La maledizione dello scorpione di giada

Film 2001 | Commedia +13 104 min.

Titolo originaleThe Curse of the Jade Scorpion
Anno2001
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata104 minuti
Regia diWoody Allen
AttoriWoody Allen, Helen Hunt, Dan Aykroyd, Charlize Theron, Brian Markinson, John Schuck Wallace Shawn, David Ogden Stiers, Greg Stebner.
TagDa vedere 2001
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,41 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Woody Allen. Un film Da vedere 2001 con Woody Allen, Helen Hunt, Dan Aykroyd, Charlize Theron, Brian Markinson, John Schuck. Cast completo Titolo originale: The Curse of the Jade Scorpion. Genere Commedia - USA, 2001, durata 104 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,41 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La maledizione dello scorpione di giada tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

New York, anni '40. Briggs è un investigatore in costante rotta di collisione con l'amante del capo. I due vengono ipnotizzati e lui inizia a compiere dei furti. Al Box Office Usa La maledizione dello scorpione di giada ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 7,5 milioni di dollari e 2,5 milioni di dollari nel primo weekend.

La maledizione dello scorpione di giada è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,41/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,62
CONSIGLIATO SÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Ammiccamenti al cinema d'epoca e battute ad alto tasso di comicità intelligente.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

New York, anni '40. Briggs è un investigatore in costante rotta di collisione con Betty Ann Fitzgerald, amante del capo e assunta al fine di rendere razionale ed efficiente l'attività della compagnia. Entrambi vengono ipnotizzati nel corso di uno spettacolo. Briggs verrà così costretto dall'ipnotista a compiere per suo conto e senza conservarne memoria furti considerevoli nelle abitazioni di clienti della sua compagnia. Ben presto i sospetti convergono su di lui mentre sta a sua volta indagando su Betty Ann. L'intrigo non va rivelato oltre mentre va detto che, dopo quel film risolto solo a metà che è stato Criminali da strapazzo,qui Allen torna alla grande mescolando ammiccamenti al cinema dell'epoca a battute ad alto tasso di comicità intelligente. Woody torna sui temi che gli sono più cari e ci ricorda che sempre, ma forse oggi più che mai, tra uomini e donne il gioco della complessità dei sentimenti passa attraverso la dissimulazione. Che abbiamo bisogno di non essere noi stessi per esserlo autenticamente. Perché accettare la realtà di ciò che proviamo può essere molto più complesso che celarla. L'investigazione più difficile da realizzare è quella su noi stessi.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

New York, anni '40. C.W. Briggs, anziano investigatore di una società d'assicurazioni, e la sua nuova detestata superiore, la sgomitante Betty Ann Fitzgerald, sono vittime di un illusionista che li costringe, sotto ipnosi indotta da uno scorpione di giada e da una parola magica, a commettere furti sui quali, al risveglio, devono indagare. Happy end d'obbligo. Opus n. 34 del regolarista Allen, il 1° prodotto dalla DreamWorks (S. Spielberg). Commedia d'intreccio che è, insieme, un omaggio al noir degli anni '40 e, specialmente nel personaggio della Hunt, alle commedie sofisticate dello stesso periodo con qualcosa in più: la confusione tra due piani della realtà, la vissuta e l'immaginaria. Nulla di originale, ma un congegno dove, tra battute come ciliegie, ironie e sberleffi, "si sente lo sfrigolio del fosforo" (E. Comuzio).

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
LA MALEDIZIONE DELLO SCORPIONE DI GIADA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 27 marzo 2013
SamueleMei

“La maledizione dello scorpione di giada” è un film eccentrico e sorprendente, in pieno stile Woody Allen. 1940: l'investigatore assicurativo C. W. (Woody Allen) e la nuova addetta alla riorganizzazione dell'ufficio Betty Ann Fitzgerald (Helen Hunt), in continuo conflitto tra loro, una sera vengono ipnotizzati dal misterioso mago Voltan, che si avvale di un ciondolo magico, lo scorpione di giada.

sabato 26 dicembre 2009
paride86

Woody Allen non tradisce mai: la sua comicità è sempre intelligente e pungente. Nonostante la pubblicità del film vertesse tutta su Charlize Theron, la vera protagonista è Helen Hunt, che qui interpreta una specie di Woody Allen al femminile. Ottimo duetto tra i due.

mercoledì 17 gennaio 2018
Renato C.

Concordo con la recensione di Giancarlo Zappulli quando parla di "battute ad alto tasso di comicità intelligente!" Ne basta una come esempio: "Ciao! Ho visto tuo fratello, aveva un ottimo aspetto! L'imbalsamatore ha fatto proprio un buon lavoro!" Il detective Briggs anche se impersonato dal Woody Allen tipico di sempre, fiuta bene le piste ed avrebbe azzeccato anche questo [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 gennaio 2010
Roberta Gilmore

...ne voglio ancora, ancora, ancora!!! woody è un grandissimo genio e lo dimostra ancora una volta in questo bellissimo film... COSTANTINOPOLI!!!!!!! consigliatissimo per una serata divertentissima!!!!!

venerdì 5 luglio 2013
lofamo

Il film è sorprendente, forse sottovalutato per il titolo e per il genere. In realtà si tratta di un’opera da antologia: i ritmi, le invenzioni, i dialoghi, alcune pagine dovrebbero entrare di diritto nelle storia del cinema (tra queste voglio ricordare in particolare l’incontro al rocky’s bar).

giovedì 21 luglio 2011
darth vader 21

Due parole: Assolutamente geniale.

giovedì 15 novembre 2012
fedeleto

Nell'America degli anni 40,Briggs e' un investigatore di compagnia assicurativa famoso per i suoi ottimi risultati.Un giorno ad una cena con i suoi colleghi,viene ipnotizzato con una sua collega che non sopporta.L'esperimento finira',ma forse l'ipnotizzatore ha un piano ben piu' profondo,e cosi Briggs alla parola costantinopoli agira' come vuole il ladro-ipnotizzatore,solo [...] Vai alla recensione »

sabato 29 giugno 2019
Steffa

ottimo film di cui si parla poco, divertente e molto ben realizzato nelle ambientazioni e nella fotografia, consigliato +++++

sabato 21 aprile 2012
ludicrous

Brillante, originale e da ridere!

domenica 29 gennaio 2012
Supercazzola

Film di Allen,non delude mai,battute veloci quasi come quelle di Groucho non le vedevo dai tempi di amore e guerra. Una commedia romantica e comica che piace a tutti.

venerdì 19 novembre 2010
lukytells

è il gioco dele apparenze. mi ricorda il film the illusionist. mai fidarsi di cio' che si vede. qui Allen ritorna ai suoi splendidi film, come: provaci ancora Sam, tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso, una commmedia sexy di una notte di mezza estate.

sabato 8 maggio 2010
Lost876

Nononstante la critica e Woody Allen stesso lo abbia definito come il peggior film di tutta la sua carriera io inveve l'ho trovato veramente adorabile, mi ha divertito moltissimo con i suoi buffi episodi e suoi storici dialoghi, è veramente un genio il nostro caro Woody!!!!

Frasi
Io ti rispetto troppo.
Oddio, siamo passati da "ti amo" a "ci tengo a te" a "ti rispetto". Fra un po' mi regali una borsa dell'acqua calda!
Dialogo tra Betty Ann Fitzgerald (Helen Hunt) - Chris Magruder (Dan Aykroyd)
dal film La maledizione dello scorpione di giada
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Divertentissimo e raffinato, brillante e tenero, forse un poco facile, La maledizione dello scorpione di giada è uno dei film di Woody Allen più riusciti degli ultimi anni, capace di nostalgia e di ironia, popolare perché affronta col sentimento di tanti se non di tutti un passato e un presente. Il passato sta negli Anni quaranta in cui è collocata la storia.

Maurizio Cabona
Il Giornale

Avere una parte di cinque minuti in un film di un'ora e quaranta, firmato da un notissimo regista, ed essere attesa a un grande festival come la vera star! Capita a Charlize Theron, ma poiché nessuno si accorge della sua fortuna, se non l'ha guadagnata duramente, la ragazza sudafricana - diventata celebre in Italia anni fa per lo spot senza slip - dice senza ridere ai giornalisti della Mostra di Venezia: [...] Vai alla recensione »

Enrico Magrelli
Film TV

I maghi nei film di Woody Allen portano guai. Qualche anno fa un illusionista aveva fatto sparire la mamma del protagonista trasformandola in un'impertinente presenza tra le nuvole newyorkesi, questa volta un ipnotizzatore-ladro tiene in pugno C.W. Briggs (Allen), scaltro e fortunato investigatore di una compagnia di assicurazioni, e la sua collega, nemica amatissima, Betty (Helen Hunt), assunta per [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Chi avrebbe immaginato di vedere, un giorno, Woody Allen nella parte di un detective durodacuocere, del genere che mezzo secolo fa interpretava Humphrey Bogart? Forse per colmo di autoironia, Allen ha aspettato di essere vecchiotto e stropicciato prima di scrivere/interpretare una parte ricalcata sui suoi eroi giovanili, un investigatore delle assicurazioni dal fiuto infallibile, machista e sciupafemmine [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

Ogni anno, in occasione delle festività natalizie, si ripete una tradizione tutta laica: l'albero di Natale, I più alacri tra i componenti familiari si armano di stelle filanti, fiocchi, putti variopinti e quant'altro e presi dalla foga per le novità che solo la ripetizione può dare si cimentano in addobbi creativi e originali. Un anno è tutto rosso, un'altro tende all'argento e qualche volta sulla [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano.net

Con uno Statson chiaro appoggiato sulla fronte e gli occhialini tondi di Zelig, Woody Allen attraversa il cinema anni 40 come casa sua, lancia Charlize Theron in seta bianca luccicante nella memoria di Lauren Bacall (versione platino) e riparla d'amore per interposto intreccio noir. Titolo marlowiano esemplare: La maledizione dello scorpione di giada, ieri passato fuori concorso alla Mostra di Venezia, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati