•  
  •  
Apri le opzioni

Dan Aykroyd

Dan Aykroyd è un attore canadese, regista, produttore, produttore esecutivo, scrittore, sceneggiatore, è nato il 1 luglio 1952 ad Ottawa (Canada). Dan Aykroyd ha oggi 69 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

The Blues Brother

A cura di Fabio Secchi Frau

È stato uno dei Blues Brothers. Occhiali da sole Ray-Ban scuri modello Wayfarer, cravatta lunga e stretta, camicia bianca immacolatissima, capello, basettoni lunghi, mocassini rigorosamente neri e un trench che è ha inventato la parola cool. Accoppiato al suo amico di sempre ha trasformato un film semplice in un film semplicemente geniale, dove l'avventura di due uomini vestiti neri diventa un'ovazione a quell'America che ha la pelle nera e il sangue pieno di ossigeno, jazz e blues, firmando per sempre il testamento spirituale degli anni Settanta.

Le origini
Figlio del consulente della sicurezza del governo Trudeau, P.H. Aykroyd, e della ricercatrice fisica Lorraine Gougeon, quando era bambino, negli anni Sessanta, gli furono riscontrate la Sindrome di Tourette e quella di Asperger (di cui il primo, un disturbo neuronale, porta chi ne è colpito a proferire, con tic, delle espressioni volgari, mentre il secondo, un disturbo pervasivo, è una sorta di autismo). I sintomi, con l'andare del tempo, scomparirono e Dan fu libero, nel 1969, di iscriversi alla Carleton University di Ottawa, seguendo il corso di Criminologia e Sociologia, e pagandosi gli studi con un lavoro al servizio nazionale postale e poi nelle ferrovie statale. Lasciato il lavoro e lo studio, decide di tentare la carriera della recitazione, affascinato com'era dal teatro e si trasferisce a New York.

Il debutto al cinema
Sposato con l'attrice Donna Dixon, dalla quale ha avuto tre figli (Danielle, Kingstone Belle e Stella Irene August), inizia la sua carriera come doppiatore di cartoni animati per la tv (The Gift of Winter, 1974), cominciando ad apparire anche in serie tv come Coming Up Rosie (1975) e affiancando il comico defunto John Candy. Ma è stato l'incontro con l'attore John Belushi, a Chicago, ad aprirgli la strada della notorietà, quando entrambi decisero di tentare la strada della televisione sbarcando negli studios del sempreverde programma della NBC Saturday Night Live, nel 1975. Divenuto anche autore e sceneggiatore del programma, lui e Belushi riuscirono ad attirarsi l'interesse del pubblico, riuscendo a spiccare fa le stelle della comicità statunitense anni Settanta come Bill Murray, Chevy Chase, Garrett Morris, Laraine Newman, Jane Curtin, Gilda Radner, ma soprattutto Rosie Schuster (con la quale ebbe una relazione prima del matrimonio con la Dixon). Diventato il migliore amico di Belushi tentò, insieme a questi, la scalata per Hollywood.
Rifiutato il ruolo di D-Day in Animal House (1978), accetta invece quello offertogli da Steven Spielberg in 1941 - Allarme a Hollywood, successivamente seguito da uno dei capolavori della storia del cinema The Blues Brothers (1980) di John Landis: uno scatenatissimo, irresistibile e catastrofico musical dove si sottolinea il contributo culturale della musica nera alla comunità dei bianchi (all'interno del film troverà anche un nuovo flirt, quello con Carrie Fisher).

Gli anni Ottanta
I vicini di casa (1981) di John G. Avildsen è l'ultimo film girato con John Belushi che morirà di overdose nel 1982. La morte del suo migliore amico porterà Dan Aykroyd a non sorridere più come una volta... almeno nel privato, perché nelle pellicole riuscirà sempre a dare il meglio della sua comicità, come dimostra nello scatenato Una poltrona per due (1983) di John Landis.
Affascinato dal paranormale e dall'esistenza degli alieni, compare nel film a episodi Ai confini della realtà (1983) di Spielberg, Dante, Landis e Miller. Mentre nel 1984 è uno dei quattro protagonisti di Ghostbusters - Acchiappafantasmi di Ivan Reitman: storia di tre scienziati che scopronoun modo per catturare i fantasmi di New York. Grazie alla sua simpatia e alla sua bravura, la pellicola, fulminante e trascinante, diventa campione d'incassi in tutto il mondo, tanto che avrà perfino una serie animata tutta sua e un (mediocre) seguito nel 1989.
La collaborazione con Spielberg continua anche in Indiana Jones e il Tempio Maledetto (1984), dove lui ha un piccolo ruolo, quella con Landis (ben più prolifica) con Into the Night (1985) e Spie come noi (1985). La sua prima candidatura all'Oscar arriva nel 1989 con A spasso con Daisy di Bruce Beresford, dove interpreta il figlio di un'anziana signora americana negli anni della segregazione razziale.

Gli anni Novanta
Poi si investe lui stesso regista dirigendo se stesso, Demi Moore e Chevy Chase in Nient'altro che guai (1991), commedia esilarante su un gruppo di persone che vengono arrestate per semplice infrazione al codice stradale e finiscono catapultate nelle mani di una bizzarra famiglia americana.
Protagonista di This is my life (1992) di Nora Ephron, Dan Aykroyd recita anche una piccola parte nel biografico Charlot (1993) di Richard Attenborough, finendo poi per interpretare il padre vedovo de Il mio primo bacio (1994) di Howard Zieff. Ricevuto il dottorato onorario dalla Carleton University, verrà diretto da Bob Hoskins nel fantastico Rainbow - Il mondo segreto dei colori (1996) e successivamente sarà protagonista della serie tv Soul Man - Casa & Chiesa (1997) nella parte del Reverendo Mike Weber. Tornerà a interpretare i panni di Elwood Blues in Blues Brothers - Il mito continua (1998), sempre per la regia di Landis che lo rivorrà anche per la commedia Delitto imperfetto (1999).

Nel nuovo millennio
Perfetto anche in ruoli drammatici (La casa della gioia, Pearl Harbor), Dan Aykroyd rappresenta per gli Stati Uniti il tipico volto di quell'American Dream anarchico, mitico e anche muto che sa colpire per la sua efficace comicità, ne mostra un (seppur pallido) esempio ne La maledizione dello scorpione di giada (2001) di Woody Allen o in 50 volte il primo bacio (2004) di Peter Segal. Negli ultimi anni ha preso parte a film quali Fuga dal Natale (2005), Io vi dichiaro marito e... marito (2007), Dietro i candelabri di Soderbergh, e ha prestato la voce a L'Orso Yoghi (2010) di Eric Brevig.
Tra le sue interpretazioni troviamo il suo ritorno in Ghostbusters 3D (2016) e Ghostbusters - Legacy (2021).

Ultimi film

Azione, (USA - 2021), 124 min.
Biografico, (USA - 2014), 139 min.
Biografico, (USA - 2013), 118 min.

News

Le foto del film di Landis, in sala per soli due giorni il 20 e il 21 giugno.
Non è stato ancora scelto il ranger Smith.
Torneranno tutti gli attori dei film precedenti.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati