La rivincita di Natale

Film 2004 | Drammatico 99 min.

Regia di Pupi Avati. Un film Da vedere 2004 con Diego Abatantuono, Carlo Delle Piane, Alessandro Haber, Gianni Cavina, George Eastman (II). Genere Drammatico - Italia, 2004, durata 99 minuti. - MYmonetro 3,69 su 5 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La rivincita di Natale tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Il tavolo verde di Avati si accende ancora e riluce degli sguardi di cinque personaggi in cerca di sé stessi e di un momento che per tutti, vincente o... Il film ha ottenuto 1 candidatura a David di Donatello, In Italia al Box Office La rivincita di Natale ha incassato 443 mila euro .

La rivincita di Natale è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,69/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,04
CONSIGLIATO SÌ
Trailer in italiano

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Un'altra mano di poker al tavolo che Pupi Avati allestì 17 anni fa.
Recensione di Mattia Nicoletti
Recensione di Mattia Nicoletti

Il tavolo verde di Avati si accende ancora e riluce degli sguardi di cinque personaggi in cerca di sé stessi e di un momento che per tutti, vincente o perdente, si imprime in una vita che non sempre è quella che sembra, e, molto frequentemente, rappresenta una dura realtà. Franco, 18 anni dopo una sconfitta in una partita a carte che lo ha segnato (anche economicamente), cerca i suoi "compagni di ventura" per giocare una rivincita su molti fronti. Lele, critico cinematografico malato di cancro, Ugo, conduttore televisivo, Stefano, proprietario del "luogo del delitto", l'avvocato Santelia. I protagonisti fra giochi delle parti si presentano nuovamente a rivivere quell'attimo che li mette a confronto in valore assoluto, senza considerare la loro condizione di vita attuale. La tensione della vecchia amicizia è ora dentro il mazzo di carte, che legge e mette a confronto ancora una volta l'anima e il cuore di chi è coinvolto.
Il regista mette in scena gli uomini ancor prima dei luoghi, e li innalza alla magia del cinema. Le interpretazioni superlative e i tempi drammatici costruiscono un'opera "da camera" perfetta in ogni dettaglio.
Quando il cinema italiano è realtà a ventiquattro fotogrammi al secondo.

Sei d'accordo con Mattia Nicoletti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

È il seguito di Regalo di Natale (1986), uno dei film più riusciti di P. Avati, insolito perché, nella finzione come nella realtà, avviene 18 anni dopo. È anche uno dei suoi pochi film ambientati nell'Italia contemporanea, l'unico situato nel presente della natia Bologna. Il che spiega il più alto tasso di amarezza civile, di squallore arrogante e, forse, di misantropia che impregna il racconto. Anche qui la partita a poker serve a togliere le maschere ai personaggi e a rivelarne l'indole nascosta o la vulnerabilità, ma non c'è soltanto un traditore come nell'altro film. Lo stesso Franco (Abatantuono), vecchia vittima, è predisposto a barare. L'Italia odierna è più abominevole e corrotta che nel 1986. Alla riuscita del film, scritto da Avati (con la consulenza pokeristica, non sempre ascoltata, di Giovanni Bruzzi, come in Regalo di Natale ), contribuiscono i 5 attori, perfetti anche nel mostrare gli effetti che l'orologio biologico ha avuto su di loro.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
LA RIVINCITA DI NATALE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 29 luglio 2012
andyflash77

A quindici anni di distanza dalla partita a carte della vigilia di Natale in cui perse 550 milioni di lire, Franco Mattioli torna a Bologna perché ha saputo che il suo amico Lele - di professione critico cinematografico, presente alla fatidica partita (era riuscito a vincere 500 mila lire) - ha un male incurabile. In tutti questi anni Franco ha pensato continuamente alla partita e adesso sa [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 luglio 2013
Filippo Catani

A 15 anni di distanza dall'ultima e tragica sfida, i quattro amici bolognesi e l'algido avvocato si ritrovano attorno a un tavolo da poker; questo perchè il grande sconfitto della partita precedente non ha pensato ad altro che a godersi una rivincita. Troverà sulla sua strada diversi ostacoli più o meno inaspettati. Il film si apre con una citazione secondo la quale il [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 novembre 2019
Sabri92

Diciotto anni dopo Regalo di Natale, Pupi Avati regala al pubblico un sequel, con i medesimi personaggi. Franco Mattioli (Diego Abatantuono), che si è ampiamente rifatto della sconfitta patita nel primo film, ed è diventato imprenditore di successo in Lombardia; Ugo Cavara (Gianni Cavina), cameriere in un ristorante africano ed alle prese con problemi giustizia; Stefano Bertoni (George [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 gennaio 2016
ARISTOTELES

Discreto Sequel che non eguaglia il fascino del primo capitolo. Qui infatti  c'è molta più strategia e più "tattica",in "Regalo di Natale" si respirava una tensione più genuina e c'era più attenzione nei dettagli e nelle vite private dei protagonisti. Anche il mitico Delle Piane non ci viene riproposto nella sua versione più [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 agosto 2015
elgatoloco

"La rivincita di Natale", ossia un'altra"zampata"del "vecchio leone"Pupi Avati, innamorato del jazz, del cinema, delle donne, della Trascendenza, che appare qui nel"Natale"comunque evocato come tempo "altro".  Ci sono ancora, i protagonisti del suo cinema e del suo film precedente dedicato al gioco: Cavina, Haber, Abatantuono, Delle Piane, [...] Vai alla recensione »

sabato 12 novembre 2011
toty bottalla

Come tutti i sequel perde il confronto, ma lo svolgimento thriller del racconto in qualche modo ripaga lo spettatore, poi diciamocelo chiaramente, quanti di noi hanno immaginato di vedere il seguito della storia pur certi di non trovare la magia che nel primo atto ci ha rapiti, questo è però più divertente, e dentro la sua metafora amara, ci trovi anche un sorriso.

venerdì 26 marzo 2010
batman77

il film è veramente bello, lo spettatore si pregusta tutti i passaggi fino alla partita della rivincita, tutto il resto è una piacevole attesa. non sono daccordo con chi lo critica.. per una volta il cinema italiano riesce a portare sul grande schermo attori pregevoli e una storia diversa dalle solite vacanze di dementi, il tema è il gioco d'azzardo in un poker alla vecchia maniera.

mercoledì 13 maggio 2020
Marco Petrini

Il secondo episodio (o sequel) di un film di un'amarezza sconvolgente e di notevole bellezza è, stranamente, all'altezza del predecessore. Ancora un'atmosfera carica di amarezza, magari a parti invertite, ma di una grande bellezza. Avati è un grande, e lo dimostra.

sabato 4 giugno 2011
mondolariano

Il sequel del "Regalo di Natale" punta le sue carte sull’impatto emotivo del tempo: gli attori invecchiati di 18 anni fanno impressione davvero. Purtroppo, però, il gioco si fa talmente pesante da rasentare l'assurdo, oltre che essere troppo complicato nello svolgimento della trama. Due stellette in meno.

sabato 28 dicembre 2013
stefano bruzzone

difficile far meglio del primo ma bisogna riconoscere che avati ancora una volta ne esce alla grandissima. di solito i sequel non sono mai all'altezza dei primi soprattutto se i primi sono dei capolavori, ma come accade di rado nel cinema, a memoria ricordo solo il padrino, questo è un sequel azzeccatissimo e splendidamente interpretato. anzi forse gli attori sono stati più grandi [...] Vai alla recensione »

Frasi
Carlo Delle Piane ossia l'avvocato Antonio S'Elia : Da quanto aspettava questo momento?
Diego Abadantuono ossia Franco Mattioli: Da sempre...
Dialogo tra Franco Mattioli (Diego Abatantuono) - L'avvocato Antonio Santelia (Carlo Delle Piane)
dal film La rivincita di Natale - a cura di Chitarrella
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Barare al gioco, a ogni tipo di gioco, è ormai un esercizio nazionale praticato da troppi; ne La rivincita di Natale di Pupi Avati barano tutti, e questa analogia dà al film un tocco contemporaneo d’Italia. Bella idea. Altrettanto bella, nel seguito dell’ammirato Regalo di Natale diretto da Avati nel 1986, l’idea di affidare a quel film, citato in ripetuti frammenti, l’evocazione del passato.

Enrico Magrelli
Film TV

Franco Mattioli, Ugo Cavara, Lele Bagnoli, Stefano Bertoni E Antonio Santelia si ritrovano di nuovo intorno ad un tavolo verde. Un’altra notte di Natale da profanare, come diciassette anni prima quando alle 5 e 30 del mattino si chiuse una partita a poker che costrinse Franco a lasciare assegni postdatati per oltre cinquecento milioni di vecchie lire.

Massimo Lastrucci
Ciak

Diciott’anni dopo, amari come prima. Anzi, per Pupi Avati il trascorrere del tempo ha ancor più incattivito gli animi. II neo culto del denaro domina e corrompe valori e sentimenti; l’amicizia è solo un’opportunità in più per arricchirsi a ogni costo. Sequel godibile più che necessario, La rivincita di Natale nasce dichiaratamente dalla volontà degli attori a ti-prendere personaggi e storia.

Gabriella Gallozzi
L'Unità

«Diciotto anni dopo sono tutti bari, traditori e nessuno va assolto. In un certo senso potrebbe essere la metafora di quello che è successo in Occidente e nel nostro paese, ma non voglio che si insista troppo su questa chiave per interpretare il film». Pupi Avati, insomma, ci tiene ad eludere ogni lettura politica del suo La rivincita di Natale, seguito di quel fortunato Regalo di Natale, del 1986, [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati