Scusa ma ti voglio sposare

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Scusa ma ti voglio sposare   Dvd Scusa ma ti voglio sposare   Blu-Ray Scusa ma ti voglio sposare  
Consigliato assolutamente no!
1,52/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * - - - -
 critica * - - - -
 pubblico * * - - -
   
   
   
Seguito del famoso film Scusa ma ti chiamo amore
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il film alza lo sguardo dal mondo dei diari scolastici e si rivolge a quello dei quarantenni
Marianna Cappi     * 1/2 - - -

Niki e Alex stanno felicemente insieme nonostante la differenza d'età; lei frequenta l'università, lui è un pubblicitario di successo. Mentre i suoi amici disintegrano la loro vita amorosa col tradimento o con l'indifferenza, Alex si convince a chiedere Niki in sposa, durante un weekend a Parigi. Entusiasta, la ragazza finisce però nelle grinfie delle future cognate, che le rubano i preparativi. Delusa e stressata, Niki lascia Alex e va in vacanza ad Ibiza con Guido, un coetaneo che la corteggia.
Anche sorvolando alla massima velocità sul deserto del plot, in Scusa ma ti voglio sposare, scritto e diretto da Federico Moccia sull'onda del successo di Scusa ma ti chiamo amore, resta comunque arduo scorgere un'oasi dove trovar conforto all'arsura. Appurato che Raul Bova può fare la commedia romantica, manca ancora all'appello il secondo termine dell'affermazione: un copione, un'idea, un sentimento.
Il sequel alza lo sguardo dal mondo dei diari scolastici su quello dei quarantenni per i quali il bello del matrimonio è condividere un brodino caldo e un bel film e non c'è miglior regalo di compleanno o di Natale di una prostituta di colore; dove le ragazze hanno lingue che sembrano "sciarpette de Fendi", i libri di poesia non hanno un titolo e o si trasgredisce o si è delle mummie, o il punk o il clavicembalo. Certo Niki e Alex sono pensati per fare la differenza, camaleonti in grado di non sfigurare in nessun dove, di colorarsi di (finta) eleganza nel castello dei genitori di lui, di cuore-sole-amore sulla spiaggia e soprattutto di nulla, a contatto col nulla. Eppure sono proprio loro gli alfieri del vero cattivo gusto del film, quelli che sfuggono all'alibi dell'esagerazione o della semplificazione richieste dalla commedia, e ci stordiscono con un video amatoriale da Parigi che è un'arma di distruzione di massa.
Per scelta o per forza di cose, l'uso che Moccia fa del linguaggio audiovisivo è prescolare: quando si vede un cane parte la canzone del cane, quando lei dice "è finita" la colonna sonora ripete "è finita...", quando piove la musica intona "piove..."; e la sofisticheria è quella di affidare la battuta che dà il titolo al film ad una scritta al neon. È quasi un'autodenuncia di impronunciabilità, così come sono dei boomerang i mille momenti in cui i personaggi sbottano in un "che palle!".
Fungono da cinture di sicurezza, che attutiscono l'impatto, i bravi Cecilia Dazzi e Pino Quartullo e la bella Beatrice Valente Covino nei panni di Olly, una delle amiche della protagonista la cui storia è esilissima ma almeno non è quella di una ragazzina incinta. Quella tocca all'altra amica.

Stampa in PDF

Premi e nomination Scusa ma ti voglio sposare MYmovies
il MORANDINI
Scusa ma ti voglio sposare recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Scusa ma ti voglio sposare
Primo Weekend Italia: € 2.941.000
Incasso Totale* Italia: € 6.802.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 28 marzo 2010
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
68%
No
32%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Scusa ma anche questo film me lo vedo

sabato 13 febbraio 2010 di Mystyle.asso88

Rispetto al primo film questo secondo capitolo mi è sembrato più maturo e divertente.Approfondisce con maggior cura i personaggi intorno ai due protagonisti Alex(Raul Bova) e Niki (Michela Quattrociocche)e,tratta tematiche più "adulte" della precende pellicola.I protagonisti infatti,ormai diventati un coppia consolidata,dovranno vedersela con i preparativi delle loro nozze ed intanto,i rispettivi amici di lui e amiche di lei,dovranno vedersela con i vari problemi di continua »

* * - - -

Sequel non all'altezza

lunedì 15 febbraio 2010 di paciugo

Arrivava al botteghino con grande attese il sequel del fortunato " Scusa ma ti chiamo amore ". La risposta non è stata all' altezza della situazione, i protagonisti sono gli stessi del primo episodio e sostanzialmente recitano tutti alla stessa maniera, cioè in modo estremamente gradevole, ma quello che non va è la storia, che procede a ritmi lenti, tavolta lentissimi. La storia stavolta è banale, il quarantenne Alex diventa talmente preso dal lavoro da trascurare la neodiplomata Miki, che si invaghisce continua »

* * - - -

In linea con" scusa ma ti chiamo amore" e affini

lunedì 15 febbraio 2010 di ddddd

C'è una differenza fra saper scrivere un buon libro ed essere in grado di girare un film. Già altri prima di Moccia si erano cimentati nell'impresa di girare un film senza, forse, avere le competenze necessarie. Se non si era avvertito nel " Radiofreccia" di Ligabue, che rispetto ai film di Moccia ha ottenuto probabilmente più successo dalla critica che dal pubblico, con "Scusa ma ti chiamo amore" e "Scusa ma ti voglio sposare" succede il contrario. La trama è semplice, lineare: si parte da una continua »

* - - - -

Da pelle d'oca!!!!!

mercoledì 23 febbraio 2011 di fannyp.

Molto ma molto peggio del primo!!!!!Se già Scusa ma ti chiamo amore non era bello, questo è a dir poco orrendo!!!!Non solo la storia è di una banalità senza limiti, ma anche e soprattutto gli attori sono coloro che riescono a rovinare il film......soprattutto la Quattrociocche e le altre attrici che interpretano le sue amiche recitano in un modo che fa quasi ridere!!!!Io non sono andata per fortuna a vederlo al cinema e consiglio alla gente di non vederlo nemmeno in continua »

Alex (Raoul Bova)
Perché ti potresti svegliare una mattina e dire sto buttando la mia vita, accorgerti che avevi una cosa bellissima e la stai perdendo..E allora non puoi,non puoi permetterlo. Non puoi più soffrire in silenzio e vivere una vita vuota e inutile. Perché quando incontri la persona giusta,quella speciale,quella unica,quella che sai che oltre lei nessuna,allora devi fare di tutto per riconquistarla. Anche salire su un palco nel bel mezzo di una discussione, interrompere la musica e far suonare il tuo cuore. Vi è mai capitato di essere innamorati,di non aver altro pensiero che lei o lui nella vita,di non desiderare altro che vederla,passare del tempo con lei,poterla avere? A me sta capitando adesso!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Alex (Raoul Bova)
C'è un attimo nella vita nel quale si sa perfettamente che è quello il momento di saltare. Ora o mai più, ora o nulla sarà più come prima.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Si, è proprio così. Ci sono istanti in cui tutto sembra possibile e tutto può cambiare. In cui tutto è a portata di mano. Facile e bello. E di colpo un dubbio, la paura di sbagliare e di non aver capito bene quello che il cuore sente davvero. E puff. Niente. Una promessa mancata!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Scusa ma ti voglio sposare

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 8 agosto 2014

Cover Dvd Scusa ma ti voglio sposare A partire da venerdì 8 agosto 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Scusa ma ti voglio sposare di Federico Moccia con Raoul Bova, Michela Quattrociocche, Luca Angeletti, Francesca Antonelli. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet Scusa ma ti voglio sposare (DVD) è prenotabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,39 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 1,60 €
Aquista on line il dvd del film Scusa ma ti voglio sposare

SOUNDTRACK | Scusa ma ti voglio sposare

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 9 febbraio 2010

Cover CD Scusa ma ti voglio sposare A partire da martedì 9 febbraio 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Scusa ma ti voglio sposare del regista. Federico Moccia Distribuita da RTI, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Italiano.

INTERVISTE | Il gran finale della storia di Niki e Alex.

Non dire no

giovedì 11 febbraio 2010 - Marianna Cappi

Scusa ma ti voglio sposare: non dire no Alex e Niki sono cresciuti. Ora lui sfiora i quarant’anni e lei ha raggiunto i venti, ma soprattutto è cresciuto il loro rapporto: nato da un incidente stradale, si è reso sicuro sulle proprie gambe, al punto che si dice pronto a salire i gradini dell’altare. È così? A pronunciarsi con un (fatidico) sì o un no, sarà il finale di Scusa ma ti voglio sposare, che nasce naturalmente dal successo di Scusa ma ti chiamo Amore, riproponendo la squadra vincente che vede Federico Moccia alla regia e lo stesso Moccia con Luca Infascelli e Chiara Barzini alla sceneggiatura.

LIBRI | Sequel letterario per teenagers del libro "Scusa ma ti chiamo amore".

Il libro

giovedì 11 febbraio 2010 - Fabio Secchi Frau

Scusa ma ti voglio sposare, il libro Continua il prototipo del libro generazionale, condito dall'inevitabile moda sui teenagers che Federico Moccia ha inaugurato con "Tre metri sopra il cielo". E proprio Moccia torna nuovamente sul luogo del delitto, le ragazze in età da High School e le loro storie d'amore, per scrivere questo romantico romanzo che continua esattamente da dove l'avevamo lasciato. I personaggi rimangono tali e quali. Qui e lì si avverte un po' di noia, ma si può dire che Moccia ha di nuovo centrato il colpo. Niki e Alex, che si sono trovati e amati nel primo libro ("Scusa ma ti chiamo amore", ed.

NEWS | Bova e la Quattrociocche torneranno a recitare insieme.

Scusa ma ti chiamo amore avrà un seguito

lunedì 17 novembre 2008 - Marlen Vazzoler

Scusa ma ti chiamo amore avrà un seguito F ederico Moccia, al momento occupato nella pre-produzione del film Amore 14 tratto da uno dei suoi romanzi, rivela che il prossimo anno dirigerà il sequel del film che lo ha visto debuttare come regista cinematografico, Scusa ma ti chiamo amore. La nuova pellicola, Scusa ma ti sposo amore, vedrà tornare sul set i personaggi interpretati da Raoul Bova e da Michela Quattrociocche. La nuova pellicola non dovrebbe causare le polemiche che hanno accompagnato il primo film, perché il personaggio interpretato dalla Quattrociocche, Niki, è ora maggiorenne.

   

Alex e Niki: no, il seguito no!

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Per farlo smettere l' unica sarebbe un sonoro insuccesso commerciale. Ma con la coscienza che c' è in giro (c' è, ma minoritaria) di che cosa era e dovrebbe essere il cinema c' è poco da contarci. Al confronto i film di Natale sono una benedizione. Appena sfornato Amore 14 riecco Moccia con il seguito di Scusa ma ti chiamo amore. Qualche spunto garbato c' è ma soffocato da uno tsunami di banalità che fanno arrossire e offendono, che un pubblico più rispettoso di sé non dovrebbe lasciare impunite. »

di Paola Casella Europa

Prendete Baciami ancora e toglietegli l'abilità registica di Gabriele Muccino più la capacità di intercettare il sentire comune e avrete Scusa ma ti voglio sposare: il ritratto di quattro bamboccioni quarantenni incapaci di rapportarsi al genere femminile e di assumersi responsabilità adulte, o anche solo ragionare come chi ha superato da un ventennio la pubertà. Se Moccia si limitasse ad essere il Muccino dei poveri il danno sarebbe ancora limitato: ma il problema è che i suoi quarantenni (e le sue ventenni, e i loro genitori di varie generazioni) sono tutti miliardari, tutti superficiali e sciocchi, frequentano discoteche anni '80 e improbabili lounge bar muovendosi nella finzione surreale di uno spottone pubblicitario, con tanto di fastidiosi product placement: del resto lo stesso regista definisce orgogliosamente il suo film «un ottimo prodotto». »

di Alessio Guzzano City

Ricordate la gita al faro da spot, il radioso finale di "Scusa ma ti chiamo amore"? Lo splendido pubblicitario 40enne Raoul Bova (come Accorsi in "Baciami ancora") e la graziosa 17enne Michela Quattrociocche si amavano felici. Li ritroviamo tre anni dopo, conviventi. Lei ha le mutande a cuoricini, lui è geloso di Messenger. La porta sulla Senna e le chiede di sposarlo, nonostante la differenza di età e ceto sociale: i genitori di lui hanno il maniero con tenuta di caccia, quelli di lei sono ex squatter: si riciclano vecchie gag (Albertone dove sei?!). »

Moccia e i film dei telefonini bianchi

di Francesco Alò Il Messaggero

Moccia non si scoccia e non vuole divorziare dal suo cinema dei telefonini bianchi. In un'Italia solare, dalle case belle (quando non sono castelli), vitaminica e tatuata (il fantastico Luogo di mezzo di Amabili resti è più plausibile), il pubblicitario quarantenne Alex (Raoul Bova) e la studentessa ventenne Niki (Michela Quattrociocche) affrontano il pericolo più straordinario: l'ordinario. Attorniati da amici di lui in crisi (il casanova impenitente, il "mammo" invasato, il separato nevrotico) e amiche di lei in crescita (chi sceglie di essere madre, chi la carriera, chi l'esplorazione sessuale), andranno a Parigi in pre-luna di miele (è la gita d'amore del momento dopo An Education), decideranno di sposarsi, faranno incontrare le famiglie (ricca e altezzosa quella di lui, ex punk e squinternata quella di lei), litigheranno sui preparativi per le nozze e si riabbracceranno su una spiaggia affollata di Ibiza. »

Scusa ma ti voglio sposare | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 |
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità