Attenti al gorilla

Film 2019 | Commedia +13 90 min.

Anno2019
GenereCommedia
ProduzioneItalia
Durata90 minuti
Al cinema170 sale cinematografiche
Regia diLuca Miniero
AttoriFrank Matano, Cristiana Capotondi, Pasquale Petrolo, Francesco Scianna, Diana Del Bufalo Massimo Di Lorenzo, Ernesto Mahieux.
Uscitagiovedì 10 gennaio 2019
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,71 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Luca Miniero. Un film con Frank Matano, Cristiana Capotondi, Pasquale Petrolo, Francesco Scianna, Diana Del Bufalo. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2019, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 10 gennaio 2019 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 170 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,71 su 10 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Attenti al gorilla tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Come ci si sente se all'improvviso ci si ritrova a condividere la casa con il più intelligente degli animali: un gorilla? In Italia al Box Office Attenti al gorilla ha incassato 397 mila euro .

Consigliato sì!
2,71/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,80
PUBBLICO 4,33
CONSIGLIATO SÌ
Una commedia surreale che eccede nella farsa, affatica lo spettatore e non trova una sua coerenza narrativa.
Recensione di Paola Casella
giovedì 10 gennaio 2019
Recensione di Paola Casella
giovedì 10 gennaio 2019

Lorenzo è un avvocato matrimonialista che, dopo la separazione dalla moglie Emma, ha perso tutto: la custodia dei tre figli, la bella casa sulla Costiera amalfitana e lo studio prestigioso, per cui ora pratica (si fa per dire, visto che non lavora quasi più) nel retrobottega dell'estetista Concita. Dopo una gita allo zoo, l'avvocato decide di difendere i diritti di un gorilla che soffre le costrizioni della sua gabbia e il giudice, riconoscendogli lo status di "persona non umana", concede al primate il trasferimento in Africa. Tale trasferimento però dovrebbe essere a spese del difensore, e dunque lo squattrinato Lorenzo decide di tenersi il gorilla in casa, di nascosto dalle autorità e dalla ex moglie, nell'appartamento che condivide con l'amico mammone Jimmy.

Se questa premessa appare molto complicata e parecchio incredibile, il resto di Attenti al gorilla non è da meno, anzi, affastella incessantemente implausibilità a frenetiche svolte narrative.

Da un lato la surrealtà dell'insieme è la parte positiva di questa commedia, scritta dal regista Luca Miniero insieme a Giulia Gianni e Gina Neri: il trio trova infatti occasionalmente una cifra demenziale che ha una sua grazia e un suo senso farsesco. Ma il troppo stroppia, e il cumulo di assurdità impilate senza sosta, soprattutto verso un finale che più che un crescendo comico diventa un guazzabuglio narrativo, mettono a dura prova anche il più accondiscendente degli spettatori.

Tra i più adatti alla progressione lunare degli eventi sono i personaggi di Lillo Petrolo e Diana Del Bufalo, mentre ottimi attori come Francesco Scianna e Cristiana Capotondi rimangono incastrati dall'incoerenza dei loro personaggi. Frank Matano si muove all'interno di questo caos con caratteristica impermeabilità, mentre a Claudio Bisio, che dà la voce al gorilla protagonista, non viene concessa l'occasione di fare vera satira (anche politica) sul paragone fra uomini e animali: non basta infatti qualche timido accenno allo ius soli e all'accoglienza agli immigrati nel nostro Paese (per non parlare delle molestie sessuali, cui si fa riferimento nella peggiore delle battute) per portare avanti una linea narrativa polemica davvero divertente.

Le battute restano così sempre al di qua della comicità tour court, come se ne avessero paura, e il risultato è che un'occasione offerta su un piatto d'argento - quella di raccontare gli umani attraverso lo sguardo critico e ironico di un primate che rappresenta un grado più avanzato nella scala evolutiva - viene sprecata in funzione di un non meglio identificato bisogno di compiacere un pubblico che si immagina troppo pigro per cogliere riferimenti "alti". In altre parole, una commedia che si propone di restituire dignità agli animali dimentica di riconoscerne in quantità sufficiente al suo pubblico.

Sei d'accordo con Paola Casella?
VIDEO RECENSIONE
Non chiamatelo animale che si offende.
Overview di Claudia Catalli
giovedì 6 dicembre 2018

Luca Miniero torna dietro la macchina da presa con una commedia irriverente in cui gli animali sembrano decisamente più umani ed intelligenti degli uomini. Si chiama Attenti al gorilla, e il riferimento è proprio a un gorilla che per una serie di vicissitudini si troverà a convivere con un uomo sull'orlo del fallimento. Scritto da Giulia Gianni, Gianna Neri e lo stesso Miniero, è stato prodotto da Wildside e Warner Bros, che ne ha presentato alcune immagini in anteprima alle Giornate Professionali di Cinema a Sorrento e prevede di distribuirlo il 13 dicembre.

Un avvocato è allo zoo e prova a sentire i suoi figli. Telefona a sua moglie, con cui è in crisi, ma lei gli rifiuta questa possibilità, dicendo che i bambini stanno giocando e sono, in sostanza, troppo impegnati per parlare con lui.

Tutto sembra andare per il verso sbagliato, l'unico essere vivente che pare mostrargli un minimo di empatia è un gorilla che improvvisa addirittura un gioco con lui. Parte così l'insolito rapporto di amicizia tra l'avvocato Lorenzo, interpretato da Frank Matano, e il più intelligente degli animali. Un'amicizia che diventerà oggetto di contendere in tribunale tra lui e sua moglie, avvocatessa anche lei, stremata da un rapporto che non la soddisfa più. La interpreta Cristiana Capotondi.

Nel cast troviamo anche Lillo Petrolo, nei panni dell'amico di Lorenzo, Francesco Scianna, nuova fiamma della moglie di Lorenzo, e Diana Del Bufalo con tanto di grembiule rosa addosso. Ma soprattutto due gemelle ("quelle di Shining"), figlie di Lorenzo, sulla cui impressionante somiglianza si basano diverse gag del film.

A prestare voce e ironia al gorilla è Claudio Bisio, che si diverte non poco nell'interpretare i pensieri di un primate, allergico alle scolaresche allo zoo, alla maleducazione degli uomini (bambini compresi, specie se si fanno la pipì addosso "e poi neanche puliscono") e alle porte di casa. Il paradosso della convivenza uomo - animale, declinata in forma di film comico, diventa così espediente di una serie di situazioni divertenti, dentro e fuori le pareti domestiche.

Sei d'accordo con Claudia Catalli?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 13 gennaio 2019
fralop

 Il film ha un ritmo sostenuto fin dall’inizio del primo tempo in cui si delineano i personaggi che sono essenzialmente definiti in un contesto familiare. E che sia una famiglia si vede in primo luogo per la presenza di tre splendidi figli dal carattere, benché giovanissimi, molto pronunciato. Il primogenito maschio di nome Ale, interpretato dal bravissimo attore Davide Mirti, è [...] Vai alla recensione »

martedì 15 gennaio 2019
fro95

Una gran commedia all'italiana. Ricca di riferimenti dell'Italia di oggi, dal gorilla quasi omosessuale, alla battuta sui migranti o a quella sullo Ius Soli e soprattutto non volgare quindi adatta a famiglie; non mi sarei aspettato un Matano comico diventare un romanticone, che aiutato da Jimmy (Pasquale Petrolo) e dalla voce di Bisio fanno uscire in ogni scena una risata. Consigliato!

sabato 12 gennaio 2019
LoryRossi

Che vi devo dire, ai miei figli e a me il film è piaciuto molto. Al di là delle analisi specialistiche, noi siamo usciti dal cinema sereni e rallegrati. Bravi tutti, ma Lillo Petrolo è eccellente. Avrei voluto vederlo di più nel film! 

venerdì 11 gennaio 2019
christiano1992a

questo film e consigliato a tutti guardatelo mi sono molto divertito a vedere questo film

Frasi
Farò causa allo zoo per liberare il mio cliente!
Una frase di Lorenzo (Frank Matano)
dal film Attenti al gorilla - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 15 gennaio 2019
Pedro Armocida
Film TV

La butta subito in farsa, Luca Miniero. Mentre il tema dell'estensione alle grandi scimmie dei diritti fondamentali dell'uomo - siamo tutti ominidi - ha basi filosofiche e scientifiche solide e poco conosciute. Così la carica suggestiva della bella sequenza iniziale allo zoo, con quella sorta di imprinting tra il gorilla - che ha la voce di Claudio Bisio - e Frank Matano, sorprendentemente misurato, [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 gennaio 2019
Massimo Bertarelli
Il Giornale

A Salerno l'avvocaticchio Frank Matano è costretto dal tribunale a convivere con un gorilla (voce di Claudio Bisio). Ai due si aggiungono nella storiella la moglie separata del legale Cristiana Capotondi, in flirt con il medico Francesco Scianna. Con l'intruso Lillo, che, a sei minuti dalla fine, ha il coraggio di dire: «Mi sto divertendo moltissimo». É l'unico. Da Il Giornale, 10 gennaio 2019

giovedì 10 gennaio 2019
Roberto Nepoti
La Repubblica

Avvocato sull'orlo del divorzio, Lorenzo fa causa allo zoo e diventa tutore di un mite gorilla, che i suoi figli chiameranno Peppe. Ospite segreto in un appartamento, il quadrumane genererà situazioni da commedia degli equivoci. O perlomeno, è questo che dovrebbe fare Perché Attenti al gorilla (qualsiasi riferimento alla canzone di Brassens cantata da Fabrizio De André è casuale) sfrutta ben poco lo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 gennaio 2019
Giulia Lucchini
La Rivista del Cinematografo

Sembra che il fantasy vada per la maggiore ultimamente tra i film italiani. Dopo La Befana vien di notte arriva al cinema Attenti al Gorilla. Lì l'elemento bizzarro era la famosa strega che volava su una scopa interpretata dalla Cortellesi, qui invece è un enorme primate (con la voce di Claudio Bisio) che per uno strano caso si troverà a vivere dentro l'appartamento di un avvocato fallito di nome Lorenzo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 gennaio 2019
Gianvito Di Muro
Sentieri Selvaggi

Lorenzo (Frank Matano) è un avvocato fallito, in crisi con la moglie (Cristiana Capotondi) e padre (assente) di un figlio, che da mesi sembra aver deciso di non parlare più, e due gemelle pressoché identiche, che stenta continuamente a distinguere. Per recuperare la stima della sua famiglia e l'amore di sua moglie decide di far causa allo zoo della città per liberare un gorilla.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
venerdì 11 gennaio 2019
A cura della redazione

Lorenzo è un avvocato che dopo la separazione dalla moglie Emma, ha perso tutto: la custodia dei tre figli, la bella casa sulla Costiera amalfitana e lo studio prestigioso. Dopo una gita allo zoo, per provare a recuperare la stima della sua famiglia e [...]

VIDEO
mercoledì 9 gennaio 2019
Alessandra Vitali

Come ci si sente se all'improvviso ci si ritrova a condividere la casa con il più intelligente degli animali: un gorilla? Lo sa bene Lorenzo, un avvocato fallito, che per recuperare la stima della sua famiglia e l'amore di sua moglie decide di fare causa [...]

TRAILER
venerdì 14 dicembre 2018
 

Come ci si sente se all'improvviso ci si ritrova a condividere la casa con il più intelligente degli animali: un gorilla? Lo sa bene Lorenzo, un avvocato fallito, che per recuperare la stima della sua famiglia e l'amore di sua moglie decide di fare causa [...]

POSTER
lunedì 10 dicembre 2018
 

Come ci si sente se all'improvviso ci si ritrova a condividere la casa con il più intelligente degli animali: un gorilla? Lo sa bene Lorenzo, un avvocato fallito, che per recuperare la stima della sua famiglia e l'amore di sua moglie decide di fare causa [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati