Lazzaro Felice

Un film di Alice Rohrwacher. Con Adriano Tardiolo, Alba Rohrwacher, Tommaso Ragno, Luca Chikovani, Agnese Graziani.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 130 min. - Italia 2018. - 01 Distribution uscita giovedì 31 maggio 2018. MYMONETRO Lazzaro Felice * * * - - valutazione media: 3,18 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

FOCUS | Alice Rohrwacher costruisce un'opera spiazzante, grazie anche al sapiente uso dell'ironia.

La fine del sacro nella nostra cultura?

domenica 3 giugno 2018 - Roy Menarini

Lazzaro felice: la fine del sacro nella nostra cultura? Non sarà Lazzaro felice (guarda la video recensione) a ricomporre la faglia che permane tra grande pubblico e cinema d'autore, o tra sostenitori del nuovo realismo e critici che vorrebbero film più attenti al gusto degli spettatori. Nulla di male, Alice Rohrwacher difende orgogliosamente il proprio linguaggio, e non rimane certo inascoltata, visti i premi che continua a mietere e la recente Palma per la miglior sceneggiatura ottenuta a Cannes 2018. Certo, rimane qualche perplessità di fronte a scelte così divaganti e talvolta a rischio di pamphlet contro la contemporaneità, da cui pare essere attraversato Lazzaro felice, ma poi le intuizioni che spiazzano ogni volta mettono al riparo l'opera dalle cadute più vistose, anche grazie a un uso molto sapiente dell'ironia e talvolta del comico.

   

NEWS | La Marchesa Alfonsina De Luna è la protagonista di una storia di soprusi, ingiustizie e tirannia.

Il tragico fatto di cronaca che ha ispirato il film

mercoledì 30 maggio 2018 - Francesca Ferri

Lazzaro felice, la realtà oltre la favola: il tragico fatto di cronaca che ha ispirato il film Oltre la favola, una storia vera di soprusi, ingiustizie e tirannia. Lazzaro Felice di Alice Rohrwacher, premiato al Festival di Cannes con la Palma d'oro per la Miglior Sceneggiatura, viaggia indietro nel tempo, sfogliando le pagine della storia, per raccontare il mondo contadino visto attraverso gli occhi del ventenne Lazzaro, nella profonda spaccatura che la fine della mezzadria gli ha inflitto. La regista di Corpo Celeste e Le Meraviglie presenta la sua ultima opera come "un manifesto politico sulla storia degli ultimi cinquant'anni d'Italia".

   

VIDEO RECENSIONE | Un cinema libero, destrutturante, girovago. Un cinema che merita di essere seguito. Recensione di Paola Casella, legge Roberta Azzarone.

La video recensione

lunedì 28 maggio 2018 - A cura della redazione

Lazzaro Felice, la video recensione La Marchesa Alfonsina de Luna possiede una piantagione di tabacco e 54 schiavi che sopravvivono sui suoi terreni in catapecchie fatiscenti. In quella comunità si muove Lazzaro, un ragazzo profondamente buono che non sa neppure di chi è figlio ma è comunque grato di stare al mondo. Ma qual è il posto della bontà fra gli uomini? Alla sua terza regia Alice Rohrwacher fa intraprendere al suo protagonista un cammino che è anche il proprio, all'interno di un cinema che deve molto a Olmi e Zavattini ma continua a spingersi oltre, lungo un terreno che si modifica continuamente.

   

NEWS | Dal film della Rohrwacher a La truffa dei Logan, ecco i commenti più belli degli utenti di MYmovies.it sui film in sala.

Aria fresca, pura, sana»

lunedì 4 giugno 2018 - Francesca Ferri

«Lazzaro felice, aria fresca, pura, sana» "Chi va a vedere Lazzaro felice, è attirato non solo dal riconoscimento di Cannes, ma anche dalla dichiarazione della regista-sceneggiatrice Alice Rohrwacher. È un film, dichiara la Rorhrwacher, che racconta "la santità dello stare al mondo e di non pensare al male di nessuno, ma semplicemente credere negli altri esseri umani". Di questi tempi, il messaggio appare come una boccata di ossigeno: aria fresca, pura, sana. Si vorrebbe, inconsciamente, il trionfo della bontà sullo schifo, con dimostrazione che essa produce felicità, per uscirne confortati, più fiduciosi nell'umanità" (leggi tutto).

FOCUS | In occasione dell'uscita in sala di Lazzaro felice, premiato al Festival di Cannes, il punto sui nostri autori: vivi, vegeti e più forti che mai.

Alzati e cammina

venerdì 1 giugno 2018 - Claudia Catalli

Cinema italiano, alzati e cammina In tempi in cui gli slogan vanno di moda si sente troppo spesso ripetere il tetro ritornello sulla crisi del cinema italiano, che ogni tanto danno per spacciato. È venuto il momento di dirlo: il cinema italiano gode di ottima salute. A livello artistico è innegabile, tanto che i nostri autori con le loro storie libere, personali e anticonvenzionali stanno tornando ad avere attenzione assoluta a livello mondiale. L'ultimo Festival di Cannes lo ha dimostrato: tre film italiani sono stati premiati (Dogman (guarda la video recensione) con la Palma a Marcello Fonte, Lazzaro Felice (guarda la video recensione) come miglior sceneggiatura e il gioiello La strada dei Samouni come miglior documentario), per non parlare della cerimonia attraversata da calorosi applausi ai nostri interpreti, dal divo Roberto Benigni alla provocatoria Asia Argento.

PREMI | La cerimonia di premiazione in programma al Teatro Antico di Taormina sabato 30 giugno.

In pole position sorrentino, garrone e guadagnino

mercoledì 30 maggio 2018 - a cura della redazione

Nastri d'Argento 2018, in pole position Sorrentino, Garrone e Guadagnino Nastri 'grandi firme' con una decina di registi in primo piano e una sfida 'a sette' per regia e commedie. In pole position per il miglior film: Loro 1 (guarda la video recensione) e 2 (guarda la video recensione) di Paolo Sorrentino, Dogman (guarda la video recensione) di Matteo Garrone, Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) di Luca Guadagnino, Lazzaro Felice (guarda la video recensione) di Alice Rohrwacher e A Ciambra di Jonas Carpignano. Queste solo alcune candidature della 72/ma edizione dei Nastri d'Argento, premio del Sindacato Giornalisti Cinematografici.

   

NEWS | Dalle new entry al grande classico di Kubrick, ecco tutte le uscite della settimana.

Arriva e torna 2001: odissea nello spazio

mercoledì 30 maggio 2018 - Francesca Ferri

Uscite del weekend: arriva Lazzaro felice e torna 2001: Odissea nello spazio Maggio si conclude con l'attesissimo Lazzaro felice (guarda la video recensione) e giugno si apre con il ritorno del classico 2001: Odissea nello spazio. Se volete scoprire il film che ha vinto la Palma d'oro per la miglior sceneggiatura al Festival di Cannes, lasciatevi sorprendere dall'opera di Alice Rohrwacher sulla storia della grande amicizia tra Lazzaro e Tancredi. "Un cinema libero, destrutturante, girovago. Un cinema che merita di essere seguito" (Paola Casella). Sempre dalla recente Croisette, dove è stata presentata in anteprima mondiale, arriva la pellicola originale in 70mm di 2001: Odissea nello Spazio in occasione dei 50 anni del capolavoro di Stanley Kubrick.

   

NEWS | L'acquisizione dei due titoli è l'ultimo capitolo della Guerra Fredda tra la Internet TV e il Festival.

Premi a cannes acquisiti da netflix

mercoledì 23 maggio 2018 - Francesca Ferri

Lazzaro Felice e Girl, premi a Cannes acquisiti da Netflix Continua la Guerra Fredda tra Netflix e il festival di Cannes per chi deve avere l'ultima parola. "Tutti i film della competizione devono essere aperti alla distribuzione in sala", il delegato generale del festival di Cannes, Thierry Frémaux, sembrava deciso di fronte alla platea di giornalisti alla conferenza stampa dello scorso aprile. Eppure a festività appena cominciate, abbiamo saputo che Le livre d'image di Jean-Luc Godard sarebbe stato diffuso su Arte, e a conclusione del festival Netflix ha acquistato due dei film premiati, Girl di Lukas Dhont, vincitore della Caméra D'or e Lazzaro felice di Alice Rohrwacher, Miglior Sceneggiatura.

   

GALLERY | Alice Rohrwacher conquista il premio per la miglior sceneggiatura. Marcello Fonte di Dogman miglior attore. Palma d'Oro a Kore'eda Hirokazu per Shoplifters.

L'italia trionfa

sabato 19 maggio 2018 - a cura della redazione

Cannes 71, l'Italia trionfa L'Italia trionfa. Alice Rohrwacher riceve il premio come miglior sceneggiatura per il suo Lazzaro felice, mentre Marcello Fonte vince come miglior attore per la sua interpretazione in Dogman (guarda la video recensione) di Matteo Garrone. Un successo per i due film italiani in concorso. La Palma d'Oro è andata invece a Kore'eda Hirokazu con il suo film poetico Shoplifters. Nadine Labaki conquista il premio della Giuria per il suo Capharnaum mentre il Gran Premio della Giuria va a Blackkklansman di Spike Lee.

   

GALLERY | Alice Rohrwacher conquista il premio per la miglior sceneggiatura. Marcello Fonte di Dogman miglior attore. Palma d'Oro a Kore'eda Hirokazu per Shoplifters.

L'italia trionfa

sabato 19 maggio 2018 - a cura della redazione

Cannes 71, l'Italia trionfa L'Italia trionfa. Alice Rohrwacher riceve il premio come miglior sceneggiatura per il suo Lazzaro felice, mentre Marcello Fonte vince come miglior attore per la sua interpretazione in Dogman (guarda la video recensione) di Matteo Garrone. Un successo per i due film italiani in concorso. La Palma d'Oro è andata invece a Kore'eda Hirokazu con il suo film poetico Shoplifters. Nadine Labaki conquista il premio della Giuria per il suo Capharnaum mentre il Gran Premio della Giuria va a Blackkklansman di Spike Lee.

   

GALLERY | Lazzaro felice conquista il pubblico del Grand Théatre Lumìère. Oggi grande attesa per Blackkklansman e The House that Jack Built.

Applausi commossi per alice rohrwacher

lunedì 14 maggio 2018 - a cura della redazione

Cannes 2018, applausi commossi per Alice Rohrwacher Alice Rohrwacher è tornata al Festival di Cannes a quattro anni da Le meraviglie. Il suo film Lazzaro felice ha ricevuto molti applausi facendo commuovere tutti i giovani protagonisti, presenti per la prima volta alla kermesse. Buona accoglienza anche per il documentario Papa Francesco - Un uomo di parola di Wim Wenders dedicato al pontefice. Oggi invece è il giorno di Spike Lee che presenterà in concorso il suo Blackkklansman dedicato ad un poliziotto afro-americano che riuscì a entrare a far parte del Ku Klux Klan.

   

GALLERY | 82 donne hanno sfilato sulla Montée des Marches per il red carpet di Les Filles du Soleil di Eva Husson.

Le donne in marcia per la parità

domenica 13 maggio 2018 - a cura della redazione

Cannes 2018, le donne in marcia per la parità Mentre la Francia si sveglia con la tragica notizia dell'attacco terroristico di ieri sera a Parigi, al Festival di Cannes continua lo spettacolo, che quest'anno è lo spettacolo delle donne. La prima edizione del Festival del dopo scandalo Weinstein sta dando un segno forte di svolta, ad esempio con il film proiettato ieri Les Filles du Soleil di Eva Husson, con Emmanuelle Bercot e Golshifteh Farahani, un film femminista sul battaglione di soldatesse curde sopravvissute a violenze e diventate guerriere.

   

CANNES FILM FESTIVAL | Un appuntamento imprescindibile per chi ama il cinema. Stasera l'apertura con Penelope Cruz e Javier Bardem, i protagonisti di Everybody Knows di Ashgar Farhadi.

Attese e promesse della 71a edizione

martedì 8 maggio 2018 - Marzia Gandolfi

Festival di Cannes, attese e promesse della 71a edizione Difficile quest'anno fare pronostici dopo i cambiamenti annunciati da Thierry Frémaux nella conferenza stampa del 12 aprile: la varietà dei Paesi invitati (una dozzina), i nuovi arrivi in competizione (otto), l'assenza dei precedenti vincitori per l'insoddisfazione dei selezionatori o per la strategia commerciale dei produttori (Jacques Audiard, Mike Leigh) e naturalmente la presenza istituzionale e irrinunciabile di Jean-Luc Godard (Le livre d'image), che ha ispirato la radiosa locandina ufficiale.

CANNES FILM FESTIVAL | Presentato il programma della 71esima edizione del Festival, un'edizione nel segno della disciplina e dell'eleganza. In corsa anche Valeria Golino, nella sezione Un certain regard con Euphoria.

Due italiani in concorso a cannes 2018

giovedì 12 aprile 2018 - Marzia Gandolfi

Garrone e Rohrwacher: due italiani in Concorso a Cannes 2018 In un'intervista rilasciata un mese fa al bimestrale "Le Film français", Thierry Frémaux, delegato generale del Festival di Cannes, aveva anticipato alcune modifiche rilevanti al calendario e al regolamento. I giornalisti accreditati vedranno i film in competizione contemporaneamente, o addirittura dopo, gli spettatori e il cast del film presente alla proiezione di gala. Ai festivalieri, invitati alle proiezioni della sala Lumière, a cui si accede dalla celebre montée de marches, l'ascensione più celebre dopo quella cristiana, sarà invece severamente proibito immortale il momento con un selfie, per non intralciare il flusso di ingresso.

Lazzaro Felice | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | vanessa zarastro
  2° | no_data
  3° | francescameneghetti
  4° | francescameneghetti
  5° | maumauroma
  6° | loland10
  7° | giovannaalati
  8° | elenabrogliatto
  9° | 139pp
10° | flyanto
11° | iconologo
12° | doctorcinema
13° | aurash
14° | giacomoricci
15° | maurizio.meres
16° | lbavassano
17° | markwillis
Rassegna stampa
Lee Marshall
Nastri d'Argento (3)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
Uscita nelle sale
giovedì 31 maggio 2018
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 2 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Liguria
  1 | Lombardia
  1 | Marche
  1 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità