Il matrimonio del mio migliore amico

Film 1997 | Commedia, 105 min.

Regia di P.J. Hogan. Un film Da vedere 1997 con Julia Roberts, Dermot Mulroney, Cameron Diaz, Rupert Everett, Philip Bosco, M. Emmet Walsh. Cast completo Titolo originale: My best friend's wedding. Genere Commedia, - USA, 1997, durata 105 minuti. Uscita cinema venerdì 19 dicembre 1997 distribuito da Sony Pictures Italia. - MYmonetro 3,17 su 3 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il matrimonio del mio migliore amico tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 14 ottobre 2010

Julianne si sente annunciare dal suo grande amico "mi sposo". Si accorge di essere gelosa, di soffrire. Dunque cercherà in tutti i modi di impedire le... Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 3 candidature a Golden Globes, In Italia al Box Office Il matrimonio del mio migliore amico ha incassato 12 milioni di euro .

Il matrimonio del mio migliore amico è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,17/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA
PUBBLICO 3,34
CONSIGLIATO SÌ
Nel tentativo di rovinare un matrimonio, Julia Roberts e Rupert Everett avvalorano un nuovo tipo di commedia romantica.
Recensione di Edoardo Becattini
Recensione di Edoardo Becattini

Julianne è una critica culinaria indipendente e determinata. Una sera, mentre si trova a cena con il suo editore George, riceve un messaggio piuttosto concitato da parte di Michael, vecchia fiamma divenuta nel tempo il suo migliore amico. Julianne rievoca con George una serata romantica e appassionata di molti anni prima in cui Michael le promise che se entrambi fossero arrivati single ai 28 anni si sarebbero sposati fra di loro. Ora che al compleanno mancano poche settimane, Julianne si rende conto di aver sempre amato Michael e si convince che la chiamata potrebbe realmente nascondere la fatidica proposta. Ma quando riesce a mettersi in contatto con lui la realtà è ben diversa: Michael ha conosciuto una bionda ventenne di Chicago e sta per sposarsi con lei di lì a pochi giorni. A Julianne restano solo pochi giorni per far capire al migliore amico di essere la ragazza giusta per lui.
La commedia americana ha sempre mostrato più interesse nei divorzi che nei matrimoni. Se le separazioni legali dai vincoli degli affetti costituivano lo spunto per raccontare con ironia la modernità della battaglia dei sessi, confetti e fiori d'arancio sono invece quasi sempre rimasti fuori campo, celati dentro al tradizionale "e vissero felici e contenti" o dietro la parola "fine" scritta a caratteri cubitali.
Nel film dell'australiano P.J. Hogan (in secondo sposalizio dopo il più amaro Le nozze di Muriel), il matrimonio è invece la porta d'ingresso al percorso di discesa nel baratro della gelosia compiuto dalla protagonista Julianne. Percorso che non intende affrontare la pressione del più obbligato fra i sacramenti sulla vita dei quasi trentenni come in Quattro matrimoni e un funerale, ma, più semplicemente, renderci complici dell'umana meschinità e dei veleni di un personaggio femminile intenzionato a rovinare le nozze del migliore amico. La difficoltà sta nel raccontare il progredire dei colpi sempre più bassi e illeciti di Julia Roberts (che agli occhi del pubblico americano è ancora la Cenerentola di Pretty Woman), restando dentro ai confini della commedia romantica, senza concedersi incursioni nei regimi della farsa o del grottesco. Scelta due volte saggia, da una parte perché consente di mantenere l'identificazione dello spettatore nel personaggio anche quando questo si rivela apertamente come l'unica figura negativa della storia, dall'altra perché gioca su desideri e situazioni piuttosto comuni negli intimi rapporti di amicizia: l'invidia e la presunzione di sapere cosa sia meglio per l'altro/a.
Oltre a questo, il film ha anche altri punti di forza: la capacità di mantenere costante il proprio registro brillante (anche laddove nella storia si affacciano iperboli e cliché) e un Rupert Everett all'apice delle sue capacità di commediante. Il personaggio di George che gravita in maniera satellitare attorno al ménage-à-trois dei protagonisti rilancia la verve della commedia ad ogni suo passaggio. Perfettamente in parte nel ruolo di un editore gay saggio, raffinato e istrione, Everett riesce ad elevare il senso della linea comica sostanzialmente riservata ai caratteristi comprimari delle commedie romantiche e a farsi parte integrante del film, tanto da meritare l'onore di un'entrata in scena conclusiva che riscrive le regole dell'happy ending tradizionale.

Sei d'accordo con Edoardo Becattini?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Quando viene a sapere che il suo amico Michael (Mulroney), nove anni prima suo fidanzato, sta per sposare la ricca e ingenua Kimmy, Julianne cerca, con la complicità del gay George, suo confidente, di scombinargli il matrimonio. Scritta con Ronald Bass - che l'ha anche prodotta in coppia con Jerry Zucker - è una commedia con un palese modello - le scoppiettanti screwball comedies di Hawks e di Cukor - di cui riesce a recuperare l'energia, il dinamismo, il predominio femminile nel gioco delle parti, ma con qualche originale cambiamento come la contrapposizione tra l'ereditiera (Diaz) solare e tenera e la rampante professionista (la Roberts fa il critico gastronomico) che non è priva di perfidia e la funzione del personaggio gay (un eccellente Everett). Non perdere i titoli di testa in rosa sulle note di "Wishin' and Hopin'" di Dusty Springfield e l'esilarante e corale "recitar cantando" di "I Say a Little Prayer" di Burt Bacharach. Qualche goccia di rosolio sentimentale nel finale.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
IL MATRIMONIO DEL MIO MIGLIORE AMICO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
NOW
Google Play

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
€9,99 -
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 20 aprile 2011
Chiara C.

Commedia americana brillante. Il tema non è nuovo: la migliore amica che si innamora del migliore amico, ma proprio nel momento in cui lo capisce lui le dice che si sposa, ma con un'altra. Che conosce da due settimane. Riuscirà a sventare il matrimonio e a (ri?)conquistare il suo uomo? Una Julia Roberts eccezionale, vivace e leggera, unita allo sprint comico incredibile di Rupert [...] Vai alla recensione »

martedì 2 agosto 2011
Fiffa89

George: Michael insegue Kim? Jules: Si. George: E tu insegui Michael? Jules: Si. George: E chi insegue te? Con questo significativo dialogo tra George (Rupert Everett) e Jules (Julia Roberts) è stata costruita la morale di questa simpaticissima commedia. Un bel giorno Jules riceve la telefonata del suo ex fidanzato che la invita al suo imminente matrimonio; convinta che lui sia "di [...] Vai alla recensione »

domenica 19 giugno 2022
paolp78

Hollywood ha sempre saputo costruire commedie sentimentali di successo attenendosi scrupolosamente ad alcune regole: assegnare le parti principali ad attori celebri ed amati, scegliere come protagonisti dei personaggi che catturino la simpatia del pubblico, inserire nella storia varie vicissitudini che rendano incerto l’epilogo, ma poi chiudere sempre la pellicola dando agli settatori quel lieto [...] Vai alla recensione »

domenica 23 agosto 2015
spartacus1952

Julia Roberts è molto, molto brava ma da sola non basta a sostenere il film. Peccato perchè la trama è buona, ma a rovinare tutto è l'attore principale (l'amico) che ha un viso insignificante e proprio non sa recitare (ma chi lo ha messo lì?) mentre Cameron Diaz non è all'altezza come in altri film (forse perchè la sua parte è troppo frivola e non le dà modo di approfondire il suo personaggio).

domenica 1 aprile 2012
Vannysax

Direi perfetto bellissima interpretazione e molto realistico direi..

venerdì 17 luglio 2009
marezia

Sarebbe ottimo se il palinsesto Mediaset non ce lo rifilasse OGNI ANNO, estate dopo estate. Che palle! Ci ha scocciato, meglio un film di Totò.

Frasi
Kimmy: Si lo ho baciato ma ho perso…lui non ama me ama te… Julianne: Kimmy ho ben poche cose di cui essere felice in questi giorni ma vorrei accompagnarti io all'altare dove tu sposerai l'uomo dei nostri sogni perché è te che lui vuole sposare.
Una frase di Julianne Potter (Julia Roberts)
dal film Il matrimonio del mio migliore amico - a cura di Giorgia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Con i suoi titoli di testa dal tono scherzoso-confettoso che richiamano le commedie sentimentali degli anni Cinquanta, Il matrimonio del mio migliore amico dell’australiano Phiip J. Hogan, approdato a Los Angeles sul successo di Le nozze di Muriel, gioca la prima delle sue carte buone; la seconda arriva a metà e un’altra nel finale. Sono una sorta di tre piccoli film molto divertenti in un film che [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
giovedì 9 aprile 2009
Lisa Meacci

Duplicity di una spia Uno dei personaggi della nostra settimana cinematografica è proprio lei, Julia Roberts, la stangona di Hollywood che ben rientra tra la categoria delle attrici più famose, e più pagate, al mondo.

RECENSIONI MYMOVIES
PUBBLICO
RASSEGNA STAMPA
SHOWTIME
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati