Le ragioni dell'aragosta

Un film di Sabina Guzzanti. Con Sabina Guzzanti, Cinzia Leone, Pierfrancesco Loche, Stefano Masciarelli, Francesca Reggiani.
continua»
Commedia, durata 100 min. - Italia 2007. - Cinecittà Luce uscita venerdì 7 settembre 2007. MYMONETRO Le ragioni dell'aragosta * * 1/2 - - valutazione media: 2,93 su 44 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,93/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
Trailer Le ragioni dell'aragosta
Il film: Le ragioni dell'aragosta
Uscita: venerdì 7 settembre 2007
Anno produzione: 2007
   
   
   
Malinconica reunion per la band di "Avanzi": un Grande Freddo all'italiana.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il pudico ritratto di una generazione che credeva di cambiare il mondo e che dal mondo, come tutti, è stata molto ammaccata
Paola De Rosa     * * * - -

Un pescatore di aragoste contatta Sabina Guzzanti per sensibilizzarla sullo spopolamento del mare nella Sardegna occidentale. Inizialmente non interessata, l'attrice si entusiasma quando scopre il passato di operaio alla Fiat del pescatore. Non solo, ma allestire uno spettacolo per attirare l'attenzione dei media sulle aragoste potrebbe essere l'occasione per riunire la banda di Avanzi dopo 15 anni. Senza contare che Pierfrancesco Loche, una delle colonne del gruppo di allora, si è trasferito nel villaggio di Su Pallosu e sarebbe felice di ospitarli. Inizia così un'avventura artistica e umana esaltante ma anche densa di ostacoli.
A due anni dal successo di Viva Zapatero, la Guzzanti torna al cinema con Le ragioni dell'aragosta, un film meno politico, polemico e compiaciuto, percorso da una vena felicemente introspettiva e personale. La riunione del cast di una trasmissione di culto degli anni Novanta è spunto per una sorta di Grande freddo all'amatriciana mai patetico o autocelebrativo, bensì fresco, sincero e accorato. Accanto alla gioia di rivedere gli altri e di rievocare una parentesi di lavoro e di vita irripetibile, ciascuno porta in dote i fallimenti personali: Loche ha abbandonato la recitazione per dedicarsi alla batteria nel suo eremo, Antonello Fassari e Francesca Reggiani cedono al panico pochi giorni prima dello spettacolo. Ma il momento di vulnerabilità più commovente appartiene a Cinzia Leone: il suo pianto a dirotto sulla terribile malattia superata mette i brividi. E anche la storiella sul brodo con cui Loche rincuora la Guzzanti in camerino prima dello spettacolo lascia il segno.
Non mancano divertenti accenni di satira contro Berlusconi e la Fiat, ma il fulcro del film sta nel pudico ritratto di una generazione che credeva di cambiare il mondo e che dal mondo, come tutti, è stata molto ammaccata. Speriamo che la Guzzanti incanali più spesso l'incontenibile narcisismo in questa direzione.

Incassi Le ragioni dell'aragosta
Primo Weekend Italia: € 99.000
Incasso Totale* Italia: € 427.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 28 ottobre 2007
Sei d'accordo con la recensione di Paola De Rosa?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
60%
No
40%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Sabrina Guzzanti
Affinchè ci sia un mondo migliore bisogna almeno riuscire ad immaginarselo... per dire che:"c'è un luogo in cui i desideri aspettano il loro turno, prima di prendere una forma, se c'è qualcuno che li desidera!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

INCONTRI | La squadra di Avanzi riunita al gran completo per sfidare il potere politico.

Sabina guzzanti e sarda

venerdì 7 settembre 2007 - Claudia Resta

Sabina Guzzanti e le ragioni dell'aragosta sarda Gli attori di Avanzi si ritrovano dopo 15 anni in un piccolo villaggio della Sardegna, Su Pallosu. Hanno deciso in modo piuttosto estemporaneo di mettere su uno spettacolo a sostegno della causa dei pescatori in gravi difficoltà per lo spopolamento del mare. Tra i pescatori c'è un certo Gianni Usai, ex operaio alla Fiat ed ex sindacalista, un uomo che ha vissuto da giusto, sempre povero, sempre dedito a proteggere il lavoro dei suoi compagni. La sua presenza è di grande ispirazione e genera l'entusiasmo sufficiente a partire, ma quello stesso entusiasmo scema rapidamente e lascia spazio a dubbi di ogni sorta.

Il film di Sabina Guzzanti «Le ragioni dell’aragosta» è una coraggiosa difesa dell'importante ruolo del comico che per proteggere la sua arte deve rifiutare scorciatoie e seduzioni «di corte» Aspettando la prima che non arriverà.

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Si dice che il grande e rustico Bertoldo sia morto d'indigestione alla corte di Alboino. Pare sia andata così: dopo lunghi anni passati invano a convincerlo a farsi più rispettoso, il re lo aveva invitato a palazzo come ospite fisso, naturalmente con uso di sala da pranzo. Più che di un invito si era trattato di un ordine. Senza via di scampo, Bertoldo aveva dovuto lasciare la sua campagna densa di umori terragni. In parte – così si racconta – Alboino aveva reso onore alla sua "libertà comica" e alla sua coerenza. »

La nuova Sabina Guzzanti lascia Michael Moore per Diderot

di Andrea Martini Quotidiano Nazionale

Chi si aspettasse da «Le ragioni dell'aragosta» (Giornate degli autori), opera seconda di Sabina Guzzanti, attrice, autrice e regista, un non-film come «Viva Zapatero» prenderebbe solo un granchio. Il primo film nasceva da un risentimento privato (la trasmissione mancata «Riot») che si faceva collettivo: si rideva molto e le invettive politiche erano non solo il sale ma l'intero piatto. Non a caso il riferimento a Michael Moore veniva immediato. Qui il riso è raro e sommesso e la politica, salvo qualche sporadica battuta, è ridotta a filo della memoria; in compenso il film è vero, sentito e tocca corde autentiche. »

"Avanzi", quindici anni dopo

di Alessandra Levantesi La Stampa

Scritto e diretto da Sabina Guzzanti, Le ragioni dell'aragosta è basato sullo schema narrativo del musical classico americano, ovvero uno spettacolo che racconta la messinscena di uno spettacolo. Salvo che nei film hollywoodiani gli impedimenti che nascono in corso d'opera per risolversi nel lieto finale sono quasi sempre di carattere sentimentale; mentre nel caso del film della Guzzanti, sono le motivazioni artistiche troppo intimamente legate a quelle civili ed etiche a costituire il problema. »

Una storia inventata per dire molte verità. Brava Guzzanti

di Roberta Ronconi Liberazione

Sono passati diversi anni dalla traumatica chiusura televisiva di Raiot , ma Sabina Guzzanti è ancora ossessionata dalle richieste del popolo: perché il mondo è così ingiusto? Cosa possiamo fare per cambiarlo? Perché cacciano te e Vespa no? Domande a cui la comica Sabina non sa che risposte dare, ma a cui allo stesso tempo non è capace di sottrarsi. Come quando le arriva la strana richiesta di aiuto da un gruppo di pescatori della Sardegna, precisamente di Su Pallosu, costa occidentale, che le chiedono di aiutarli sostenendo la causa dell'aragosta in estinzione. »

Le ragioni dell'aragosta | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 7 settembre 2007
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità