•  
  •  
Apri le opzioni

Scott Hicks

Scott Hicks è un regista, sceneggiatore, è nato il 4 marzo 1953 a Kampala (Uganda). Scott Hicks ha oggi 69 anni ed è del segno zodiacale Pesci.

L'avventura comincia da Shine

A cura di Fabio Secchi Frau

David Helfgott è stato celebrato ufficialmente dal suo film più riuscito Shine. Una pellicola da standing ovation che è stata accolta con entusiasmo da critica e pubblico. Ma dopo quest'opera, sono arrivati giorni di fuoco per il regista Scott Hicks che, seppur avendo il privilegio di diventare membro della giuria del BAFTA, ha dovuto farsi carico delle aspettative cinematografiche che il mondo, e in particolare Hollywood, gli hanno fatto gravare sulle spalle. Da allora, il lavoro viene affrontato con meno serenità e, seppur qualche pellicola deliziosa, nulla è più come quel piccolo gioiellino musicale e biografico. Australiano, ma nato in Uganda, Hicks è sicuramente un grande artigiano che ha ereditato la nostalgia, la serietà e la finezza psicologica che molti grandi artigiani di una volta avevano. Un po' più timido di molti altri nomi del passato, si è imposto al mondo con un grande film, per poi diventare un riscaldatore di sceneggiature hollywoodiano troppo semplicistico, quasi sciapo. Peccato perdersi in sciocche commedie sentimentali melodrammatiche quando si è leoni in biografie vibranti da Oscar.

Una famiglia nomade
Nato in Uganda, figlio di una casalinga e di un ingegnere civile, ha vissuto in Kenya, appena fuori Nairobi, fino all'età di 10 anni. Poi la sua famiglia si è trasferita in Inghilterra, dove è rimasto per quattro anni prima di ripartire per Adelaide, in Australia. Cittadino britannico, sposa la collaboratrice e produttrice Kerry Heysen con la quale lavora a strettissimo contatto e che rende madre di due figli Scott e Jethro Hevsen-Hicks, attore.

I primi lavori
Laureato alla Flinders University del South Australia nel 1975, membro del BAFTA, firma il suo primo film nel 1974: il drammatico The Wanderer. Aiuto regista (I cacciatori dell'oceano del 1978 e Punto di rottura del 1980), collaboratore e amico di autori come Peter Weir (il film tv The Plumber del 1979) e Bruce Beresford (Squadra speciale 44 magnum, 1978), firma la regia di programmi tv come "Women Artists of Australia (1981), "The Great Wall of Iron" (1989) e "Finders Keepers" (1991) Nei primi Anni Ottanta, Hicks trova lavoro anche alla WEA Records, diventando regista di videoclip musicali per Don Walker, gli INXS e i Vertical Hold.

Il bellissimo Shine
Ma è solo nel 1996 che firma il diamante più prezioso della sua carriera: il biografico Shine con Geoffrey Rush, Noah Taylor, Armin Mueller-Stahl, John Gielgud e Lynn Redgrave, che racconta la vita del celebre pianista australiano di origini ebraiche David Helfgott e della lotta contro le sue turbe psichiatriche. Senza alcun dubbio, una regia briosa e una sceneggiatura sapiente e intelligente che hanno meritato nominations agli Oscar, BAFTA e Golden Globe.

Altri film
Hollywood lo vuole fra le sue fila, ma come spesso accade (per non dire sempre) tutta la sua genialità si dissipa a favore di una macchina commerciale prepotente e senza qualità. Hicks traspone il romanzo di David Guterson La neve cade sui cedri (1999) con Max von Sydow, poi passa a un altro libro, stavolta di Stephen King, Cuori in Atlantide (2001) con Anthony Hopkins. Le due opere cinematografiche sono molto ben costruite, ma non hanno l'intensità del film precedente che diventa come una maledizione per questo regista che non riesce a superarsi o perlomeno a firmare una pellicola che la eguagli. Dopo tanti libri, passa al remake americano di un film francese. Mette le mani su Ricette d'amore (2001) di Sandra Nettelbeck con Sergio Castellitto e Martina Gedeck. Quello che ne viene fuori, dopo tanto mescolare e mondare, è il non molto esaltante Sapori e dissapori (2007). Torna sui libri e sulle biografie, prende il romanzo autobiografico di Simon Carr "The Boys Are Back in Town" e firma Ragazzi miei (2009). Tre anni dopo è dietro alla macchina da presa per Ho cercato il tuo nome, con Zac Efron, e nel 2016 gira invece il thriller romantico Fallen, tratto dalla saga bestseller di Lauren Kate.

Ultimi film

Drammatico, (USA - 2012), 101 min.
Commedia, (USA, Australia - 2007), 105 min.
Drammatico, (USA - 2001), 100 min.
Drammatico, (USA - 1999), 126 min.
Drammatico, (Australia - 1996), 100 min.

Focus

INCONTRI
martedì 11 settembre 2007
Claudia Resta

Il film Kate Armstrong (Catherine Zeta-Jones) è una rinomata chef che si occupa della cucina di un ristorante alla moda di Manhattan, con una dedizione che lascia intimoriti e affascinati quelli che le si avvicinano. Viene messa alla prova quando arriva la nipotina di 9 anni, Zoe (Abigail Breslin) e nel frattempo è impegnata a litigare con il nuovo sottocuoco che è entrato nello staff. Energico e indipendente, Nick Palmer (Aaron Eckhart) non potrebbe essere più diverso da lei, eppure l'alchimia tra loro è innegabile

News

Gli ingredienti segreti del film spiegati da Scott Hicks.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati