Mal di pietre

Film 2016 | Drammatico +13 116 min.

Titolo originaleMal de pierres
Anno2016
GenereDrammatico
ProduzioneFrancia
Durata116 minuti
Regia diNicole Garcia
AttoriMarion Cotillard, Louis Garrel, Alex Brendemühl, Brigitte Roüan, Victoire Du Bois Aloïse Sauvage, Daniel Para, Sören Rochefort, Camilo Acosta Mendoza.
Uscitagiovedì 13 aprile 2017
TagDa vedere 2016
DistribuzioneGood Films
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,03 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Nicole Garcia. Un film Da vedere 2016 con Marion Cotillard, Louis Garrel, Alex Brendemühl, Brigitte Roüan, Victoire Du Bois. Cast completo Titolo originale: Mal de pierres. Genere Drammatico - Francia, 2016, durata 116 minuti. Uscita cinema giovedì 13 aprile 2017 distribuito da Good Films. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,03 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Mal di pietre
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una donna è costretta a instaurare una relazione con un uomo che non ama. Un giorno incontra l'amore vero e progetta una fuga. Il film ha ottenuto 8 candidature a Cesar. In Italia al Box Office Mal di pietre ha incassato 129 mila euro .

Consigliato sì!
3,03/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,83
PUBBLICO 3,25
CONSIGLIATO SÌ
Un'opera che evita il rischio del mélo entrando nell'intimo dei personaggi e portando la storia a un livello superiore.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 16 maggio 2016
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 16 maggio 2016

Anni Cinquanta. Gabrielle vive in un piccolo paese nel sud della Francia. Vedendola presa da passioni che ritengono sconvenienti i genitori la fanno sposare con José, un gentile e onesto contadino spagnolo, sperando che questo la induca a comportarsi come si vorrebbe. Quando però si ritrova affetta da calcoli renali e viene inviata in una casa di cura sulle Alpi incontra un ufficiale che ha combattuto in Indocina e se ne innamora. Da quel momento il suo pensiero e i suoi sentimenti sono rivolti solo a lui. Saranno le situazioni della vita a decidere cosa ne sarà del suo desiderio.

Nicole Garcia ha deciso di adattare il romanzo di Milena Agus attratta, per sua stessa dichiarazione, dall'idea di quello che può essere il destino di una donna.

Si può sicuramente affermare che senza la presenza di Marion Cotillard nel ruolo di Gabrielle e quella di Alex Brendemùhl al suo fianco nei panni del marito José il film avrebbe prestato il fianco a più di una critica negativa. Perché era sufficiente un piccolo falso nell'interpretazione e Gabrielle poteva trasformarsi in una ninfomane di paese da far sposare o da far internare in un (come si chiamavano allora) manicomio. Invece nel corpo e negli sguardi che Cotillard le regala si legge tutta la sofferenza interiore di una donna che, negli anni Cinquanta, attende quella liberazione femminile che seguirà solo nel decennio successivo e di cui ci viene data testimonianza nella situazione familiare della sorella.

Ma questo non è solo un film di una donna (regista) su una donna (personaggio e attrice) perché il ruolo del marito José viene trattato con pari attenzione e, si potrebbe quasi dire, tenerezza. Dinanzi alla domanda se abbia fatto la guerra lui risponderà che l'ha vista. Questa risposta vale su un piano storico per la Guerra Civile spagnola ma è anche applicabile al conflitto che ha visto scatenarsi nella sua compagna e al quale non ha voluto partecipare come belligerante geloso scegliendo piuttosto il ruolo di persona in grado di capire pur soffrendo. Questa capacità di entrare nell'intimo dei personaggi passando dalla pelle al pensiero salva il film anche dal rischio del mélo fine a se stesso portandolo a un livello decisamente superiore.

MAL DI PIETRE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 16 aprile 2017
FabioFeli

Provenza, Francia. Fine anni ’50. Gabrielle (Marion Cotillard) è una donna irrequieta; vive con la famiglia in una casa di campagna affacciata su sterminati campi di lavanda di proprietà dei suoi. Con questi non ha un buon rapporto: non siede a tavola con loro e mette un piatto sul mobile per mangiare frettolosamente. Scrive di sé, dei suoi desideri e pulsioni ad un giovane [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 aprile 2017
Zarar

Francia, anni Cinquanta. In un villaggio del Sud, tra campi di  lavanda, la giovane Gabrielle (Marion Cotillard)  focosa e sentimentale, frustrata da una madre anaffettiva e perciò ancora più estrema nelle sue pulsioni,  è presa da amour fou  per il maestro, sposato,  con moglie incinta  e perfettamente indifferente alle sue avances.

martedì 25 aprile 2017
vanessa zarastro

Se fosse una storia ottocentesca – ad esempio di Guy di Maupassant - si potrebbe sintetizzare le vicende narrate dal film come “la storia di un’isteria”, ma io preferisco pensare che rappresentino una metafora della condizione femminile. Mal di pietre è tratto dal libro di Milena Agus che parla proprio del destino di una donna sarda anticonformista che usa un linguaggio [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 aprile 2017
Flyanto

 Liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Milena Agus, "Mal di Pietre" racconta una storia tutta imperniata su un personaggio femminile (interpretato magnificamente da Marion Cotillard) che vive la propria esistenza fuori dai dettami e dalle regole in cui la maggior parte delle donne invece viveva negli anni '50. Per questo motivo la donna viene considerata nel suo provinciale [...] Vai alla recensione »

Frasi
- Perché non me l'hai mai detto? - Perché volevo che vivessi!
Dialogo tra Gabrielle Rabascal (Marion Cotillard) - José Rabascal (Alex Brendemühl)
dal film Mal di pietre - a cura di Rosemary Cerri
- Avete conosciuto mia figlia maggiore?
- Sì, è molto bella.
- ... è malata. Non è pazza, ha solo bisogno di un uomo!
Dialogo tra Adèle, la madre de Gabrielle (Brigitte Roüan) - José Rabascal (Alex Brendemühl)
dal film Mal di pietre - a cura di MYmovies.it
Volete sposarvi con me? Siete matto! Non vi amerò mai!
Una frase di Gabrielle Rabascal (Marion Cotillard)
dal film Mal di pietre - a cura di MYmovies.it
- Amore mio, il tuo corpo mi ha invaso. Non faccio che aspettare...
Gabrielle Rabascal (Marion Cotillard)
dal film Mal di pietre - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 13 aprile 2017
Roberto Nepoti
La Repubblica

L'origine è il romanzo omonimo della scrittrice sarda Milena Angus, però Nicole Garcia ne sposta l'azione nella campagna provenzale anni '50. Avendo dato prova di una sensualità imbarazzante per la famiglia, Gabrielle è costretta a sposare un brav'uomo che non ama. Quando i calcoli renali (il "mal di pietre") richiedono il suo ricovero in un sanatorio alpino, la donna si accende di passione per un [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 aprile 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Vibrante melò d'altri tempi, la storia di una passione, che sfiora spesso il ridicolo, ma conserva una sua dignità. Nel Sud della Francia, anni Cinquanta. È troppo spregiudicata la primogenita Gabrielle, così i genitori l'affibbiano al serio muratore spagnolo José. La ragazza soffre di calcoli renali e il marito la ricovera in una casa di cura sulle Alpi.

giovedì 13 aprile 2017
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Una donna e il suo destino. Che semplice non è se ella è nata nella Francia provinciale degli anni Cinquanta, con matrimonio e tutto il resto combinati da pater familias. Esemplare è dunque la vicenda della giovane Gabrielle, un po' ribelle alle regole e attratta dalle passioni forti, che viene sottoposta alla "procedura", suo malgrado. A salvarIa, almeno in parte, è "il mal di pietre", meglio noto [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 aprile 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Chi ha paura del melò? Curioso come le più iperboliche cine-esibizioni di sesso e violenza siano comunemente accette, mentre quando a colorare lo schermo è la fiamma della passione, tutti ad arricciare il naso. Vedi l'accoglienza freddina riservata lo scorso maggio a Cannes a Mal de Pierre di Nicole Garcia: a dispetto della luminosa incarnazione di Marion Cotillard, poca simpatia per Gabrielle, malata [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 aprile 2017
Mazzino Montinari
Il Manifesto

Perché Rue Commines 26 è così importante per Gabrielle, al punto da scendere dalla macchina abbandonando il marito e, soprattutto, il figlio che a breve si esibirà in un concorso per pianisti a Lione? Perché in quell'edificio forse abita ancora André Sauvage, un uomo che appartiene al passato di Gabrielle. E Mal di pietre, diretto da Nicole Garcia e tratto dal romanzo omonimo di Milena Agus, narra [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 aprile 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Del bel romanzo di Milena Agus (prima un successo in Francia, poi in Italia), trasposto dalla Sardegna rurale alla costa francese, resta, anche nei tempi drammatici, il destino non riconciliato di una donna che reagisce con la fuga dalla realtà ai condizionamenti di genitori di cultura retrogada e conservatrice (e si sente la risonanza ideale con un'attualità non proprio di emancipazione).

NEWS
TRAILER
mercoledì 8 marzo 2017
 

Gabrielle viene da un paesino del Sud della Francia, in un'epoca in cui il suo desiderio di trovare il vero amore è considerato scandaloso, se non perfino folle. Contro il suo volere, i genitori di Gabrielle la obbligano a sposare José, un onesto e amorevole [...]

POSTER
martedì 21 febbraio 2017
 

Anni Cinquanta. Gabrielle vive in un piccolo paese nel sud della Francia. Vedendola presa da passioni che ritengono sconvenienti i genitori la fanno sposare con José, un gentile e onesto contadino spagnolo, sperando che questo la induca a comportarsi [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati