Mississippi Burning - Le radici dell'odio

Film 1989 | Drammatico +16 125 min.

Titolo originaleMississippi Burning
Anno1989
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata125 minuti
Regia diAlan Parker
AttoriGene Hackman, Brad Dourif, Willem Dafoe, Frances McDormand, Stephen Tobolowsky Bob Glaudini, Michael Rooker, Kevin Dunn, Pruitt Taylor Vince, Frankie Faison, Tom Mason, Badja Djola, Gailard Sartain, Park Overall, R. Lee Ermey, John P. Fertitta, Tobin Bell, Ed Geldart, Lou Walker, Marc Clement, Charles Franzen, Rick Washburn, Geoffrey Nauffts, Rick Zieff, Christopher White, Gladys Greer, Jake Gipson, Dianne Lancaster, Stanley W. Collins, Daniel Winford, Larry Shuler, Stephen Wesley Bridgewater, Bob Penny, James F. Moore, Georgia F. Wise, Lois Allen, Barry Davis Jim, Dan Desmond, Darius McCrary, Billie Jean Young, Alisa R. Patrick, Barbara Gibson, Pat Funderburk, Dawn Boyd, Dwight Boyd, Linda Fuller, George Isbell, Ethel L. Mayes, James Arnold Mayes, George Mason, Harry Franklin, Virginia Bennett, Jesse Merle Speaks, Simeon Teague, Tonea Stewart, Rev. Harry Quick, Cullen Gilliland, Zeke Davidson, Robert F. Colesberry, Frederick Zollo, Judy Sasser, Ralnardo Davis, Mark Jeffrey Miller, Mert Hatfield, James Eric, Paul Savelis, Ron De Roxtra, Gary Moody, Robert Erickson, John Brook, Daniel Chapman, Kenneth Magee, E.A. Thrall, Bernice Poindexter, Brenda Dunlap, Lannie Spann McBride, James Lloyd (III), Douglas Jackson.
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 3,37 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Alan Parker. Un film con Gene Hackman, Brad Dourif, Willem Dafoe, Frances McDormand, Stephen Tobolowsky. Cast completo Titolo originale: Mississippi Burning. Genere Drammatico - USA, 1989, durata 125 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,37 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Mississippi Burning - Le radici dell'odio
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Alcuni giovani attivisti per i diritti sociali dei neri vengono brutalmente uccisi. Due agenti dell'Fbi indagano sulla loro misteriosa scomparsa. Il film ha ottenuto 10 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Berlino e 4 candidature a Golden Globes.

Consigliato sì!
3,37/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,56
CONSIGLIATO SÌ
Il problema dell'odio razziale nel sud dell'America.
Recensione di Manuel Paolino
Recensione di Manuel Paolino

Mississippi, 1964. In una piccola cittadina a dieci miglia da Memphis (Jessub), tre attivisti per i diritti sociali dei neri vengono brutalmente uccisi. Gli agenti dell'Fbi Anderson e Ward decidono di investigare sulla loro scomparsa. Nel corso delle indagini, tuttavia, devono fare i conti con la polizia locale, responsabile dell'accaduto e legata segretamente al Ku Klux Klan. Malgrado gli sforzi per ottenere giustizia, i due assistono a un crescendo di odio e violenza nei confronti della comunità di colore del posto.
Alan Parker, dopo Angel Heart, ritorna nel sud degli Stati Uniti per rievocare, stavolta, una drammatica storia che parla di libertà e integrazione. Tratta da fatti realmente accaduti, modificati in alcune dinamiche ma non nella loro decisiva sostanza, la pellicola denuncia, con grande intensità, l'insofferenza culturale e l'emarginazione sociale che pesavano sulla gente di colore (ma non solo) nel 1964, nello stato del Mississippi. In nome di una democrazia anglosassone e di un certo "standard" americano (o meglio: in nome di una supremazia e di un integralismo estremi), la minoranza nera non poteva votare, e incarnava diffusamente un problema da risolvere in qualsiasi modo.
Merito del film, è quello di provare a fornire allo spettatore una visione ampia e obiettiva sui motivi dell'odio, facendo parlare le persone, oltre che le immagini. Nonostante le fiamme, destinate ad aumentare fin dall'incipit, divampino furiosamente. Come nella scena dell'impiccagione, quando un uomo di colore viene appeso a un albero mentre la sua casa brucia alle spalle. E una voce extradiegetica intona una preghiera triste e piena di rabbia.

Sei d'accordo con Manuel Paolino?
MISSISSIPPI BURNING - LE RADICI DELL'ODIO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity
TIMVISION
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 4 ottobre 2015
Luigi Chierico

Il 9 aprile del 1965 termina in America la Guerra di secessione tra il Nord ed il Sud,viene abolita la schiavitù,i negri sono liberi cittadini americani. Un secolo dopo nel 1964 assistiamo alla vicenda di questo film che non è tutta fantasia,anzi quasi tutta verità di fatti accaduti e di responsabili individuati e condannati che il coraggioso bravo regista Alkan Parker propone nel 1989.

domenica 8 giugno 2014
jacopo b98

 A Jessup, Mississippi, la sparizione di tre attivisti dei diritti civili, due bianchi e un afro-americano, fa intervenire l’FBI: arrivano perciò in città i due agenti Anderson (Hackman) e Ward (Dafoe), entrambi contrari al razzismo, ma diversi nel loro modo di fare. Ward è infatti un giovane neo-laureato, rispettoso di tutto e tutti, seppur deciso a perseguire il suo [...] Vai alla recensione »

sabato 19 dicembre 2009
The fool on the hill

Un giovane e inedito(almeno per tutti quelli che lo conoscono per Spiderman)Dafoe,in coppia con un cinico e freddo Gene Hackman danno la caccia agli assassini di tre ragazzi,attivisti politici, freddati nel pieno delle loro vite. L' incipit perfetto per un thriller,ma "Mississippi Burning" è più di un thriller, è una denuncia contro il razzismo pesante di quell' America (del sud) e di tutte le nefandezze [...] Vai alla recensione »

domenica 19 settembre 2010
dario

Troppo lungo e sicuramente scontato, ma la regia sa il fatto suo, coinvolge, intriga e svolge correttamente il suo ruolo civile, con evidente e sincero calore. L'indignazione prende la mano e un certo semplicismo finisce con l'avere la meglio, tuttavia gli attori ci credono (grande Hackman, ma anche Dafoe sa il fatto suo) e i comprimari fanno una gran bella figura.

lunedì 27 giugno 2011
tiamaster

commovente e potente questo film parla di storia e razzismo in maniera sublime omaggiando il cinema,stupendo.

martedì 20 ottobre 2009
serpico

grande regia di alan parker film ben fatto, ottimi gli attori hackman e dafoe, Ku Klux Klan il periodo piu drammatico della storia americana davedere sicuramente......................

mercoledì 6 aprile 2016
zeruel97

Certo non è un documentario ma i fatti descritti in questo film sono fatti reali  sguardo  molto forte sulle condizioni dei neri nel profondo su statunitense. Un pezzo di  storia a mio avviso molto toccante   che il cinema deve ricordare.

mercoledì 6 aprile 2016
zeruel97

certo non è un documentario ma i fatti descritti in questo film sono fatti reali  sguardo  molto forte sulle condizioni dei neri nel profondo su statunitense un pezzo di  storia a mio avviso molto toccante   che il cinema deve ricordare

lunedì 18 agosto 2014
superpicche

la tua penna scrive poco e si autocensura. Il film tratta dell'omicidio a sfondo razzista di tre giovani di colore a passeggio con la loro Buick nel sud USA notoriamente razzista. Magari hanno fatto apprezzamenti sul culo di qlc tardona bianca passando per Jessub (Memphis la città natale di Elvis e del Rock'n Roll),sono stati notati, fermati e assassinati.

Frasi
senti a me bastardo fottuto c**o merdoso. Fai uscire subito Stuckey dal può ufficio o sfondo la sua porta a calci
Una frase di Il detective Anderson (Gene Hackman)
dal film Mississippi Burning - Le radici dell'odio - a cura di alessandro
...Ora io dico a quella gente, guradate la faccia di questo giovane e vedrete la faccia di un nero.
Ma se guardate il sangueche viene versato è rosso è come il vostro! E' proprio come il vostro!
Una frase di Il panegirista (Frankie Faison)
dal film Mississippi Burning - Le radici dell'odio - a cura di Luca
Se mai andasse a Des Moins .... non mi mandi una cartolina!
Una frase di La signora Pell (Frances McDormand)
dal film Mississippi Burning - Le radici dell'odio - a cura di alex
Ma cos'ha in corpo questa gente?
Una frase di Alan Ward (Willem Dafoe)
dal film Mississippi Burning - Le radici dell'odio - a cura di Luca
Sindaco Tilman: Ti piace il baseball Anderson?
Detective Anderson: Sì tanto... Sapete è la sola occasione in cui un negro può agitare un bastone verso un bianco senza rischiare la pelle.
Dialogo tra Il detective Anderson (Gene Hackman) - Il sindaco Tilman (R. Lee Ermey)
dal film Mississippi Burning - Le radici dell'odio - a cura di Luca
Questo barattolo di vermi sarà possibie aprirlo soltanto dall'interno
Alan Ward (Willem Dafoe)
dal film Mississippi Burning - Le radici dell'odio - a cura di Luca
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Anderson (Gene Hackman) e Ward (Willem Dafoe) hanno una sola cosa in comune: sono entrambi agenti dell’Fbi. Le somiglianze finiscono qui perché, mentre il primo è per i metodi informali e sbrigativi, il secondo non sembra accettare deroghe ai regolamenti. Ed eccoli subito sul campo, nel Mississippi sconvolto dalla violenza razziale nel 1964. Tre giovani attivisti del movimento per i diritti civili [...] Vai alla recensione »

Tullio Kezich

Si parte da un episodio vero, l'uccisione di tre attivisti (due bianchi e un nero) dalle parti di Jessup County la notte del 21 giugno '64. Sul massacro devono investigare due uomini dell'F BI, il veterano Hackman e il burocrate Dafoe. Scatta il contrasto fra due mentalità opposte: l'anziano è un ex-sceriffo, esperto di faccende del sud, rozzo e pragmatico; il giovane è stato ad Harvard ed è un idealista [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

È un "autore", Alan Parker, inglese di nascita e americano di mestiere? Per essere un autore all’europea gli manca coerenza culturale e narrativa: i suoi film appartengono ognuno a un genere diverso. Piccoli gangster - l’opera prima (Gran Bretagna 1976) - è il racconto grottesco delle gesta di banditi-ragazzini che si sparano mitragliate di panna montata viaggiando su automobili a pedali.

Giovanni Grazzini

Tema inesauribile in ogni società che s'indigna e s'accora vedendo come sia difficile realizzare in concreto la giustizia e l'uguaglianza, il razzismo torna protagonista nel film scritto da Chris Gerolmo e diretto dall'inglese Alan Parker per ricordare una pagina nera della storia recente degli States quel 21 giugno 1964 in cui tre giovani militanti del Movimento per i diritti civili furono uccisi, [...] Vai alla recensione »

winner
miglior fotografia
Premio Oscar
1988
winner
miglior attore
Festival di Berlino
1989
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati