Veloce come il vento

Acquista su Ibs.it   Dvd Veloce come il vento   Blu-Ray Veloce come il vento  
Un film di Matteo Rovere. Con Stefano Accorsi, Matilda De Angelis, Roberta Mattei, Paolo Graziosi, Lorenzo Gioielli.
continua»
Titolo originale Italian Race. Azione, Ratings: Kids+13, durata 119 min. - Italia 2016. - 01 Distribution uscita giovedì 7 aprile 2016. MYMONETRO Veloce come il vento * * * - - valutazione media: 3,41 su 63 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,41/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
Il film è una produzione Fandango con Rai Cinema ed è interpretato da Stefano Accorsi e dall'esordiente Matilda De Angelis.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Con intelligenza, sensibilità e gusto Rovere si butta a rotta di collo lungo un tracciato pieno di curve pericolose tenendo ben saldo il volante
Paola Casella     * * * 1/2 -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Giulia De Martino vive in una cascina nella campagna dell'Emilia Romagna con il fratellino Nico. Sua madre se ne è andata (più volte) di casa, e suo fratello maggiore Loris, una leggenda dell'automobilismo da rally, è diventato un "tossico di merda" parcheggiato in una roulotte. Quando anche il padre di Giulia, che aveva scommesso su di lei come futura campionessa di Gran Turismo usando come collaterale la cascina, la lascia sola, Giulia si trova a gestire lo sfratto incipiente, il fratellino spaesato e il fratellone avido dell'eredità paterna. Ma la vera eredità dei De Martino è quella benzina che scorre loro nelle vene insieme al sangue e quel talento di famiglia, ostinato e rabbioso, per le quattro ruote.
Dopo due regie da rampollo di buona famiglia - Un gioco da ragazze e Gli sfiorati - Matteo Rovere finalmente esce dai Parioli e riscopre le sue radici romagnole, con tanto di unghie sporche di terra e imprecazioni in quel dialetto sanguigno che domina il mondo del motor sport italiano. Con intelligenza, sensibilità e gusto Rovere si butta a rotta di collo lungo un tracciato pieno di curve pericolose tenendo ben saldo il volante, con il sostegno di una bella sceneggiatura scritta a sei mani, oltre che da lui, da Filippo Gravino e Francesca Manieri. Lo spunto è una storia vera raccontata al regista da un meccanico scomparso l'anno scorso, cui sul grande schermo dà il volto segnato e la recitazione misurata l'ottimo Paolo Graziosi. Lo stile è quello del film di genere, ma più che al motor movie stile Rush Rovere attinge all'underdog movie di matrice atletica alla Rocky o alla Flashdance, aggiungendo un pizzico della follia da race movie farsesco alla Quei temerari sulle macchine volanti.
Volano davvero, le auto da corsa di Veloce come il vento, così come sono davvero matti e disperatissimi i loro piloti (il che ispira la battuta migliore del film), giovani o vecchi, maschi o femmine. Perché uno dei (tanti) pregi del film di Rovere è che racconta (senza mai sottolinearlo con facile retorica e ancor più facile piaggeria nei confronti del pubblico femminile) un mondo dove le pari opportunità sono reali: Giulia gareggia da sempre insieme ai piloti uomini, e tutto ciò che conta è l'asfalto che brucia e la grinta che sa dimostrare al volante.
Matilda De Angelis, al suo esodio cinematografico, è perfetta nei panni di una 17enne che ha il motore nel dna ma anche responsabilità adulte e piedi ben piantati per terra. Il suo sguardo sotto il casco mescola terrore e adrenalina, il suo corpo acerbo comunica fragilità e determinazione. La sua recitazione sobria e autentica, che ben si sposa con quella di Grazioli e del piccolo Giulio Pugnaghi nei panni di Nico, fa da contraltare e da contenitore a quella sopra le righe di Stefano Accorsi, che sulle prime pare gigioneria e invece conquista gradualmente dignità e carisma, per diventare la brillante caratterizzazione di un uomo in equilibrio su un crinale scosceso, un perdente glorioso degno di quell'universo epico e spaccone che è il mondo delle corse, siano esse su circuito di Formula Uno o su strada sterrata. Passato il mezzo del cammin della sua vita Accorsi sciacqua saggiamente i panni nel Po e non solo rispolvera il suo accento (pre Maxibon) ma acquisisce anche una postura da contadino della Bassa, e attinge alla fame di vita del Vasco prima maniera e alla poesia anarchica del Liga (Antonio, più che Luciano). Le riprese di gara sono convincenti e si lasciano seguire anche da chi non le conosce né le apprezza, e non privilegiano mai l'abilità tecnologica rispetto alla dimensione umanistica del racconto. In questo senso Veloce come il vento è più analogico che digitale, e gli effetti speciali sono vintage come il codice d'onore di Loris De Martino.
Il film di Rovere fa parte di quella rinascita del cinema italiano che affronta il genere per trascenderlo, e affonda le radici nei localismi dopo aver appreso a fondo la lezione (cinematografica) della globalizzazione. Soprattutto, fa qualcosa di grande: mostra alle giovanissime generazioni, per bocca di un quarantenne che si è bruciato e che ha distrutto l'automobile con cui correva vent'anni fa (una datazione non casuale), che si debba, e si possa, correre dei rischi, che si possa, e si debba, aggiustare ciò che abbiamo (o è stato) fatto a pezzi, che è lecito farsi (del) male ma anche (auto)ripararsi. Dimostra che aver paura di tagliarle il cordolo (o il cordone ombelicale) allontana dal traguardo, e che le ragazze non sono condannate ad essere colibrì dalle ali azzurre, ma possono diventare contendenti.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
VELOCE COME IL VENTO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Veloce come il vento

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
2
David di Donatello
6
16
* * * * *

Veloce come il vento: il cinema che spiazza

mercoledì 6 aprile 2016 di stella_85

Non sono un’appassionata di corse automobilistiche, non sono una fan sfegatata di Stefano Accorsi e non sono una fiera paladina del cinema italiano. Ma ieri ho visto Veloce come il Vento e sono rimasta spiazzata. Una cosa su tutte: l’abilità degli sceneggiatori di creare un personaggio come Loris De Martino. Un personaggio che sarebbe potuto rimanere schiacciato dall’etichetta del tossicodipendente tot court ma che invece stupisce e colpisce. Un personaggio ironico nella continua »

* * - - -

Veloce come il vento

giovedì 14 aprile 2016 di Nanni

Una famiglia tipo del terzo millennio (padre separato, madre in fuga, figlio tossico...etc...etc) in Emilia, la terra Italiana dei motori e della velocità. Tra l'ossessione per le corse, da finanziare a tutti i costi e i fallimenti famigliari, il film, tratto da una storia vera, non riesce mai a comunicare quel minimo di senso, che se c'era e' rimasto tutto nelle buone ma purtroppo inespresse intenzioni. Anche L'espediente  dei personaggi troppo caratterizzati (la ragazzina continua »

* * * * -

Cuore e asfalto

mercoledì 6 aprile 2016 di _RED_

Un film che inaspettatamente si gioca più sui dettagli che sulle grandi imprese. I denti marci di Loris De Martino, gli occhiali tondi del piccolo Nico, la ciocca azzurra di Giulia. Tutto ha un senso e tutto trova il suo posto in quel massimo sistema che è il mondo delle corse automobilistiche che fa da sfondo contenutistico e contenitore ad una storia di affetti celati, balbettati, rimandati. La storia si gioca su due piani diversi, l’uno adrenalinico, colorato e rumoroso, l’altro continua »

* * * * *

Torna l'adrenalina nel cinema italiano.

mercoledì 6 aprile 2016 di shakermaker86

Dopo anni e anni di moscerie e problematiche sociali, il cinema italiano si riprende l'azione con tanto di inseguimenti automobilistici e, per un po', speriamo per tanto, si allontana da quella proverbiale noia che per troppo tempo l'ha contraddistinto tra casi umani e gente che sussurra. Matilda De Angelis e Stefano Accorsi interepretano i due fratelli De Martino, burrascosamente riavvicinatisi dopo la morte del padre: la prima è una pilota diciassettenne, il secondo è continua »

Stefano Accorsi
"Guarda che disperati veri si è rimasti in pochi"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Giulia (Matilde De Angelis)
"Nostro signore del sangue che corre nel buio delle vene, reggi il mio braccio sul volante, regola la forza dei miei piedi su acceleratore e freno, proteggimi, e fa che niente mi accada."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Stefano accorsi
"Vivrai anche cent'anni ma di sofferenza!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Veloce come il vento

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 2 agosto 2016

Cover Dvd Veloce come il vento A partire da martedì 2 agosto 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Veloce come il vento di Matteo Rovere con Stefano Accorsi, Matilda De Angelis, Roberta Mattei, Paolo Graziosi. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Veloce come il vento (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 13,01 €
Prezzo di listino: 13,99 €
Risparmio: 0,98 €
Aquista on line il dvd del film Veloce come il vento

FOCUS | Un film sorprendente che ha un'autonomia espressiva da spendere sul mercato del buon cinema italiano.

Il vero capitale di credibilità

domenica 10 aprile 2016 - Roy Menarini

Veloce come il vento, il vero capitale di credibilità A ben pensarci, non sono poi così pochi i film italiani che, negli ultimi tempi, hanno tastato il terreno per trovare nuove strade al cinema nazionale. Anche escludendo gli outsider per natura (da Gianfranco Rosi a Pietro Marcello), e rimanendo nella produzione ufficiale, abbiamo avuto ben due tentativi - uno dall'alto e uno dal basso - di appropriazione del mito supereroistico (Il ragazzo invisibile e Lo chiamavano Jeeg Robot), un noir metropolitano (Suburra), un dramma sottoproletario (Non essere cattivo), una tragedia surreale napoletana (Per amor vostro), due melodrammi con venature crime (Alaska e Gli ultimi saranno ultimi), thriller metafisici (In fondo al bosco), opere mercuriali e inclassificabili (La felicità è un sistema complesso) e ora Veloce come il vento.

TRAILER | Stefano Accorsi ex pilota maledetto nel nuovo film di Matteo Rovere.

Il trailer ufficiale

lunedì 14 marzo 2016 - a cura della redazione

Veloce come il vento, il trailer ufficiale Nelle vene della famiglia De Martino scorrono da sempre olio, motore e benzina. Preparano auto da corsa e crescono piloti da generazioni. Mario, il capofamiglia, sarà costretto a lasciare il posto alla giovanissima figlia Giulia, un talento eccezionale, affiancata dal fratello Loris, ex pilota quarantenne totalmente inaffidabile, ma con una straordinaria conoscenza di traiettorie e preparazione dei motori. Insieme saranno obbligati a tornare in pista e vincere, fuggendo dai loro demoni e imparando cosa significhi e quanto sia difficile essere una famiglia.

POSTER | Stefano Accorsi nel nuovo film di Matteo Rovere ambientato nel mondo delle gare automobilistiche. Dal 7 aprile al cinema.

La locandina

martedì 8 marzo 2016 - a cura della redazione

Veloce come il vento, la locandina La passione per i motori scorre da sempre nelle vene di Giulia De Martino. Viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche. Anche lei è un pilota, un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario. Ma un giorno tutto cambia e Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita. A complicare la situazione il ritorno inaspettato del fratello Loris, ex pilota ormai totalmente inaffidabile, ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida.

di Emiliano Morreale L'Espresso

Nella patria di Ferrari e Lamborghini, i film di corse automobilistiche non sono mai stati molto praticati (si ricorda, una quindicina di anni fa, "Velocità massima" di Vicari, caso un po' particolare). Questo film di Matteo Rovere, il suo migliore, rappresenta dunque una novità produttiva. Siamo nel mondo delle gare gran turismo, dove si sta facendo strada la diciassettenne Giulia De Martino, allenata dal padre. Quando quest'ultimo muore, la ragazzina rischia di perdere la casa, che il genitore aveva messo in garanzia con un finanziatore, contando di ripagargliela con la vittoria nel campionato Gti. »

Stefano Accorsi pilota di rally estremo e sofferente

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Matteo Rovere, che da produttore si è fatto un nome con Smetto quando voglio e The Pills, si è ispirato alla figura controversa del pilota di rally Carlo Capone: dopo una fulminate carriera a metà degli anni 80 molla tutto in seguito a rapporti conflittuali con la Casa per cui corre (Lancia) e precipita nell'emarginazione anche a causa della droga. Il film lo mette in scena, attraverso l'interpretazione di Stefano Accorsi (estrema, sofferente e non solo grazie all'ausilio del trucco), come fratello maggiore inaffidabile ma capace di un almeno momentaneo riscatto, della minorenne Giulia. »

Come redimere il tossico Accorsi

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Appassionato melo, schierato dalla parte degli sfigati. A Imola, quando papà muore, la diciassettenne Giulia si ritrova sola con il fratellino Nico in officina e nella cascina che rischia il pignoramento. Dopo dieci anni riappare Loris, il fratellone ex pilota, ora tossico e sbandato. La ragazza vuole scendere in pista per salvare la casa. Chi l'addestrerà a puntino? Una specie di Gran Premio (con Liz Taylor) versione auto anziché ippica. Bravo Accorsi, mai così bisognoso di shampoo e rasoio. D »

Veloce come il vento | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | stella_85
  2° | shakermaker86
  3° | _red_
  4° | captain sensible
  5° | eden artemisio
  6° | poldino
  7° | jacopo mancini
  8° | no_data
  9° | salvo
10° | panjaman
11° | jujitsu
12° | ricneg70
13° | jackiechan90
14° | giulacqua77
15° | davide cinema
16° | fabio_66
17° | boffese
18° | johnvr78
19° | valterchiappa
20° | dannymilan22
21° | marce84
22° | giampituo
23° | funny_face
24° | iuriv
25° | robroma66
26° | flyanto
27° | maurizio meres
28° | filippo catani
29° | maumauroma
30° | mirkohello
31° | no_data
32° | nanni
Rassegna stampa
Emiliano Morreale
Nastri d'Argento (4)
David di Donatello (22)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Facebook
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 7 aprile 2016
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità