Gravity

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Gravity   Dvd Gravity   Blu-Ray Gravity  
Un film di Alfonso Cuarón. Con Sandra Bullock, George Clooney, Ed Harris, Orto Ignatiussen, Phaldut Sharma.
continua»
Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 92 min. - USA, Gran Bretagna 2013. - Warner Bros Italia uscita giovedì 3 ottobre 2013. MYMONETRO Gravity * * * 1/2 - valutazione media: 3,51 su 175 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,51/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Due astronauti sopravvivono a un terribile incidente ma si trovano da soli, senza shuttle, a fluttuare nello spazio.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Uno dei film più umanisti dell'anno, tra blockbuster e opera d'autore
Gabriele Niola     * * * * -

Gli astronauti Ryan Stone e Matt Kowalsky lavorano ad alcune riparazioni di una stazione orbitante nello spazio quando un'imprevedibile catena di eventi gli scaraventa contro una tempesta di detriti. L'impatto è devastante, distrugge la loro stazione e li lascia a vagare nello spazio nel disperato tentativo di sopravvivere e trovare una maniera per tornare sulla Terra.
Lo spazio non è più l'ultima frontiera, nel nuovo film di Cuaròn non c'è nulla da esplorare, si rimane a un passo dal nostro pianeta ma lo stesso la profondità spaziale continua a non essere troppo distante dalle lande desolate del cinema western, un luogo talmente straniante da confinare con il mistico, l'ultimo rimasto in cui esista ancora la concreta sensazione che tutto possa accadere, in cui si avverte la presenza dell'ignoto e quindi in grado di mettere alla prova l'essenza stessa dell'essere umani.
C'è tutto questo nel blockbuster con Sandra Bullock e George Clooney che Alfonso Cuaròn è riuscito a realizzare senza muovere un passo dalle convenzioni hollywoodiane, quelle che impongono l'inevitabile coincidenza dell'avventura personale con un mutamento interiore e il superamento del solito trauma radicato nel passato. Eppure dietro i dialoghi ruffiani e dietro una tensione obbligatoriamente costante (tenuta con una padronanza della messa in scena, tutta in computer grafica, che ha del magistrale ma non sorprende dall'autore di I figli degli uomini) non è nemmeno troppo nascosto uno dei film più umanisti di un'annata che ha visto il cinema statunitense proporre, a Cannes, anche la straordinaria storia di sopravvivenza individuale contro gli elementi (marittimi) di Robert Redford in All is lost.
La visione prettamente americana dello spazio, un luogo d'avventure in cui l'uomo deve combattere contro ogni avversità naturale, stavolta è fusa con quella promossa dallo storico rivale, il cinema sovietico degli anni '70, in cui lo spazio è il posto più vicino possibile alla metafisica, terreno di visioni interiori che diventano realtà e di incontro con il sè più profondo, fino a toccare anche l'idea di origine (o ritorno) alla vita di 2001: Odissea nello spazio in un momento di struggente bellezza, in cui il corpo di Sandra Bullock pare danzare con meravigliosa lentezza.
Per Cuaròn lo spazio può essere tutto questo insieme, allo stesso modo in cui il suo film può essere sia un blockbuster sia un'opera che cerca di toccare la profondità dell'animo umano, realizzata con una sceneggiatura densa di dialoghi e molto fondata sulla recitazione (come un film a basso budget) animata da una messa in scena interamente in computer grafica (da grande film di fantasia), un lungometraggio che più che essere di fantascienza pare d'avventura (nel senso classico del termine), in cui l'essere umano lotta in scenari naturali mozzafiato, nel quale anche solo un raggio di sole che entra dall'oblò al momento giusto può far battere il cuore.

Incassi Gravity
Primo Weekend Italia: € 2.030.000
Incasso Totale* Italia: € 6.418.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 29 giugno 2014
Primo Weekend Usa: $ 55.550.000
Incasso Totale* Usa: $ 273.980.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 20 aprile 2014
Sei d'accordo con la recensione di Gabriele Niola?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
59%
No
41%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Gravity

premi
nomination
Premio Oscar
7
10
Golden Globes
1
4
Cesar
0
1
BAFTA
6
8
* * * * -

Un grande film d'apertura per venezia 70

giovedì 3 ottobre 2013 di Michele

Due astronauti, Ryan Stone (Sandra Bullock) e Matt Kowalsky (George Clooney) stanno lavorando ad alcune riparazioni di una stazione orbitante, quando una pioggia di detriti li investe distruggendo il loro Shuttle e uccidendo l'equipaggio a bordo. Rimasti isolati, intraprendono una corsa in mezzo alla spazio per raggiungere un'altra stazione orbitante e riuscire a rientrare sulla Terra. Dal un punto di vista narrativo, inteso come concatenazione di eventi che permettono alla pellicola di progredire, continua »

* * * - -

Effetti speciali da capogiro, ma....

venerdì 4 ottobre 2013 di MassyBiagio

 A livello di effetti speciali é stupendo, credo che sarà una pietra miliare per questo genere, ma la sceneggiatura é pari a 0... Da vedere comunque, anche se solo per gli effetti speciali continua »

* * * * -

Bagliori metafisici e grande intrattenimento

mercoledì 2 ottobre 2013 di macbeth87

Quale che sia il giudizio personale su di un’opera come Gravity è indubbio che ci si trovi di fronte ad un’esperienza visiva singolarmente intensa. In poco più di novanta minuti, la versatile maestria di Alfonso Cuarón ci consegna un’ennesima riflessione sul tema della catarsi, il ritorno alla vita e l’elaborazione del lutto e lo fa coniugando meravigliosamente gli stilemi di un ottimo prodotto di intrattenimento ad alto budget con la forza narrativa continua »

* * * * -

Cuaròn originale e spaziale!

mercoledì 23 ottobre 2013 di ANDREA GIOSTRA

Gravity (2013)(recensione di Andrea Giostra) Film di fantascienza atipico ma estremamente originale, quindi da vedere assolutamente per i cinefili che vogliono essere sorpresi. L’ignoto è la parte più affascinante e seduttiva del film di Cuaròn che si conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno!, un grande regista e un grande sceneggiatore. Le riprese in 3D sono straordinariamente realistiche e catapultano lo spettatore all’interno di una dimensione spaziale che sa ben innescare emozioni forti, continua »

ryan
"La colpa non sarà di nessuno! Comunque vada, è stato un grande viaggio!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Matt Kowalsky
"E sai una cosa? Ho idea che il mio record rimarrà imbattuto per un bel po'!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Matt Kowalsky
"Houston, la sapete la storiella del nano peloso?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Gravity oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Gravity

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 26 febbraio 2014

Cover Dvd Gravity A partire da mercoledì 26 febbraio 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Gravity di Alfonso Cuarón con Sandra Bullock, George Clooney, Ed Harris, Orto Ignatiussen. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Gravity (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Prezzo di listino: 16,50 €
Risparmio: 6,51 €
Aquista on line il dvd del film Gravity

SOUNDTRACK | Gravity

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 21 gennaio 2014

Cover CD Gravity A partire da martedì 21 gennaio 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Gravity del regista. Alfonso Cuarón Distribuita da Silva Screen. Su internet il cd Gravity è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,80 €
Prezzo di listino: 22,60 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Gravity

APPROFONDIMENTI | La fantascienza che fluttua da 2001: Odissea nello spazio a Gravity.

Il cinema orbitante

domenica 6 ottobre 2013 - Roy Menarini

Il cinema orbitante Sarà che stare dalla parte dei capolavori mancati affascina più che amare i film perfettamente riusciti, ma Gravity - a molti appassionati di fantascienza - sembra meno palpitante di Mission to Mars di Brian De Palma o al sarcastico L'ignoto spazio profondo di Werner Herzog. Il melodramma spaziale è un genere straordinariamente complesso, tanto è vero che nessuno riesce a pareggiare la commozione e lo sperdimento di un cervello elettronico che prova paura mentre muore - Hal 9000 in 2001: Odissea nello spazio.

   

APPROFONDIMENTI | Un bel fenomeno, capace di alternare blockbuster a film personali.

Alfonso cuarón

mercoledì 2 ottobre 2013 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Alfonso Cuarón Un bel fenomeno Alfonso Cuarón, classe 1961, di Città del Messico. Del suo talento si era accorto in tempi non sospetti Sydney Pollack che lo reclutò poco più che ventenne nel team di registi della sua serie televisiva, Fallen Angels. Da allora, un'alternanza di film personali e blockbuster (il più celebre dei quali è Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, 2004, peraltro considerato da molti fan della saga l'episodio cinematografico migliore). Gravity, opera di fantascienza in 3D che ha aperto lo scorso 28 agosto la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, è un po' la sintesi del suo percorso.

   

INTERVISTE | Alfonso Cuaròn svela i trucchi dietro il film che ha aperto Venezia 70.

Lo spazio è un gioco di luci

giovedì 29 agosto 2013 - Gabriele Niola

Gravity, lo spazio è un gioco di luci L'obiettivo che Alfonso Cuaròn ci ripeteva di voler raggiungere era ricevere una chiamata dalla NASA per sapere come diavolo avessimo fatto a girare un film nello spazio", così Timothy Webber, supervisore degli effetti speciali di grande prestigio (era parte dell'esercito che ha realizzato Avatar, ma anche Il cavaliere oscuro e I figli degli uomini sempre con Cuaròn) descrive l'approccio del regista di Gravity al realismo del film. Una meta per raggiungere la quale, come spesso accade nel cinema, si è dovuto procedere in maniera tutt'altro che realistica.

   

NEWS | La Mostra del cinema aperta questa sera dal thriller di Alfonso Cuarón.

Al via con

mercoledì 28 agosto 2013 - Dario Zonta

Venezia 70, al via con Gravity Mancano poche ore dall'inizio della settantesima Mostra del Cinema di Venezia e molte parole già sono state dette e scritte ancor prima che una sola immagine abbia fatto capolino sugli schermi del Lido. Che siano aspettative inarrivabili o critiche pregiudiziali, il rumore intorno al festival è già salito, e spesso questo gran baccano non tiene conto di un elemento fondamentale: i film. Sembra strano a dirsi, ma è così. Speriamo - ma non ne siamo certi - che quest'edizione del Festival di Venezia porti al centro del dibattito mediatico e critico il film, l'opera, il percorso autoriale e che non ci si perda nella disquisizioni di contorno, che non ci si incanti innanzi allo splendore vuoto del tappeto rosso alla ricerca delle star come fossero rare pepite in un fiume di sassi.

   

NEWS | Il film di Alfonso Cuarón a Venezia il 28 agosto.

Apre la mostra del cinema

giovedì 4 luglio 2013 - Chiara Renda

Gravity apre la Mostra del Cinema Il nuovo atteso film fantascientifico di Alfonso Cuarón, Gravity, aprirà - fuori Concorso - la 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (28 agosto - 7 settembre 2013). Il film sarà proiettato in anteprima mondiale in 3D la sera del 28 agosto nella Sala Grande del Palazzo del Cinema, a seguire la cerimonia di apertura. Il legame di Alfonso Cuarón con la Mostra di Venezia risale al 2001, quando il suo film Y tu mamá también vinse l'Osella per la miglior sceneggiatura (di Carlos e Alfonso Cuarón) e il Premio Marcello Mastroianni (Gael García Bernal e Diego Luna).

   

Suspence nello spazio per il veterano Clooney e una Bullock da Oscar

di Curzio Maltese La Repubblica

È difficile immaginare un uso più straordinario del 3D di quello magistrale di Alfonso Cuaròn in Gravity. Il film che ha aperto l'ultima Mostra di Venezia ha diviso il pubblico e la critica, ma vale di sicuro la pena di vederlo per almeno un paio di ragioni. Una è appunto l'uso del tridimensionale. Tutto quello che avete visto finora al cinema è soltanto un gioco di effetti speciali, rispetto alla forza poetica delle immagine di Cuaròn. Gli astronauti persi nel buio dell'universo, in mezzo a frammenti di astronavi, lo sfondo azzurro del nostro pianeta, come promessa e speranza, sono immagini che non si dimenticano. »

Bullock e Clooney spaziali per una Odissea ottimista

di Maurizio Caverzan Il Giornale

«Alla cieca, Houston». Matt Kowalski, astronauta veterano alla sua ultima missione, e l'esordiente RyanStone stanno precipitando nel vuoto e nel buio dopo essere stati colpiti da una pioggia di detriti e aver perso ogni contatto con la propria navicella. Ma dalla base operativa della Nasa giunge solo un assordante silenzio. «Alla cieca», ripetono sul filo della disperazione i due cosmonauti, nonostante l'inguaribile e logorroico narciso Kowalski (George Clooney) si sforzi d'infondere fiducia alla collega (Sandra BuIlock) con aneddoti della sua lunga carriera a caccia del record di permanenza nello spazio. »

Il segreto è avere una storia pazzesca da raccontare

di Silvana Silvestri Il Manifesto

La vista è spettacolare e il 3D una volta tanto non è futile: si resta chiusi nello spazio cosmico e un po' alla volta ci si accorge di non avere punti di riferimento che non sia il proprio silenzio interiore: è Gravity di Alfonso Cuaron, il magnifico film apertura della Mostra di Venezia che ha travolto anche i festivalieri più scettici per quella percezione di altissima tecnologia, di profondità non solo interstellare stemperata dall'ironia. Intanto George Clooney, dotato di tuta, casco e ottimismo alla Buzz Lightyear ranger dello spazio («verso l'infinito. »

Con Clooney e la Bullock il thriller diventa spaziale

di Valerio Caprara Il Mattino

Mai indulgenti col 3D, possiamo dire che stavolta contribuisce all'effetto-capogiro essenziale per il thriller spaziale che ha inaugurato la Mostra di Venezia. L'eclettico regista messicano Cuaròn, che l'ha scritto insieme col figlio Jonas, non procede sul sicuro perché rinchiude due divi come Clooney e Bullock per la maggior parte di «Gravity» nelle tute e gli scafandri e li costringe a ritrovarsi quasi sempre a testa in giù, le gambe all'aria e il corpo intero roteante a causa dell'assenza di peso e di controllo. »

Gravity | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | michele
  2° | andrea giostra
  3° | zagabry
  4° | jayan
  5° | alecarid
  6° | gianluca ranieri bandini
  7° | ca55p
  8° | danylt
  9° | jaylee
10° | filippo catani
11° | carlosantoni
12° | veronica c
13° | macbeth87
14° | nick simon
15° | alexander 1986
16° | hollyver07
17° | flyanto
18° | trammina93
19° | hal 10000
20° | il passatore
21° | ilaria pasqua
22° | _oldboy_
23° | lucarossi
24° | weach
25° | benedetta spampinato
26° | manuela potiti
27° | pensierocivile
28° | eugenio
29° | lorbrush
30° | nicola1
31° | no_data
32° | thedude1
33° | ggmymovies
34° | no_data
35° | rampante
36° | radames50
37° | the lady on the hot tin roof
38° | projack
39° | gianleo67
40° | niccolò menozzi
41° | howlingfantod
42° | the thin red line
43° | lucavarese1
44° | u�lter
45° | atlanticsoldat
46° | aloisa clerici
47° | ilmaeshtro
48° | muttley72
49° | jacopo b98
50° | francescopazzo
51° | liuk!
52° | francesca romana cerri
53° | stefano pariani
54° | diomede917
55° | ultimo inquisitore
56° | claudia arena
57° | shiningeyes
58° | tatiana micaela truffa
59° | ajeje32
60° | liden75
61° | mattomarinaio
62° | angelo bottiroli - giornalista
63° | fedson
64° | ferrux
65° | rita branca
66° | paolo salvaro
67° | enzo70
68° | germano f.
69° | davidalcor
70° | ilaiacca
71° | miroforti
72° | catcarlo
73° | massybiagio
74° | giugy3000
Premio Oscar (17)
Golden Globes (5)
Cesar (1)
BAFTA (14)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità