•  
  •  
Apri le opzioni

Danièle Thompson

Danièle Thompson è un attore tedesco, regista, scrittore, sceneggiatore, è nato il 3 gennaio 1942 a Monaco di Baviera (Germania). Danièle Thompson ha oggi 80 anni ed è del segno zodiacale Capricorno.

La sceneggiatrice-regista di brillanti commedie sulla famiglia moderna

A cura di Annalice Furfari

Figlia d'arte, la francese Danièle Thompson ha iniziato la propria carriera come sceneggiatrice delle divertenti commedie dirette dal padre, il regista Gérard Oury, firmando alcuni tra i più importanti successi popolari del cinema francese, come Il tempo delle mele, prima di approdare alla regia di film che esplorano le gioie e i dolori delle famiglie contemporanee.

Gli esordi come sceneggiatrice delle popolari commedie dirette dal padre
Figlia del regista Gérard Oury e dell'attrice Jacqueline Roman, Danièle Thompson nasce a Monaco il 3 gennaio 1942. Cresciuta nell'ambiente più in vista della cinematografia francese, dopo un anno di Giurisprudenza che abbandona per noia, la Thompson finisce per assecondare la passione della propria famiglia. Dopo aver sposato un finanziere inglese (di cui ha assunto il cognome), essere partita con lui per gli Stati Uniti e aver dato alla luce due bambini, torna in Francia e inizia a collaborare con il padre, con cui debutta come sceneggiatrice, nel 1966, di Tre uomini in fuga, diretto da Oury. Questa proficua collaborazione tra padre e figlia continuerà con svariate opere successive, come Il cervello (1969), Mania di grandezza (1971) e Le folli avventure di Rabbi Jacob (1973). Dopo anni di apprendistato, l'autrice commette un primo atto di infedeltà verso le commedie dirette da suo padre, lavorando con Jean-Charles Tacchella a Cugino, cugina (1975), per il quale vengono entrambi nominati all'Oscar per la migliore sceneggiatura nel 1977. Qui la Thompson esplora quello che sarebbe diventato il suo tema preferito: la famiglia e i suoi difetti, un soggetto che saprà affrontare sia nei toni del dramma (Ceux qui m'aiment prendront le train di Patrice Chéreau), che in quelli dell'intrattenimento leggero e umoristico (Les Marmottes di Elie Chouraqui). Dopo il ritorno alla collaborazione con il padre, nel 1980 scrive la sceneggiatura di uno dei più importanti successi popolari del cinema francese, Il tempo delle mele di Claude Pinoteau e i suoi seguiti, grazie a cui la giovane attrice Sophie Marceau entrerà nel cuore dei francesi, e non solo, interpretando una quattordicenne parigina che si affaccia all'adolescenza e scopre l'amore.

Il grande salto nella regia
Nominata ai premi César come migliore sceneggiatrice per La regina Margot di Patrice Chéreau (1994), nel 1999 la Thompson si sente pronta a lanciarsi nell'avventura della regia con Pranzo di Natale, commedia agrodolce nominata ai César come migliore opera prima e per la migliore sceneggiatura. Con questo film corale, co-scritto con il figlio Christopher Thompson (qui anche attore), la regista impone un proprio stile, che mantiene lo spettatore in bilico tra una risata e l'emozione. La storia è quella di tre sorelle, molto diverse tra loro, che si affannano a preparare il cenone natalizio tra segreti, bugie, veleni e sorprese di famiglia che, però, nonostante tutto, rimane un rifugio sicuro. Nel 2002 la Thompson ripete l'esperienza della regia, dirigendo Jean Reno e Juliette Binoche nel romanticissimo Jet Lag, scoppiettante commedia rosa in cui un uomo e una donna, bloccati in aeroporto e costretti a una convivenza forzata, si confrontano con le proprie nevrosi e sofferenze e scoprono una reciproca quanto inaspettata attrazione.
Fedele alla commedia di costume, si serve di cast prestigiosi per i suoi film successivi. Un po' per caso, un po' per desiderio (2006), con Laura Morante e Cécile De France, esplora la vita della comunità artistica parigina del quartiere di Avenue Montaigne, la zona elegante delle sale da concerto, dei teatri, delle case d'aste e degli alberghi di lusso. Qui si intrecciano i destini di personaggi diversi, la cui vocazione artistica si scontra con il bisogno economico e il consumo effimero tipico della società dello spettacolo. Nel 2009 la regista sceneggiatrice dirige Change of Plans, deliziosa commedia tipicamente francese, acclamata in patria e che è valsa alla Thompson la nomination come migliore regista ai César. Dieci amici si ritrovano per una cena d'estate: ridono e chiacchierano come se niente fosse, nascondendo ogni loro dispiacere e angoscia sotto il velo dell'umorismo. Ma prima o poi le maschere cadono. Nel 2013 la regista dirige Benvenuti a Saint Tropez, con Monica Bellucci, un nuovo film corale di affreschi familiari tanto cari all'autrice, storia di due fratelli molto diversi: uno dedito all'austerità religiosa, l'altro al godimento intenso dei piaceri della vita.

Ultimi film

Drammatico, (Francia - 1999), 106 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati