Advertisement
Venezia 72 e l'enigmatico Bellocchio

Oggi in concorso Jerzy Skolimowski e Laurie Anderson.

In foto Alba Rohrwacher, una delle protagonisti femminili di Sangue del mio sangue (Concorso) di Marco Bellocchio.
Alba Rohrwacher (41 anni) 27 febbraio 1979, Firenze (Italia) - Pesci. Interpreta Maria Perletti nel film di Marco Bellocchio Sangue del mio sangue.

mercoledì 9 settembre 2015 - Gallery

È piaciuto alla critica Sangue del mio sangue di Bellocchio, presentato ieri in concorso alla Mostra del cinema di Venezia e da oggi in sala. Un film ambientato tra due epoche, frutto di un lavoro paziente e meticoloso di messa in discussione da parte del regista e della sua famiglia (nel film recitano i figli Elena e Piergiorgio e il fratello Alberto; il montaggio è opera della compagna Francesca Calvelli). Un film rigoroso, enigmatico e sfuggente, che affronta la Storia ma anche la vita privata dell'autore di Bobbio, luogo dell'anima e teatro di sperimentazioni sempre più ardite.
Anche oggi è una giornata di sperimentazioni per la Mostra del Cinema di Venezia. Verrà infatti presentato in concorso Heart of a Dog di Laurie Anderson, artista, musicista e moglie di Lou Reed. Si tratta di un racconto personale che esplora i temi dell'amore, del linguaggio e della perdita, sentimento che l'artista dichiara di conoscere bene, avendo perso nel giro di poco tempo la madre, il marito e l'adorato cane. Il linguaggio visivo spazia tra animazione, grafica e film a 8mm dell'infanzia dell'artista. Al centro di Heart of a Dog vi è una meditazione visiva e poetica sul "bardo", il periodo di quarantanove giorni dopo la morte in cui l'identità viene frantumata e la coscienza si prepara a entrare in un'altra forma di vita.
Si preannuncia un film da non perdere anche 11 Minutes di Jerzy Skolimowski, che torna a Venezia cinque anni dopo Essential Killing con Vincent Gallo. Nella sua nuova opera il regista polacco segue 11 minuti nella vita di diversi personaggi, le cui vite e amori si intrecciano.
Di tutt'altro genere il documentario dell'italiano Gianfranco Pannone L'esercito più piccolo del mondo (Fuori concorso): protagonisti alcuni giovani che prestano il loro servizio militare nella Guardia Svizzera Pontificia, tra cui René, uno studente di teologia che cerca di capire che cosa significhi indossare un abito del '500 ai nostri giorni, e far parte di un mondo per molti versi anacronistico, specie in rapporto a una figura "rivoluzionaria" come Papa Francesco.
Un altro documentario omaggerà nella giornata di oggi uno dei più grandi registi americani contemporanei: Brian De Palma, che riceve anche il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker 2015 della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, dedicato a una personalità che abbia segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo. A proposito di questo riconoscimento, il Direttore della Mostra Alberto Barbera ha dichiarato: "Figlio di un'epoca artistica (gli anni Settanta) carica di fermenti innovativi, Brian De Palma si è affermato come uno dei registi più abili nel costruire con grande libertà creativa perfetti meccanismi narrativi, sperimentare nuove soluzioni tecniche, tradire le regole classiche del linguaggio, abbandonarsi a virtuosismi estetici, celebrare autori amati. Di fronte a un film di Brian De Palma si torna spettatori di grado zero". Il documentario De Palma, diretto da Noah Baumbach (Il calamaro e la balena, Greenberg, Frances Ha) e Jake Paltrow (fratello di Gwyneth), è una conversazione tra i tre filmmaker che racconta la lunga carriera di De Palma, la sua vita e il suo processo creativo.
Prosegue la competizione di Orizzonti, con Tempête di Samuel Collardey, che racconta la storia di un padre costretto a una scelta che gli cambierà la vita per sempre; e con Mate-me por favor della brasiliana Anita Rocha da Silveira, film ambientato a Rio de Janeiro, e in particolare nel benestante quartiere di Tijuca, improvvisamente colpito da un'ondata criminale di omicidi. Questi due film fanno parte della programmazione della Sala Web della 72. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica 2015 su MYmovieslive e saranno in streaming stasera alle 20:00 (Tempête) e alle 21:30 (Mate-me por favor), e on demand fino al 14 settembre.
La platea della Sala Web ha una capienza massima per ogni visione di 1000 posti. Per accedere ai film basterà attivare o avere già attivo un abbonamento su MYmovieslive.

Gallery


Il regista Marco Bellocchio torna al Lido dopo tre anni. Nel 2012 ha partecipato alla 69. Mostra del Cinema di Venezia con il film in concorso Bella addormentata.
Lidiya Liberman . Interpreta Benedetta nel film di Marco Bellocchio Sangue del mio sangue.
In foto la giovane attrice ucraina Lidiya Liberman, fortemente voluta da Bellocchio a teatro nel suo "Zio Vanja" e ora come protagonista femminile di Sangue del mio sangue.
Roberto Herlitzka (83 anni) 2 ottobre 1937, Torino (Italia) - Bilancia. Interpreta Il conte nel film di Marco Bellocchio Sangue del mio sangue.
In foto Roberto Herlitzka che, nel film, interpreta il conte, un uomo enigmatico che lascia la sua cella di notte e attraversa il paese interrogando amici e nemici sullo 'stato delle cose'.
Pier Giorgio Bellocchio Altri nomi: (Piergiorgio Bellocchio ) (46 anni) 16 aprile 1974, Roma (Italia) - Ariete. Interpreta Federico nel film di Marco Bellocchio Sangue del mio sangue.
In foto, da sinistra, la montatrice Francesca Galvelli, il regista Marco Bellocchio e i due figli, Elena Bellocchio e Pier Giorgio Bellocchio.
L'attrice Ottavia Piccolo, raggiante sul red carpet di Sangue del mio sangue.
Il regista Bertrand Tavernier, premiato con il Leone d'Oro alla Carriera.
Charlie Kaufman (62 anni) 20 settembre 1958, New York City (New York - USA) - Vergine. Regista del film Anomalisa.
In foto il cast di Anomalisa (Concorso): da sinistra l'attrice Jennifer Jason Leigh, i registi Charlie Kaufman e Duke Johnson, l'attore Tom Noonan e la produttrice Rosa Tran.
Jennifer Jason Leigh (Jennifer Lee Morrow) Altri nomi: (Jennifer Leigh ) (58 anni) 5 febbraio 1962, Los Angeles (California - USA) - Acquario. Interpreta Lisa Hesselman nel film di Charlie Kaufman, Duke Johnson Anomalisa.
L'attrice statunitense Jennifer Jason Leigh.
Tulin Ozen - Capricorno. Interpreta Meral nel film di Emin Alper Frenzy.
In foto il cast di Abluka (Concorso): da sinistra l'attore Mufit Kayacan, l'attore Berkay Ates, l'attrice Tulin Ozen, il regista Emin Alper e l'attore Mehmet Ozgur.
Valeria Marini (Valeria Virginia Laura Marini) (53 anni) 14 maggio 1967, Roma (Italia) - Toro.
Valeria Marini sul red carpet di Sangue del mio sangue.
Alena Seredova sul red carpet di Sangue del mio sangue.
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati