Pietà

Acquista su Ibs.it   Dvd Pietà   Blu-Ray Pietà  
Un film di Kim Ki-Duk. Con Lee Jung-Jin, Jo Min-Su Titolo originale Pieta. Drammatico, durata 104 min. - Corea del sud 2012. - Good Films uscita venerdì 14 settembre 2012. - VM 14 - MYMONETRO Pietà * * * 1/2 - valutazione media: 3,73 su 61 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,73/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * * -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
Il ritorno di Kim Ki-Duk con una storia di violenza e di scoperte inaspettate.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Con un'attrice dalla bravura fuori dall'ordinario e una massiccia dose di ironia, un film intimo e sporco sulla vendetta
Marianna Cappi     * * * 1/2 -

Assunto da uno strozzino per ottenere il pagamento dei debiti dai clienti in ritardo, Kang-do si comporta come un macellaio, storpiando orribilmente le sue vittime e seminando la morte. Fino a quando non si presenta alla sua porta una donna che dice di essere la madre e si addossa la colpa di ogni suo crimine, pentita di averlo abbandonato alla nascita e lasciato crescere senza amore. Dopo averla sottoposta alle prove più terribili per accertarsi che dica la verità, Kang-do accetta finalmente la donna ma la paura di perderla lo mette, per contrappasso, nella posizione di scacco in cui ha sempre tenuto le sue vittime.
La vita, la morte, il denaro. Per Kim Ki-duk c'è un termine di troppo, un intruso fatale. La pietà non è un trittico ma una figura sacra, che prevede solo due attanti. Il denaro non dovrebbe avere un posto tra questi temi, ma l'ha acquisito, ed è un errore che domanda giustizia, o meglio, un giustiziere.
Non c'è dubbio che Pietà sia un film sulla sproporzione. Lo dice in un sol colpo (d'occhio) l'immagine della coppia protagonista: un ragazzo gigantesco e una piccola signora, e lo ribadisce ogni scena, ogni sfumatura. La crudeltà di Kang-do è fuori misura, così come la stupidità di alcuni debitori. Lo sono la capacità di sopportazione dell'una, l'ingenuità dell'altro, l'architettura della vendetta. Lo sono, dunque, le scelte in sede di racconto e di regia: le scene di sesso dichiaratamente eccessive, l'enfasi musicale, l'utilizzo di un'attrice, Min-soo Cho, dalla bravura fuori dell'ordinario.
Eppure, non si può fare a meno di avvertire anche un eccesso di sicurezza, da parte del regista sudcoreano, uno sfoggio di sé, che qualche volta toglie forza a ciò che avviene dentro l'inquadratura, o più semplicemente le impedisce di sorprenderci. È un genere, questo, che Kim ha già cavalcato e nel quale eccelle, ma non incanta più. Se non fosse per la massiccia dose di ironia che ha calato in questo diciottesimo film, probabilmente più che in ogni altro lavoro precedente, il rischio sarebbe quello della predica morale leggermente ridondante, come lo è il kyrie eleison finale. "Signore, pietà".
Salvato dall'ironia, Kim regala allora, nonostante tutto, un film circoscritto e alto, in parte ispirato dal connazionale Park Chan-wook, ma intimo e sporco, meno lirico e più radicato nelle "passioni" di questo tempo buio.

Incassi Pietà
Primo Weekend Italia: € 118.000
Incasso Totale* Italia: € 372.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 30 settembre 2012
Primo Weekend Usa: $ 6.200
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
37%
No
63%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
domenica 26 ottobre 2014 alle ore 3,00 in TV su SKYCINEMACULT
Scopri gli altri film in televisione »
Premi e nomination Pietà

premi
nomination
Festival di Venezia
1
0
* * * * *

Un finale da tragedia greca

mercoledì 12 settembre 2012 di orazio leotta

Kang-do è uno spietato trentenne alle dipendenze del boss dell’usura del quartiere. A chi non restituisce le somme pattuite riserva trattamenti di una violenza inaudita, ma non uccide le sue vittime, le storpia, per poi incassare i soldi dell’assicurazione. Non ha mai conosciuto i genitori e nonostante i guadagni conduce un’esistenza parca e solitaria. Un giorno si presenta al suo cospetto una donna che si spaccia per essere sua madre. Dopo le titubanze iniziali e le prove a cui sottopone la donna continua »

* - - - -

Il festival dell'aridita'

domenica 16 settembre 2012 di barbara genise

Film che, seppur realizzato con stile da un maestro come Kim Ki-duk, esprime un deserto interiore dove l'amore non compare mai, dove le sbandierate metafore sono blindate all'interno di un universo autistico, prive di un aggancio confortante ad una  riflessione propositiva sul potere delle relazioni umane. L'ultima scena è rappresentativa di un contesto narrativo senza speranza, agghiacciante e di una miseria inaudita, la scia di continua »

* - - - -

Il leone violato

mercoledì 11 settembre 2013 di Antonio Canzoniere

La Pietà, non riguarda tanto il film, quanto il regista. Kim Ki Duk, negli anni passati, aveva costruito il suo cinema su un trittico magico: Sesso-Violenza-Crudeltà. In questo film li ritroviamo tutti...ma cos è cambiato? La storia prometteva bene sulla carta: un sicario sanguinario che scopre il Bene attraverso una donna misteriosa, la Madre, il cui arrivo sovverte i principi e l'insano equilibrio della sua esistenza. Nel descrivere il microcosmo della baraccopoli coreana continua »

* * * * *

L'educazione del dolore

giovedì 20 settembre 2012 di francesca meneghetti

Pietà è un film imperdibile per gli amanti del cinema: ha pienamente meritato un premio prestigioso come il Leon d’oro. Tuttavia è un film durissimo, cui è bene giungere preparati. Anzi, da sconsigliare alle persone sensibili nelle ore che precedono il sonno.  E’ una storia sotto il segno di una violenza raccapricciante, per quanto non esibita, ma piuttosto suggerita dall'espressione dei volti: anche lo spettatore dalla scorza più dura ne esce continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Pietà adesso. »
Shop

DVD | Pietà

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 20 giugno 2013

Cover Dvd Pietà A partire da giovedì 20 giugno 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Pietà di Kim Ki-Duk con Lee Jung-Jin, Jo Min-Su. Distribuito da Koch Media. Su internet Pietà (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,74 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 3,25 €
Aquista on line il dvd del film Pietà

APPROFONDIMENTI | Ispirato ai greci e a Michelangelo.

Maestro di cultura 'occidentale'

mercoledì 12 settembre 2012 - Rossella Farinotti

Kim Ki Duk, maestro di cultura 'occidentale' Kim Ki Duk è stato l'eroe incontrastato di Venezia. Ha travolto tutti, si è assestato sopra le polemiche, le liti, le rivendicazioni, i minuetti premiazione, come quando si è dovuto correre ai ripari perché erano stati scambiati i premi fra Anderson, Leone d'argento, e Seidl, Premio Speciale della giuria. Una premessa: liti e rivendicazioni sono legittime, inevitabili, perché non ci sono più film che mettano tutti d'accordo, ma film "accettabili", che dividono. Non dividevano Leoni d'oro come L'uomo del sud, Amleto, La grande guerra, La battaglia di Algeri, Lo stato delle cose, Prénom Carmen, La leggenda del santo bevitore.

   

BIZ

Ecco Kim Ki-duk il Van Gogh coreano che ha stregato Venezia

di Curzio Maltese La Repubblica

I premi servono a fare polemiche piuttosto che a segnalare un artista. Ma sarebbe bello se il meritatissimo Leone d' Oro assegnato dalla giuria di Michael Mann a Pietà riuscisse ad avvicinare il pubblico a uno dei più originali artisti della scena mondiale. Chi è Kim Ki-duk? Una specie di Van Gogh coreano che ha scelto con la propria biografia e con l' arte di rompere tutte le convenzioni, nell' urgenza di esprimere sentimenti assoluti. Nella vita ha fatto l' operaio e il pescatore, il marine dell' esercito coreano e il predicatore, il pittore di strada a Parigi e il monaco su un' isola. »

Vendetta e crudeltà nel realismo quotidiano

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

È il film coreano che ha avuto di recente il Leone d’oro alla Mostra di Venezia. Lo firma Kim Ki-duk, l’esponente più celebrato del cinema del suo Paese cui, da anni, ha regalato film di qualità sempre saldissime dove la rabbia, la violenza, l’aggressività sapevano abilmente accompagnarsi alle analisi attente dei personaggi cui si rivolgevano, studiando spesso, dall’interno, le lacerazioni brucianti delle loro psicologie. Come nel film di oggi, intitolato, nella edizione originale “Pieta", in italiano ma senza accento, e con un finale in cui, curiosamente, nel contesto ovviamente tutto orientale cui l’azione si affida, si ascolta, in latino, un “Kyrie eleison” preceduto da un "da nobis pacem”. »

Kim Ki-duk, pura forza espressionista

di Alessandra Levantesi La Stampa

Quella di Kim Ki-duk, Leone d’oro della Mostra veneziana, è Pietà nel senso originario del termine: non commiserazione quindi, ma compartecipazione. Ed è il punto di arrivo di una storia che parte sul registro di una brutalità indfferente alle sofferenze altrui. Kang-do è un tipo chiuso e solitario che si addentra quotidianamente negli antri più miseri di una fatiscente periferia di Seni, storpiando e uccidendo per conto di uno strozzino gli insolventi, tutti poveri disgraziati messi in ginocchio dalla crisi. »

Il teorema di Kim Ki-duk e la catarsi dell'esattore

di Valerio Caprara Il Mattino

Da Venezia con Leone. Del resto pochi registi come il coreano Kim Ki-duk sono in grado di definire un universo-mondo con immagini così scabre e pregnanti e un senso della crudeltà e del dolore così lancinante. «Pietà» è, però, un teorema sull’orrido potere «fisico» del denaro e come tutti i teoremi lascia intravedere dettagli e colpi di scena lungamente e orgogliosamente premeditati. Qualora si sia disposti ad accettare sequenze al limite dell’insostenibile e immersioni nell’autolesionismo più s »

Pietà | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | orazio leotta
  2° | antonio canzoniere
  3° | mericol
  4° | francesca meneghetti
  5° | antonello chichiricco
  6° | writer58
  7° | olgadik
  8° | giovanna
  9° | ennas
10° | luxlux
11° | la druga
12° | aloisa clerici
13° | barone2000
14° | andys80
15° | howlingfantod
16° | jacopo b98
17° | marco capraro
18° | zoom e controzoom
19° | cipposlippo
20° | molenga
21° | omero sala
22° | flyanto
23° | peer gynt
24° | rita branca
25° | rescart
26° | tiamaster
27° | barbara genise
Rassegna stampa
Leslie Felperin
Festival di Venezia (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 14 settembre 2012
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità