Advertisement
IWONDERFULL celebra il Pride Month con la prima visione di Tangerine

La folgorante opera prima di Sean Baker arriva sulla piattaforma streaming di I Wonder Pictures accompagnato da altri due titoli a tema LGBT: Gli anni amari e Porno e libertà. GUARDA SUBITO SU IWONDERFULL »
di Roberto Manassero

Tangerine

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
giovedì 24 giugno 2021 - mymovieslive

«Tangerine», cioè mandarino, è il colore della luce che in dicembre a Los Angeles avvolge ogni cosa, anche gli addobbi natalizi. Nella simbologia LGBT, e nella bandiera che ne contraddistingue le battaglie per i diritti di libertà e amore, indica la guarigione, laddove il rosso sta per la vita, il giallo per il sole, il verde per la natura, il blu per l'armonia e il viola per l’anima. L’arancione è il colore perfetto per tenere insieme i tre film che a partire dal 24 giugno IWONDERFULL, la piattaforma in streaming della IWonde rPictures, metterà a disposizione per celebrare il «pride month».

Il titolo in prima visione è, per l’appunto, Tangerine di Sean Baker (2015), storia di una vigilia di Natale fuori dai canoni tradizionali nel mondo della sottocultura queer di Hollywood. Protagonista del film è la prostituta transessuale Sin-Dee, che uscita di prigione scopre il tradimento dal suo magnaccia e comincia perciò ad aggirarsi in cerca della rivale (una «ragazza vera», come la definisce), senza sapere che poco lontano un tassista di origine armena sarebbe disposto a tutto pur di vivere una notte d’amore con lei…

Sean Baker (che sta per portare a Cannes il suo nuovo film, Red Rocket, e nel frattempo ha trovato la consacrazione con Un sogno chiamato Florida) entra nel cuore di una città, lungo i marciapiedi e dentro i locali della comunità di Tinseltown, e con il solo strumento di un iPhone 5 (sei anni fa all’avanguardia, oggi già preistoria digitale) coglie nella luce arancio della California la vitalità di un mondo esagitato e rabbioso, con i corpi in perenne movimento e le parole in libertà.


GUARDALO SUBITO SU IWONDERFULL (€ 7,99)
In foto una scena di Tangerine.

PORNO E LIBERTA'
La tecnica leggera e “d’assalto” è ciò che lega il film al documentario Porno & libertà di Carmine Amoroso, realizzato nel 2016 e presentato da IWONDERFULL come novità in catalogo: realizzato con materiale d’archivio e testimonianze dirette, il film ricostruisce la stagione a cavallo fra anni ’60 e ’70, in cui l’erotismo prima e il porno poi, tra l’Italia e l’Europa al di qua della Cortina di ferro, divenne un settore specifico della produzione cinematografica, entrando in conflitto con la censura e i tabù dell’epoca.

Ilona Staller, Riccardo Schicchi, Giuliana Gamba, Helena Valena, Lasse Braun (il re del cinema porno in Danimarca, tra gli artefici della rivoluzione sessuale), ma anche la vicenda giudiziaria di Ultimo tango a Parigi, sono i protagonisti del film di Amoroso, che riporta con ricchezza di documentazione a un’epoca oggi impensabile e per questo ancora più bella da raccontare.


GUARDALO SUBITO SU IWONDERFULL (€ 4,99)
In foto una scena di Porno e libertà.

GLI ANNI AMARI
Fa parte di quel periodo irripetibile anche il protagonista del terzo film che IWONDERFULL mette in promozione, Gli anni amari di Andrea Adriatico (2019), biografia di Mario Mieli.

Celebre per le sue battaglie in favore del movimento omosessuale, per le sue provocazioni e per la lucidità del suo pensiero (espresso nel volume Elementi di critica omosessuale), dal 1969 al 1983 Mieli, nel film interpretato da Nicola Di Benedetto, agì in maniera autenticamente rivoluzionaria, sovvertendo le consuetudini sociali, mostrando l’alterità di uno sguardo omosessuale sulla realtà, spesso criticando anche gli ambienti extraparlamentari in cui si riconosceva (celebre il suo comizio al Parco Lambro di Milano nel 1976 o la presa in giro di Dario Fo durante il ’77 bolognese).

l film traccia la parabola intellettuale, politica e soprattutto umana di Mieli, figlio della borghesia imprenditoriale lombarda, in perenne conflitto con il padre e con la madre per via dei suoi modi di fare e di vestire (sempre e ostinatamente in abiti femminili), affetto da sbalzi d’umore e improvvise depressioni, che nel marzo del 1983, a soli 30 anni, lo spinsero al suicidio.


GUARDALO SUBITO SU IWONDERFULL (€ 2,99)
In foto una scena di Gli anni amari.
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati