MYmovies.it
Advertisement
End of Justice, spiazzante thriller legale senza vincitori né vinti

Nella scelta del Cinema di Sky, Denzel Washington interpreta un avvocato alle prese con inattesi dilemmi morali. Anche in 4k HDR con Sky Q.
di Alessandro Buttitta

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Denzel Washington (Denzel Hayes Washington Jr.) (64 anni) 28 dicembre 1954, Mount Vernon (New York - USA) - Capricorno. Interpreta Roman J. Israel nel film di Dan Gilroy End of Justice - Nessuno è Innocente.
venerdì 18 gennaio 2019 - Sky

Roman J. Israel è un avvocato antipatico, scontroso, per nulla conciliante. Vive di un passato che ha preso troppa polvere. Un tempo, quando le battaglie venivano combattute in primo luogo sul piano ideale e valoriale, è stato uno degli attivisti più determinati e determinanti nella lotta per i diritti civili degli afroamericani. Ora, in un'America decisamente diversa, tutta votata al successo, in un paese che ha sacrificato ogni scrupolo morale sull'altare del profitto, si trova in difficoltà. Inadatto alle regole della convivenza civile, non riesce a comprendere come si sta al mondo, come ci si rapporta in una società che corre veloce, che ha uno sguardo superficiale su ogni argomento.

A Los Angeles il pressapochismo regna sovrano e Roman J. Israel capisce di essere un individuo anacronistico. Lo comprende bene quando lascia il piccolo ma rispettabile studio legale in cui ha lavorato per tanti anni per seguire George Pierce, rampante avvocato che ha deciso di affrontare le infinite strade della legge più per ambizione che per vocazione.
Alessandro Buttitta

Per Roman, insensibile per un'intera esistenza ai richiami di natura economica, è un cambio di prospettiva enorme. Difatti, da uomo tutto d'un pezzo, incapace di scendere a compromessi, si ritrova a gestire casi che scuotono i suoi incrollabili principi. La situazione cambia drasticamente quando tradisce il codice deontologico su cui ha giurato assoluta fedeltà. L'insano gesto, compiuto per ottenere dei vantaggi personali, lo conduce all'interno di un gioco pericoloso di cui non conosce le regole.


CONTINUA A LEGGERE
In foto una scena del film End of Justice.
In foto una scena del film End of Justice.
In foto una scena del film End of Justice.

Tra le prime visioni di Sky Cinema, anche in 4k HDR con Sky Q, End of Justice (titolo originale: Roman J. Israel, Esq.) è uno dei film più spiazzanti e rudi degli ultimi dodici mesi. Sceglie un protagonista forte, lo mette al centro della scena e ne mostra esemplarmente contraddizioni, insofferenze e ambiguità. È un thriller legale senza eroi in cui nessuno si può dichiarare innocente o esente da colpe; è un film basata su contrasti che diventano dilemmi, su dilemmi che si trasformano in tortuosi problemi senza via d'uscita. Opera che rinuncia programmaticamente a scorciatoie e sotterfugi morali, End of Justice pone implicitamente domande alle quali si può rispondere unicamente davanti a uno specchio.

Chi indossa la maschera di Roman, dandogli nevrosi e ossessioni in egual misura, è Denzel Washington, qui artefice di una delle prove più convincenti della sua ricchissima carriera. Non è un caso che, grazie a questo ruolo, ha ottenuto una candidatura come migliore attore protagonista nell'ultima edizione dei premi Oscar. La vittoria gli è sfuggita a favore di Gary Oldman, impressionante negli scomodi panni di Winston Churchill ne L'ora più buia di Joe Wright. Nel cast di End of Justice ci sono altri interpreti di rilievo, a partire da un impeccabile Colin Farrell.

Il film, perentorio e ruvido come pochi nel panorama cinematografico contemporaneo, è diretto da Dan Gilroy, sceneggiatore di indubbio talento che ha dimostrato di saper dirigere la macchina da presa e non solo nel notevolissimo Lo sciacallo - The Nightcrawler. In questa sua seconda opera da regista, potendo contare anche su un Denzel Washington in stato di grazia, conferma quanto di buono è stato detto sul suo conto. In End of Justice tratteggia e delinea un protagonista eccentrico, intransigente fino alla radicalizzazione, costretto dalle contingenze della vita a mettersi in discussione. Riesce soprattutto, al netto di qualche dialogo di troppo, a evidenziare le contraddizioni di un uomo problematico, stanco di mantenere fede ai propri ideali di giustizia in un mondo che non crede minimamente nel valore della legge.


SCOPRI LA PROGRAMMAZIONE SKY
news correlate

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati