Fuochi d'artificio in pieno giorno

Un film di Yinan Diao. Con Liao Fan, Lun Mei GWEI, Xuebing Wang, Jingchun Wang, Yu Ai Lei.
continua»
Titolo originale Bai Ri Yan Huo. Poliziesco, Ratings: Kids+13, durata 106 min. - Cina 2014. - Movies Inspired uscita giovedì 23 luglio 2015. MYMONETRO Fuochi d'artificio in pieno giorno * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,50/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
L'agente di polizia Zili è sulle tracce di un serial killer, quando si accorge che il suo lavoro va a mescolarsi alla sua vita privata.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il caos ingiusto del noir dei fratelli Coen si sposa con un gran lavoro di fino sull'ambientazione
Gabriele Niola     * * * * -

Nell'estate del 1999 un detective della polizia indaga su uno strano caso di omicidio: brandelli della vittima vengono ritrovati contemporaneamente in diverse cave di carbone. Nel corso delle indagini però un confronto a fuoco uccide i suoi colleghi e lo lascia ferito e traumatizzato. Cinque anni dopo, in inverno, la situazione è molto peggiore per lui e per il mondo in cui vive. Lo ritroviamo ubriaco al margine della strada, non è più poliziotto ma lavora come guardia privata, e lo sconosciuto che si ferma per vedere se è ancora vivo in realtà lo fa per rubargli la moto.
Il ripresentarsi di omicidi simili a quelli del 1999 lo spinge tuttavia a ricominciare le indagini in privato, coadiuvando vecchi amici rimasti in polizia. Scopre così che tutto porta a una lavanderia in cui lavora una gentile ragazza di cui prontamente si innamora e che cerca di usare per arrivare al killer.
Sembra incredibilmente appropriato lo strano titolo di questo film una volta che lo si è finito. Svolto tra un passato in cui il crimine passa per il carbone e un presente in cui torna a colpire attraverso il ghiaccio, è anche la suggestione della materia dura e sporca contrapposta a quella sottile e pulita (in una frase il senso del cinema noir), due estremi che rappresentano il lavoro pesante contro la danza leggera e ben si prestano a una lettura allegorica di tutto quel che succede in questo detective movie ai confini del mondo, in cui non c'è niente di normale. Benché infatti sia ambientato in un luogo imprecisato del nord della Cina, il film di Diao Yinan è volutamente inserito in una realtà al limite del paradossale, dove l'insensata presenza di un caos ingiusto è il vero nemico dei personaggi (più di criminali e misteri).
Black coal, thin ice non si lascia sfuggire nemmeno un elemento del noir classico, dall'investigatore indurito dalla vita, alla femme fatale, da una condizione metereologica che influisce sui personaggi, alla perdizione sentimentale fino alla morte inevitabile che pende sul racconto, eppure nulla è come siamo abituati a vederlo. Ecco perchè fin dalle prime scene sembra di assistere a un film che ha risentito della presenza e del cinema dei fratelli Coen per quanto l'umorismo scaturisca dall'idiozia e le casualità più imprevedibili determinino gli eventi più importanti, quelli che di solito gli sceneggiatori cercano di motivare con maggiore dettaglio. Del genere rimangono solo i suoi elementi distintivi ma la materia che dovrebbe collegarli è completamente differente perché è inserito in una società e in un tempo completamente differenti da quelli originali.
Non c'è nulla che segua un binario prevedibile o che dia l'impressione di portare ad una soluzione canonica, in questo film la cui forza maggiore sta nel riuscire a comunicare l'inquieta paura che il suo autore ha del mondo in cui vive. La Cina che mostra è un inferno di sopraffazione continua, di maltrattamenti e disinteresse umano (ci sono dei dettagli che impressionano come il cocomero mangiato e sputato mentre si consulta una cartina, la moto rubata e i clamorosi immotivati fuochi d'artificio finali), in cui ogni personaggio comprimario è un nemico, non aiuterà, metterà i bastoni fra le ruote e senza una ragione precisa.
In questo marasma umano che è sempre a un pelo dallo sconfinare nel caos vitale di Kusturica ma si guarda bene dal farlo (ci vorrebbe tutta un'altra speranza nel genere umano), Diao Yinan usa le figure archetipe per superarle, le sfrutta per ingannare lo spettatore e convincerlo a seguirlo in un viaggio attraverso l'abiezione umana. In questo senso non appare per nulla fuori luogo la violenza esagerata e sempre inattesa che spaventa e brutalizza.

Stampa in PDF

Premi e nomination Fuochi d'artificio in pieno giorno

premi
nomination
Festival di Berlino
2
0
Asian Film Awards
2
4
* - - - -

Un'esilarante commedia, peccato fosse un thriller.

martedì 1 settembre 2015 di Rossijavserdze

Una parodia del thriller di encomiabile serietà ed effiacia: non ho smesso di ridere dalla prima all'ultima scena. Di più, certe inquadrature bastavano da sole a mandare in frantumi l'appena riacquisita compostezza, facendo deflagrare una potente risata - complici, invero, anche l'imperturbabilità dei volti degli attori, quasi fossero preda di un'atarassia da pratica zen ininterrotta, una regia alla ricerca di se stessa e dimentica della cinepresa, un montatore continua »

* * * * -

Poliziesco made in china

sabato 1 agosto 2015 di maumauroma

Bel poliziesco cinese,ruvido e spigoloso.Una storia di efferati delitti consumati in due epoche (1999 e 2004),tra lo sporco delle miniere di carbone e l'odore di sapone di una lavanderia,tra passioni e cinismo. L'atmosfera ricorda i noir anni 30 e 40 di Welles e Houston o dei gialli mitteleuropei dello stesso periodo.L'ambientazione e' in una sperduta citta' della provincia,buia e inquinata e soprattutto fredda..Il ghiaccio e' sulle strade,nell'aria,negli animi dei continua »

* * * * *

I non-luoghi

martedì 25 agosto 2015 di vanessa zarastro

Un bellissimo film sui “non luoghi” retrodatato di una decina di anni. I veri protagonisti del film “Bai Ri Yan Huo” sono i quartieri/città nati attorno alle miniere di carbone probabilmente a nord della China. Tali ambienti urbani comunicano squallore e depressione, e sono fissati in quadri come solo Edward Hopper sa fare. Di questo pittore è stato detto che sapeva "dipingere il silenzio". Spesso i soggetti dei suoi quadri sono proprio i luoghi urbani continua »

* * * * -

Uno strano caso di omicidi che si riflette sul pri

mercoledì 26 agosto 2015 di Flyanto

 Il titolo "Fuochi d' Artificio in Pieno Giorno" tradotto in italiano in pratica si riferisce alla scena finale del film dove una pioggia di fuochi artificiali si sprigiona in pieno giorno dall'alto di un palazzo, lanciati da non si sa chi esattamente, ma il titolo originale, "Black Coal, Thin Ice", forse, risulta più adatto alla vicenda di questa pellicola che ruota tutta intorno a dei carichi di carbone contenenti resti umani in una città del Nord continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Fuochi d'artificio in pieno giorno adesso. »

APPROFONDIMENTI | In anteprima assoluta in streaming stasera su MYMOVIESLIVE.

Thin Ice, fuochi d'artificio anche di giorno

domenica 8 febbraio 2015 - Emanuele Sacchi

Black Coal, Thin Ice, fuochi d'artificio anche di giorno Otto anni di scrittura e riscrittura prima di giungere al perfetto noir. Che è tale quando si serve di corpi caldi destinati a diventare freddi, di simboli chiari, supporti visivi che aiutino a livello fenotipico la comprensione delle storture dell'animo umano. Per Diao Yinan l'ambientazione ideale di Black Coal, Thin Ice (in streaming stasera alle 21.30 su MYmovieslive per gli utenti FREE e UNLIMITED, all'interno della rassegna Berlino liveScreen) , Orso d'Oro alla 64.ma Berlinale, è parsa da subito la gelida Harbin, contrada ai confini del mondo, in cui ghiaccio e carbone accompagnano le vite dei suoi abitanti e albergano nei loro cuori.

   

APPROFONDIMENTI | L'anteprima assoluta del film Orso d'Oro a Berlino in streaming su MYMOVIESLIVE.

Il regista di Black Coal, Thin Ice

lunedì 2 febbraio 2015 - Emanuele Sacchi

Diao Yinan, il regista di Black Coal, Thin Ice Shaanxi, terra di registi. Difficile capire le ragioni che legano così strettamente una provincia povera della Grande Cina al cinema, eppure il caso vuole che gran parte dei registi della quinta e sesta generazione provengano dai medesimi luoghi di origine. Nomi autorevoli come Zhang Yimou, Wang Bing, Gu Changwei, Cao Baoping, Xie Dong, tutti originari dello Shaanxi e ispirati dai suoi immensi granai o dalle zone più desertiche e meno ospitali, ambientazioni naturali delle loro narrazioni. Anche Diao Yinan da Xi'an proviene da lì e da subito punta la macchina da presa in direzione di chi sta peggio, di chi porta sul volto o sul corpo i segni di una vita di sofferenza e di privazioni.

   

INCONTRI | L'anteprima assoluta del film Orso d'Oro a Berlino su MYMOVIESLIVE.

Thin Ice, intervista al regista Diao Yinan

venerdì 30 gennaio 2015 - Emanuele Sacchi e Xue Yao

Black Coal, Thin Ice, intervista al regista Diao Yinan Lo sceneggiatore e regista Diao Yinan è conosciuto internazionalmente per il film Black Coal, Thin Ice, vincitore dell'Orso d'Oro al Festival di Berlino 2014. In occasione della Berlinale 2015 ormai alle porte (dal 5 al 15 febbraio), MYmovies.it presenta in anteprima assoluta il film Black Coal, Thin Ice in streaming domenica 8 febbraio su MYmovieslive all'interno della rassegna Berlino liveScreen.

   

NEWS | I film vincitori delle ultime 4 edizioni in streaming su MYMOVIESLIVE.

Il lungo weekend di Orsi a Berlino

giovedì 5 febbraio 2015 - Giancarlo Zappoli

Berlino liveScreen, il lungo weekend di Orsi a Berlino Ogni anno da 65 anni, attorno alla metà di febbraio arriva un sabato sera in cui l'attenzione degli appassionati di cinema si rivolge a Berlino. È lì che si proclamano i nomi di coloro a cui andrà una statuetta raffigurante un animale che fa parte della famiglia che annovera nelle sue fila un Leone, una Palma e un Pardo: l'Orso d'Oro. In questa occasione MYmovies.it intende offrire ai suoi affezionati spettatori l'opportunità di crearsi una highlights compilation dei più recenti primi premi attribuiti dalla Berlinale.

   

Lo strano caso dell'ispettore Zhang in un insolito "noir"

di Roberto Nepoti La Repubblica

Sugli schermi del cinema e della televisione odierni le storie di crimine sono il genere largamente predominante; inflazionato, perfino, ma con varianti rare rispetto al repertorio già noto. Varrà la pena, allora, di fare la conoscenza con Fuochi d'artificio in pieno giorno, un noir diverso da tutti gli altri che nel 2014 ha vinto un meritato Orso d'oro come miglior film a Berlino, raddoppiando con l'Orso d'argento per il miglior attore al protagonista Liao Fan. Nel 1999 l'ispettore Zhang Zili indaga su un caso d'omicidio particolannente macabro: il corpo della vittima è stato smembrato e i pezzi sono finiti in distretti cariboniferi della Manciuria distanti centinaia di chilometri l'uno dall'altro. »

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Nel carbonifero nord della Cina un ex detective torna su un caso che lo aveva appassionato anni prima, ma un congedo a causa di una ferita da fuoco lo aveva bloccato nelle indagini. La pista lo porta a conoscere una donna, vedova di un operaio seviziato in una miniera di carbone: la relazione che imbastisce con lei diventa l'inizio di una spirale infernale, con scoperte sorprendenti per l'investigatore e gli spettatori. Orso d'oro a Berlino 2014, il terzo lungometraggio del 46enne Diao Yinan è splendido: potente dello sguardo consapevole e appassionato del suo regista, è un detective-movie mescolato al melodramma con chiare "interferenze" nel cinema sociale. »

Fuochi d'artificio in pieno giorno | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | aristoteles
  2° | flyanto
  3° | vanessa zarastro
  4° | maumauroma
  5° | rossijavserdze
Festival di Berlino (2)
Asian Film Awards (6)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
Uscita nelle sale
giovedì 23 luglio 2015
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità