Il cigno nero

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il cigno nero   Dvd Il cigno nero   Blu-Ray Il cigno nero  
Un film di Darren Aronofsky. Con Natalie Portman, Vincent Cassel, Mila Kunis, Barbara Hershey, Winona Ryder.
continua»
Titolo originale Black Swan. Thriller, durata 110 min. - USA 2010. - 20th Century Fox uscita venerdì 18 febbraio 2011. - VM 14 - MYMONETRO Il cigno nero * * * - - valutazione media: 3,06 su 268 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,06/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Nina è una ballerina che sogna il ruolo della vita e un amore che spezzi l'incantesimo di un'adolescenza mai finita.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una metamorfosi corporale senza limiti né confini di genere
Marzia Gandolfi     * * - - -

Nina è una ballerina del New York City Ballet che sogna il ruolo della vita e un amore che spezzi l'incantesimo di un'adolescenza mai finita. Incalzata da una madre frustrata, si sottopone a un allenamento estenuante sotto lo sguardo esigente di Thomas Leroy. Coreografo appassionato e deciso a farne una fulgida stella, Leroy le assegna la parte della protagonista nella sua versione rinnovata del "Lago dei cigni". Sul palcoscenico Nina sarà Odette, principessa trasformata in cigno dal sortilegio del mago Rothbard, da cui potrà scioglierla soltanto il giuramento di un eterno amore. Eterea e piena di grazia Nina incarna alla perfezione il candore del cigno bianco e con difficoltà il suo doppio nero e tenebroso, che in una superba variazione ingannerà il suo principe e la voterà al suicidio. La ricerca ossessiva del suo lato oscuro e della consapevolezza della propria sessualità la condurranno verso una tempesta emozionale e all'incontro con Lily, insidiosa rivale in nero. Dietro le quinte Nina si strugge e si predispone a 'doppiare' il suo cigno bianco.
Due anni dopo l'incarnazione radicale trovata in The Wrestler e nel campione in disarmo di Mickey Rourke, il cinema di Darren Aronofsky mette in schermo una storia speculare. Fondato sullo stesso semplice "teorema", salire su un ring o sulle tavole del palcoscenico per esistere, Black Swan coglie questa volta la protagonista al debutto con la vita e nel ruolo della vita. Per essere, la Nina della Portman sarà obbligata a prendere un ascensore per l'inferno e a battersi col suo doppio fino a contemplarlo e a raggiungere con lui la perfezione. In aiuto del regista newyorkese interviene il balletto per antonomasia, un classico del teatro di danza, sintesi perfetta di composizione coreografica e lunare poesia tardo romantica, di chiarezza formale e inquietanti simboli psicoanalitici, che contrappone un cigno bianco (Odette) a un cigno nero (Odile) tra arabesque e attitude, tra fremiti nervosi di braccia e straordinari movimenti del corpo. E proprio tale prospettiva presta il fianco ad avvitamenti mentali, fluttuazioni interiori e metamorfosi corporali che mancano il segno, ostentando le smisurate ambizioni filosofiche dell'autore.
I rapporti spaziali-geometrici tra i protagonisti e l'architettura viva e in movimento creata dal Corpo di Ballo, perfetta rifrazione e moltiplicazione di Odette, ispirano Black Swan e fondano la sua storia senza limiti e confini di genere. Dramma, mélo, thriller e horror si combinano sullo spazio scenico (ri)creato da Aronofsky e diviso in poli d'attrazione positivi e negativi che si annullano al centro nel momento dell'estasi amorosa di Odette e del suo principe, di Nina e del suo coreografo.
Anche questa volta il regista mette al centro della scena un corpo, una donna alle prese con l'altro da sé, ossessione e oggetto di venerazione con cui cercare una possibile integrazione. Ma se a Mickey Rourke, saturo di carne e livido di pugni in faccia, è riuscita l'impresa del volo sul nero dell'epilogo, Natalie Portman fallisce la parabola e la verità del corpo, ricalcando la gestualità cignesca e crollando a terra.

Stampa in PDF

Premi e nomination Il cigno nero MYmovies
il MORANDINI
Incassi Il cigno nero
Primo Weekend Italia: € 1.099.000
Incasso Totale* Italia: € 6.017.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 25 settembre 2011
Primo Weekend Usa: $ 1.394.000
Incasso Totale* Usa: $ 106.948.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 24 aprile 2011
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
20%
No
80%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il cigno nero

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
Premio Oscar
1
5
Nastri d'Argento
0
1
Golden Globes
1
4
David di Donatello
0
1
Cesar
0
1
BAFTA
1
12
* * * * *

Lasciatevi violentare, emotivamente..

venerdì 1 luglio 2011 di mikemaister

Nina è una giovane ballerina del New York Ballet, brava, disponibile, bellissima. Il suo sogno è la perfezione tecnica nella sua disciplina e nella sua missione di vita, il balletto, ma inconsciamente vuole uscire da una adolescenza morbosa che le si stringe al collo da vent'anni, con la madre dall'altro capo del guinzaglio. Leroy, coreografo di New York, presenta al balletto una versione rivisitata de "Il Lago Dei Cigni", dove il cigno nero e quello bianco combaciano continua »

* * - - -

Cigno nero o brutto anatroccolo?

lunedì 28 febbraio 2011 di gambadilegnodinomesmith

Film minestrone di ossessioni e paranoie psicanalitiche a tutto campo, ce n'è per tutti, da Edipo ad Elettra. La scaltrezza dei produttori del film riesce a portare al cinema ignare signore attratte dalla tematica danzereccia, incosapevoli prede di Aronofsky, regista espressionista compiaciuto nel torturare gratuitamente lo spettatore non tanto tramite scene splatter di serie B, mai più manicure fai da te, quanto per mezzo di quegli estenuantemente prevedibili sobbalzi sulla poltrona dovuti a repentine continua »

* * * * *

Aronofsky alla ricerca della perfezione

domenica 23 gennaio 2011 di Edwood87

 La conoscete tutti la storia: il cigno bianco che perde il suo amore e si abbandona alla morte considerandola l'unica soluzione per ottenere la sua libertà. Questo è il mondo in cui entriamo sin dall'inizio della visione di "Black Swan", con Cassel che spiega alle sue ballerine ciò che andranno a rappresentare.  "To be continued": possiamo interpretare la fine di "The Wrestler in questo modo. Infatti è proprio cosi che comincia continua »

* * * * -

"lasciate ogni speranza voi che entrate"?

martedì 1 febbraio 2011 di detodounpoco2011

Si va a vedere questo film con la consapevolezza che non può essere una rivisitazione di Biancaneve: chi conosce anche solo un po' del cinema di Aronofsky sa perfettamente di cosa sto parlando. Sapevo, ne ero sicura, (anche senza andare a leggere le varie recensioni che circolano già dalla presentazione del film al Festival di Venezia) che sarei entrata nelle angosce, nelle ossessioni, nelle paure e nei desideri più nascosti dell'essere umano. Non mi sembra il caso di raccontare la trama, anche continua »

Korolyevna (Vincent Cassel)
L'unico vero ostacolo al tuo successo sei tu: liberati da te stessa. Perditi, Nina.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Korolyevna (Vincent Cassel) e Nina (Natalie Portman)
Korolyevna: Tutta questa disciplina per cosa?
Nina:(Voglio solo essere perfetta.) Voglio essere perfetta.
Korolyevna: La perfezione non è solo un problema di controllo, è necessario metterci il cuore. Sorprendi te stessa e sorprenderai chi ti guarda.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nina(Natalie Portman)
Stanotte ho fatto un sogno assurdo...una ragazza viene trasformata in un cigno...solo l'amoore può spezzare l'incantesimo...ma il principe si invaghisce della ragazza sbagliata e lei si uccide.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Il cigno nero oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Il cigno nero

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 22 giugno 2011

Cover Dvd Il cigno nero A partire da mercoledì 22 giugno 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il cigno nero di Darren Aronofsky con Mila Kunis, Natalie Portman, Christopher Gartin, Winona Ryder. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - francese, Dolby Digital 5.1. Su internet cigno nero (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Il cigno nero

SOUNDTRACK | Il cigno nero

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 30 novembre 2010

Cover CD Il cigno nero A partire da martedì 30 novembre 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Il cigno nero del regista. Darren Aronofsky Distribuita da Sony Music.

FOCUS | Anne Hathaway e James Franco animano e "svecchiano" l'ottantatreesima Notte degli Oscar.

Trionfa il discorso del re

lunedì 28 febbraio 2011 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Oscar, trionfa Il discorso del re Ha avuto inizio nella Parigi di Inception l'83sima notte degli Oscar, con un montaggio a effetti speciali che ha visto gli ospiti della serata Anne Hathaway e James Franco entrare e uscire dalle scene madri dei film nominati. Subito dopo Tom Hanks ha aperto la premiazione annunciando i vincitori nelle categorie art direction e fotografia (andati rispettivamente ad Alice in Wonderland e Inception), ma il primo momento emozionante è stato quando Melissa Leo, introdotta da un Kirk Douglas in vena di scherzi, è salita sul palco a ritirare il premio come miglior attrice non protagonista per The Fighter.

APPROFONDIMENTI | Fame, The Company, Cigno nero. La danza va di scena sul grande schermo.

Quando la settima arte si mette sulle punte

martedì 15 febbraio 2011 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Quando la settima arte si mette sulle punte Era il 1980 quando Alan Parker dava alla luce del proiettore Saranno famosi, il padre di tutti i film sulla danza moderna. L'idea del musical era stata concepita da David De Silva (conosciuto come "Papà Fame" per via del titolo originale), un giovane idealista che credeva fermamente che l'inserimento di materie artistiche nel programma scolastico sarebbe stato d'ispirazione per i giovani di tutto il mondo. "Imparare a conoscere se stessi è un processo lungo una vita. Sarebbe molto più semplice però se, lungo il cammino, ci rendessimo conto che la vita è teatro.

   

APPROFONDIMENTI | The Wrestler e Black Swan sono nati come un unico film.

Il trionfo del cigno nero

mercoledì 1 settembre 2010 - Marlen Vazzoler

Black Swan: il trionfo del cigno nero Ieri MTV è riuscito ad intervistare il regista Darren Aronofsky, prima della sua partenza per Venezia per la presentazione in anteprima mondiale di Black Swan. Durante l'intervista il regista ha parlato delle origini del progetto: “Ad un certo punto, molto prima di realizzare The Wrestler, stavo sviluppando un progetto che raccontava una storia d'amore tra una ballerina e un wrestler, ma poi si è diviso in due film diversi”. Aronofsky ha poi ammesso di “Aver sempre considerato [The Wrestler e Black Swan] come due pellicole complementari.

   

Il cigno trash-endentale

di Alberto Crespi L'Unità

Darren Aronofsky dovrebbe prendere cittadinanza veneziana: la Mostra del Lido gli ha prima assegnato il Leone d’oro per un film«medio» (The Wrestler)e poi gli ha portato fortuna con questo Black Swan, inopinatamente candidato a 5 Oscar. Non possiamo che ribadire il giudizio: il film è enfatico, pretenzioso, fasullo. Conferma quanto possano essere banali gli americani, alle prese con temi profondi quali la creatività artistica, l’identificazione dell’interprete– in questo caso, la ballerina classica Nina – con il suo personaggio, il doppio, il lato oscuro che si nasconde dentro ognuno di noi. »

Natalie e l'ossessione del corpo

di Roberto Nepoti La Repubblica

Sarebbe bello se Cigno nero trionfasse agli Oscar (è in gara per cinque, tra cui film, regia, attrice) su concorrenti forti, ma più convenzionali come "Il discorso del re" o "Il Grinta". Ciò che vale nella storia di Nina, danzatrice del New York City Ballet ossessionata dalla perfezione, sono due cose. Da un lato il senso acuto della centralità del corpo, feticcio dei nostri tempi: come già Rourke in "The Wrestler", Natalie Portman "è" il suo corpo, esibito agli occhi altrui; ma corpo ed esibizione sono anche la sua rovina. »

"Il cigno nero", scarpette rosso sangue

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Una ballerina newyorkese perfezionista fino all’autolesionismo e forse alla schizofrenia (Natalie Portman, prodigio di adesione fisica e psicologica). Uno spettacolo che è la sua grande occasione e la vede danzare in due ruoli, uno tutto purezza e bontà, l’altro torbido e passionale (Il lago dei cigni di Cajkovskij). Un coreografo francese senza scrupoli che usa tutti i trucchi della manipolazione professionale e sessuale (Vincent Cassel, perfetto come carogna europea). E un’ambigua collega-rivale (l’inedita Mila Kunis, molto seducente), che la povera Nina vede ovunque ed è un po’ il suo “doppio”, un po’ la sua immagine ideale, ovvero ciò che la danzatrice teme e oscuramente spera di diventare: in termini junghiani la sua ombra. »

Natalie Portman danza la ferita di diventare adulti

di Roberta Ronconi Liberazione

Arriva in sala il più bel film presente all'ultima Mostra di Venezia, quello che avrebbe dovuto vincere il Leone d'Oro. Parliamo di Black Swan del giovane americano Darren Aronofsky. Una vera botta, un colpo al cuore, una sincope nel respiro del cinema. Ancora più grande perché totalmente inaspettata, da parte di questo regista altalenante (suo Wrestler, Leone d'Oro nel 2008, ma prima ancora Requiem for a dream e il folle The Fountain), pieno di alti quanto di bassi, capace di immaginare ma non sempre di realizzare. »

Il cigno nero | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | mikemaister
  2° | detodounpoco2011
  3° | edwood87
  4° | gambadilegnodinomesmith
  5° | barryallen
  6° | riccardo t.
  7° | ashtray_bliss
  8° | t. anderson
  9° | anna1
10° | gioia ventriglia
11° | hidalgo
12° | paperino
13° | galaxyofbubbles.blogspot.com
14° | slowfilm.splinder.com
15° | paolo bisi
16° | protus74
17° | mrmatt
18° | linus66
19° | marcel cerdan
20° | benedetta bergagnini
21° | mymichelle
22° | cirokisskiss
23° | jack shepard
24° | etta calì
25° | alexpark
26° | quieromirar
27° | ipoclorito
28° | lia_manelli
29° | ros_ella
30° | annalisarco
31° | xquadro
32° | keanu
33° | lionora
34° | dario carta
35° | gianmarco.diroma
36° | davidestanzione
37° | stefano pariani
38° | chepazienza
39° | club dei cuori solitari
40° | diego p.
41° | ce1973
42° | mariangela sansone
43° | giacomogabrielli
44° | epidemic
45° | brucemyhero
46° | reservoir dogs
47° | paride86
48° | cassandra85
49° | joker 91
50° | jayan
51° | vannyx89
52° | andyflash77
53° | shiningeyes
54° | van dailer
55° | zoom e controzoom
56° | giuli18
57° | frenky 90
58° | burton99
59° | jacopo b98
60° | karmaelo
61° | lhoss
62° | darkstar
63° | bobdex
64° | aragorn82
65° | framenne
66° | carlita
67° | greg2
68° | cheyenne
69° | il superanto
70° | brian77
71° | tritono
72° | davidev
73° | fueilles
74° | amo_solo_i_bei_film
75° | spike
76° | eugenio
77° | hollyver07
78° | mr_mojo.risin86
79° | orazio z.
80° | alice in wonderland
81° | dario
82° | ralphscott
83° | shining
84° | renato volpone
85° | ...{birds-of-prey}...
86° | luigi.blu
87° | lady libro
88° | the man of steel
89° | fabiooo12
90° | joe m.h.
91° | fabio2
92° | nino quincampoix
93° | lukemisonofattotuopadre
94° | jayan
95° | maria cristina nascosi sandri
96° | enrico omodeo salè
97° | andrearuberto
98° | c h i a r a
99° | violettailaria
100° | fabio6
101° | theconformist
102° | alessio trerotoli
103° | droman
104° | luke23
105° | mr.duff
106° | _melindo__
107° | alberto1988
108° | critika.altervista.org
109° | cinema
110° | dezzie86
111° | flavius1986
112° | cinema 1
113° | luana
114° | akane-chan
Rassegna stampa
Todd McCarthy
Piera Detassis
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (6)
Nastri d'Argento (1)
Golden Globes (5)
David di Donatello (1)
Cesar (1)
BAFTA (13)


Articoli & News
Backstage
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Video
1| 2| 3| 4| 5| 6| 7| 8| 9| 10|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 |
Link esterni
Sito ufficiale
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità