Easy - Un viaggio facile facile

Un film di Andrea Magnani. Con Nicola Nocella, Libero de Rienzo, Barbara Bouchet, Ostap Stupka, Veronika Shostak Commedia, Ratings: Kids+13, durata 91 min. - Italia, Ucraina 2016. - Tucker Film uscita giovedì 31 agosto 2017. MYMONETRO Easy - Un viaggio facile facile * * * - - valutazione media: 3,14 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,14/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Easy - Un viaggio facile facile
Il film: Easy - Un viaggio facile facile
Uscita: giovedì 31 agosto 2017
Anno produzione: 2016
Easy sembra aver fallito in tutto ma forse ha di fronte a sé l'occasione per riscattarsi. E parte per un viaggio tutt'altro che tranquillo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Uno dei film più coraggiosi del cinema italiano, un road movie originale che fa sorridere senza smettere di far riflettere
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Isidoro, per i familiari Easy, ha 35 anni ed è stato una promessa dell'automobilismo competitivo fino a quando non ha cominciato a prendere peso. Ora vive con la madre e si imbottisce di antidepressivi. Fino al giorno in cui il fratello gli chiede un favore speciale: un operaio ucraino è morto sul lavoro e la salma va riportata in Ucraina senza troppe formalità. Easy può così tornare a guidare...un carro funebre. Il tema dell'on the road con un feretro che va riportato per la sepoltura nella sua terra d'origine è stato declinato in vari modi sul grande schermo. Andrea Magnani ha saputo trovare una modalità originale per rileggerlo. In tempi di Veloce come il vento e di Fast & Furious non era un'impresa facile. Anche perché Magnani non si limita, grazie a uno straordinariamente efficace Nicola Nocella, a presentarci un novello Candide che torna a conoscere un mondo che è profondamente mutato da quando lui si è chiuso in un triste isolamento. Ci viene infatti anche proposto un sottobosco imprenditoriale italiano privo di scrupoli, perfettamente rappresentato dal fratello che vuole occultare una morte bianca sfruttando l'ingenuità e la passione repressa per la guida di Easy. Ma non solo, perché il viaggio è costellato di inconvenienti a volte provocatori di risate e in altri casi tendenti alla riflessione sullo stato dell'Unione. Non quella americana bensì quella europea. Perché in questo trasferimento verso Est con bara al seguito si ha modo di scorgere quell'Europa a due velocità di cui si è a lungo è parlato in un passato recente. Da un lato un'Italia che ha un rapporto ambivalente con i migranti (da respingere ma anche da sfruttare) e poi, più si va verso Oriente, Paesi in cui la dimensione rurale ha ancora una grande importanza. Easy li scopre con uno sguardo interrogativo dapprima protetto da una barba invadente e poi con un volto messo a nudo come progressivamente viene messa a nudo la realtà che lo circonda. Conservando intatto il mandato di non fare spoiler va però detto che il finale del film è, dal punto di vista della sceneggiatura, uno dei più coraggiosi del recente cinema italiano. Onore al merito.

Stampa in PDF

* * * - -

Riuscirà il nostro eroe...

domenica 10 settembre 2017 di loland10

“Easy. Un viaggio facile facile” (2017) è il primo lungometraggio del regista riminese Andrea Magnani.             “E adesso cosa faccio?”. Ecco che la domanda di Isidoro, detto Easy, dopo aver raggiunto il suo scopo rimane sospesa e persa. Rimanere?, Tornare indietro?, Continuare la storia?, Evaporare?, Basta così? Mi daranno un altro film? E poi…             continua »

* * * - -

Un muto che parla

mercoledì 27 settembre 2017 di Itimoro

Rilevo che qualche critico ha parlato dell'interpretazione di Nocella come degna di un film muto. E' un'ottima osservazione. Andrebbe però aggiunto che con il "muto" e desolato Isi, che si trova solo e in un Paese straniero dove non capisce una parola di quel che gli viene detto,  si confidano tutti: la figlia abbandonata di Taras, il prete che si sta spretando, la ragazzina cinese...e si sentono compresi. E queste confidenze dell'animo si concludono con gesti continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Easy - Un viaggio facile facile adesso. »

FOCUS | Il road movie di Andrea Magnani prescinde dal discorso politico per tratteggiare un'umanità variopinta, schietta, onesta. Un'umanità in cui riconoscersi. Dal 31 agosto al cinema.

Quando la destinazione non è l'unico obiettivo. Easy - Un viaggio facile facile.

mercoledì 23 agosto 2017 - Giancarlo Zappoli

Quando la destinazione non è l'unico obiettivo. Easy - Un viaggio facile facile. Il cinema in generale ha bisogno, oggi più che mai, di storie che si muovano controcorrente. La cinematografia italiana, nelle sue postazioni più avanzate, sembra aver recepito questa esigenza ed Easy - Un viaggio facile facile ne costituisce un ottimo esempio. Di film prodotti o coprodotti dall'Ucraina non ne arrivano molti sui nostri schermi e i pochi che hanno raggiunto le nostre sale erano legati a quanto accaduto a Kiev a partire dal 2013 quando le proteste filoeuropeiste contro il presidente Janukovyc, politicamente fedele a Mosca, sfociarono nelle manifestazioni di Piazza Maidan che lo costrinsero alla fuga provocando la reazione dei russi che considerano l'Ucraina come facente pare del loro bacino di influenza.

INCONTRI | Il regista Andrea Magnani racconta il suo film, road movie capace di far sorridere senza mai smettere di far pensare. Al cinema.

«solo smarrendosi ci si può ritrovare». Easy - Un viaggio facile facile è al cinema

venerdì 1 settembre 2017 - Giancarlo Zappoli

«solo smarrendosi ci si può ritrovare». Easy - Un viaggio facile facile è al cinema Cominciamo con una domanda da salone di barbiere: Nocella con barba e senza barba. Perché? C'era il bisogno di mettere a nudo Isidoro/Easy come capita un po' a tutti noi quando arriviamo in luoghi sconosciuti. Nocella, che di solito non ha la barba, ci si era abituato così come ai chili in più che gli avevo fatto prendere. Era per lui un modo nuovo di abitare il proprio corpo come se fosse sconosciuto. Il tema del lavoro nero era presente sin dall'inizio nella sceneggiatura? Sì, non c'erano invece le conseguenze che deve subire il fratello responsabile della morte dell'operaio.

TRAILER | Diretto da Andrea Magnani e al cinema dal 31 agosto, il film sarà presentato al Festival di Locarno nella sezione Cineasti del presente.

Il trailer del film

mercoledì 26 luglio 2017 - a cura della redazione

Easy - Un viaggio facile facile, il trailer del film Isidoro, detto Easy, ha 35 anni, molti chili di troppo e una bella depressione: vive con la madre e passa il tempo davanti alla Playstation. Giornate lente, immobili, spese ingozzandosi di psicofarmaci e meditando (più o meno convintamente) il suicidio. Poi, però, qualcosa cambia: il fratello gli chiede di riportare a casa lo sfortunato operaio Taras, morto per un incidente sul lavoro, trasportando la sua bara fino in Ucraina. Niente di complicato, sulla carta, ma Isidoro è Isidoro e un lungo viaggio attraverso i Carpazi può rivelarsi davvero insidioso.

VIDEO RECENSIONE | 'Non posso lavorare, sono diagnosticamente depresso'. Lorenzo Frediani interpreta la recensione di Giancarlo Zappoli.

La video recensione

mercoledì 30 agosto 2017 - a cura della redazione

Easy - Un viaggio facile facile, la video recensione Isidoro, per i familiari Easy, ha 35 anni ed è stato una promessa dell'automobilismo competitivo fino a quando non ha cominciato a prendere peso. Ora vive con la madre e si imbottisce di antidepressivi. Fino al giorno in cui il fratello gli chiede un favore speciale: un operaio ucraino è morto sul lavoro e la salma va riportata in Ucraina senza troppe formalità. Easy può così tornare a guidare...un carro funebre. Uno dei film più coraggiosi del cinema italiano, un road movie originale che fa sorridere senza smettere di far riflettere Dalla recensione di Giancarlo Zappoli, MYmovies.

VIDEO | In esclusiva su MYmovies.it la divertente clip di un road movie originale che fa sorridere senza mai smettere di far riflettere. Dal 31 agosto al cinema.

«è lui l'idiota del carro funebre?»

lunedì 28 agosto 2017 - a cura della redazione

Easy - Un viaggio facile facile, «è lui l'idiota del carro funebre?» Isidoro, detto Easy, ha 35 anni, molti chili di troppo e una bella depressione: vive con la madre e passa il tempo davanti alla Playstation. Giornate lente, immobili, spese ingozzandosi di psicofarmaci e meditando (più o meno convintamente) il suicidio. Poi, però, qualcosa cambia: il fratello gli chiede di riportare a casa lo sfortunato operaio Taras, morto per un incidente sul lavoro, trasportando la sua bara fino in Ucraina. Niente di complicato, sulla carta, ma Isidoro è Isidoro e un lungo viaggio attraverso i Carpazi può rivelarsi davvero insidioso.

VIDEO | In esclusiva su MYmovies.it la divertente clip di un road movie originale che fa sorridere senza mai smettere di far riflettere. Dal 31 agosto al cinema.

«è lui l'idiota del carro funebre?»

lunedì 28 agosto 2017 - a cura della redazione

Easy - Un viaggio facile facile, «è lui l'idiota del carro funebre?» Isidoro, detto Easy, ha 35 anni, molti chili di troppo e una bella depressione: vive con la madre e passa il tempo davanti alla Playstation. Giornate lente, immobili, spese ingozzandosi di psicofarmaci e meditando (più o meno convintamente) il suicidio. Poi, però, qualcosa cambia: il fratello gli chiede di riportare a casa lo sfortunato operaio Taras, morto per un incidente sul lavoro, trasportando la sua bara fino in Ucraina. Niente di complicato, sulla carta, ma Isidoro è Isidoro e un lungo viaggio attraverso i Carpazi può rivelarsi davvero insidioso.

VIDEO | Nicola Nocella protagonista di una clip inedita. In programma al Festival di Locarno e dal 31 agosto al cinema.

«come un pensiero che sa... di felicità»

giovedì 3 agosto 2017 - a cura della redazione

Easy - Un viaggio facile facile, «come un pensiero che sa... di felicità» In attesa della presentazione del film al 70esimo Festival di Locarno, in programma martedì 8 agosto nella sezione Cineasti del Presente, e dell'uscita al cinema del 31 agosto, è ora online una clip del film Easy - Un viaggio facile facile di Andrea Magnani. Easy - Un viaggio facile facile può contare sulla partecipazione di Nicola Nocella (nel ruolo di Isidoro), Barbara Bouchet (Delia, la madre di Isidoro) e Libero De Rienzo (Filo, il fratello di Isidoro). Isidoro, detto Easy, ha 35 anni, molti chili di troppo e una bella depressione: vive con la madre e passa il tempo davanti alla Playstation.

La passione di Isidoro alla guida di un carro funebre

di Roberto Nepoti La Repubblica

La passione di Isidoro alla guida di un carro funebre Campione di go-kart in ritiro Isidoro, detto Easy, è incaricato dal fratello trafficone di riportare nella Kamianka ucraina la salma di un operaio morto sul lavoro. Easy, che è un tipo depressivo, obeso e imbottito di psicofarmaci, parte malvolentieri, contando di cavarsela nel più breve tempo possibile; invece perde l'auto e deve procedere senza un soldo, trascinandosi appresso la bara come Franco Nero in Django. Più che nel soggetto, evocante un'altra parabola necroforica come II responsabile delle risorse umane di Yehoshua (e relativo film), Easy è originale per il tono e lo stile di regia: il primo sposa bene macabro e leggerezza; quanto al secondo, l'esordiente Andrea Magnani ha la buona idea di allargare progressivamente il campo visivo su paesaggi innevati o grandi interni deserti, accentuando via via lo spaesamento - letterale e psicologico - del protagonista. »

In viaggio con il morto. «Easy» e quella poesia ammantata di nonsense

di Antonello Catacchio Il Manifesto

Sezione Cineasti del presente, concorso, titolo italiano, si fa per dire, Easy, regista esordiente, Andrea Magnani, attori poco noti a parte Libero Di Rienzo e Barbara Bouchet, che non essendoci Tarantino non fa scattare entusiasmi. Quindi tocca vederlo, come si dice ai festival, per dovere e per spirito di bandiera, perché dopo troppi francesi, tanti tedeschi e diversi svizzeri, fa anche comodo un film (in) italiano. E si viene folgorati da una piccola grande scoperta. Perché Easy parte un po' pigramente come fosse una commedia italiana di quelle già viste, con mamma chioccia Barbara Bouchet che non ha ancora imparato la lingua, con Libero De Rienzo che interpreta Filo, un filibustiere che specula malamente e senza risultati sull'edilizia. »

'Easy', il viaggio on the road di un cavaliere errante

di Roberto Nepoti La Repubblica

Isidoro, detto Easy, giovane depressivo che s'imbottisce di psicofarmaci e aumenta di peso a vista d'occhio, è incaricato dal fratello di riportare nella Kamianka ucraina la salma di un operaio morto sul lavoro. Però il poveretto perde l'automobile e la strada, quindi s'inoltra senza un soldo in territori di cui non conosce la lingua, trascinandosi la bara come Franco Nero in Django. Se il soggetto evoca altre celebri parabole di necrofori - tra tutte Il responsabile delle risorse umane di Yehoshua - Easy un viaggio facile facile, lungometraggio di debutto di Andrea Magnani (in concorso a Cineasti del presente e nelle sale italiane dal 31 agosto, stessa data della corazzata Dunkirk), non manca di originalità. »

Il viaggio di Easy tra l'Italia e i Carpazzi

di Valter Vecellio Il Dubbio

Il bello di un festival del cinema come quello di Locarno è che puoi tranquillamente trascurare le grandi produzioni, i "red carpet", e trasformarti in un cacciatore di "pepite". Se ne trovano. Easy per esempio, curiosa produzione italo-ucraina, un film diretto da Andrea Magnani. Riminese che divide il suo tempo tra New York e Trieste, Magnani si è finora dedicato a sceneggiature, documentari e cortometraggi, presentati al World Film Festival di Montreal, al Giffoni film e al Trieste Film Festival (qui ha vinto il premio per il miglior documentario). »

Easy - Un viaggio facile facile | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | itimoro
  2° | loland10
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Facebook
Uscita nelle sale
giovedì 31 agosto 2017
Showtime
  1 | Emilia Romagna
  1 | Toscana
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità