The Next Three Days

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Next Three Days   Dvd The Next Three Days   Blu-Ray The Next Three Days  
Consigliato sì!
3,20/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
La vita di una coppia viene improvvisamente stravolta quando la donna viene accusata di omicidio.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Sguardi che osservano, tesi a inseguire il valore dei grandi sentimenti
Marianna Cappi     * * 1/2 - -

John Brennan, la moglie Lara e il loro piccolo Luke fanno colazione con amore e con gioia, quando la polizia irrompe con un mandato d'arresto per omicidio a carico della donna. Per tre anni, il marito le fa visita quotidianamente, certo che sia tutto un abbaglio, che la giustizia le ridarà la sua casa e la sua vita. Persino più certo della moglie, che lei quell'atto non l'abbia commesso, che non avrebbe mai potuto. Quando anche l'ultimo appello viene respinto e Lara tenta il sucidio, John, tranquillo insegnante di letteratura e padre di famiglia, decide che se non sarà la legge a fare uscire sua moglie di prigione, sarà lui.
È così che Russel Crowe impegna la sua beautiful mind per trovare il modo di far evadere Lara dal carcere di massima sicurezza di Pittsburg. Sa che per farlo dovrà insozzarsi le mani, scendere nei bassifondi, usare la violenza. Alla fine, l'inquadratura lo coglierà allo specchio, col viso sporcato da tre macchie della superficie riflettente. Questo è Paul Haggis: poche parole, immagini esplicite. È la strada più difficile? Permetteteci il dubbio.
Remake del francese Pour Elle, The next three days ha offerto la possibilità allo sceneggiatore Haggis (Million dollar baby, Flags of our fathers) di continuare sulla strada di una regia intesa come organizzazione di sguardi. Questa volta persino con il sostegno di una giustificazione narrativa forte: cosa determinerà il successo o meno del piano folle (in senso donchisciottesco) del protagonista? La sua capacità di osservazione, è ovvio. Ma il passaggio da una scrittura di ferro - ambito in cui Haggis non difetta, anche se non è questo il caso da portare ad esempio, trattandosi di fatto di una riscrittura - ad una regia che non sia solo la sua messa in azione, per quanto virtuosistica e spettacolare, come quella che piace al nostro soggetto, non è un passaggio scontato. Necessita, appunto, di un di più che non è mai mancato a Eastwood (per usare un eufemismo) e manca da sempre a Haggis. Non bastano certo qualche citazione cinefila, dai Soliti Sospetti o da Match Point, o qualche tentativo di alleggerimento (i poliziotti che scherzano malamente sul loro ruolo al cinema) per dare un'anima al proprio lavoro. Non è cosa che si prende a prestito.
Film dalla tensione straordinaria, quasi schiacciante, si risolve nel chirurgico, logorante, semiperfetto scioglimento della stessa, senza che ci sia concesso aspirare a un lascito in più, a un dono imprevisto e gratuito. Haggis è un finto sentimentale: parla di grandi sentimenti ma ne controlla al millimetro la condivisione.

Premi e nomination The Next Three Days MYmovies
il MORANDINI
Incassi The Next Three Days
Primo Weekend Italia: € 992.000
Incasso Totale* Italia: € 3.077.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 5 giugno 2011
Primo Weekend Usa: $ 6.750.000
Incasso Totale* Usa: $ 21.128.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 2 gennaio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
37%
No
63%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
lunedì 25 agosto 2014 alle ore 18,59 in TV su PREMIUMCINEMA
Scopri gli altri film in televisione »
* * * * -

Cos'è disposto a fare un uomo per amore?

venerdì 4 marzo 2011 di beabla

Cos'è disposto a fare un uomo per l'amore verso la sua donna e la sua famiglia? Davvero un gran bel film e un grande Russel Crowe. Molta tensione e colpi di scena. Consigliato! continua »

* * * * -

The next 120 minutes

domenica 10 aprile 2011 di Etta Calì

Due ore di tensione ben alimentata: il film riesce a tenere col fiato sospeso per tutta la sua durata...lo spettatore viene pienamente coinvolto nel folle piano di un Russel Crowe determinato e stupefancente, partecipando emotivamente al dramma della tentennante, ma valorosa, Elizabeth Banks. Attori estremamente credibili ed impeccabili, non passano inosservati nemmeno quei personaggi meno focalizzati (ma non per questo meno importanti), come quelli interpretati ad esempio da Brian Dennehy, Liam continua »

* * * * -

La forza di un uomo qualunque

sabato 9 aprile 2011 di Hidalgo

La vita di John Brennan, insegnante di letteratura e padre di famiglia, viene sconvolta e cambiata per sempre quando la polizia arresta sua moglie, Lara, con l'accusa di omicidio. Dopo aver provato per tre anni a tirarla fuori di prigione in modo legale, e dopo che anche l'ultimo appello viene respinto, John, convinto dell'innocenza della donna, decide di organizzare un folle e disperato piano per farla evadere. Avvincente, ben costruito, ricco di suspance e di idee. Haggis si conferma continua »

* * * * -

Quando l'amore ti dà le certezze

sabato 9 aprile 2011 di renato volpone

La moglie viene arrestata per aver ucciso la sua capo ufficio e tutte le prove sono contro di lei. Viene condannata a vent'anni di carcere. Il marito, profondamente legato a lei non riesce a sopportare la sua sofferenza e tenta di liberarla dalla prigione. La storia è ben costruita e Russel Crowe in questo ruolo supera se stesso. è una suspence che segue tutto il film, giustamente calibrata fino alle rivelazioni di un finale tutto da godere. Ottimo film continua »

John Brennan (Russell Crowe)
"Passiamo tanto tempo a cercare di organizzare il mondo, costruiamo orologi, calcolatori, cerchiamo di prevedere che tempo farà. Ma quale parte della nostra vita è davvero sotto il nostro controllo? E se scegliessimo di vivere unicamente una realtà costruita da noi? Questo ci rende folli? E se è così... non è meglio di una vita di disperazione?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
John Brennan
"Il pensiero razionale distrugge l'anima."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Damon (Liam Neeson) e John Brennan (Russell Crowe)
Damon: "Nessuna prigione al mondo è ermetica, ognuna ha la sua chiave. Occorre solo trovarla."
John: "E come si fa?"
Damon: "Osservare molto, soprattutto le cose che rompono la routine quotidiana. Le guardie si calmano a fare le stesse cose un giorno dopo l'altro. Se succede qualcosa, è allora che fanno sbagli. Quando te ne accorgi, devi essere pronto, devi avere l'intero piano già stabilito, ancora prima di sapere come uscirai di prigione. Scappare è facile, la parte difficile è restare liberi. Devi sapere dove sei diretto e come ci arriverai. Devi sapere come intendono prenderti, dove e quando!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

SOUNDTRACK | The Next Three Days

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 8 febbraio 2011

Cover CD The Next Three Days A partire da martedì 8 febbraio 2011 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film The Next Three Days del regista. Paul Haggis Distribuita da Silva Screen. Su internet il cd The Next Three Days è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,80 €
Prezzo di listino: 22,60 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film The Next Three Days

INTERVISTE | Il regista inglese parla di The Next Three Days, dramma familiare con Russell Crowe.

L'uomo delle domande

martedì 5 aprile 2011 - Ilaria Ravarino

Paul Haggis, l'uomo delle domande «Fatemi domande, tante domande. Io le amo. Quando trovo una domanda, trovo un film». Una chiacchierata con Paul Haggis vale più di un seminario in una scuola di cinema. Cineasta da Oscar, penna di Million Dollar Baby e regista di Crash – Contatto fisico, sceneggiatore passato più volte dietro alla macchina da presa e dall’otto aprile in sala con The next three days, l’inglese Paul Haggis è uno degli uomini più rappresentativi della Hollywood contemporanea. Artista indipendente, partner creativo di Clint Eastwood e proprietario della casa di produzione HWY 61, Haggis sa flirtare serenamente con tv e major, alle quali di tanto in tanto si concede: «Non sono uno snob – dice di sé – per me un film deve far riflettere.

"The Next Three Days", Crowe? Una certezza

di Alessandra Levantesi La Stampa

Un attore è grande quando il suo pubblico gli crede, ovvero crede nei suoi personaggi. Il neozelandese Crowe questo dono lo possiede: che sia il genio schizoide di Beautiful Mind o l’eroico generale romano di Gladiator, lo spettatore lo segue, gli dà la sua fiducia. In The Next Three Days, Russell impersona un universitario che fa evadere di prigione la moglie condannata per omicidio. Un’impresa folle: è evidente che le possibilità di farcela sono minime e per di più c’è anche un figlioletto coinvolto. »

Crowe eroe per caso nel thriller di Paul Haggis

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Il tema dell'innocente che deve faticosamente difendersi da un'accusa ingiusta ha precedenti illustri, sia in letteratura, Kafka, sia al cinema, Hitchcock. Oggi, in questo film americano scritto e diretto da Paul Haggis ("Crash", Nella Valle di Elah") sulla filigrana di un film francese di qualche anno fa, si propone con una variante perché l'accusata è una brava moglie rinchiusa in carcere dopo vari gradi di giudizio per un omicidio che non ha commesso e la difesa se l'assume suo marito, un onesto insegnante che però non arretra di fronte a niente, neanche a degli omicidi e a una rapina, pur di raggiungere il suo scopo. »

Russell Crowe pronto a tutto per amore

di Maurizio Acerbi Il Giornale

La polizia fa irruzione in casa del prof d’inglese John Brennan (Russell Crowe) e gli arresta la moglie Lara (ElizabethBanks) accusata di omicidio. Hanno un figlio, Luke, che tre anni dopo è diventato sempre più apatico. Urge l’impensabile: far evadere la compagna di prigione con i consigli dell’ex galeotto Damon (Liam Neeson). Il film dura venti minuti di troppo, come esagerata è la goffaggine della polizia; per non parlare di certi accadimenti inverosimili. I venditori di palle da tennis faranno affari d’oro dopo la scoperta che si possono utilizzare per rubare auto. »

Tragedia in agguato per l'happy family

di Valerio Caprara Il Mattino

Un thriller con Russell Crowe protagonista sembra perfetto per le platee del week-end e, qualora se ne riconosca la firma, il suo richiamo è destinato ad accrescersi. «The Next Three Days» è, infatti, il terzo film di Paul Haggis, lo sceneggiatore di «Million Dollar Baby» e il regista di «Crash - Contatto fisico» e «Nella valle di Elah», habitué della notte degli Oscar e noto in Italia grazie anche al consolidato rapporto col festival Capri-Hollywood. Misurandosi stavolta con la difficile arte del remake, Haggis ha ripreso «Pour Elle», diretto dal giovane francese Cavayé e interpretato dalla coppia Lindon/Kruger nel 2007, per trarne un film insieme d'autore e commerciale, più consono cioè alle sue ambizioni d'intellettuale popolare. »

The Next Three Days | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 |
Link esterni
Sito ufficiale
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità