Class Enemy

Acquista su Ibs.it   Dvd Class Enemy   Blu-Ray Class Enemy  
Un film di Rok Bicek. Con Igor Samobor, Natasa Barbara Gracner, Tjasa Zeleznik, Masa Derganc, Robert Prebil.
continua»
Titolo originale Razredni sovraznik. Drammatico, durata 112 min. - Slovenia 2013. - Tucker Film uscita giovedì 9 ottobre 2014. MYMONETRO Class Enemy * * * 1/2 - valutazione media: 3,87 su 27 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,87/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * * -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Premiato alla Settimana Internazionale della Critica alla Mostra del cinema di Venezia 2013, il film racconta le contraddizioni del mondo scolastico contemporaneo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
La classe di Bicek è un ring in cui si fronteggiano errori e pregiudizi, senza esclusione di colpi
Marianna Cappi     * * * * -

L'insegnante di ruolo deve assentarsi perché prossima al parto e al suo posto arriva nel liceo sloveno il professore di tedesco Zupan. I metodi dell'uomo sono rigidi, freddi e punitivi, agli occhi di una classe abituata ad un clima di amichevole negoziazione tra allievi e professori. Quando una studentessa, Sabina, si suicida apparentemente senza motivo, i compagni sconvolti incolpano il professore e le sue richieste troppo esigenti. Ma, nel corso del lutto, il fronte unito della ribellione contro Zupan comincia ad incrinarsi e il vortice delle accuse si complica e si esaspera.
"Voi sloveni, quando non vi suicidate, vi uccidete tra voi", sentenzia un ragazzo asiatico, illuminando una delle chiavi di lettura di questo riuscitissimo lungo d'esordio di Bicek. Ma, fuori dal racconto come dentro di esso, non è tutto bianco e nero, e al giovane regista non interessa solo la metafora della classe come riflesso in piccolo di una società ancora divisa al suo interno tra fazioni opposte che risalgono alla seconda guerra mondiale, né l'aderenza ad una realtà drammatica che conta in Slovenia un numero di suicidi a tutt'oggi ancora altissimo: nel suo film, mette anche un po' di sé, con il ricordo della radio scolastica e l'episodio cardine del suicidio di una di una ragazza, che ha fatto parte della sua storia di liceale.
Soprattutto, mette in gioco una riflessione tra la modernità educativa, intesa come deresponsabilizzazione e protezione ad oltranza dei giovani dai dolori della vita, e vecchia scuola, più formativa ma meno empatica. Nel mondo odierno del "Al lupo! Al lupo!", la serietà di Zupan lo porta a venir accusato niente meno che di nazismo e ad essere identificato con un sistema -questo sì inflessibile e immutabile- rispetto al quale la sua cultura è invece probabilmente l'unico antidoto possibile. Detto questo, Bicek si guarda bene dal fare del professore un martire, ma non salva nemmeno la ragazzina introversa o il compagno che ha perso la madre, costruendo un'escalation di sospetti e dispetti che include tutti quanti e conduce ad una vera e propria guerra, silente e camuffata come sono i peggiori conflitti sul nascere. L'abilità dell'autore, infine, sul terreno di un film tutto sommato piccolo e lineare, è proprio quella di far confliggere l'alto tasso di emotività in gioco con una messa in scena calibrata e pumblea che, se da un lato lo reprime, dall'altro ne alimenta il fuoco sotterraneo.
Il suicidio, allora, lungi dall'essere il tema del film, è solo il pretesto per fare della classe un simbolico ring, dove ci si avventa l'uno contro l'altro sull'onda delle emozioni, ma, proprio per questo, si percuote senza esclusione di colpi.

Premi e nomination Class Enemy MYmovies
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
88%
No
12%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Class enemy e i ragazzi di oggi

mercoledì 15 ottobre 2014 di no_data

Considero questo film dal punto di vista registico, tecnico e attoriale veramente ben fatto, ma veniamo al punto forte di questo film che è la tematica che affronta. La storia parla di una classe del 5 anno di superiori in Slovenia che, in seguito all’arrivo di un nuovo professore molto severo, viene a mancare una loro compagna di classe perché suicidatasi. Il professore viene incolpato dai suoi allievi perché aveva messo sotto pressione la ragazza ed egli inizia ad continua »

* * - - -

La letteratura puo' esorcizzare la morte?

sabato 31 agosto 2013 di Peer Gynt

Una professoressa di tedesco amata dalla sua classe va in congedo per maternita' e viene sostituita da un professore severo e arcigno, che impone subito il rispetto per rituali scolastici ormai obsoleti (alzarsi in piedi, alzare la mano per chiedere la parola), attirandosi l'odio di tutta la classe. Quando poi rimprovera una studentessa sensibile e introversa di scarso rendimento, dandole della perdente, e questa poco dopo si uccide, tutta la classe incolpa il prof di metodi nazisti e gli continua »

* * * * -

L'uomo venuto dal freddo

mercoledì 15 ottobre 2014 di pepito1948

Una scuola slovena. Una classe liceale, briosa e ben assortita nella sua varietà tipologica. Un corpo insegnante unito sulla scelta di metodologie formative moderne e “democratiche”. Una professoressa che deve assentarsi temporaneamente per gravidanza,  molto apprezzata dagli studenti per capacità di dialogo e  contraddittorio. Fin qui tutto scorre in modo lineare. Ma c’è un nemico in agguato. La tragica morte di una delle studentesse per motivi continua »

* * * * -

Quando una classe non è preparata ad affrontare la

lunedì 20 ottobre 2014 di Flyanto

Film in cui si racconta di un professore che supplisce in una classe di un liceo un'insegnante allontanatasi per maternità e che subito si scontra con i propri indisciplinati ed immaturi allievi per i suoi metodi ritenuti da quest'ultimi troppo severi. Il conflitto tra le due parti si inasprisce sempre di  più dopo il suicidio di una studentessa e della conseguente reazione dell'insegnate in classe. Egli viene infatti reputato dagli studenti come una persona fredda continua »

preside Zdenka
Prima loro avevano paura di noi, ora noi dobbiamo avere paura di loro.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Class Enemy

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 19 maggio 2015

Cover Dvd Class Enemy A partire da martedì 19 maggio 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Class Enemy di Rok Bicek con Igor Samobor, Natasa Barbara Gracner, Tjasa Zeleznik, Masa Derganc. Distribuito da CG Entertainment. Su internet Class Enemy (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Class Enemy

APPROFONDIMENTI | Forme del cinema educativo in Class Enemy.

Il set in classe

domenica 12 ottobre 2014 - Roy Menarini

Il set in classe Il cinema scolastico rappresenta una delle tipologie che più differenziano l'approccio hollywoodiano da quello europeo. In America, la scuola fa parte di un processo infinito di definizione dell'identità nazionale, nel quale si formano microcosmi già fortemente segnati dalle pratiche sociali. Nei film che analizzano il coraggio dei docenti - da Il seme della violenza a Pensieri pericolosi - lo schema è semplice: un professore dentro una classe disagiata riesce a farsi rispettare dai propri allievi.

   

Un "Nemico" maestro di vita

di Alessandra Levantesi La Stampa

Nemico di classe è un dramma scritto nel 1978 da Nigel Williams, ambientato nell'aula devastata di una scuola della periferia di Londra dove se ne stanno barricati, abbandonati a se stessi, sei sedicenni in rivolta. Ispirandosi nel titolo e nello spunto di base a quel testo - trasferito nel 2007 in cornice bosniaca in un lodatissimo spettacolo di Pasovic - l'interessante esordiente sloveno Rock Bicek lo trasforma, portando l'azione in un liceo borghese di Lubiana dove a far esplodere l'indignazione di un gruppo di studenti è l'arrivo in cattedra di un gelido, severo professore di tedesco: il perfetto capro espiatorio dei ragazzi quando una loro compagna si suicida. »

Il temibile prof è un "nazista" o un serio educatore?

di Roberto Nepoti La Repubblica

L'accomodante professoressa di tedesco di un liceo va in maternità; la sostituisce il professor Zupan. Il nuovo insegnante impone un metodo di apprendimento basato sullo sforzo e la disciplina, guadagnandosi subito la taccia di "nazista". Quando l'introversa studentessa Sabina si toglie la vita, i compagni mettono sotto accusa il prof e i suoi metodi muovendogli guerra aperta. Diretto da un regista sloveno non ancora trentenne e presentato alla Settimana della Critica di Venezia, un esordio intelligente che scarta ammirevolmente tutti gli stereotipi dello "school movie". »

Il nemico di classe è in cattedra

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

La nostra epoca, l'epoca della borghesia, si distingue però dalle altre per aver semplificato gli antagonismi di classe. L'intera società si va scindendo sempre più in due grandi campi nemici, in due grandi classi direttamente contrapposte l'una all'altra". Per i Marx ed Engels del Manifesto del Partito comunista, le due classi erano borghesia e proletariato, ma oggi? Lasciamo perdere pure Sorel, Brecht e il letterale - e teatrale - Nemico di classe di Nigel Williams, e andiamo al cinema, con un film che non capita ogni weekend: Class Enemy, folgorante (sul serio) esordio dello sloveno Rok Bicek, classe 1985. »

Il capro espiatorio perfetto? Sta dietro la cattedra

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Ci sarà pure una ragione. Ci sarà una ragione se ogni volta che un regista, generazione dopo generazione, si cala l'elmetto e torna nella trincea della scuola, ne esce un film vivo, vibrante, traboccante di energie e di domande senza risposta. Che per giunta non sono mai le stesse perché la scuola è un sismografo infallibile di tutto ciò che è in gioco in una comunità in un dato momento storico, sul piano del potere e dei modelli a cui obbedisce quella comunità. Ovvero della loro legittimità. Ieri La scuola di Luchetti, La classe di Cantet, e anche il meno risolto La mia classe di Gaglianone. »

Class Enemy | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | pepito1948
  2° | flyanto
  3° | no_data
  4° | angelo umana
  5° | luanaa
  6° | cinebura
  7° | zarar
  8° | resca26
  9° | veritasxxx
10° | peer gynt
Rassegna stampa
Boyd van Hoeij
Alissa Simon
Approfondimenti
il set in classe
Trailer
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 9 ottobre 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità