi che condividono i suoi stessi problemi però, rischia di acuire il suoi sensi di colpa ed il suo già precario stato fisico.

NEWS
NETFLIX
sabato 5 agosto 2017
Andrea Fornasiero

Netflix presenta cinque nuove esclusive internazionali, tra film prodotti dalla piattaforma e altri solo distribuiti, tutti uniti dall'egida di successo "Netflix Original" e così continua a consolidare la sua offerta di film sotto le insegne del "nuovo cinema mondiale in streaming". L'offerta spazia da un titolo di impegno civile come Fino all'osso con Keanu Reeves e Lily Collins sul tema dell'anoressia, al più disimpegnato thriller per teenager The Babysitter diretto da McG. C'è poi l'action disperato di Message from the King (disponibile dal 4 agosto) con Chadwick "Black Panther" Boseman firmato dal regista belga Fabrice du Welz e non mancano le occasioni per ridere: la commedia romantica L'incredibile Jessica James e la folle storia di rapimenti concordati Take Me, con la star di Orange Is the New Black Taylor Schilling.

Avevo fatto un paio di film con donne protagoniste [Jane Got a Gun e Insurgent] e da lì mi sono spostato a scrivere antagoniste femminili. Cerco di stare attento alla linea sottile che divide una donna cattiva come personaggio da una donna cattiva come ritratto misogino. Sono stanco di vedere grandi attrici che interpretano semplici interessi amorosi. Credo che in questi anni ci siano stati molti ruoli femminili forti, ma ci sono ancora parti che vengono assegnate agli uomini e non alle donne, alcuni archetipi, come i villain.

The Babysitter Un ragazzino di dodici anni una sera decide di spiare la propria babysitter e le cose prendono una brutta piega. Prima che la notte sia finita, imparerà una lezione sulla vita, l'amore e l'omicidio. The Babysitter è tratto da una sceneggiatura originale di Brian Duffield, che fu inclusa nella Black List del 2014, ossia l'elenco dei migliori script non ancora prodotti di Hollywood. Avevo fatto un paio di film con donne protagoniste [Jane Got a Gun e Insurgent] e da lì mi sono spostato a scrivere antagoniste femminili. Cerco di stare attento alla linea sottile che divide una donna cattiva come personaggio da una donna cattiva come ritratto misogino. Sono stanco di vedere grandi attrici che interpretano semplici interessi amorosi. Credo che in questi anni ci siano stati molti ruoli femminili forti, ma ci sono ancora parti che vengono assegnate agli uomini e non alle donne, alcuni archetipi, come i villain. Brian Duffield Il film è diretto da McG, che come regista è di solito associato a produzioni ad alto budget, magari comico-action come Charlie's Angels magari post-apocalittiche come Terminator: Salvation. Il suo ultimo film risale al 2014, Three Days to Kill, un relativo insuccesso con Kevin Costner, e da allora McG ha diretto soprattutto per la Tv dove anche come produttore non ha mai evitato produzioni dal taglio teen. La sua è dunque una scelta appropriata, così come è azzeccato il cast, a partire da Bella Thorne, recentemente vista proprio su Netflix in You Get Me. Hanno inoltre una parte Robbie Amell, il fratello del protagonista di Arrow che ha avuto un ruolo ricorrente in The Flash, e Hana Mae Lee, lanciata da Pitch Perfect 2 e qui nei panni di una villain.

NETFLIX
venerdì 14 luglio 2017
Andrea Fornasiero

Ellen è una giovane anoressica, già passata per quattro centri di cura. Il suo quinto tentativo avviene in una comunità a Los Angeles chiamata Threshold (ossia "soglia") diretta dal Dr. William Beckham. Ellen accetta di trascorrere qui almeno sei settimane, anche se non ha un buon rapporto con gli altri pazienti, che includono una donna incinta che rischia di perdere il figlio, una ragazza in condizioni così critiche da essere stata intubata e nutrita forzatamente, e Luke, un ballerino di Londra che dopo un infortunio al ginocchio ha dovuto rinunciare alla sua carriera.

Mi piace come il tema viene affrontato nella struttura di recupero, dove da una parte si rispetta la privacy e dall'altra c'è il supporto del gruppo. È come una sorta di orbita intorno a Ellen, dove comunque ognuno affronta anche le proprie difficoltà. Credo ci sia davvero grande compassione in questo film.

Fuori dalla comunità c'è poi la famiglia di Ellen a incoraggiare la ragazza con la matrigna, la sorellastra e la madre biologica, che si è dichiarata lesbica. In ultima analisi però è solo Ellen che può trovare in se stessa la forza di superare la propria condizione.

Frasi
Sei bellissima, te ne rendi conto?
Una frase di Luke (Alex Sharp)
dal film Fino all'osso
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati