Boiling Point - Il disastro è servito

Film 2021 | Drammatico, 92 min.

Regia di Philip Barantini. Un film Da vedere 2021 con Stephen Graham, Jason Flemyng, Ray Panthaki, Hannah Walters, Malachi Kirby. Cast completo Titolo originale: Boiling Point. Genere Drammatico, - Gran Bretagna, 2021, durata 92 minuti. Uscita cinema giovedì 10 novembre 2022 distribuito da Arthouse. Oggi tra i film al cinema in 5 sale cinematografiche - MYmonetro 3,59 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Boiling Point - Il disastro è servito tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 10 novembre 2022

Un ristorante deve saper gestire la pressione del giorno più impegnativo dell'anno. Il film ha ottenuto 4 candidature a BAFTA, 11 candidature e vinto 4 British Independent, In Italia al Box Office Boiling Point - Il disastro è servito ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 55,4 mila euro e 24,3 mila euro nel primo weekend.

Powered by  
Consigliato sì!
3,59/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,24
PUBBLICO 4,03
CONSIGLIATO SÌ
Un angosciante thriller culinario interpretato da un grande Stephen Graham.
Recensione di Tommaso Tocci
domenica 3 luglio 2022
Recensione di Tommaso Tocci
domenica 3 luglio 2022

Lo chef Andy arriva in ritardo per il turno serale presso il suo ristorante londinese. Ai problemi personali con il figlio e l'ex-moglie si aggiungono le piccole beghe tra i membri del suo staff e un'ispezione sanitaria che ha trovato qualche magagna nella cucina. La squadra si prepara comunque ad accogliere gli ospiti, guidati dalla manager Beth, mentre l'aiuto di Andy, Carly, medita di accettare un'offerta di lavoro altrove. A complicare le cose ci si mette l'arrivo di Alistair, un tempo mentore di Andy e ormai divenuto celebrity chef in televisione. Tra i due c'è tensione, rivalità, e delle questioni di affari da risolvere.

Tutto in una notte tra i tavoli di un ristorante: il secondo film dell'attore divenuto regista Philip Barantini è un thriller serrato dall'ambientazione affascinante, che tiene la tensione alta grazie a uno scenario da incubo per ogni ristoratore, in cui ogni cosa che può andar male finisce per andare anche peggio.

Barantini sposa la classica frenesia del mestiere con una veste stilistica appropriata, girando il film interamente in piano sequenza e lasciando che la macchina da presa di Matthew Lewis sgusci tra i tavoli e dietro il bancone con notevole destrezza.

Il mondo della cucina ha ormai conquistato l'immaginario mainstream, ma è una fama che viene più dalla TV e dal culto dei celebrity chef che non dai tentativi di catturarne l'essenza sul grande schermo (Chef, Burnt). In questo, Boiling point rifugge il glamour e il mito del genio sregolato in favore di un'amara dose di quotidiana realtà, ben mostrando a quali livelli possa arrivare lo stress di gestire un ristorante. Senza dubbio molte delle peripezie a cui è costretto il povero Andy si collocano ben oltre l'improbabile e mettono alla prova la fiducia dello spettatore.

Ma se alla sceneggiatura si perdonano gli eccessi vista la necessità di movimento costante che deriva dalla scelta di girare in un unico movimento di macchina senza stacchi, il vero collante emotivo è la straordinaria performance di Stephen Graham nel ruolo del protagonista, preparata per giunta dalla partecipazione al corto dello stesso regista di cui il film è un'espansione. Graham si è costruito una variegata carriera da caratterista ai massimi livelli, tra Europa e America, di cui la scena iconica del litigio con Al Pacino in The Irishman è forse il meritato culmine. Eppure possiede un talento multiforme che non viene premiato abbastanza spesso con ruoli da protagonista, specialmente al di fuori del cinema britannico (il suo lavoro nella miniserie di Shane Meadows The virtues meriterebbe fama ben più ampia).

La sua capacità di farsi presenza mastodontica e insieme di contorcersi in un groviglio di tormento è perfetta per il personaggio di uno chef che è guida e ispirazione di un'intera squadra ma che nel frattempo sta progressivamente perdendo i pezzi al livello più intimo di sé. Boiling point ci mette la sua sofferenza davanti agli occhi e ci impedisce di distogliere lo sguardo, pregando che questa cucina, stasera, chiuda al più presto.

Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 15 novembre 2022
mauro.t

Andy, stimato cuoco di un ristorante londinese, inizia il suo turno arrivando in ritardo. Lo affliggono alcuni problemi personal con la ex moglie e il figlio. Sul luogo di lavoro di problemi ne trova altri: una ispezione che declassa il ristorante, lavapiatti gravemente ritardatari, un aiuto chef con richieste sindacali, una manager non in sintonia con la cucina, tensioni tra i lavoranti e clienti [...] Vai alla recensione »

martedì 15 novembre 2022
Clarainthesky

Chi non ha mai servito ai tavoli in vita sua?Se ne avete memoria, questo film vi riporterà indietro nel tempo. Una bella sorpresa che trascina lo spettatore, e non il solito film sulla cucina con visi estasiati dal cibo e piattini deliziosi!!

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
mercoledì 16 novembre 2022
Raffaele Meale
Quinlan

Non è di scarso interesse, né può essere preso come semplice escamotage narrativo, il fatto che Boiling Point - il sottotitolo italiano Il disastro è servito è ambiguo, perché suggerisce allo spettatore che si troverà di fronte a una commedia, quando questa invece è del tutto espunta da un dramma ansiogeno e privo di sbocchi d'aria - sia ambientato nel mondo della cucina.

lunedì 14 novembre 2022
Francesca Pistocchi
Close-up

Ogni epoca ha le sue massime. Anche la nostra. Una di queste è "sì, chef". "Sì, chef": due parole in grado di risvegliare, nelle nostre menti, un intero universo di pentole che bollono, piatti che tintinnano, fuochi che sfrigolano, mani che si agitano. "Sì, chef": in televisione non si sente altro. Programmi come Masterchef, Hell's Kitchen, Cucine da Incubo hanno colonizzato le nostre case e i nostri [...] Vai alla recensione »

domenica 13 novembre 2022
Giovanni Guidi Buffarini
Corriere Adriatico

Cena al ristorante. Dal punto di vista di chi sta in cucina. La serata inizia storta con l'ispezione dell'ufficio d'igiene che rileva diverse irregolarità, abbassa il punteggio. Prosegue storta, ché lo chef è in crisi (familiare), arriva tardi, puzza d'alcol, non ha fatto la spesa completa. E la brigata, mal diretta, sbanda. E il locale è pieno, e c'è chi non gradisce d'esser servito dalla cameriera [...] Vai alla recensione »

domenica 13 novembre 2022
Alberto Cattini
Gazzetta di Mantova

In un ristorante tra i più no- ti di Londra, la sera della vigilia di Natale, accadono molti contrattempi in parte cercati. Lo chef Andy (Stephen Graham) arriva in ritardo e forse con un tasso alcolico elevato per combattere lo stress degli eventi che sa gravare sul suo capo. Da subito deve correggere alcuni errori della cucina con la collaborazione della sua assistente (Vinette Robinson) a sua volta [...] Vai alla recensione »

sabato 12 novembre 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Doveroso e molto divertente contrappasso a tutte le chiacchiere sulla cucina, i cuochi, le stelle, i piatti esperienza. Un film girato in una sola ripresa tra sala e cucina di un ristorante chic (Jones & Sons a Londra, affittato per tre settimane). il venerdì prima di Natale, non c'è un tavolo libero. L'ispettore sanitario ha levato due stelle, dopo aver visto un'aiuto cuoca lavarsi le mani nel lavandino [...] Vai alla recensione »

sabato 12 novembre 2022
Nicola Falcinella
L'Eco di Bergamo

È la sera della vigilia di Natale e lo chef Andy sta raggiungendo il suo esclusivo ristorante Jones & Sons. È in ritardo, parla al telefono, entra nel locale mentre i suoi collaboratori sono al lavoro ed è in corso un'ispezione sanitaria molto meticolosa che ha ripercussioni sui preparativi. Il nervosismo è già diffuso tra la sala e la cucina aperta, mentre arrivano i primi clienti.

sabato 12 novembre 2022
Claudio Fraccari
La Voce di Mantova

Tutto in una notte. Non solo: quel che succede in "Boiling Point" viene girato in un unico piano-sequenza. Lo chef Andy è in ritardo: ha problemi con l'ex moglie e con il figlio; quando arriva nel suo ristorante, deve far fronte al nervosismo del personale e a un ispettore sanitario molto pignolo. Il peggio deve ancora arrivare: l'efficiente Carly, suo braccio destro, sta per andare a lavorare altrove [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 novembre 2022
Mark Kermode
The Observer

Quando salta fuori un film realizzato in un unico piano sequenza", sorgono due domande. Primo, se davvero si tratta di un'unica lunga sequenza e, se no, dove si nascondono gli stacchi. Secondo, se questa scelta serve attivamente alla narrazione o se si tratta solo di un espediente. È noto che Alfred Hitchcock ha definito il suo Nodo alla gola (1948) un'acrobazia, ammettendo a François Truffaut di non [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 novembre 2022
Michele Gottardi
Il Mattino di Padova

Non c'è solo Masterchef. La cucina di livello vista dall'altra parte è affascinante, ma insieme anche complicata, lacerante, persino rissosa. Ecco, in breve, "Boiling Point - Il disastro è servito", opera seconda del regista e attore britannico Philip Barantini, che si è aggiudicata premi e nomination nei festival di tutto il mondo - dai BAFTA a Taormina, da Zurigo a Göteborg - ed è interpretata da [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 novembre 2022
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Per una stella Michelin si uccide. Carlo Bo lo ricorda quasi nessuno, ma Cracco e Vissani sono sta. Le piattaforme friggono e guarniscono. Wikipedia dice: Programmi tv di cucina. Il cinema compone un sottogenere della commedia, meglio se rom-com o thriller del fornello, con un recente exploit: Sì, Chef!, Sapori e dissapori, Quanto basta, Delicieux, La cena perfetta, e in arrivo la prossima settimana [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 novembre 2022
Gemma Cannavà
Cineforum

Tensione. Nervi. Mantieni i nervi saldi. Sorridi ai clienti, sempre. Ricorda la comanda. Non fare errori. Bolli. Brasa. Cuoci. Inforna. Impiatta. Una sequenza precisa di azioni. Non fare errori. Le luci al neon invadono la postazione di lavoro. I clienti parlano, si lamentano, ridono. Rumori invadono le orecchie. Tutto stride. Lame sui taglieri, mestoli sulle pentole, posate sui piatti.

giovedì 10 novembre 2022
Lidia Saller
Il Giornale

Un «dietro le quinte» feroce per mostrare la quotidianità di un ristorante stellato. Lo chef è sotto pressione: lo staff gli è ostile, i creditori lo incalzano, la situazione familiare si sgretola irrimediabilmente. Grahman interpreta un uomo sfinito che vorrebbe scappare. Ma è in trappola, nel suo ristorante. Una regia audace che utilizza un piano sequenza ininterrotto di 90 minuti, dove ogni attore [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 novembre 2022
Roberto Nepoti
La Repubblica

Da quando la ristorazione ci ha colonizzato l'immaginario, è stato tutto un proliferare di film ambientati tra i fornelli. A parte qualche eccezione (Ratatouille), i più erano sciapi. Non lo è invece Boiling point - Il disastro è servito, che cucina il suo menu con i ritmi del thriller e, quanto al linguaggio, è un autentico esercizio di stile. Durante le feste di fine ano, in un rinomato ristorante [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 novembre 2022
Alessandra De Luca
Avvenire

In uno dei ristoranti più alla moda di Londra, nella sera più movimentata dell'anno, il talentuoso capo chef Andy Jones scivola sul filo di un rasoio mentre crisi personali e professionali minacciano di distruggere tutto ciò per cui ha sempre lavorato. La visita a sorpresa di un ispettore sanitario mette il personale in difficoltà e Andy fa il possibile per attenuare il nervosismo.

giovedì 10 novembre 2022
Alessio Baronci
Sentieri Selvaggi

Andy Jones è lo chef di Andy and Sons, un ristorante di alta fascia nel centro di Londra. È bravo ma è anche insicuro, volubile, alcolizzato e al comando di una brigata di cucina che sembra una polveriera pronta ad esplodere. Siamo sotto Natale, la crisi con sua moglie ha raggiunto il punto di non ritorno, la sala è gremita e tra gli avventori ci sono il vecchio socio in affari di Andy, quello che, [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 novembre 2022
Marì Alberione
Duels.it

La vita è questione di punti. Il punto di vista, il punto di rottura, il punto di non ritorno... E naturalmente il punto di ebollizione. In Boiling Point la pressione sale inesorabilmente facendo sì che i vari punti alla fine coincidano e rendano inevitabile l'esplosione (come anticipa il superfluo sottotitolo italiano). Girato in un unico piano sequenza con la macchina a mano che tallona i personaggi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 novembre 2022
Sylvia Bartyan
Ciak

Andy Jones e` uno chef la cui fama e` in ascesa soprattutto da quando si occupa, con il suo team, della cucina di un ristorante gia` noto in citta` ma che, con l'arrivo di Andy, richiama una clientela piuttosto varia. Il film racconta un'intera giornata dentro al locale. E sin dall'avvio e` chiaro che le difficolta` non mancheranno: un'ispezione dell'ufficio d'igiene che abbassera` il rating precedente, [...] Vai alla recensione »

martedì 8 novembre 2022
Alessio Cappuccio
Asbury Movies

Ci troviamo in uno dei ristoranti più alla moda di Londra, durante la comprensibilmente frenetica vigilia di Natale. Il protagonista Andy Jones è lo chef del locale, alle prese con una lunga serie di imprevisti che rischiano di portarlo al famoso punto di ebollizione del titolo: la rognosa visita di un ispettore sanitario; le squadre in cucina e in sala costellate di piccoli grandi problemi; l'arrivo [...] Vai alla recensione »

martedì 8 novembre 2022
Ilaria Feole
Film TV

Mancano pochi giorni a Natale e il ristorante di Andy Jones è pieno, anzi, di più: in overbooking. Sarebbe una buona notizia, se non fosse che Andy, chef fresco di divorzio, sta perdendo il controllo della cucina, la brigata è indisciplinata e lo staff di sala è alle prese con tavoli pieni di personaggi ostili, tra abbienti razzisti, influencer casinisti e uno chef di fama televisiva che pare venuto [...] Vai alla recensione »

martedì 8 novembre 2022
Gianluigi Ceccarelli
La Rivista del Cinematografo

La cucina di un ristorante (tanti talent show ce lo hanno insegnato) non è esattamente il posto più tranquillo del mondo: ne sa qualcosa Andy (Graham), chef di un prestigioso ristorante appena declassato da cinque a tre stelle in seguito al controllo di un solerte ufficiale sanitario. L'inconveniente è la classica pioggia sul bagnato, data la situazione interna al limite della tensione: rancori personali [...] Vai alla recensione »

NEWS
GUARDA L'INIZIO
venerdì 28 ottobre 2022
 

Su MYmovies i primi dieci minuti del film di Philip Barantini. Dal 10 novembre in sala. Guarda l'inizio »

TRAILER
lunedì 7 novembre 2022
 

Un angosciante thriller culinario interpretato da un grande Stephen Graham. Dal 10 novembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
martedì 18 ottobre 2022
 

Un ristorante deve saper gestire la pressione del giorno più impegnativo dell'anno. Vai all'articolo »

[LINK] FESTIVAL
domenica 3 luglio 2022
 

Il film di Philip Barantini vince anche il premio per la Miglior regia conquistando gli ambiti Cariddi d’Oro e d’Argento. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati