X-Men - Giorni di un futuro passato

Acquista su Ibs.it   Soundtrack X-Men - Giorni di un futuro passato   Dvd X-Men - Giorni di un futuro passato   Blu-Ray X-Men - Giorni di un futuro passato  
Un film di Bryan Singer. Con Hugh Jackman, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Halle Berry.
continua»
Titolo originale X-men: Days of Future Past. Azione, Ratings: Kids+13, durata 130 min. - USA 2014. - 20th Century Fox uscita giovedì 22 maggio 2014. MYMONETRO X-Men - Giorni di un futuro passato * * * - - valutazione media: 3,23 su 49 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,23/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
Gli X-men uniscono le forze con i loro stessi più giovani di X-Men: First Class in un'epica battaglia per cambiare il passato - e salvare il futuro.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
X-Men del presente e del passato uniti per cambiare il futuro, tra paradossi temporali e omaggi agli anni '70
Emanuele Sacchi     * * * - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

In un futuro cupo di guerra aperta tra umani e mutanti, questi ultimi soccombono, braccati dalle invincibili Sentinelle. Il Professor Xavier e Magneto concordano un tentativo estremo: inviare la coscienza di Wolverine nel suo io passato affinché impedisca a Mystique di essere catturata e di agevolare così la ricerca scientifica che porterà alla creazione delle Sentinelle.
Sotto diversi aspetti X-Men - Giorni di un futuro passato rappresenta il definitivo reboot di una serie che aveva conosciuto un epilogo deludente (X-Men - Conflitto finale) e che solo grazie a un prequel brillante come X-Men - L'inizio è sopravvissuta nel cuore dei fan. Il ritorno di Bryan Singer in cabina di regia è la dimostrazione che l'operazione richiede la massima delicatezza: si tratta di padroneggiare un continuum sempre più complesso e di unire i destini degli X-Men del presente e delle loro controparti più giovani per ripartire con un nuovo equilibrio. In nome di una ragione superiore sono quindi consentite alterazioni sensibili alla trama, con vistosi ellissi narrative rispetto a X-Men - Conflitto finale: il Professor Xavier è vivo, Magneto ha nuovamente acquisito i propri poteri e i due hanno sorprendentemente seppellito l'ascia di guerra, ritrovando l'antica amicizia. La minaccia fatale delle Sentinelle, simili per più di un verso agli Agenti e alle "seppie" implacabili di Matrix, induce i mutanti a uno stratagemma estremo, che permette a Singer di sciogliere i nodi di una trama cervellotica giocando su diversi piani temporali.
Dal più tipico dei futuri distopici, tetro e privo di luce solare - nettamente la sezione più debole, debitrice di troppo cinema di fantascienza e priva di una personalità propria adeguatamente definita - si passa a dei Settanta così fortemente caratterizzati da sembrare una parodia di American Hustle. Tra la musica diegetica di Roberta Flack e quella extradiegetica di un brano funky blaxploitation, tra una partita a Pong e l'abbigliamento di una Jennifer Lawrence che sembra uscita di soppiatto dal film di David O. Russell, rivive ancora una volta il decennio delle turbolenze politiche.
L'idea di collocare in anni cruciali per il destino dell'umanità - quelli di Nixon e della fine della guerra in Vietnam - il punto di svolta della diffidenza reciproca, poi sfociata in guerra tra umani e mutanti, diventa la base su cui poggia l'architrave dell'intera operazione di Singer. Come per Watchmen, in cui Nixon recitava un ruolo determinante, così per X-Men - Giorni di un futuro passato emerge chiaramente la pregnanza di un decennio in cui molto è accaduto ma qualcosa è andato storto, in cui menti brillanti hanno cambiato il mondo ma in cui l'odio sociale e razziale è cresciuto, in maniera subdola ma non meno malevola. La gustosa citazione di uno degli episodi cardine della serie originale di Star Trek - The City on the Edge of Forever, noto in Italia come Uccidere per amore, prototipo narrativo della possibilità di alterare il futuro viaggiando nel passato e del butterfly effect - rappresenta in fondo un MacGuffin, ma testimonia lo sforzo compiuto da Singer per fare di uno script confuso e forse bulimico (l'inserimento della morte di JFK nel continuum X-Men si poteva evitare) un capitolo fondamentale della saga dei mutanti della Marvel. 3D impeccabile e Sentinelle da stato dell'arte Cgi, ma il meglio da un punto di vista spettacolare, anziché risiedere nelle ormai classiche coreografie di metallo architettate da Magneto, poggia sulle gambe ipercinetiche di Quicksilver, una sorta di Flash del mondo dei mutanti intrappolato nel corpo di un ragazzino turbolento e inaffidabile.
La sequenza dell'evasione di Magneto dal carcere sotto il Pentagono rappresenta sicuramente il momento più alto del film e un'introduzione esemplare all'ennesimo spin-off Marvel, visto che Quicksilver comparirà nel prossimo The Avengers. Un universo, quello Marvel, sempre più ramificato, che rende quasi impossibile l'impresa di ripercorrerne le mille deviazioni, ma che sembra disposto a qualunque colpo di coda, anche il più rocambolesco, pur di mantenere il proprio predominio nel mondo delle idee.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
X-MEN - GIORNI DI UN FUTURO PASSATO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Infinity
Premi e nomination X-Men - Giorni di un futuro passato

premi
nomination
Premio Oscar
0
1
BAFTA
0
1
* * * * *

X-men: tra passato e futuro!

sabato 24 maggio 2014 di Luca Capaccioli

Dopo più di dieci anni, Bryan Singer torna in cabina di regia della saga degli X-Men, dirigendo quello che non sarà certo l'ultimo capitolo dedicato ai mutanti della Marvel, ovvero X-Men: Giorni di un Futuro Passato (X-Men: Days of Future Past), tratto dai numeri 141 e 142 della saga Uncanny X-Men, scritti da Chris Claremont e illustrati da John Byrne nel 1981 e intitolati, appunto, Giorni di un Futuro Passato. In un futuro distopico in cui le Sentinelle, delle macchine progettate continua »

* * * * -

Il potere più grande

venerdì 30 maggio 2014 di jaylee

Quinta re-incarnazione per i più famosi Mutanti del mondo dei fumetti con Bryan Singer, che aveva diretto i primi due episodi (con buoni risultati) più di dieci anni fa, dovuto alla rinuncia dell'uomo del rilancio della grande X, ovvero Matthew Vaughn. La trama di questo episodio è una degli archi narrativi più importanti del fumetto mainstream USA e scritto da Chris Claremont: grande era dunque il rischio di deludere i fan. Vediamo dunque: Logan/Wolverine viene inviato nel passato per scongiurare continua »

* * - - -

X-men giorni di un futuro impastato...

giovedì 29 maggio 2014 di berry185

Partito con grandi aspettative e speranze viste anche le recensioni a quanto pare entusiaste di questo ultimo X-men, sono uscito dalla sala deluso e amareggiato: ho sempre piu l'impressione che questi carrozzoni hollywoodiani sono solo merchandising e contenuti zero, puntano sul numero e sul guadagno anziche sulla qualita, stravolgendo personaggi e opere cartacee. Esempio lampante "Wolverine l'immortale" ergo come distruggere un personaggio facendo un film orrendo con buchi narrativi continua »

* * * - -

Buona alla settima

domenica 25 maggio 2014 di parieaa

Devo premettere che gli X-Men non mi sono mai piaciuti un gran chè, e che quindi ,forse, nel giudicare i precedenti film sono stato un po' troppo soggettivo, ma penso che questo sia di gran lunga il migliore finora fatto. E' anche vero che segni di miglioramento c'erano già stati in X-Men:l'inizio,con una trama un po' più avvincente e più credibile (offuscato poi dal noioso Wolverine: l'immortale, anche se non faceva proprio parte della continua »

Charles Xavier/Il professor Xavier (Patrick Steward)
Non è del loro dolore che hai paura.
Ma del tuo Charles.
E per quanto possa essere terribile, quel dolore ci renderà più forte.
Se ti permetti di provarlo, di accoglierlo ti renderà più potente di quanto non immagini.
È il dono più grande che abbiamo.
Sopportare il dolore senza spezzarci.
E nascere dal più umano dei poteri,
LA SPERANZA.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Professor X (Patrick Stewart)
Tante battaglie affrontate negli anni, eppure nessuna di esse è stata come questa. Siamo destinati a distruggerci l'un l'altro o possiamo cambiare ciò che siamo e unirci... il futuro è davvero già scritto.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
wolverine
Patience isn't my strongest suit
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | X-Men - Giorni di un futuro passato

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 2 ottobre 2014

Cover Dvd X-Men - Giorni di un futuro passato A partire da giovedì 2 ottobre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd X-Men - Giorni di un futuro passato di Bryan Singer con Jennifer Lawrence, Michael Fassbender, James McAvoy, Patrick Stewart. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet X-Men. Giorni di un futuro passato (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film X-Men - Giorni di un futuro passato

SOUNDTRACK | X-Men - Giorni di un futuro passato

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 3 giugno 2014

Cover CD X-Men - Giorni di un futuro passato A partire da martedì 3 giugno 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film X-Men - Giorni di un futuro passato del regista. Bryan Singer Distribuita da Sony Classical. Su internet il cd X-men. Days of Future Past è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film X-Men - Giorni di un futuro passato

I superoi della Marvel tornano indietro per "aggiustare" il futuro

di Paolo D'Agostini La Repubblica

X-Men: Giorni di un futuro passato è il settimo film della saga cinematografica ispirata ai supereroi dell'universo Marvel nati all'inizio del decennio 60. E la guida torna nelle mani del regista dei primi due ( X-Men, e X-Men 2), Bryan Singer già celebre per I soliti sospetti. Giocato su un doppio registro temporale i cui due estremi sono separati da mezzo secolo, l'intreccio si collega su entrambi i piani ad altrettante precedenti avventure portate sullo schermo ( X-Men Conflitto finale, e X-Men- L'inizio ), e lo scopo del viaggio nel tempo - prima all'indietro nel passato, poi di ritorno al futuro - se non lo spirito e ovviamente le modalità qui avventurose e lì condite di avventura ma principalmente comico sentimentali, è lo stesso di Ritorno al futuro di Zemeckis. »

Tornano gli X-Men più avventurosi di prima

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Tutti insieme, appassionatamente. X-Men del presente e del passato, uniti perr ivitalizzare il futuro di una saga che, dopo il deludente finale di trilogia (X-Men - Conflitto finale) e il ben più avvincente prequel (X-Men-L'inizio), riscopre ora una nuova primavera cinematografica, accontentando un pubblico ben più esteso dei soli fan marveliani. Merito, soprattutto, della regia di Bryan Singer, tornato a casa base per firmare uno degli episodi più belli del franchise. Il tutto, prendendo spunto dalla miniserie Marvel del 1981, Days of Future Past. »

«X-Men», il viaggio nel tempo

di Luca Pellegrini Avvenire

Spesso i viaggi nel passato o nel futuro al cinema sfarinano trame piuttosto squintemate. Non accade, però, con X-Men: Giorni di un futuro passato (titolo che gioca subito con la dinamica del tempo), in cui le intersezioni tra due epoche lontane sono assai ben regolate da Bryan Singer, legato alla trasposizione della saga. Proprio ai più famosi mutanti del fumetto e ora del cinema è delegato questo potere strabiliante e il compito di blindare una difficile convivenza tra loro e la nostra specie, divenuta sempre più intollerante e guerrafondaia. »

di Nick de Semlyen Empire

X-Men. Giorni di un futuro passato è un film sugli scivolosi paradossi e sui meccanismi mutevoli dei viaggi nel tempo. La trama è stata concepita all'inizio degli anni ottanta per un'avventura divisa in due albi a fumetti della serie degli X Men. Ma sembra quasi che all'epoca qualcuno già sapesse del problema che la Fox si è posta a partire dall'uscita di X Men. First class, nel 2011. E cioè che fare di una serie divisa in due epoche distinte con due cast stellari distinti? La risposta naturalmente è la più ovvia: buttare tutto in un solo calderone e mescolare. »

X-Men - Giorni di un futuro passato | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | jaylee
  2° | luca capaccioli
  3° | melvin ii
  4° | parieaa
  5° | nick76
  6° | lory08
  7° | ultimoboyscout
  8° | rapanuiful
  9° | dorina
10° | anna_giulia
11° | angelo bottiroli - giornalista
12° | gabryhope95
13° | il beppe nazionale
14° | mickey97
15° | saf 26129219
16° | nick16
17° | oldboy93
18° | antix90
19° | fabriziog
20° | simoalex
21° | nicolò
22° | victor von doom
23° | animatrix79
24° | dado1987
25° | khaleb83
26° | dave69
27° | iuriv
28° | human dc
29° | veritasxxx
30° | berry185
Rassegna stampa
Nick de Semlyen
Premio Oscar (4)
BAFTA (4)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità