Maps to the Stars

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Maps to the Stars   Dvd Maps to the Stars   Blu-Ray Maps to the Stars  
Un film di David Cronenberg. Con Julianne Moore, Mia Wasikowska, John Cusack, Robert Pattinson, Olivia Williams.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 111 min. - Canada, USA 2014. - Adler Entertainment uscita mercoledì 21 maggio 2014. - VM 14 - MYMONETRO Maps to the Stars * * * - - valutazione media: 3,14 su 48 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,14/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * 1/2 - - -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
La storia di due bambini prodigio rovinati, come spesso è accaduto, dall'industria cinematografica.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un'altra storia di psicologie ingannevoli raccontata attraverso la lente del grottesco
Gabriele Niola     * 1/2 - - -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Benjamin è un bambino prodigio, star di un a serie di film comici per tutta la famiglia che si atteggia ad adulto e possiede tutte le nevrosi e l'arroganza del navigato performer. La sua famiglia è formata da un padre psicologo dai metodi poco ortodossi e da una madre che ne asseconda le manie. Contemporaneamente una delle clienti del padre è un'attrice di poca fortuna, figlia a sua volta di una nota stella del cinema che forse potrà interpretare il ruolo di sua madre. Dietro richiesta di Carrie Fisher nella sua vita arriva una ragazza con il volto sfregiato da un'ustione, innamorata di un autista che sogna di fare l'attore. La ragazza vorrebbe lavorare come assistente ma da quando si presenta cominciano anche strane visioni.
Lungo tutta la prima parte della sua carriera David Cronenberg per ogni storia che raccontava si mostrava interessato unicamente ai molti modi nei quali le deviazioni mentali hanno effetti materiali, attento cioè alle strade che portano un delirio psicologico a diventare martirio della carne, come se l'unica cosa importante in una storia che coinvolge esseri umani fosse la relazione che quegli eventi di cui sono protagonisti instaura tra la loro mente e il loro corpo, ciò che non si tocca con ciò che rischia di essere ferito. E spesso questo percorso ha previsto una violenza, nei piccoli gesti come in quelli eclatanti, tanto efferata ed impressionante quanto più temuta dal regista in primis (e proprio per questo difficile da sostenere anche per il pubblico). Tuttavia da Spider in poi, e da A Dangerous Method con più costanza, l'integrità del corpo e l'influenza che la mente ha sulla carne sembra interessare molto meno al regista. La sua attenzione nelle storie raccontate sta invece tutta nella percezione distorta del mondo e nell'interpretazione che possiamo fare di ciò che ci circonda a partire proprio da esso (deformato o meno dalla lente dell'assurdo).
Cosmopolis aveva segnato un nuovo standard in questo cinema non corporale di Cronenberg e Maps to the stars porta avanti le medesime idee in un film che fin dal titolo usa esplicitamente un microcosmo, quello hollywoodiano, per un'altra storia di psicologie ingannevoli e abissi della mente.
Poche volte però abbiamo visto il genio dietro La zona morta, Inseparabili ed eXistenZ così incapace di una sintesi efficace. Il cineasta noto per un'abilità inimitabile nel generare immagini in grado di riassumere tutte le sensazioni di un film in un unico stimolo visivo, potente come un grido e indimenticabile come un trauma, sembra aver rinunciato alla parte più devastante del suo fare cinema. Anche solo uno schiaffo in un film di Cronenberg appariva come la più ingiusta e intollerabile delle violenze sia fisiche che mentali, mentre in Maps to the stars nemmeno un rogo umano smuove lo spettatore da una terribile apatia, da un distacco sonnacchioso rispetto alle vicende di un piccolo circolo umano fatto di attori falliti o emergenti che subiscono sulla propria pelle quel che il cinema stesso produce.
Girando attorno ad argomenti di scarso interesse trattati con leggerezza, abusando della lente del grottesco all'interno di paesaggi losangelini assolati al limite del tollerabile come fossimo in un film di Altman privato del piacere di esporre la grettezza umana, Cronenberg in questa sceneggiatura di Bruce Wagner non trova mai un bandolo e il suo passare di storia in storia, di personaggio in personaggio invece che arricchire una visione di gruppo impoverisce quella dei singoli caratteri.
Le vite dei protagonisti del film sembrano subire colpi di scena degni di una scenggiatura per il cinema. Apparizioni fantasmatiche, agnizioni e svelamenti scandalosi, oltre a ritorni dal passato e morti accidentali sono le conseguenze della follia delle loro vite, ma nulla riesce a toccare lo spettatore. In questa storia permeata da un'ironia graffiante solo in superficie, in realtà così consueta e abusata da risultare innocua, non si nota nemmeno la volontà di dire qualcosa di audace e personale sul cinema stesso, che tra tutti gli argomenti è il più presente.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
MAPS TO THE STARS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
Wuaki.tv
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Maps to the Stars

premi
nomination
Golden Globes
0
1
Festival di Cannes
1
0
* * * * *

Fregatene del pubblico, david!

venerdì 23 maggio 2014 di stefanosessa

Nota preliminare 1. Votazione volutamente esagerata al rialzo, al fine di compensare le altre votazioni assurdamente esagerate al ribasso. Nota preliminare 2. Il recensore ufficiale di Mymovies (Gabriele Niola)  deve essersi appisolato durante il film. ''La sua famiglia è formata da un padre psicologo dai metodi poco ortodossi e da una madre anch'essa attrice ma con poca fortuna, figlia a sua volta di una nota stella del cinema che forse dovrà interpretare continua »

* - - - -

Il declino di cronenmberg

mercoledì 21 maggio 2014 di T. Anderson

Da fan di Cronenmberg, devo proprio dirmi deluso. In realtà non sono nemmeno deluso, già leggendo la trama avevo capito che qualcosa non andava. Questo film ha un fondamentale problema: non ha senso. Una serie di episodi, i cui temi sono le stelle di Holliwood e le psicopatologie, si susseguono non raccontando nessuna vera storia. I personaggi non evolvono granché, sono delle pessime persone all'inizio e alla fine del film, al limite si con qualche macchia in più. Dello continua »

* * - - -

Una straordinaria moore per un film senza mordente

lunedì 26 maggio 2014 di Filippo Catani

Una famiglia americana vive a modo suo il grande sogno del successo. Il padre è un telemotivatore di successo mentre il figlio è l'indiscussa star di un telefilm per ragazzi. La madre fa da agente al figlio. I problemi vengono dalla figlia che soffre di disturbi della personalità e che un giorno viene assunta come "assistente" di una star ormai sul viale del tramonto. Cronemberg dopo la feroce critica all'egoismo e al capitalismo finanziario di Wall Street continua »

* - - - -

Un cronenberg senza più vena creativa

lunedì 26 maggio 2014 di Neldot

Film banalissimo, lento ed incapace di emozionare e coinvolgere, e questo nonostante vi siano alcune sequenze sorprendenti, di una violenza inaudita e quasi onirica, e nonostante il lodevole, sebbene goffamente realizzato, intento di costruire una storia basata quasi solo sulle ingannevoli percezioni della mente. Non c'è una trama che avvinca, non c'è un messaggio che non sia stereotipato e già visto, non c'è alcun serio tentativo di rendere i personaggi originali e vivi, non c'è ritmo, neanche continua »

John Cusak
"Le persone non entrano per caso nella nostra vita. Le chiamiamo!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Maps to the Stars

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 4 dicembre 2014

Cover Dvd Maps to the Stars A partire da giovedì 4 dicembre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Maps to the Stars di David Cronenberg con Robert Pattinson, Julianne Moore, Mia Wasikowska, John Cusack. Distribuito da Koch Media. Su internet Maps to the Stars (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 14,99 €
Aquista on line il dvd del film Maps to the Stars

SOUNDTRACK | Maps to the Stars

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 2 ottobre 2014

Cover CD Maps to the Stars A partire da giovedì 2 ottobre 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Maps to the Stars del regista. David Cronenberg Distribuita da Howe. Su internet il cd Maps to the Stars è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,80 €
Prezzo di listino: 22,60 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Maps to the Stars

APPROFONDIMENTI | I percorsi mentali di Maps to the Stars.

Psicanalisi di Hollywood

domenica 25 maggio 2014 - Roy Menarini

Psicanalisi di Hollywood Ora che i suoi film sono così imprendibili e rarefatti, Cronenberg rischia di essere frainteso o peggio relegato alla nicchia cinefila, dopo aver scolpito l'immaginario degli anni Ottanta e Novanta. Eppure, è proprio in questi ultimi tempi che il regista canadese sta regolando i conti, in maniera geniale e imprevedibile, con le sue fonti di ispirazione. In particolare, la psicanalisi, l'economia e il cinema. Nel primo caso, l'aver affrontato direttamente i personaggi di Freud e Jung nel suo A Dangerous Method ha permesso di nascondere - sotto l'apparenza di un irreprensibile dramma in costume - tutti i nodi del suo fare cinema analitico.

   

NEWS | I fratelli belgi tornano al Festival con Deux jours, une nuit.

Il giorno dei Dardenne

martedì 20 maggio 2014 - a cura della redazione

Cannes 67, il giorno dei Dardenne Bagno di folla ieri sulla Croisette per i protagonisti dell'ultimo atteso film diretto da David Cronenberg, Maps to the Stars, presentato ieri in concorso a Cannes e in uscita nelle sale italiane da domani, mercoledì 21 Maggio. Julianne Moore, Mia Wasikowska, Robert Pattinson, John Cusack hanno sfilato sulla Montèe des Marches al fianco del regista canadese, che a proposito del film ha dichiarato: "Racconto di un mondo in cui esisti o no a seconda della fama che hai. Ma non è Hollywood. Questa storia si sarebbe potuta ambientare anche in altri microcosmi, a Wall Street per esempio".

   

La Hollywood di Cronenberg: così spaventosa, così vicina a noi

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Maps of the Stars di David Cronenberg. Ovvero la capitale mondiale della vanità secondo un grande visionario che stavolta non inventa mondi paralleli ma si limita a esasperare ciò che è sotto gli occhi di tutti. E cioè il cinismo, l'avidità, la volgarità, il culto delle apparenze, la fame di successo, che sono il pane quotidiano di chi lavora nella fabbrica di sogni (sogni?) che chiamiamo Hollywood. Prigioniera del suo stesso mito, nonché costretta a produrre a ritmi sempre più forsennati per alimentare anche la fornace della tv, sempre accesa come i bracieri delle Vestali. »

Gotico Cronenberg

di Concita de Gregorio La Repubblica

Una famiglia. A Hollywood, va bene, ma comunque una famiglia. Un adolescente protagonista, in questo festival dove sembra che l'unico sguardo ancora possibile sul mondo così com'è diventato sia questo: dei ragazzini, delle dodicenni che non possono far altro che abitare il luogo che abbiamo preparato per loro, e raccontarcelo. Così che possiamo vederlo, anche noi, come se fosse una favola orrenda. Decadente, mostruoso, putrefatto e folle ma logico e normale: il mondo così com'è per chi è nato dopo e non ha la memoria di prima. »

Gli States del denaro e della vanità

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Con "Cosmopolis", viaggio in limousine nel fallimento dell'egoismo finanziario di Wall Street, presentato a Cannes due anni fa, "Maps to the stars", tra le dimore del jet set televisivo e cinematografico di Hollywood, è l'altra faccia della moneta, il fallimento di un modello famigliare del benessere nella distorsione dell'idolatria di se stessi, aiutata da uso smodato di additivi: «Il vero inferno è un mondo senza droghe» dice. A cercare la mappa delle case vip nel celebre Boulevard arriva dalla Florida una misteriosa ventenne sfregiata (Mia Wasikowska). »

Nell'horror filosofico i mostri siamo noi

di Giulia D'Agnolo Vallan Il Manifesto

Come milioni di ragazze prima di lei, Agatha (Mia Wasikowska) scende dai gradini di un pullman e «atterra» a Hollywood. La aspetta Robert Pattinson con una limousine scura come quella di Cosmopolis- ma non è una di quelle lunghe, si scusa. Perché non ne avevano più. Lei arriva da Jupiter/Giove (che però è un paesino della Florida), ha braccia e gambe foderate di stoffa nera e cicatrici che le salgono dal collo, come tatuaggi, fino a coprire un lato del volto. Lui - come milioni di ragazzi prima di lui- si guadagna da vivere facendo l'autista mentre insegue una carriera di attore. »

Maps to the Stars | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | stefanosessa
  2° | filippo catani
  3° | ely57
  4° | flyanto
  5° | fabiofeli
  6° | jacopo b98
  7° | iuriv
  8° | no_data
  9° | no_data
10° | the thin red line
11° | vales.
12° | luigi chierico
13° | ile97
14° | elgatoloco
15° | kondor17
16° | francesco2
17° | evildevin87
18° | cinemaniac98official
19° | melvin ii
20° | neldot
21° | t. anderson
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità