Grandi bugie tra amici

Film 2019 | Commedia, Drammatico +13 131 min.

Regia di Guillaume Canet. Un film con François Cluzet, Marion Cotillard, Gilles Lellouche, Laurent Lafitte, Benoît Magimel. Cast completo Titolo originale: Nous finirons ensemble. Genere Commedia, Drammatico - Francia, 2019, durata 131 minuti. Uscita cinema giovedì 12 settembre 2019 distribuito da Bim Distribuzione. Oggi tra i film al cinema in 2 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,48 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Grandi bugie tra amici tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Dopo diversi anni la banda di amici si ritrova nella casa al mare di Max in occasione del suo compleanno. In Italia al Box Office Grandi bugie tra amici ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 109 mila euro e 59,2 mila euro nel primo weekend.

Consigliato nì!
2,48/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,46
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Una cinquina di grandi attori per un sequel attesissimo che avrebbe potuto graffiare di più.
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 12 settembre 2019
Recensione di Marianna Cappi
giovedì 12 settembre 2019

Max riceve la visita inattesa dei suoi migliori amici al completo, alla vigilia del suo sessantesimo compleanno. Peccato che non li veda ormai da qualche anno, che si sia sentito abbandonato da loro, che nel frattempo si sia separato da Véro, abbia litigato con Eric, e stia nascondendo a tutti un segreto che lo angoscia. Per giunta, come qualcun altro del gruppo, non ha ancora superato la morte di Ludo e fatica ad accettare il tempo che passa.

Nel 2010 Piccole bugie tra amici registrò in Francia un successo commerciale da record e l'annuncio di Guillaume Canet di voler riportare sullo schermo gli stessi personaggi aveva suscitato da allora grandi e motivate aspettative.

Anni dopo, nella realtà e nella finzione, Grandi bugie tra amici (titolo italiano un po' banale, ma l'originale non è meglio) arriva a mantenere la promessa e a dirci che tutto cambia e tutto resta uguale, esattamente come si è persone uguali e differenti nei diversi decenni della nostra vita.

Ci vuole un po' perché il film ingrani la giusta marcia: Canet deve parlare ad un pubblico vecchio e nuovo e non può esimersi da una visita guidata della casa, reale e metaforica, e da un'illustrazione dei passati rapporti tra i personaggi, ma è abile nel farlo senza ricorrere al vizio della spiegazione eccessiva, distribuendo le informazioni nello spazio e nel tempo.

Come ogni riunione di amici dà quasi naturalmente vita a dei tormentoni, ed essi danno vita alla commedia, il film comincia ad un certo punto a dare i suoi frutti grazie al reiterato comportamento inopportuno di Antoine (Laurent Lafitte) e al duello tra Eric (Gilles Lelouche), star del cinema e padre single, e la tata presa in affitto a Parigi e trasportata a Cap-Ferret ad assistere all'irresponsabilità esibita di un gruppo di ex ragazzi che non vogliono cambiare.

L'architettura delle relazioni, in generale, è ciò che funziona meglio, che appassiona e diverte, più del segreto di Max, dei supposti colpi di scena, che però non colpiscono così forte, o dell'amicizia messa alla prova, perché è chiaro che è una prova superata in partenza.

Canet è un bravo sceneggiatore (qui con Lauga), al punto che si avverte che avrebbe potuto fare meglio di così, gli sarebbe bastato poco, e il film sarebbe salito ad un altro livello. Si è invece accontentato di un racconto che non solleva mai questioni sociali e neppure apre reali ferite sentimentali, affidandosi in tutto al gioco di una cinquina di grandi attori (e altrettanti di spalla), che sanno comunicare la verosimiglianza che manca al copione e recapitare le emozioni a destinazione.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?

GRANDI BUGIE TRA AMICI disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€14,99 €15,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 16 settembre 2019
mardou_

 “Come abbiamo fatto a venire in questo posto per così tanti anni rinunciando ad una vista così?” esclama Antoine quando il gruppo di parigini che avevamo lasciato otto anni prima nella casa di Max, immersa nella pineta, si sposta per qualche giorno in una villa sul mare del sempreverde paradiso francese di Cap Ferret.

Frasi
Max, siamo tornati perché non vogliamo vivere senza di te...
Una frase di Marie (Marion Cotillard)
dal film Grandi bugie tra amici - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
domenica 15 settembre 2019
Valerio Caprara
Il Mattino

Aria di polemiche oltralpe a proposito di «Grandi bugie tra amici», il seguito del fortunato «Piccole bugie tra amici» definito nel 2010 una specie di «Il grande freddo» trapiantato in Francia: la rimpatriata invernale di un gruppo di uomini e donne appartenenti a una generazione disillusa e in fondo sconfitta in una villa di Cap Ferrat è apparsa, infatti, a qualche critico e cinéfilo un girotondo [...] Vai alla recensione »

domenica 15 settembre 2019
Alberto Pesce
Giornale di Brescia

Ancora una volta un modesto film, che sfavillio di incassi spinge al sequel. Lo firma lo stesso regista, Guillaume Canet. Se ne ripete quasi il titolo, ancora «bugie tra amici», ma «Grandi», non più «Piccole». Rispetto ai 154 minuti del film precedente lo si scorcia a 135, ma ancora troppi, nel suo aneddotico dilungarsi con rischio di noia. L'ambiente resta quello estivo a Cap Ferret, sulle coste dell'Atlan [...] Vai alla recensione »

sabato 14 settembre 2019
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Nove anni dopo le "Piccole bugie tra amici", Guillaume Canet ci riprova, con il sovrappiù di tristezza che hanno le rimpatriate. Nel primo film, un gruppo variamente assortitosi riuniva per le vacanze in una villa al mare a Cap Ferrat, a carico dell'amico ricco. Come ogni estate, o quasi: mancava Ludo, in coma dopo un incidente stradale a Parigi. Il dilemma era "torniamo in città o rimaniamo qui invacanza?" [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 settembre 2019
Alessandra De Luca
Avvenire

Tormentato dai guai economici, Max si trasferisce nella sua casa al mare per starsene un po' da solo, ma viene raggiunto, senza preavviso, dal suo gruppo di amici storici che non vede da oltre tre anni. Max non è affatto contento della sorpresa, ma poi si lascia conquistare dall'affetto e dall'entusiasmo dei suoi ospiti. I giorni insieme saranno ancora una volta l'occasione per fare i conti con le [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 settembre 2019
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Piccole bugie crescono, le formule di sceneggiatura si ripetono (nel bene e nel male), e gli amici vacanzieri della prima puntata (2010) tornano contando ferite e fallimenti nella stessa villa di Max (Cluzot meno convinto di questo aggiornamento) aCap Ferret. Sempre nevrotico, ma anche disperato per bancarotta, Max nasconde a tutti che sta vendendo la casa, mentre ognuno cerca fughe o ritorni desideri, [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 settembre 2019
Fabiana Proietti
Sentieri Selvaggi

"Siamo stati amici per vent'anni ma non significa che dobbiamo esserlo per il resto dei nostri giorni". Per una volta si può essere d'accordo con lo sgradevole personaggio interpretato da François Cluzet, che pone l'accento sulla reale necessità di questo ritorno di Guillaume Canet al mondo e ai personaggi del suo maggior successo di critica e pubblico.

giovedì 12 settembre 2019
Giammario Di Risio
Close-up

Quando arriva il giro di boa, ecco che tutti gli istinti sembrerebbero prendere il sopravvento sulla ragione, a costo anche di non rendersi conto del valore delle piccole cose. In un mondo borghese fatto di memoria e tempo che scorre, qui il protagonista sembrerebbe avere un unico pensiero fondamentale in testa e il mondo che si muove intorno, che lo sfiora e lo avvolge, vorrebbe invece tutto il contrario. [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 settembre 2019
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Sequel di Piccole bugie tra amici, collocato, nei fatti, tre anni dopo. Max è nella sua villa al mare, con la nuova fidanzata. Si è separato e dopo la morte di Ludo non ha più visto i vecchi amici. Che si ripresentano da lui in estate, portando in dote problemi, liti, amori, tragedie, insuccessi. Come sempre, i francesi sanno fare cinema. Una rimpatriata ben orchestrata, dove ogni singolo personaggio [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 settembre 2019
Roselina Salemi
Tu Style

La festa a sorpresa per i 60 anni di Max diventa uno psicodramma collettivo: i vecchi amici arrivano nella villa che lui sta vendendo per problemi finanziari (ma non vuole che si sappia). I ragazzi si ribaltano col catamarano, Max tenta un buffo suicidio (corda troppo lunga), la coppia gay traballa. È il seguito di Picco/e bugie tra amici (2010), con brindisi finale all'amicizia.

mercoledì 11 settembre 2019
Marzia Gandolfi
La Rivista del Cinematografo

Nove anni dopo Piccole bugie tra amici, Guillaume Canet riunisce la sua banda di connard e passa accanto alla sua epoca. Perché i personaggi che avevamo lasciato sulle immagini di un funerale, quello del loro amico morto solo in ospedale (Jean Dujardin) mentre loro mangiavano ostriche sulla costa, sono rimasti uguali a se stessi, 'tra loro', disconnessi dal mondo e incapaci di comprendere la realtà [...] Vai alla recensione »

martedì 10 settembre 2019
Mauro Gervasini
Film TV

Con oltre cinque milioni di spettatori Piccole bugie tra amici fu nel 2010 il film francese più visto in patria. Una specie di Il grande freddo con la crème degli attori d'oltralpe, e dietro la macchina da presa un "collega", Guillaume Canet, che altrove ha dato ottima prova come interprete (di recente nel bel thriller Mio figlio e in Il gioco delle coppie di Assayas).

giovedì 12 settembre 2019
Roberto Nepoti
La Repubblica

Nove anni dopo il suo Piccole bugie tra amici Guillaume Canet torna sul luogo del delitto, facendoci ritrovare gli stessi personaggi (meno uno) durante una vacanza estiva sulle coste dell'Atlantico. Marie, Eric, Vincent, Antoine e gli altri si erano persi di vista; ma arrivano a sorpresa da Max per festeggiare il suo sessantesimo compleanno. Non sanno che, per l'amico, le cose hanno girato male e che [...] Vai alla recensione »

NEWS
POSTER
martedì 3 settembre 2019
 

Sfiancato dalle scadenze e da una situazione economica assai poco rosea, Max si trasferisce nella sua casa al mare per riflettere. Lì, senza preavviso, lo raggiunge il suo gruppo di amici storici, che non vede da oltre 3 anni, per festeggiare il suo compleanno [...]

TRAILER
venerdì 16 agosto 2019
 

«Siamo amici da vent'anni ma non siamo obbligati a esserlo per sempre». Sfiancato dalle scadenze e da una situazione economica sempre meno rosea, Max si trasferisce nella sua casa al mare per stare un po' da solo.

NEWS
lunedì 20 maggio 2019
Andrea Chirichelli

Faticano ad imporsi i film locali, in uno scenario che mano a mano che ci si avvicina all'estate, è sempre più popolato da grandi produzioni americane, che tolgono inevitabilmente spazio alle produzioni più piccole.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati