Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 25 giugno 2017

Sabina Guzzanti

Il ratto della Sabina

53 anni, 25 Luglio 1963 (Leone), Roma (Italia)
occhiello
io sono un buffone.ho fatto il mio dovere e per premio ho visto il popolo...
dal film Viva Zapatero! (2005) Sabina Guzzanti è Se stesso
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sabina Guzzanti

mercoledì 14 giugno 2017 - Da Soko a Cate Blanchett, passando per Keely Brosnan ed Eleanor Coppola, il Festival celebra il talento al femminile.

Effetto Wonder Woman: tutte le amazzoni del Biografilm

Letizia Rogolino cinemanews

Effetto Wonder Woman: tutte le amazzoni del Biografilm Pochi giorni prima dell'inizio del Biografilm Festival 2017 è arrivato nelle sale italiane Wonder Woman, il cinecomic al femminile diretto da Patty Jenkins, con Gal Gadot nei panni della iconica eroina nata sulle pagine dei fumetti nei primi anni '40. Il genere dei film di supereroi, invaso fino ad oggi da ondate esagerate di testosterone, si è tinto di rosa e molti giornali hanno definito Wonder Woman il simbolo di "un femminismo moderno che non odia gli uomini".

Bologna presenta numerose locandine del festival dedicato alle storie di vita di personaggi illustri e gente comune, giunto alla sua 13° edizione. In una versione appare l'attrice Soko, protagonista del film Io Danzerò, al cinema dal 15 Giugno 2017, e in una seconda c'è la Soko cantante, colorata e super pop. Il film di Stèphanie Di Giusto racconta la figura tormentata e potente di Loïe Fuller, una ballerina dei primi anni del '900 che ha stregato Parigi con delle performance tanto estenuanti quanto ipnotiche di "serpentine dance", incurante della propria salute. La scelta di Io Danzerò come film di apertura del Biografilm è sembrato un modo per continuare a celebrare la natura femminile sul grande schermo, come se in fondo ogni epoca avesse la sua Wonder Woman, una "donna straordinaria" capace di fare cose straordinarie.
Nella prima giornata del festival è stato possibile vedere anche Manifesto, uno dei film selezionati per la sezione Biografilm Art. Si tratta di un progetto artistico nato dalla mente di Julian Rosefeldt, per cui Cate Blanchett interpreta ben 13 personaggi diversi, ognuno dei quali recita un monologo di un movimento letterario o politico nel proprio scenario. Una giornalista, una senzatetto, una musicista rock, un'operaia... tredici donne che rappresentano varie classi sociali per un omaggio alla tradizione dei manifesti letterari, scritti da artisti e pensatori di tutto il mondo. Ancora una volta ho la sensazione che il Biografilm abbia scelto di celebrare il mondo femminile con la sua determinazione, forza, emotività, ma anche con le sue fragilità e fascino, in un periodo storico in cui i media tengono sempre più spesso a denunciare la violenza sulle donne. Quale arma migliore dell'arte per gridare al mondo questo messaggio forte ed indispensabile per sperare in una società civile moderna e giusta?

domenica 11 giugno 2017 - I riconoscimenti sono dedicati dedicati a quelle personalità che nel corso degli ultimi mesi si sono distinti per bravura nel panorama culturale italiano.

Splendor Awards, un premio al meglio del cinema e della cultura

a cura della redazione cinemanews

Splendor Awards, un premio al meglio del cinema e della cultura Due appuntamenti inediti del programma Splendor che ha ideato, in collaborazione con l'Istituto Luce Cinecittà e Cinecittà News, gli Splendor Awards, riconoscimenti dedicati a chi il cinema lo fa, a chi è dietro la macchina da presa e a personalità della cultura che nel corso degli ultimi mesi si sono distinti per bravura. Nel corso delle ultime due puntate di questa prima parte di stagione, condotte dal critico cinematografico Mario Sesti e prodotte da Massimiliano De Carolis per Erma Production, volti celebri del piccolo e grande schermo si sono alternati sul palco del Teatro Rossellini di Roma per la consegna dei premi volti a celebrare i loro ultimi lavori al cinema, in teatro, in concerto o ancora le loro opere di scrittura.   Hanno ricevuto lo Splendor Awards: l'attore e regista Sergio Castellitto per la destrezza e la velocità del movimento davanti e dietro la camera; Sabina Guzzanti, cortocircuito vivente di scrittura e recitazione, che ha trasformato la satira in un'avventura di linguaggio; Isabella Ragonese perché grazie alla sua gamma espressiva dà vita ad alcuni dei più bei personaggi non borghesi del cinema contemporaneo; Sabrina Impacciatore premiata per il teatro, che ha reso incandescente di carne e allegria con la sua "Venere in pelliccia". Ed ancora Splendor Awards a Paola Cortellesi e Riccardo Milani per lo stile diverso con il quale abitano il cinema e probabilmente tutto ciò che fanno insieme; a Leonardo Di Costanzo per l'esperienza documentaria e due bellissimi film, L'intervallo e L'intrusa, che hanno dato vita a volti e mondi sconosciuti e indimenticabili; a Nicola Guaglianone, perché i suoi recenti lavori da sceneggiatore hanno ridato vitalità al cinema e alle nostre di vite; alle esordienti Marianna e Angela Fontana che in Indivisibili hanno dato valore allo stupore; ad Andrea Carpenzano per la sua inquieta ed elegante interpretazione in Tutto quello che vuoi. Infine, premiati Tommaso Paradiso, per la sua musica zuppa di citazioni e coloriture, Giulia Ambrogi, per il suo impegno e la sua dedizione nella street art, e allo scrittore Mauro Covacich per la falcata ostinata e avida della sua scrittura e del suo sguardo così palese ne "La città interiore". 

Cinecittà News, il web daily ufficiale di Luce Cinecittà diretto da Giancarlo Di Gregorio, ha conferito il suo Premio al giornalista, organizzatore culturale, fondatore del Future Film Festival di Bologna e oggi anima del Biografilm Festival, Andrea Romeo che dal 2013, attraverso I Wonder Pictures da lui fondata, contribuisce alla scoperta e diffusione in Italia di importanti opere documentaristiche.

Splendor Awards anche ad attori e attrici che, in alcuni casi, fanno della musica un mestiere ed una passione, proprio la loro musica e le inedite esibizioni hanno accompagnato la consegna dei premi: così al fianco della band Splendor si sono esibiti Stefano Fresi a la sua compagna Cristiana Polegri, che insieme danno un nuovo significato alla parola polistrumentista e alla espressione "avere delle passioni", Roberta Mattei, per la personalità e versatilità del suo lavoro di attrice, Violante Placido, per il mix di voce, sussurri e grida, Margherita Vicario, per il recitato della sua voce, e la sua musica, dal gioco classico e la grazia ironica, e Jack Jaselli, che in Italia fa musica in inglese e con un sound internazionale.

Altre news e collegamenti a Sabina Guzzanti »
La Trattativa Stato Mafia (2014) Draquila - L'Italia che trema (2010)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità