Elysium

Film 2013 | Fantascienza 109 min.

Regia di Neill Blomkamp. Un film con Matt Damon, Jodie Foster, Sharlto Copley, Alice Braga, Diego Luna, Wagner Moura. Cast completo Genere Fantascienza - USA, 2013, durata 109 minuti. Uscita cinema giovedì 29 agosto 2013 distribuito da Warner Bros Italia. - MYmonetro 2,85 su 100 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Elysium
tra i tuoi film preferiti.




oppure

L'atteso film del regista sudafricano del fantascientifico District 9. In Italia al Box Office Elysium ha incassato 4,7 milioni di euro .

Elysium è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,85/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,55
CONSIGLIATO SÌ
Senza il furore e l'originalità del film precedente Blomkamp continua a cercare l'oggi nel domani.
Recensione di Gabriele Niola
lunedì 26 agosto 2013
Recensione di Gabriele Niola
lunedì 26 agosto 2013

Nella Los Angeles del 2154 l'umanità rimasta sulla Terra è un'unica grande classe operaia, che mescola criminali e lavoratori senza criterio, tutti tenuti a bada e dominati con pugno di ferro attraverso i robot da un'elite che da tempo è andata a vivere su una stazione orbitante intorno al pianeta chiamata Elysium. Su Elysium c'è la tecnologia per guarire da ogni malattia, c'è il verde, il benessere e il disinteresse per ciò che accade più in basso, sulla Terra, dove il resto dell'umanità lavora per mantenere la stazione.
Un giorno un operaio con precedenti penali ha un incidente nella catena di montaggio e viene esposto ad una quantità mortale di radiazioni. Gli rimangono più o meno 5 giorni di vita e l'unica tecnologia in grado di curarlo si trova su Elysium. Per arrivarci senza autorizzazione e senza essere abbattuto prima dell'atterraggio occorrerà fare accordi con i criminali.
Quella della divisione netta tra una piccola fetta di popolazione ricca e dotata di qualsiasi privilegio, che mantiene uno stile di vita spensierato sfruttando il lavoro della massa di poveri, è una delle distopie cinematografiche più frequenti, una visione iperbolica del nostro presente proiettata in un futuro deteriore che ha contaminato tutto il cinema fin da Metropolis. E che proprio ad un regista come Neil Blomkamp sia stato affidato un film con una premessa così consueta è la pecca produttiva più grande del film. Nelle mani dell'autore di District 9 la storia è naturalmente sbilanciata verso il mondo dei poveri, ritratto con ammirabile dettaglio e mania per la creazione di meccanismi vessatori, scenari disperati e incubi operai, prelevati da un immaginario che poco ha a che vedere con la fantascienza ma pesca a piene mani dal cinema più realistico e sociale.
Purtroppo però Elysium nel portare avanti la sua storia di rivoluzione operaia e riconquista della giustizia a dispetto del progresso tecnologico non riesce a trovare il furore del film precedente, nè quell'equilibrio tra finzione e metafora del reale che avrebbe consentito di portare un passo più avanti l'usuale sottotesto sociale del cinema distopico. Solo le astronavi colme di disperati in cerca di salvezza che vengono abbattutte senza pietà prima di arrivare su Elysium, riescono ad essere un'immagine dotata della forza e dell'intelligenza che riconosciamo al regista sudafricano.
Semmai è più interessante la visione che Blomkamp ha della Los Angeles del 2154, totalmente bilingue (inglese-spagnolo), quasi uguale a quella contemporanea nelle tecnologie e nella moda (veicoli volanti a parte), colma di rifiuti come in Wall-E e non lontana per certi versi dalla fantascienza anni '60, quella dei robot ubiqui che sembrano pupazzoni inerti da fiera di paese. Andando a girare il suo antifuturo nelle vere baraccopoli del Messico, Elysium svela la vicinanza con l'oggi e come la parte più cara all'autore non sia la lotta per la conquista del benessere che i ricchi tengono per sè (ben rappresentato dalla possibilità di guarire da ogni malattia) o lo scontro fisico con i luogotenenti di Elysium presenti sulla Terra (che appare molto forzato nella sua lunghezza) ma sia invece lo sforzo disperato costituito dal sopravvivere e crescere nei ghetti o nelle periferie del pianeta, evitando come possibile l'ubiqua criminalità e inseguendo la vaga speranza di un domani migliore. L'epica di un futuro in cui tutto è andato male che è visivamente identico all'oggi.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
ELYSIUM
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 3 settembre 2013
graziano.nanetti

Il film riprende un tema caro a Blomkamp già nel precedente "District 9": l'umanità è separata in rigide classi sociali, dove i pochi abitanti della colonia spaziale di Elysium hanno il dono della quasi immortalità e di una vita da "sogno americano", mentre la gran parte della popolazione mondiale vive ancora sulla Terra in città simili a immense favelas gonfie di rabbia, sfruttamento e malattie.

sabato 31 agosto 2013
Germano F.

Certo era lecito aspettarsi qualcosina in più da Neill Blomkamp dopo lo straordinario District 9. Una storia ancora più metaforica e dirompente. Un film di fantascienza intessuto di evidenti ed espliciti riferimenti all'oggi, non solo visti come classici e, forse, ormai sorpassati scontri di classe, ma scontri socio-culturali tra un sogno (quello americano) e l'incubo di tutto [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 settembre 2013
plumbeo

Premessa: le mie aspettative dopo District 9 erano alte, per cui il giudizio ne risente inevitabilmente. Il film parte bene, per quanto la trama e l'intreccio non siano originalissimi. Il contrasto ricchi/poveri è però ben rappresentato a livello visivo da una Los Angeles invasa da sporcizia e rifiuti, fabbriche fordiste perfora-ozono, mercati straripanti di straccioni ipertatuat [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 settembre 2013
fabriziosicignano93

La critica esiste non perchè deve seguire la folla, ma perchè ognuno deve camminare per conto proprio, anche se sceglie la direzione più "ambigua". O meglio, ambigua per gli italiani, così accecati dagli effetti CGI americani che solo in pochissime circostanze capiamo quando un film sia inguardabile. Sarà per questo che in America c'è una vasta [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 ottobre 2013
man with no name

Il film parte bene con un incipit che lascia ben sperare in qualcosa di più della solita ammucchiata di effetti speciali che purtroppo caratterizza spesso gli odierni film di fantascienza. C'erano i presupposti sia per fare un film di denuncia sociale che ambientalista, sulla Terra infatti i poveri muoiono a causa delle condizioni di degrado e sovraffollamento, mentre i ricchi possono avere [...] Vai alla recensione »

sabato 7 settembre 2013
jaylee

Con qualche rara eccezione, nella cinematografia moderna il futuro non appare mai roseo. In effetti, da Alien in poi, ci viene prospettato un destino preoccupante: sistemi politici asserviti alle corporazioni industriali, sovrappopolazione, imbarbarimento sociale e culturale, tecnologia schiavizzante, pochi che hanno molto e molti che hanno poco. Anche questo film non fa parte delle eccezioni, e [...] Vai alla recensione »

martedì 24 settembre 2013
Antix90

Il film prometteva molto bene, è stato pubblicizzato molto, il cast eccellente e la trama che appariva dal trailer era piuttosto intrigante. Trama basata su temi politici e di uguaglianza quanto mai attuali; d'altra parte dal regista di District 9 (film che consiglio di vedere a chi non lo ha fatto), e dalle sue capacità dimostrate, non potevamo che aspettarci un bel lavoro.

giovedì 18 settembre 2014
Ashtray_Bliss

Come ogni film di fantascienza che si rispetti, anche Elysium non offre solo intrattenimento goliardico o effimero ma cattura lo spettatore e lo invita a pensare, a ragionare, dubitare e porsi domande importanti. Sia per l'oggi che viviamo sia per il domani che erediteranno le generazioni future. Perche' tutte le premesse impiegate in Elysium sembranno realizzarsi alla velocita' della [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 ottobre 2013
Alexander 1986

Nel 2154, la Terra è un pianeta degradato a pattumiera di un'umanità buona ma povera, sporca e ammalata, la cui unica speranza è di trovare i 'biglietti d'oro' per raggiungere Elysium, la mega-stazione spaziale orbitante intorno al pianeta creata per ospitare la 'solita' elite di ricchi puliti, avidi e in salute - che naturalmente non ha alcuna intenzione di spezzare il pane.

domenica 13 ottobre 2013
Eleonora Panzeri

 Nel 2154 la terra diventa il posto truce che facilmente si potrebbe immaginare, inquinato, popolato da persone cenciose e senza futuro. Un’idea poco fantasiosa, già ripresa in molti film, anche se sfortunatamente più realistica di quanto sarebbe auspicabile. La storia è raccontata dal punto di vista di un ragazzo della terra dei disperati, costretto in principio a rubare [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 settembre 2013
Mattia Li Puma

 Siamo nella futuristica Los Angeles del 2154 . L’umanità rimasta sulla terra è formata soltanto da una povera, criminale e lavorativa classe operaia , gestita e controllata da una serie di robot vivente in una stazione orbitante attorno alla Terra , Elysium. Su Elysium c'è la tecnologia per guarire da ogni malattia (di cui è ormai afflitta l’umanit&a [...] Vai alla recensione »

martedì 10 settembre 2013
khilaas

Blomkamp "tradisce" lo spettatore fidelizzato con District 9, ma soprattutto tradisce sé stesso. Questo Elysium è una specie di "simmetrico" di District 9, il suo enantiomero. Andiamo con ordine: in un futuro non troppo lontano, la Terra viene abbandonata ai suoi problemi endemici (inquinamento, sovrappopolazione, proliferazione di malattie incurabili), e l'elitè [...] Vai alla recensione »

sabato 31 ottobre 2015
darkovic

Mi addentro nel territorio a me quasi sconosciuto di una recensione di un film di fantascienza,un genere che non mi ha mai fatto impazzire Ma devo dire che dopo avere apprezzato il primo film del regista sudafricano,non voglio fare paragoni ma cercare di espletare la mia recensione dopo avere visto questo film. A me ,devo dire ,e' piaciuto molto,sara' la sceneggiatura ,secondo me ottima,il [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 aprile 2014
ClaudioFedele93

Per chi ancora ne fosse all’oscuro, dietro a quel capolavoro fantascientifico di District 9 c’è la mano del giovane regista sudafricano Neill Blomkamp, classe 1979, che grazie ad una collaborazione con Peter Jackson in passato, è riuscito nel 2012 a farsi produrre da quest’ultimo la sua opera prima.

venerdì 28 marzo 2014
Giacomo B

2154, Los Angeles: la terra è nell’oblio più totale. Gli uomini più “potenti” e ricchi si sono trasferiti su una struttura spaziale capace di simulare le caratteristiche ambientali-atmosferiche del pianeta terra.  La restante, e palesemente superiore numericamente,  parte della popolazione è restata sulla terra.

lunedì 3 febbraio 2014
ultimoboyscout

Il 2154 è lontanissimo ma il mondo immaginato da Blomkamp nel suo "Elysium" non è del tutto improbabile: i poveri vivono sulla Terra, pianeta ormai degradato e sul punto di implodere, i ricchi in una società apparentemente idilliaca priva di malattie, guerre, fame, sporcizia in una stazione spaziale simile al paradiso.

venerdì 10 gennaio 2014
Fabio130497

Il film ha una buona sceneggiatura, cast. cura dell'immagine, ma per quanto riguarda la storia è confusa e in molti punti del tutto tralasciata, lasciando allo spettatore dubbi e incertezze su come si siano svolti i fatti. I dialoghi scarseggiano in favore di scene violente, secondo me fin troppo cruenti.

giovedì 31 ottobre 2013
kondor17

Nonostante Matt Damon e Jodie Foster, il film di Blomkamp non convince. Manca di originalità e riprende temi e personaggi già visti, anche in District 9, decisamente superiore a questo. I "gamberoni" sono ora robot, l'addetto alle news è ora un operaio tatuato, ex ladro d'auto in libertà vigilata. Siamo a Los Angeles, nel 2154, e la terra è un ammasso [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 gennaio 2014
Rescart

La fiducia cieca nella scienza ha portato gravi danni all'umanità e non sembra aver ancora finito di portarne. Alla fine dell'ottocento tutti pensavano che l'innovazione tecnologica avrebbe consentito agli essere umani di vivere finalmente in condizioni di benessere tali da far dimenticare tutti i sacrifici imposti ai lavoratori dalla rivoluzione industriale.

giovedì 5 settembre 2013
Mickey97

 L'aria è più inquinata e la Terra fin troppo sovrappopolata, per questo motivo i più ricchi vivono in una stazione spaziale chiamata Elysium lasciando sia poveri che criminali nel degrado del pianeta natale. Le alte classi sociali non conoscono nè malattie nè sofferenze bensì vivono nel lusso e possono curarsi con appositi macchinari in grado di debellare [...] Vai alla recensione »

domenica 1 settembre 2013
Filippo Catani

Los Angeles 2154. Da molto tempo gli esseri umani si sono divisi in due classi: i più abbienti si sono trasferiti in una stazione orbitante di nome Elisyum mentre poveri e criminali sono rimasti sulla Terra ormai spolpata di ogni risorsa e dove vige una durissima legge orchestrata da robot. Un abitante della Terra cercherà di varcare i confini di Elisyum per potersi curare dalle radiazioni [...] Vai alla recensione »

martedì 3 settembre 2013
MiroForti

Nel 2154 la società umana ha raggiunto un nuovo equilibrio di potere. A causa di un disastro climatico, la popolazione mondiale è parossisticamente spaccata a metà tra ricchi e poveri. Gli uni vivono su Elysium, un satellite artificiale in orbita attorno al pianeta, senza malattie né morte; gli altri invece rimangono sulla Terra, a osservare il paradiso fluttuante e a covare [...] Vai alla recensione »

martedì 3 settembre 2013
LucaRossi

Elysium brilla nel cielo, di giorno e di notte. È uno splendido piccolo mondo artificiale in orbita intorno alla Terra. Lì si sono ritirati i ricchi e potenti, che vivono in lussuose ville circondate dalla natura e dall'acqua. Tra le mille meraviglie che si hanno disposizione ci sono le cabine di guarigione. È sufficiente sdraiarsi al loro interno e il sistema procede a una scansione che rileva qualsiasi [...] Vai alla recensione »

domenica 1 settembre 2013
DANIELE 69

 Sono andato a vedere il film abbastanza tranquillo, forte del registra Neil Blomkamp. Lo stesso di District 9, che ho sempre considerato un buon film, anche se non ho mai gridato al capolavoro. Rimasto deluso. Alla fine i difetti superano di gran lunga i pregi ed il regista e/o sceneggiatore non sono riusciti a creare la famosa "sospensione di incredulità" che permette di ignorare [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 settembre 2013
Mask-Yoda

Dopo l’originale District 9, Blomkamp del tutto imprevedibilmente cade nella trappola Hollywoodiana del film “High profit”. Sarà che questa volta l’hanno pagato molto meglio? Voglio credere che sia stato costretto a scendere a compromessi. Scopiazzando dai videogiochi (Halo: la superstazione anello e lo scudo al plasma azzurrino dei Covenant non sono citazioni, dai!), con personaggi decisamente poco [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 agosto 2013
jacopo b98

 Anno 2154 d.C. La Terra è ormai impossibile da abitare, perciò i ricchi costruiscono una enorme stazione spaziale, Elysium, dove non ci sono malattie e guerre e ci vanno a vivere lasciando i poveri a morire sul pianeta. A Los Angeles Max (Damon), un ladruncolo d’automobili, mentre lavora ha un incidente ed è destinato a morire entro cinque giorni.

martedì 3 settembre 2013
Matteo Manganelli

"Ci mancava poco, per fare un bel film." Sia alla fine di questo che della precedente pellicola, l'acclamatissimo District 9, ho esclamato la stessa identica frase. Quello che ho capito è che Neill Blomkamp, a mio parere, è un regista/autore pieno di idee geniali, che sa girare un film con i ritmi del cinema d'oggi, ma senza mai strafare negli effetti speciali, nelle [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 settembre 2013
djfilippo

Mi ha ricordato il film "Oblivion" con Tom Cruise. Oblivion sicuramente un film che ha meritato, Elysium mi ha deluso... Poca azione, trama scontata, nulla di nuovo..! I ricchi possono vivere in eterno, e i poveri muoiono e non possono curarsi.... come nel film "In Time".

sabato 31 agosto 2013
attore1961

Ho premesso che non amo questo genere di film e la mia impressione può apparire di parte, ma al di là delle mie preferenze, ho trovato questo film angosciante e privo di idee nuove.NB: ci sono andato perché "costretto" dalla mia dolce metà che adora questo genere. Tanto per intenderci mi è piaciuto Matrix 1 per la genialità, ma Elysium non l'ho capito proprio.

mercoledì 4 settembre 2013
Nicola1

Poteva essere davvero un bel film. Perso nella frenetica ricerca dell’azione alla Rambo a tutti i costi. Buchi di sceneggiatura grossi come il satellite, (l’arrivo di Spider senza nessun problema) prevedibile (appena l’amico Julio l’accompagna si sa che morira’) cattivi tagliati con l’accetta (compresa la Foster) da sfiorare il fumetto. Neanche il personaggio di Damon si salva tra patetismi vari (la [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 settembre 2013
Lucgerm

Il migliori pregi del film se non gli unici, sono l'impatto visivo molto ben realizzato, e la critica sociale, ma purtroppo non servono a molto quando l'intero film è costellato di personaggi stereotipati: il cattivo cattivo, la cattiva cattiva, il buono buono, ecc. Le incongruenze sono una costante durante tutto il film, la prima è: un sistema di sicurezza per non far rubare [...] Vai alla recensione »

domenica 1 settembre 2013
natadiluglio

Matt Demon è una sicurezza. Non ricordo un film in cui abbia sbandato. Altrettanto per Jodie Foster.. più o meno, Ma Matt è più presente, e più star. In questo Elysium non ho trovato niente che confermasse la necessità di sprecare un buon attore per una sequela di tragedie, ininterrotte, incalzanti, come forma infantile e  irrisolta per una sostanza ideologica, [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 settembre 2013
alehappy

Il film nel suo insieme è una gradevole pellicola per gli amanti del genere. Il regista sembra volerci riportare nella restricted area di Distrit 9, ma questa volta gli alieni sono gli umani poveri, mentre gli umani ricchi vivono da alieni in una stazione spaziale, non molto lontana dalla terra, per dar modo ai meno fortunati di ammirarli speranzosi che un giorno le "macchine guaritrici&quo [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 settembre 2013
visualman

penso che ci siano due tipi di pubblico per elysium, chi lo è andato a vedere avendo bene in mente il precedente film di blomkamp e chi invece lo ha fatto senza conoscere i precedenti del regista sudafricano. forse i secondi, avendo meno aspettative, avranno apprezzato maggiormente il film , mentre i primi si attendevano senza dubbio un nuovo capolavoro, come il sottoscritto, ma per quanto mi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 4 settembre 2013
Prestige

Direi che non ci siamo.... qualche spunto interessante poteva esserci ma nel complesso film prevedibile e fin troppo lineare, raccontabile in non più di 20 parole. Un film che ho visto in 110 minuti e che dimenticherò altrettanto velocemente. Saluti

domenica 1 settembre 2013
ifabio

Budget da 113 Milioni veramente sprecati! Per chi si aspetta un bel film di  fantascenza ritengo che sia pessimo, scontanto, senza nessuna fantasia, splatter e pieno di buchi di sceneggiatura. Personalmente non è da vedere.  Siccome la media dei voti è decisamente più alta può essere che io sia stato troppo severo, in ogni caso, qualora andaste fatemi sapere [...] Vai alla recensione »

martedì 20 agosto 2013
cuprum

Pensavo di andare al cinema per vedere questo, ma grazie al servizio di Rai3, trasmesso il 19 agosto, so cosa succede al protagonista, perciò andrò al cinema ma cambierò film. Peccato. Credo che le distribuzioni cinematografiche dovrebbero controllare i servizi trasmessi, vedere un film conoscendone il finale non è divertente. Buon cinema a tutti.

mercoledì 11 settembre 2013
Massi77

Film di serie C. Personaggi poco caratterizzzati, a tratti  stupido, discontinuo.

sabato 7 settembre 2013
jackmalone

Quando si guarda un film di fantascienza non si dovrebbe mai usare la logica :è inutile notare che tra più di 100 anni il petrolio sarà esaurito e non potrà alimentare automobili degli anni'70 o che il lavoro manuale non esisterà più.In un film di fantascienza cerchiamo qualcosa che ci affascini , che colpisca la nostra immaginazione ma in particolare tutti vorremmo sapere come andranno le cose [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 settembre 2013
viktor von doom

sono andato a vedere elysium sinceramente scettico.e,a dirla tutta,solo perchè il film che volevo vedere era stato spostato di orario.nn mi aspettavo molto.pensavo mi sarei trovato di fronte al solito titolo che mostra ma non osa.e cosi è stato.la trama non è nulla di speciale.i personaggi privi di spessore.e il finale (stra)scontato.

sabato 31 agosto 2013
Des Esseintes

Siamo al punto più basso della coscienza politica mondiale e infatti ci si ritrova costretti ad andare a vedere questo fumettino acqua e zucchero adatto a bovini d'allevamento ma anche al pollame da gabbia. La cosa ridicola è che il cattivo è un ministro mentre il presidente col suo governo, che lascia tranquillamente sei miliardi e più di persone a vivere come miserabili, appare come uno che vorrebbe [...] Vai alla recensione »

domenica 22 settembre 2013
Xanthos

Il film è la piatta e classica storia del protagonista che si sacrifica per salvare il mondo intero. Il film è una lunga sequela di cliché, tipici dei film da serie B ,che si ripetono senza sosta l'uno dietro l'altro. I dialoghi sono praticamente inesistenti, superficiali oltre ogni dire. Tutta la restante parte del film (il 90%) è composta da scene d'azione [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 agosto 2013
Alex Mark

I Campi elisi dei greci e dei romani erano il luogo nel quale dimoravano dopo la morte le anime di coloro che erano amati dagli dèi, nel film Elysium è invece il luogo dove dimorano felici straricchi che da un satellite meccanico governano e sfruttano il mondo. Bella l'idea "politica" di far sentire tutti gli uomini della terra come dei migranti che muoiono non più nelle traversate del Mediterraneo, [...] Vai alla recensione »

domenica 8 settembre 2013
Laila74

Che delusione. Il tema è estremamente sfruttato, così come i modelli umani, la tecnologia, la trama... Due grandi nomi non bastano a salvare un film, servono solo ad attirare spettatori. La parte più godibile della serata è stata la visione dei trailers di anticipazione delle prossime uscite.

sabato 21 settembre 2013
_Oldboy_

Anche se non paragonato con l'ottimo district 9, l'opera seconda di Neill Blomkamp è una grande delusione.Il film vanta una dimensione visiva straordinaria e ottimi effetti speciali, ma per quanto riguarda il resto è una pellicola veramente scarsa:La trama è piena di falle e a tratti surreale anche per un film di fantascienza, le caratterizzazioni dei personaggi rasentano [...] Vai alla recensione »

martedì 10 settembre 2013
MarcoLop

Le aspettative erano sicuramente tante dopo "District 9" ma devo ammettere che, dopo un giorno dalla visione di questo film non mi resta nulla. Effetti speciali di altissimo livello e un'idea di partenza stuzzicante non sono però sufficienti e il risultato finale è un'americanata travestita da fantascienza. Personaggi grotteschi e privi di sfumature, combattimenti prolungati allo sfinimento e soprattutto [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 gennaio 2014
bubax

 Mi chiedo solo perchè da DISTRICT 9 siamo passati a questo? Voglia di successo? Di fama? Di soldi? Di adattarsi al grande pubblico? Non capisco perchè trasformare una bella storia di fantascenza con dei risvolti sociali alla Asimov in una "americanata" dove il cattivo è cattivissimo e non muore mai, il buono è buonissimo e tutto finisce nel più prevedibile [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 settembre 2013
bizantino73

Non ho visto il precedente film di blomkamp ma devo ammettere di non aver perso nulla guardando questo. Mi chiedo come un'attrice come la Foster abbia accettato una parte in questa storia da pubblico adolescenziale. Una serie di luoghi comuni (a cominciare dalla pretesa descrizione sociologica fino al revival di Robocop che Verhoeven li perdoni) e di dialoghi ridicoli per  chiunque abbia una [...] Vai alla recensione »

martedì 3 settembre 2013
Naddrepass

Ottima recitazione come prevedibile di Copley che abbiamo già visto in District 9. Matt Damon può e non può piacere, sono gusti.  Si rivedono palesemente similitudini con il videogame Halo della Bungie: lo stesso Elysium è molto molto simile al pianeta Halo e anche lo scudo di Kruger è un evidente rivisitazione del gameplay del medesimo gioco.

giovedì 29 agosto 2013
Willys

In Francia era accaduto qualcosa di simile: poche centinaia di migliaia di ricchi opprimevano milioni di francesi. Poi è arrivata la rivoluzione e la ghigliottina....

Frasi
Noi non moriremo qui.
Max (Matt Damon)
dal film Elysium - a cura di Giovanni
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Laurence Phelan
The Independent

Il regista sudafricano dell'indipendente District 9 alle prese con un budget milionario dimostra di saper fare il suo lavoro e costruisce, di fatto, due mondi distinti: il polveroso, riarso, sovrappopolato ed economicamente depresso pianeta Terra del 2154 (filmato a Città del Messico) dove l'umanità è oppressa dalle multinazionali e da una polizia robot, ed Elysium, una stazione spaziale in orbita [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 22 luglio 2011
Marlen Vazzoler

Mercoledì sera al Comic-Con di San Diego, durante la preview night, gli inviati di ComingSoon.net hanno avvistato un poster tra i vari stand, che promuoveva una compagnia chiamata Armadyne. Il loro obiettivo è quello di “Portare l'umanità nel futuro” [...]

BIZ
lunedì 30 maggio 2011
Robert Bernocchi

Non è particolarmente difficile capire le ragioni che hanno spinto tanti attori a partecipare ad American Reunion, quarto episodio della saga di American Pie e che vede tornare tutti i protagonisti del successo originale.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati