Draquila - L'Italia che trema

Acquista su Ibs.it   Dvd Draquila - L'Italia che trema   Blu-Ray Draquila - L'Italia che trema  
Un film di Sabina Guzzanti. Con Sabina Guzzanti, Silvio Berlusconi Documentario, durata 93 min. - Italia 2010. - Bim Distribuzione uscita venerdì 7 maggio 2010. MYMONETRO Draquila - L'Italia che trema * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 61 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,50/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
Dopo il Grande Terremoto che la sorprese indifesa nel 1461 e poi nel 1703, l'Aquila è abbattuta nella primavera del 2009 e di nuovo "città rovinata", come ebbe a scrivere tre secoli prima Marco Garofalo, Marchese Della Rocca, al Vicerè di Napoli.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Cronache delle 'cose nostre' dell'Aquila
Marzia Gandolfi     * * * 1/2 -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

La terra trema. Dopo il Grande Terremoto che la sorprese indifesa nel 1461 e poi nel 1703, l'Aquila è abbattuta nella primavera del 2009 e di nuovo "città rovinata", come ebbe a scrivere tre secoli prima Marco Garofalo, Marchese Della Rocca, al Vicerè di Napoli. Questa volta a compiere il miracolo del terremoto non sarà però il martire cefaloforo Emidio, condannato alla pena capitale e poi canonizzato. Al culto emidiano si sostituisce quello berlusconiano, (auto)celebratosi a partire dal 7 aprile, il giorno successivo alla scossa fatale che ha colpito al cuore l'Abruzzo e piegato le sue anime "forti e gentili".
Da qui si avvia il documentario di Sabina Guzzanti, cronaca delle 'cose nostre' e della politica dei fattacci che hanno compromesso il futuro dell'Aquila e della sua gente. Persuasa che da quando i politici sono diventati barzellettieri, i comici hanno il dovere morale e l'autorevolezza per parlare di politica o addirittura di fare politica, la Guzzanti indossa letteralmente i panni del premier e parte alla volta dei campi di soccorso, promossi dal governo Berlusconi in attesa di edificare una New Town da inaugurare il giorno del suo compleanno. Magari confezionando una torta e mettendo in fresco una bottiglia di spumante rigorosamente italiano da stappare in suo onore. Parola del presidente. E già, perché il 6 aprile del 2009 il nostro premier pativa una crisi di popolarità che il terremoto aquilano avrebbe certamente risollevato. Venuto "di cielo in terra a miracol mostrare", il consacrato dal popolo investe la Protezione Civile, nella persona di Guido Bertolaso, di ricostruire la città in barba alla sua storia, alla sua cultura e ai suoi cittadini. Favorito da normative straordinarie e da una sinistra desolante e desolata come la tenda abbandonata del Pd, il "braccio armato" del governo realizza altrove una città altra, che distrugge il valore degli incontri e costringe gli aquilani 'più fortunati' in appartamenti asettici e davanti a televisori che predicano il berlusconismo.
Abbandonando la satira indigesta per il giornalismo d'inchiesta, Sabina Guzzanti intervista una messe di persone e personalità, provando a ragionare sui fatti (in)evitabili, sulla prevenzione mancata, sulle vite condannate, sulle speculazioni, sui finanziamenti illeciti, sulla sistematica messa in discussione dei principi di trasparenza e legalità che fondano l'idea di una socialità democratica. Contro l'orrore e l'indignazione di intercettazioni telefoniche inconcepibili e mostruose, contro l'incredibile capacità di pervertire l'idea di giustizia, contro l'uso disinvolto dell'ironia, della decenza, della memoria storica e della correttezza istituzionale si alza la voce degli abruzzesi, uno su tutti, il lucidissimo professore Colapietro, che ha deciso di abitare "nonostante" il centro storico dell'Aquila, rinnovando, con una manciata di operai e di euro, la sua casa e la sua vita. Centro storico e culturale a cui l'imprenditore, il politico, l'uomo medio dei media ha negato l'accesso e prorogato restauri e ristrutturazioni, disperdendo lungo la costa una popolazione cittadina imprescindibilmente legata al tessuto artistico e architettonico della propria città.
Soprassedendo sulle immagini sgranate, sulle inquadrature di stampo televisivo e l'approssimazione estetica, Draquila rivela la maschera tragica del nostro Paese e solleva la voce che non ha timore di raccontarci una volta di più cos'è (stata) l'Italia berlusconiana. Davvero non c'è niente da ridere e Sant'Emidio fulmini una volta per sempre chi la notte del 6 aprile ha irriso ai vivi e ai morti dell'Aquila. E adesso (ri)"facciamo bella, che nulla nello regame possa confrontarsi ad essa".

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
DRAQUILA - L'ITALIA CHE TREMA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
* - - - -

Draquila - la menzogna

mercoledì 7 luglio 2010 di crismaggi

Innanzitutto vorrei precisare che sono di L’Aquila e che ho visto il film. Per chi, come me, ha vissuto in prima persona il dramma del terremoto e le fasi successive, appare quasi assurdo che qualcuno possa interpretare la realtà in maniera così distorta e che altri siano pronti a crederci. Ma mi rendo conto che molte persone non hanno idea di cosa sia accaduto o stia accadendo veramente nella mia città. Dovete considerare, se non ci avete ancora riflettuto, che il terremoto del 6 aprile 2009 continua »

* * * * -

Sconvolgente

mercoledì 28 luglio 2010 di oblomovita

Un documentario che lascia senza parole. Oltre ogni limite di immaginazione, la speculazione sulle miserie e sulle vite della gente non conosce limite. Sabina, secondo me, senza superare il limite del politically correct (mai un'ingiuria) fa la disanima del sistema protezione civile. Non do le 5 stelle, in quanto a mio avviso, manca un punto di vista più generale non tanto sui rapporti tra mafia ed economia, ma quanto tra poteri forti (economici) e Berlusconi. Chi manovra le marionette rimane continua »

* * * * -

Obiettività

venerdì 24 dicembre 2010 di Gabriele Cuzzi

Questo film potrebbe essere intrerpretato in molti modi, perchè è sviluppato su uno scenario delicato della storia politica italiana attuale, per questo il film non vuole essere una dimostrazione politica di parte, ma semplicemente intende mostrare obiettivamente una realtà locale, intervistando le persone del posto, e documentando appunto fatti, opinioni, falsità che i nostri media ci trasmettono. Secondo me più registi dovrebbero almeno tentare con coraggio continua »

* * * * -

Docu-film sull'aquila e la protezione civile

sabato 26 marzo 2011 di Luca Scialò

Docu-film sul terremoto che ha ferito gravemente L'Aquila, su come stanno davvero le cose al di là degli scimmiottamenti e delle censure di alcuni principali media. Soprattutto, al di là di ciò che chi è al Governo vuol far credere. Come ogni docu-film che si rispetti, dà voce a chi ha subito sulla propria pelle quella tragedia, e per di più ha subito pure la prepotenza dello Stato che gli impone le sue scelte. C'è chi è morto sotto continua »

Sabina Guzzanti
Era appena iniziata la primavera nella bella penisola e per Silvio Berlusconi era una giornata di merda come tante altre: la magistratura continuava a stargli alle calcagna, i sondaggi lo davano in caduta libera...e così quando alle 3:32 del 6 aprile 2009 un terremoto sveglia perfino gli abitanti della casa del Grande Fratello e quando si scopre che un'intera città è stata annientata, per Silvio Berlusconi è come se Dio gli avesse teso ancora una volta la mano…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Visto che non faccio ridere nessuno mi metto a fare i documentari.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Draquila - L'Italia che trema

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 2 dicembre 2010

Cover Dvd Draquila - L'Italia che trema A partire da giovedì 2 dicembre 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Draquila - L'Italia che trema di Sabina Guzzanti con Sabina Guzzanti, Silvio Berlusconi. Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet Draquila. L'Italia che trema è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Aquista on line il dvd del film Draquila - L'Italia che trema

INCONTRI | In direzione ostinata e contraria.

Parola di Sabina Guzzanti

mercoledì 5 maggio 2010 - Marzia Gandolfi

Draquila – L'Italia che trema: Parola di Sabina Guzzanti Sempre e comunque in direzione ostinata e contraria al berlusconismo, Sabina Guzzanti firma un documentario contro, che coglie l’urgente attualità del tempo in cui viviamo. In viaggio verso l’Aquila per accompagnare il suo film e trasformare la proiezione presso il Tendone di Piazza Duomo dell’Aquila in un momento di confronto, la regista romana, partendo dal terremoto del 6 aprile 2009, prova a fare un’analisi critica e spesso impietosa della situazione in cui versa il nostro Paese. Contro il cinema italiano prigioniero di un’intimità ostentata che ne limita le potenzialità, ribadisce un progetto artistico e critico altro.

NEWS | Mercoledì 28 aprile dalle ore 21.

Sabina Guzzanti in diretta web

martedì 27 aprile 2010 - a cura della redazione

Sabina Guzzanti in diretta web Nemici o amici che siate, il confronto non si nega a nessuno. Per questo motivo Sabina Guzzanti è lieta di rispondere alle domande del pubblico, domani 28 aprile dalle ore 21, in diretta web. In occasione della prossima uscita del suo ultimo documentario, Draquila - L'Italia che trema, la regista, attrice e comica ha inaugurato, la scorsa settimana, una serie di incontri in diretta web per tutti coloro che volessero parlare del suo prossimo docu-film, dei temi caldi dell'attualità italiana, di politica, istituzioni e non solo.

   

GALLERY | Il direttore del Festival difende il film italiano.

Il photocall di Sabina Guzzanti

giovedì 13 maggio 2010 - Marlen Vazzoler

Draquila – L'Italia che trema: il photocall di Sabina Guzzanti Sulla spiaggia di Cannes si è tenuto il photocall della regista Sabina Guzzanti, presente sulla Croisette per la proiezione del suo documentario Draquila – L'Italia che trema, che ha causato delle polemiche in Italia e la mancata presenza in Francia del ministro italiano per la cultura Sandro Bondi, altamente criticata da Daniele Luchetti. La Guzzanti ha dichiarato precedentemente che voleva mostrare come i residenti dell'Aquila sono rimasti in tenda per sei mesi a causa di manovre politiche. Il direttore artistico di Cannes, Thierry Frémaux, in un'intervista a Euronews ha difeso la pellicola italiana: "Non c'è polemica con l'Italia.

   

Un film contro Berlusconi & C. alla maniera di Michael Moore

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Nel flusso del nostro tempo in cui è difficile distinguere tra denuncia e cabaret, satira e giornalismo, indagine e intrattenimento, opinionee documento, Sabina Guzzanti ha un posto che, la battuta è scontata quanto calzante, sta facendo di lei la nostra Michael Moore. La maniera di costruire questo suo pamphlet sul martirio aquilano e sull' incombente ombra della Protezione Civile di Bertolaso-Berlusconi narrata come un Lato Oscuro della Forza che in parte ha messo e in parte ha tentato di mettere a segno (stoppato dagli scandali) un colpo di stato silenzioso, ha caratteristiche simili a quelle su cui si fonda l' ibrido e tagliente stile del corpulento docu-comico quando assalta i centri di potere americani. »

«Draquila», un film noioso privo di satira e ironia

di Dina D'Isa Il Tempo

Ennesimo attacco al premier attraverso il cinema, con l'aggiunta stavolta di una critica feroce contro Bertolaso. L'artefice è Sabina Guzzanti, Michael Moore in gonnella, che tenta, senza successo e senza satira, di screditare l'immagine del presidente Berlusconi. Già con il titolo, «Draquila L'Italia che trema», il docu-film vorrebbe sottolineare come il nostro premier si sia trasformato in un vampiro, che non si è fatto scrupolo di succhiare sangue alle vittime del terremoto, a L'Aquila, pur di alimentare il suo consenso. »

Guzzanti, sul terremoto film denuncia stile Moore

di Alessandra De Luca Avvenire

Quando all'inizio del film la vedi arrivare a L'Aquila travestita da premier, temi il peggio. Cioè è che tutto si risolva in una satira un po' faziosa fondata sullo sberleffo tipico di un antiberlusconismo sterile. E invece nel suo ultimo documentario, Draquila - L'Italia che trema, ambientato tra i terremotati dell'Abruzzo, Sabina Guzzanti non punta per niente a far ridere. Non lasciatevi dunque fuorviare dall'ironia del titolo: il film che arriverà venerdì nelle sale distribuito da Bim e che avrà un posto speciale al prossimo Festival di Cannes, dove troveranno inevitabilmente spazio anche dibattiti e polemiche, è «una feroce inchiesta sul potere di pochi e la rassegnazione di tanti, sulla propaganda e la bolla speculativa post sisma, sui media e le menzogne, sulla censura e la colpevole assenza dell'opposizione». »

Terremoto Draquila

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Il titolo Draquila è una parola inventata, composta da Dracula e L'Aquila per indicare qualcosa di opposto a quanto sostenuto da quasi tutti i media italiani: ossia che gli interventi governativi durante il primo periodo seguìto al terremoto abruzzese sono stati anche azioni da vampiro. Il terzo documentario di Sabina Guzzanti dopo Viva Zapatero! e Le ragioni dell'aragosta non offre grandi rivelazioni ma sostiene con sintetica chiarezza e grande efficacia tre proprie convinzioni: per Berlusconi, il terremoto è stata un'occasione irripetibile per riprendersi da una situazione personale spinosa; più che in altri casi, la Protezione civile e i «poteri speciali all'uomo speciale» Guido Bertolaso hanno dimostrato di essere il braccio operativo del presidente del Consiglio; i cittadini aquilani non son mai stati consultati sul destino proprio e della propria città e ancora oggi patiscono. »

Draquila - L'Italia che trema | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 7 maggio 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità