X-Men - Giorni di un futuro passato

Acquista su Ibs.it   Soundtrack X-Men - Giorni di un futuro passato   Dvd X-Men - Giorni di un futuro passato   Blu-Ray X-Men - Giorni di un futuro passato  
Un film di Bryan Singer. Con Hugh Jackman, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Halle Berry.
continua»
Titolo originale X-men: Days of Future Past. Azione, Ratings: Kids+13, durata 130 min. - USA 2014. - 20th Century Fox Italia uscita giovedì 22 maggio 2014. MYMONETRO X-Men - Giorni di un futuro passato * * * - - valutazione media: 3,16 su 55 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

buon film di fantascienza, non solo si supereroi Valutazione 4 stelle su cinque

di nick76


Feedback: 100
lunedì 2 giugno 2014

non tutti i film con i supereroi riescono a essere dei film di fantascienza, e questo riesce ad essere un bel film di fantascienza, per vari motivi:
1)      Le scene ambientate nel futuro riescono a tenere un tono epico, ma allo stesso tempo gotico e crepuscolare, con tonalità sempre scure e notturne, con al centro le minacciose figure delle sentinelle, che riescono ad essere spettri partoriti dal sonno della ragione piuttosto che cadere nel cliché classico dei robot futuribili. Unico neo, proprio a  cercarlo, sarebbe stato bello vederle lottare anche contro Wolverine, ma il ruolo di quest’ultimo è soprattutto nella parte ambientata nel 1973.
2)      Wolverine per una volta non è il protagonista, ma ha comunque un ruolo fondamentale, venendo spedito nel passato con il compito di modificare gli eventi. Hugh Jackman è bravo nell’usare i suoi toni ironici per descrivere lo spaesamento del personaggio proiettato negli anni settanta. A sottolinearlo bastano poche scene, come un materasso ad acqua che si buca con i suoi artigli. I produttori si sforzano ad impiegarlo in più film possibile. Ed a noi ci va bene così.
3)      Gli anni settanta vengono rappresentati, a differenza del futuro, con tono ironico, con ambientazioni quasi sempre diurne, tonalità colorate, pieno di riferimenti popolari dell’epoca (telefilm, musica, ma anche le zampe di coniglio come portachiavi). Come rovescio della medaglia,  quell’epoca è adattissima per ricollegarsi ad un domani distopico: la speranza degli anni sessanta è finita, la guerra del Vietnam (che fa più che da sfondo alle vicende) sta segnando un’intera generazione ed a capo degli stati Uniti c’è Nixon (inserito tra i personaggi!), emblema storico del politico impopolare, ma anche allergico alle libertà civili.
4)      In tutta la prima parte che riguarda gli anni settanta, abbiamo un’introduzione rapida ma efficace a tutta una serie di personaggi, ovviamene per la maggior parte mutanti. Tra tutti spicca il Qucksilver di Evan Peters, la cui parte, dopo cinque minuti di entrata in scena, è già cult. Il problema (ed è forse il difetto del film) che la maggior parte di questi personaggi non compare nella seconda parte del film, così come vengono sfruttate poco le caratteristiche fisiche ed attoriali di Peter Dinklage, il villain. C’è da dire comunque che il tema del film non è lo scontro tra bene e male (non stiamo parlando degli Avengers!). E questo ci porta al gran finale.
5)      L’ultimo atto vede un montaggio alternato tra il futuro, dove è in scena un disperato contro tra gli eroi e i loro mostri persecutori, ed il passato, dove invece lo scontro è a più livelli, con mescolamento di ruoli e di parti. Per lo spettatore non sarà chiaro per chi dovrà tenere. Il paradosso del viaggio del tempo è l’ossatura del film, ma al centro non sta tanto la modifica di un evento passato a modificare il futuro, quanto la possibilità di cambiare gli uomini per ridare ad essi la speranza. Per cui il conflitto finale in realtà si gioca tra i veri protagonisti del film: Xavier/James Mc Avoy, l’eroe che si è “perso”, Magneto/Micheal Fassbender, l’eroe che ha scelto il “lato oscuro”, e Mystica, l’eroe (o villain) la cui anima dev’essere salvata. Il vero nemico non sarà quindi un Presidente reazionario, uno scienziato spietato od un mutante in cerca di vendetta, ma la paura e l’intolleranza che caratterizzano gli uomini e la società.

[+] lascia un commento a nick76 »
Sei d'accordo con la recensione di nick76?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
86%
No
14%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
X-Men - Giorni di un futuro passato | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | luca capaccioli
  2° | jaylee
  3° | ultimoboyscout
  4° | melvin ii
  5° | nick76
  6° | iuriv
  7° | dorina
  8° | anna_giulia
  9° | angelo bottiroli - giornalista
10° | parieaa
11° | il beppe nazionale
12° | nick16
13° | fabriziog
14° | oldboy93
15° | human dc
16° | saf 26129219
17° | antix90
18° | simoalex
19° | nicolò
20° | victor von doom
21° | lory08
22° | rapanuiful
23° | animatrix79
24° | dado1987
25° | dave69
26° | gabryhope95
27° | mickey97
28° | veritasxxx
29° | khaleb83
30° | berry185
Rassegna stampa
Nick de Semlyen
SAG Awards (1)
Premio Oscar (4)
BAFTA (4)


Articoli & News
Video recensione
la video recensione
Immagini
1 | 2 | 3 |
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità