•  
  •  
Apri le opzioni

Raymond J. Barry

Raymond J. Barry. Data di nascita 14 marzo 1939 a Hempstead, New York (USA). Raymond J. Barry ha oggi 83 anni ed è del segno zodiacale Pesci.

Una celebrità a Broadway

A cura di Fabio Secchi Frau

Dopo che i capelli gli si sono sbiancati trasformandolo in un canuto uomo di settantanni le occasioni per lui si sono triplicate, almeno dal punto di vista cinematografico, perché in quello teatrale era già molto richiesto, per non dire che è una vera tigre albina in grado si mostrare a tutti gli spettatori le sue smaglianti zanne con una recitazione che farebbe invidia ai grandi nomi dello Star System. Radioso, formalmente riconosciuto come una delle più grandi celebrità di Broadway, Raymond J. Barry sfoggia i suoi capelli bianchi anche per la settima arte, ma purtroppo costantemente relegato a ruoli di secondo piano.

Vita privata e formazione
Nato e cresciuto a Long Island, a New York, figlio dell'attrice B. Constance Barry, Raymond J. Barry capisce da subito che il mondo dello spettacolo è quello che fa per lui, principalmente dai racconti e dagli aneddoti che la madre gli narra fin da bambino. Così si iscrive prestissimo alla Brown University, cominciando a brillare prima come stella dell'atletica, del football e del basket e poi come attore. Laureato in filosofia, frequenta ancora l'università quando prende parte allo spettacolo "Picnic", recitando il ruolo di un giocatore di football. E ora che il primo passo verso il palcoscenico è stato fatto, non rimane che muovere i seguenti. Eccolo dunque entrare alla Yale Drama School e completare il suo percorso formativo, prendendo immediatamente parte a una piece di Broadway dal titolo "The Leaf People". Da quel momento in poi, apparirà in più di 100 produzioni teatrali. Nel 1960, si trasferisce a New York, dove prende parte a un corso di recitazione sperimentale sotto Julian Beck al The Living Theatre, poi sarà nella compagnia di John Vaccare al Theatre of the Ridiculous. In costante tournée, passa da New York all'Europa, lavorando a stretto contatto con Joseph Chaikin e con il suo Open Theatre. Divento anche sceneggiatore e autore di diversi spettacoli, coodirige per alcuni anni il Puerto Rican Writer Workshop di New York.

L'esordio cinematografico e l'entrata nello Studio System
Al cinema arriverà solo nel 1977 - dopo aver recitato con Jean Marsh in una puntata del telefilm Upstairs, Downstairs (1974), telefilm diretto da registi come Bill Bain, Christopher Hodson, Raymond Menmuir, Derek Bennett, Cyril Coke, Joan Kemp-Welch, Brian Parker e Simon Langton - con la pellicola Sur Faces di Ed Emshwiller. A cavallo fra gli Anni Settanta e i favolosi Ottanta, Barry si distinguerà per ruoli di secondo piano in pellicole come: Goodbye amore mio! (1977), Una donna tutta sola (1978), La signora in bianco (1985), L'anno del dragone(1985) di Michael Cimino, La morte alle calcagna (1986), In tre si litiga meglio (1987), Indagine ad alto rischio (1988) e Famiglia maledetta (1988). Film non troppo strepitosi, ma che gli permetteranno di entrare a pieno titolo nel gruppo degli attori di secondo piano più sfruttati nello Star System. In seguito alla miniserie Top Secret (1985) e al film tv con Johnny Depp Slow Burn (1986), viene scelto da Oliver Stone per la sua pellicola antimilitare Nato il 4 luglio (1989) con Tom Cruise, Willem Dafoe, Kyra Sedgwick, Tom Berenger, Stephen e William Baldwin e Lili Taylor, ma torna prestissimo in televisione con il telefilm poliziesco Agente Speciale Kiki Camarena sfida ai narcos (1990) e con il film tv horror Incubi (1992) accanto a Brad Pitt e Kirk Douglas. Seguiranno poi piccoli ruoli in: Racconti di mezzanotte (1992), Avvocati a Los Angeles (1992), Frasier (1994), Melrose Place (1994) e X-Files (1994-1999) e C.S.I. - Scena del crimine (2002). Ma continua a non mancare un solo appuntamento con gli Studios che infatti lo sfruttano per pellicole dei più svariati generi: dalla commedia Nient'altro che guai (1991) all'action K2 - L'ultima sfida (1991), passando per Drago d'acciaio (1992), Un giorno di ordinaria follia (1993) con Michael Douglas e Robert Duvall, Cool Runnings - Quattro sottozero (1993), C'eravamo tanto odiati (1994) con Kevin Spacey e A rischio della vita (1994).

I film più importanti e Peter Greenaway
Notevolissima la sua partecipazione a Dead Man Walking - Condannato a morte(1995) di Tim Robbins, accanto a Susan Sarandon e Sean Penn, ma anche nei non troppo riusciti L'ultimo appello (1996) con Gene Hackman e Faye Dunaway e Mad City (1997) con John Travolta e Dustin Hoffman. Dopo i più leggeri Best Men - Amici per la pelle (1997) e Flubber - Un professore tra le nuvole (1997) con Robin Williams, passa ai drammatici Il tempo di decidere (1998) e I segreti del lago (2001), seguiti da Training Day (2001) con Denzel Washington. Dopo la commedia Oggi sposi... niente sesso (2003), recita il ruolo di Stephan Figura per Peter Greenaway nella parte prima e seconda de Le valigie di Tulse Luper(2003-2004), facendo qualche apparizione ne Law & Order - I due volti della giustizia (2005) e Alias (2004) e una piccola parte in Little Children (2006).

Ultimi film

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati