Predestination

Film 2014 | Fantascienza +13 97 min.

Regia di Michael Spierig, Peter Spierig. Un film Da vedere 2014 con Ethan Hawke, Sarah Snook, Noah Taylor, Christopher Kirby, Madeleine West. Cast completo Genere Fantascienza - Australia, 2014, durata 97 minuti. Uscita cinema mercoledì 1 luglio 2015 distribuito da Notorious Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,29 su 43 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Predestination tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Tratto dal racconto "Tutti voi zombie" del 1959 di Robert A. Heinlein, il film racconta la vita di un singolare agente che deve affrontare una serie intricata di viaggi spazio temporali. In Italia al Box Office Predestination ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 779 mila euro e 279 mila euro nel primo weekend.

Predestination è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,29/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,17
PUBBLICO 3,21
CONSIGLIATO SÌ
Un film-cattedrale che cerca di rendere semplice e comprensibile una trama dalla struttura complessa.
Recensione di Gabriele Niola
martedì 9 giugno 2015
Recensione di Gabriele Niola
martedì 9 giugno 2015

Un agente della polizia temporale indaga su un caso di terrorismo. C'è una bomba pronta ad esplodere in un certo luogo e in un certo punto del tempo, eppure non riesce ad impedire la detonazione nonostante i tentativi che quasi gli costano la vita. I molti viaggi che deve compiere lo portano ad incontrare, reclutare e parlare con diverse persone che forse lo possono aiutare nella missione, tuttavia il continuo muoversi lungo la linea tempo sta cominciando a creare un po' di confusione nella sua testa.
Pensato come un rompicapo filmico, Predestination non nasconde fin dalla prima scena il meccanismo di svelamento parziale di ogni movimento su cui si basa. Per adattare "Tutti i miei fantasmi" di Robert Heinlein, i fratelli Spierig scelgono la strada impervia del gioco a nascondino con il pubblico. La medesima trama che su carta stampata si avvantaggia dell'impossibilità per il lettore di "vedere troppo", lasciando che descrizioni parziali creino quei buchi necessari allo svelamento che verrà, sullo schermo deve vivere di inganni continui. I volti, i fisici, le persone e i ritorni che lo spettatore potrebbe riconoscere da subito (di fatto rovinando il successivo effetto sorpresa), sono celati, mascherati, truccati o resi irriconoscibili con un armamentario di trucchi che vanno ai più poveri ai più ricchi.
C'è un'ambizione smisurata in quest'idea di cinema, quella di realizzare un'opera che sembra impossibile da mettere in scena mantenendo segreto il finale. Lo stesso i fratelli Spierig si imbarcano con ardimento nell'impresa di rendere semplice e diretta una trama che è esattamente il suo contrario, tentano di comunicare per immagini quel che sembra possa avere effetto solo a parole. Il risultato è ambiguo, vive di ottimi momenti e idee molto forti (il clichè del viaggio nel tempo è reso attraverso una suggestiva sparizione subitanea e potente, come se l'essere umano smettesse di esistere fragorosamente) ma anche di una certa fatica nelle lunghe spiegazioni e spesso di un po' di pigrizia, come nel caso del lungo racconto effettuato da uno dei personaggi, che di fatto abdica alla parola quel che spetterebbe alla messa in scena.
Il gioco del gatto col topo che Predestination conduce con lo spettatore forse necessitava di un minimalismo e una maestria più alte per raggiungere la perfezione, ma è indubbio che la coerenza con la quale Michael e Peter Spierig scrivono e dirigono questa piccola chicca di fantascienza travalichi i limiti del genere. Appassionati di labirinti mentali, ampi scenari fantastici in cui muovere i personaggi e piccoli mondi a parte come quello alternativo di Daybreakers, i due autori stavolta hanno animato un universo tra il noir e la fantascienza con la perizia degli ingegneri.
Il loro è cinema di architettura, film come cattedrali, apparentemente semplici ma sorretti da meccanismi complessi che la narrazione si sforza di rendere comprensibili. In questo caso la furia dei molti viaggi nel tempo del protagonista provoca un continuo spaesamento, che però suona corretto. Gli spettatori come il povero viaggiatore vivono spesso di una inconsapevolezza confusionaria, incapaci di comprendere al volo luogo e tempo dell'azione si trovano in una storia di cui comprendono solo piccoli pezzi, almeno fino al finale.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
PREDESTINATION
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €13,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 4 luglio 2015
sebust89

Sognate di poter viaggiare nel tempo, sognate il più grande paradosso temporale possibile e troverete Predestination. Predestination è un film con una trama all'apparenza complessa, ma che grazie ad un'ottima regia riesce a farsi capire alla perfezione, rischiando anzi di cadere nel banale, scoprendo nel finale altarini che per un'osservatore attento erano visibili fin da subito.

venerdì 3 luglio 2015
Vincenzo Ambriola

Un viaggiatore del tempo si sposta freneticamente da un anno all'altro per dare la caccia a un attentatore dinamitardo che sconvolge gli Stati Uniti. Il suo viaggiare lo porta a incrociare persone e storie che lentamente dispiegano il loro significato, in un quadro surreale denso di incognite temporali. In questo ottimo esempio di cinema fantascientifico, i fratelli Spierig interpretano magistralmente [...] Vai alla recensione »

giovedì 8 gennaio 2015
gianleo67

Incaricato di prevenire un devastante attentato a New York city ad opera di un misterioso e sconosciuto dinamitardo, agente 'temporale' di un'agenzia governativa per la sicurezza nazionale, viene teletrasportato nel recente passato per cercare di individuare ed uccidere il pericoloso criminale. Gravemente ustionato durante l'ultimo tentativo di cattura, viene sottoposto ad un intervento [...] Vai alla recensione »

martedì 31 gennaio 2017
laurence316

Diretto dai fratelli Spierig, che già si erano fatti notare con i precedenti Daybreakers e Undead, Predestination è uno dei più affascinanti e intriganti film della stagione. Tratto, senza prendersi troppe libertà, dal racconto di Heinlein, fondato sull'espediente narrativo dei paradossi temporali (a cui bisogna prestare particolare attenzione per poi arrivare alla risoluzion [...] Vai alla recensione »

domenica 5 luglio 2015
ericanobis_

Questo film mi ha incuriosito sin dalla prima visione del trailer. Guardando questo, infatti, sembrerebbe che Predestination sia un film d'azione. Bene, non lo è, o almeno non del tutto. La prima parte del film devo ammettere che mi è sembrata alquanto monotona e lenta, soprattutto quando si racconta la storia di Jane. Nel complesso, però, la trama risulta alquanto complessa [...] Vai alla recensione »

martedì 14 luglio 2015
no_data

La trama di questo film lascia aperti troppi dubbi allo spettatore. Nonostante le concessioni alla fantasia i pezzi della storia non si incastrano come ci si attenderebbe. Inoltre l'intera sequenza non è verosimile, per esempio appare grottesco l'attore che interpreta la protagonista. A mero titolo di esempio cito la chiacchierata iniziale nel bar col coprotagonista.

domenica 26 luglio 2015
skywalker70

Quando parliamo di viaggi nel tempo entriamo inevitabilmente in un mondo di paradossi tanto affascinanti quanto difficili da gestire sul piano della trama. Predestination non fa eccezione, ma riesce nonostante questo, a non cadere nel banale. L'originalita del racconto sta non tanto nel soggetto fantascientifico in sè quanto nell'affrontare tematiche intimistiche (transgender) non proprio [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 luglio 2015
Alex2044

Sorpresa , una piacevole sorpresa ! Un ottimo film con due protagonisti molto bravi e piuttosto incisivi .Alcune scene veramente intriganti e coinvolgenti . Per esempio la scena del bar ,con le sue atmosfere alla Edward Hopper , è da cineteca . Il modernariato da fantascienza anni 60/70 curioso e colto . Passato l'incipit piuttosto rumoroso il film ti prende e ti affascina con le sue atmosfere [...] Vai alla recensione »

martedì 21 luglio 2015
Eugenio

Che mal di testa con tutti questi salti carpiati, con inviluppo elicoidale che fa della science fiction territorio fertile per l’ingranaggi narrativo in grado descrivere i difetti delle società contemporanee. Che bellezza tuttavia sognare ad occhi aperti quando in tutte le storie fumettistiche (come dimenticare la macchina del tempo di Zapotec e Marlin in “Topolino”?) veniamo [...] Vai alla recensione »

martedì 7 luglio 2015
Filippo Catani

Un agente della polizia temporale deve cercare di catturare un pericoloso terrorista prima che faccia esplodere una bomba che causerà centinaia di morti. I fratelli Spierig si assumono un compito gravoso e cioè quello di portare al cinema una novella fantascientifica di Robert Heinlein riuscendo però a confezionare un buon prodotto.

giovedì 12 ottobre 2017
nordin

“Predestination” è un film complesso, leggibile in diverse chiavi. Con il viaggio nel tempo riesce a depistare il pubblico limitandolo al fantastico ed al fantascientifico: i personaggi (quelli della società, del bar, della scuola… ecc.) sembrano ornamenti del quadro centrale (la neonata, la madre, il padre, l’agente ed il terrorista).

mercoledì 11 ottobre 2017
Fabal

In un confuso inizio vediamo un uomo che viene sfigurato nel tentativo di disinnescare una bomba. Poi l'attenzione si sposta al bancone di un bar, dove l'avventore decide di raccontare al barman la sua storia, scommettendo una bottiglia di whisky che sarà la più strana mai ascoltata. Il barista (Ethan Hawke) accetta e l'altro (Sarah Snook)  incomincia: si chiamava Jane, [...] Vai alla recensione »

sabato 9 aprile 2016
khaleb83

Il film non è perfetto, per alcuni difettucci tecnici e, a volte, l'incapacità di reggere completamente la tensione che la storia dovrebbe avere, rischiando di smarrirsi un po'.  Ma tutto questo impallidisce dinanzi alla solidità di una storia che ridefinisce completamente lo standard del paradosso dei viaggi nel tempo.

martedì 29 dicembre 2015
GD1907

Prendete un bel pentolone, metteteci un po' di film con il tema comune del viaggio nel tempo: Ritorno al futuro, L'esercito delle 12 scimmie, Looper ecc, mescolate bene e avrete Predestination! Peccato che il risultato abbia un sapore così così. Premetto che il genere è uno dei miei preferiti ma questo film bello e interessante per alcuni aspetti non mi ha convinto.

sabato 31 ottobre 2015
Kyotrix

Ma come dicono altri, con paradossi temporali non spiegati bene. Ho visto il film senza sapere nulla, il film acchiappa, pure la storia raccontata della vita della ragazza, anche se lineare, interessa. Poi quando cominciano i salti e a combaciare le cose, si vola. Peccato non siano spiegate fino in fondo alcune scelte e se ci si pensa bene, ci sono errori temporali.

venerdì 10 luglio 2015
jlkbest72

Sorprendente il primo tempo è quasi esclusivamente un dialogo a due frammentato da flash back. Trama lenta (non frenetica) ben supportata dagli attori e ben sviluppata dalla regia. E' in film di fantascienza quindi ci sta che l'elemento chiave della storia sia molto estremo. Piacevole e scorrevole tutta la visione In linea con i paradossi temporali ed i film del genere sviluppa un [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 dicembre 2015
TheMaster

Di fantascienza buona negli ultimi anni se ne vede veramente pochissima e,dopo il meraviglioso Ex Machina,il fantastico Mad Max Fury Road e qualche altra perla mandataci da Dio o probabilmente e più semplicemente dal cinema indipendente,come ad esempio Automata o anche These Final Hours, ecco che arriva Predestination,piccola produzione,dagli Spierig Bros,due registi di genere tutto sommato [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 ottobre 2015
Liuk

Un paradosso, una singolarità  temporale fatta a film. Il solo pensarci è complesso, realizzarlo e scriverne la trama deve essere stato uno sforzo immane. Predestination prende spunto da varie teorie scientifiche che cercano di spiegare l'origine dell'universo come singolarità nata da se stessa e che ucciderà se stessa.

mercoledì 29 luglio 2015
jeanreview

Un mio amico, esperto in vini, mi dice sempre: se non c'e' la materia prima, puoi essere bravo quanto vuoi ma non farai mai un grande prodotto. In questo caso, e' la sceneggiatura, a mio parere sciaguratamente ambiziosa, a rovinare un film in cui sia la regia che gli attori fanno una figura piu' che degna. L'illogicita' della trama, che supera e violenta i piu' ardui confini della ragione (il "1985 [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 luglio 2015
Giovannino Ricci

Dopo "interstellar" di Nolan, ecco un altro film che ruota intorno al famoso paradosso ma, mentre il primo accetta l'impossibilità di trovarne una soluzione, il film dei fratelli Spierig cerca una via d'uscita... Il protagonista è un agente temporale che impedisce i crimini viaggiando nel tempo. Questo è possibile perché lui è il predestinato: colui che essendosi procreato da solo, non avendo né antenati [...] Vai alla recensione »

martedì 4 ottobre 2016
Eleonora Panzeri

“E SE LO PORTASSI DA TE L’UOMO CHE TI HA ROVINATO LA VITA… E SE POTESSI GARANTIRTI CHE LA PASSERESTI LISCIA, LO UCCIDERESTI?” La prima battuta del film racchiude un indizio che si comprenderà solo in seguito, una morale o forse una mia folle interpretazione che mira a dare un senso alla storia, perché per essere predestinati bisogna avere un obbiettivo [...] Vai alla recensione »

sabato 15 agosto 2015
George Kaplan

Ho visto ieri sera Predestination. Non si può certo dire che sia un grande film. Tuttavia, tratto com'è dal racconto breve - All You Zombies - di Robert A. Heinlein, poggia tutto su un paradosso che ho trovato  in fin dei conti suggestivo. Gli anglosassoni per descrivere intrecci di questo tipo userebbero un espressione molto fine: mindfuck.

lunedì 13 luglio 2015
DHANY CORAUCCI

Come a perlustrare gli abissi si ritrovano gli esseri più strani e incredibili, che non rientrano in nessuna categoria ma che sommariamente vengono riversati tra le “creature marine” (penso a tutte quelle forme affascinanti di organismi ermafroditi, ad esempio), così questa storia è tra le più inclassificabili e strabilianti che mi sia dato di conoscere, fatta [...] Vai alla recensione »

sabato 18 luglio 2015
J Kudo

Su questo film mi trovo in difficoltà a dare una valutazione perchè la trama è inizialmente buona e il tutto è senz'altro godibile , il problema è il paradosso di di fondo del film che lo rende senza senso ( "il serpente che si morde la coda") . Nello specifico direi che il film si sviluppa molto bene nei primi cinquanta minuti , purtroppo il finale [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 luglio 2015
Luxlux

eccessivamente contorto e in un modo neanche tanto fine, bof film trascurabile peccato

martedì 26 dicembre 2017
AndreMeri

Fatta eccezione per i primi minuti, in cui si inganna lo spettatore facendolo passare per il film d’azione che non è, questa pellicola è piatta e noiosa. E quando finalmente sembra che si voglia arrivare al punto, ecco che si riesce addiruttura (incredibilmente) a peggiorare! Un totale nonsenso, una storia fine a sè stessa che non emoziona, non insegna, non racconta nulla. [...] Vai alla recensione »

domenica 19 luglio 2015
Flaw54

Va bene la fantascienza, ma così è un po' troppo. Bisogna accettare ciò che i due registi ci propinano, senza riflettere, altrimenti ci perdiamo nell' assurdo. Comunque  dopo un primo tempo veramente noioso il film diventa vedibile, basta come ho detto dimenticard le nostre capacità razionali. Troppo Nolan in un film del genere: Memento e Inception hanno fatto [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 dicembre 2014
no_data

Un film che dal principio alla fine ti tiene attaccato allo schermo. Incredibile. L'ho potuto guardare solamente in inglese sottotitolato in italiano, ma devo dire che probabilmente è stato meglio così, visto che l'interpretazione dei personaggi è spettacolare e, personalmente, non riuscirei ad immaginarli anche solo con un tono di voce di poco più alto o basso.

mercoledì 3 dicembre 2014
Hurricane 2

Un film che mi ha piacevolissimamente sorpreso per i paradossi proposti, seppure avevo sentore già da subito di quanto sarebbe risultato. Nonostante tutto è stato non piacevole ma direi entusiasmante seguire il dipanarsi della storia. Un film ben scritto e ben diretto e molto ben interpretato. Gattaca mi sembra loffio come film a confronto  se cerco di confrontarlo con quest' [...] Vai alla recensione »

lunedì 29 gennaio 2018
Ennio

Non ci ho capito quasi nulla, una volta finita la lunga confessione al bar. Ma forse è stato meglio così. Anche i dialoghi e le riflessioni sull'amore e sui massimi sistemi risultano del tutto inutili, inseriti in una non-trama costellata di continui colpi di scena che vorrebbero essere sorprendenti ma risultano del tutto gratuiti.

domenica 15 ottobre 2017
Contrammiraglio

Ci sono talmente tanti paradossi in questo film che alla fine diventa addirittura paradossale il guardarlo.

giovedì 12 ottobre 2017
nordin

“Predestination” è un film complesso, leggibile in diverse chiavi. Con il viaggio nel tempo riesce a depistare il pubblico limitandolo al fantastico ed al fantascientifico: i personaggi (quelli della società, del bar, della scuola… ecc.) sembrano ornamenti del quadro centrale (la neonata, la madre, il padre, l’agente ed il terrorista).

domenica 7 agosto 2016
Salvo

Ammettiamolo: la trama in se è praticamente senza alcun senso - nemmeno paradossale; una madre che è anche il padre, ma anche la figlia ermafrodita ("predestinata" a sdoppiarsi per concepire se stessa...) "generata e non creata - da se stessa - a ricircolo. perfino Padre L.V. si metterebbe le mani nei capelli nella confusione.

mercoledì 20 aprile 2016
ragindo

Fino a più della metà del film si rimane atratti e incuriositi ma ad un certo punto capita la storia, come posso dire... L'interesse e la storia stessa si annulla come il protagonista.

mercoledì 13 gennaio 2016
pier delmonte

La struttura complessa della trama lo rende debole ma vi e’ una prima parte che affascina, e’ come sedersi in un bar e ascoltare un vecchietto, pazzo o ubriaco, e poco importa il succo del racconto, a te interessa essere li’ ad ascoltare.

sabato 25 luglio 2015
Babis

Un agente speciale temporale deve sventare un attentato terroristico e decide di fare un salto nel passato per indagare e parlare con le persone che potranno aiutarlo a fare questo. Da una trama così semplice, il film diventa invece difficile da seguire, ma avvincente, perché fino alla fine è difficile capire se e come la vicenda si evolverà.

martedì 23 giugno 2015
gianlore

Non male come storia, un pò complicata veramente, richiede attenzione, forse c'è qualche incongruenza ma dovrò rivedere il film per verificare e capire meglio.Comunque le scene sono girate ottimamente e l'attenzione è sempre viva, molto enigmatico il finale.

venerdì 1 dicembre 2017
Foxxina

Uno dei migliori film che ho visto! Bellissima trama, complicata e piena dall'inizio di colpi di scena! Spettacolare davvero

venerdì 10 luglio 2015
eva14

visto ieri con solo altre 2 persone.  Comunque meritava. Lascia perplesso alla fine e NON annoia! Mentre tanti film annoiano capisci gia' all'inizio come finira', per questo lo ritengo gia' un ottimo film. Poi fa pensare: ma e' possibile? Anche il riassunto su wikipedia non e' corretto perche' non rivela che in verita'.

Frasi
Il barista: "…è nato prima l'uovo o la gallina?"
L'avventore: "Il gallo"
Una frase di Il barista (Ethan Hawke)
dal film Predestination - a cura di Ester
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Rivelare troppo della trama di un film è sempre un'indelicatezza; in certi casi, però, diventa un'autentica prepotenza. Sarebbe il caso di questo bel thriller fantascientifico, tratto dal racconto Voi zombi di Robert A. Heinlein che appartenente al repertorio dei viaggi nel tempo. All'inizio c'è un Agente del Tempo destinato a viaggiare tra un'epoca e l'altra per stroncare i crimini prima che avvengano. [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Appartiene al genere fantascientifico-concettuale, quel sofisticato filone in cui, invece di porre l'accento su mostri alieni in procinto di invadere e distruggere la Terra, si preferisce imbastire storie centrate su tematiche filosofiche che attengono alla natura umana, la sua fragilità, il peso del fato, l'esistenza di dimensioni altre. In Predestination, ispirato al folgorante racconto breve [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Si vede che è tempo di viaggi nel tempo. Dopo la gradevole commedia dei Vanzina, ecco un intrigante thriller australiano in condorninio con la fantascienza. Protagonista l'agente Ethan Hawke che indaga su un terrorista chiamato Bomber. Riuscirà a incastrarlo? I ripetuti colpi di scena compensano un ritmo non sempre da Formula 1 . Una bella sorpresa. Da Il Giornale, 2 luglio 2015

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati