Ma Ma - Tutto andrà bene

Film 2015 | Drammatico +13 111 min.

Titolo originaleMa Ma
Anno2015
GenereDrammatico
ProduzioneSpagna, Francia
Durata111 minuti
Regia diJulio Medem
AttoriPenelope Cruz, Luis Tosar, Asier Etxeandia, Teo Planell, Anna Jiménez, Elena Carranza Nicolás De Vicente, Virginia Ávila, Javier Martos, Anabel Maurín, Silvia Abascal, Alex Brendemühl.
Uscitagiovedì 16 giugno 2016
TagDa vedere 2015
DistribuzioneI Wonder Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,00 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Julio Medem. Un film Da vedere 2015 con Penelope Cruz, Luis Tosar, Asier Etxeandia, Teo Planell, Anna Jiménez, Elena Carranza. Cast completo Titolo originale: Ma Ma. Genere Drammatico - Spagna, Francia, 2015, durata 111 minuti. Uscita cinema giovedì 16 giugno 2016 distribuito da I Wonder Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,00 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ma Ma - Tutto andrà bene tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Quando le viene diagnosticato un tumore al seno, la vita di Magda cambia improvvisamente. Per fortuna con lei c'è Arturo, conosciuto per caso. In Italia al Box Office Ma Ma - Tutto andrà bene ha incassato 67,8 mila euro .

Ma Ma - Tutto andrà bene è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
3,00/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Penelope Cruz realizza una delle sue performance interpretative più cariche di dolce e sofferta umanità.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 13 giugno 2016
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 13 giugno 2016

Magda è una giovane madre di un ragazzino che gioca molto bene a calcio. Nello stesso arco di tempo perde il lavoro, il marito la lascia per una studentessa e lei scopre di avere un tumore al seno che ne richiede l'asportazione. A sostenerla nella lotta contro il male saranno il suo ginecologo e Arturo, un ex calciatore (ora ricercatore di talenti) conosciuto mentre assisteva a una partita del figlio.
Julio Medem afferma che il suo film è diviso in due parti che coinvolgono due modi di affrontare la vita e la malattia da parte della protagonista. Allo spettatore resta il compito di individuarle. C'è però un'ulteriore partizione nel film che lo trasforma in un'opera divisa in due. C'è infatti la descrizione partecipe e psicologicamente molto raffinata di come una donna, già provata su altri versanti dalla vita, può affrontare in età ancora giovane il confronto con il cancro e la sensazione di mutilazione della femminilità provocata dall'asportazione di un seno (si veda l'insistenza con cui Magda chiede se si possa salvarle il capezzolo).
Penelope Cruz offre, sotto questo punto di vista, accenti di profonda umanità al suo personaggio realizzando una delle sue performance interpretative più cariche di una dolce, ma inevitabilmente anche sofferta, umanità. Un'eccellenza recitativa che continua a mantenere anche quando il film devia verso il mèlo più marcato indebolendo così quanto era stato costruito nella prima parte. Perché se la scelta di mostrare un orgasmo così come Medem decide di portarlo sullo schermo è originale, non si può altrettanto elogiare la trasformazione del ginecologo in cantante appassionato o il succedersi di avvenimenti che rimandano poi con ripetitività a una mancata adozione da parte dello stesso. Lo spettatore più cinico e più critico nei confronti della sceneggiatura (scritta dallo stesso Medem) avrebbe potuto avere dei dubbi in proposito sin dall'inizio quando la protagonista, che ha da poco ricevuto la diagnosi, incontra Arturo che viene raggiunto nel giro di pochi minuti da una tragica notizia. Potrebbe sembrare inverosimile ma sono situazioni che nella vita accadono e che il cinema riproduce senza purtroppo dover inventare molto. E' la seconda parte del film, nonostante il simbolismo dei granchi sulla spiaggia, che mina l'equilibrio complessivo di un film che merita comunque di essere visto da uomini e donne per come sa proporre il tema della scoperta di un male invasivo.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
MA MA - TUTTO ANDRÀ BENE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 16 luglio 2016
Tim_DarkShadows

Girare un film con al centro la tematica del cancro al seno, malattia che purtroppo annienta sempre più la vita di molte donne, è di per sè un'impresa difficile, nella quale si può incappare in qualche incidente di percorso, cadendo i banali pietosismi o in un messaggio scontato e fuoriluogo, che non rende giustizia al tema trattato, fortunatamente "Ma ma" [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 febbraio 2017
dr. stranamore

Film decisamente mediocre. Sceneggiatura banale e talmente infarcito di bontà e melassa da risultare decisamente insopportabile. Pessimo.

domenica 24 luglio 2016
bertold

Magda è una giovane donna sposata con un bambino ancora in età scolare, che nella Spagna in crisi economica perde il posto del lavoro, allontana il marito fedifrago e subito viene a scoprire un tumore al seno. Tra ansie ed apprensioni per la femminilità mutilata e la natura del male, l’operazione e le cure, il male sembra debellato. Frattanto conosce casualmente un altro uomo, proprio quando questo [...] Vai alla recensione »

martedì 21 giugno 2016
Flyanto

Tra le pellicole che trattano la tematica di una grave malattia "Ma Ma - Tutto Andrà Bene" non risulta scontata o troppo strappalacrime, sebbene, ovviamente, non sia di per sè allegra.  Penelope Cruz qui è una donna a cui un giorno viene diagnosticato un tumore maligno ad un seno e che pertanto deve sottoporsi urgentemente ad una mastectomia.

sabato 18 giugno 2016
pablasono

Una vera delusione.Tutto falsissimo,e anche noioso. Si può non vedere

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paolo D'Agostini
La Repubblica

I film che raccontano il dolore viaggiano sempre sul filo del rasoio, e nella maggior parte dei casi precipitano rovinosamente (non senza aver trascinato la platea nel ricatto della commozione) . Ma Ma tutto andrà bene di Julio Medem non si sottrae all'implacabile destino pur riuscendo, all'interno della cornice generale, a manovrare tanti passaggi onorevolmente e dignitosamente.

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Povera Penélope Cruz, quante disgrazie. Fa la maestra, ma è disoccupata. Il marito L'ha piantata. Vive sola con il figlio dodicenne, promessa del calcio. Le trovano un tumore al seno: curabile. In ospedale rincuora l'allenatore del ragazzino, che in un incidente ha perduto la figlia e veglia la moglie in coma. Presto vedovo, lui si accorge di amarla, ricambiato, ma il cancro avanza.

NEWS
POSTER
venerdì 6 maggio 2016
 

Al cinema dal prossimo 16 giugno, Ma Ma, scritto e diretto da Julio Medem, vede Penelope Cruz nei panni di una donna che con coraggio e determinazione decide di lottare contro una malattia incurabile. Tutto cambia per Magda quando, con appena quattro [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati