L'onda

Acquista su Ibs.it   Soundtrack L'onda   Dvd L'onda   Blu-Ray L'onda  
Un film di Dennis Gansel. Con Jürgen Vogel, Frederick Lau, Max Riemelt, Jennifer Ulrich, Christiane Paul.
continua»
Titolo originale Die Welle. Drammatico, durata 101 min. - Germania 2008. - Bim Distribuzione uscita venerdì 27 febbraio 2009. MYMONETRO L'onda * * * - - valutazione media: 3,17 su 68 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,17/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * - - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Un insegnate di liceo tenta un esperimento di dittatura all'interno della sua classe. L'esperimento ha un tale successo che finisce presto per degenerare...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Da una storia vera, un film pedagogico sull'ombra del totalitarismo nella società contemporanea
Edoardo Becattini     * * 1/2 - -

Rainer Wenger, insegnante di educazione fisica con un passato da anarchico rockettaro, per spiegare ai suoi studenti liceali il concetto di autocrazia li coinvolge in un esperimento di "regime dittatoriale" fra i banchi di scuola. Per una settimana dovranno rispondere al rigido sistema disciplinare di "Herr Wenger", conformarsi ad un codice di abbigliamento e lavorare assieme in un'ottica di organismo gerarchico, isolando o reprimendo eventuali dissidenti. In pochissimo tempo, i ragazzi scoprono uno spirito di cameratismo vincente, dominano le proprie insicurezze e paure attorno alla figura del carismatico "cattivo maestro" e si sentono legittimati ad animare atti di violenza e vandalismo, in un'operazione che arriva presto a fuoriuscire dalle mura dell'edificio scolastico.
In una stagione cinematografica che pare nuovamente appassionarsi a quel che avviene all'interno di quei luoghi di educazione tanto amati e temuti, rispetto a film che cercano di cogliere e mostrare le dinamiche sociali e di violenza, reale e simbolica, dell'istituzione scolastica (La classe - Entre les murs), o ad altri che raccontano il vuoto pneumatico dell'adolescenza con una superficialità criminale (AlbaKiara; Un gioco da ragazze), L'Onda si pone un obiettivo differente e ben più mirato. L'esperimento intento ad indagare l'espansione del nazional-socialismo e l'indottrinamento della popolazione germanica realmente messo in piedi dal docente di storia Ron Jones nel 1967 in un liceo californiano, viene ripreso e ricontestualizzato da Dennis Gansel nell'attuale Germania con l'intento di ampliare le implicazioni di tale esperienza ed incidere sulle coscienze di quelle nuove generazioni che si considerano immuni dall'avvento di un nuovo totalitarismo. Per ottenere questo effetto, Gansel decide di sfruttare la lingua universale della moderna pop culture come cifra stilistica peculiare. L'Onda vede così molti rimandi (dal montaggio visivo e sonoro alla tipizzazione dei protagonisti) ai classici teen-movie di origine americana, con uno stile vicino al videoclip, attento alle tendenze musicali giovanili e condotto come un gioco di ruolo con i più tipici personaggi delle high school.
Alcuni momenti però marcano l'anomalia e tentano l'affrancamento dal filone "giovanilista" del cinema americano: estratti del dibattito fra studenti sulla nozione di autocrazia sembrano direttamente tratti da un saggio di Naomi Klein o da altri trattati vicini al culture jamming, una certa controcultura del sistema americano. In una particolare sequenza poi, la classe di Herr Wenger espone una ad una le cause che possono condurre all'avvento del totalitarismo: globalizzazione, crisi economica, disoccupazione, iniquità sociale, nazionalismo e xenofobia. Tutti malesseri che fa problema sentir menzionare a viva voce in un film di ampio consumo, e soprattutto attraverso un linguaggio che è il primo effetto di una globalizzazione. E tuttavia è in queste stesse considerazioni che sta anche il grosso limite del film di Gansel: esso enuncia più che denunciare, spiega più che insegnare. Nei suoi eccessi di schematismo e approssimazione, L'Onda elabora un discorso dissertativo, smaccatamente pedagogico, che mira in maniera esclusiva a costituirsi come monito, come exemplum, rivolto soprattutto al pubblico giovanile. E perciò più adatto agli atri di un matinée scolastico che alle sale dei cineforum.

Premi e nomination L'onda MYmovies
L'onda recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi L'onda
Primo Weekend Italia: € 97.000
Incasso Totale* Italia: € 511.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 23 gennaio 2011
Sei d'accordo con la recensione di Edoardo Becattini?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
27%
No
73%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

Scegliere da che parte stare

lunedì 23 febbraio 2009 di Giacomo

Oggi è ancora possibile una dittatura? Questo è ciò che si chiede Rainer Wenger, professore del Liceo tedesco Marie Curie, e che propone come argomento della “settimana a tema” organizzata dalla scuola. La risposta degli studenti è tuttavia svogliata: essi escludono tale possibilità perché “se ne conoscono già le conseguenze”. Dopo Hitler – affermano - nessuno accetterebbe più un regime autocratico. Rainer allora, un po’ per gioco, un po’ (forse) anche per scommessa con se stesso, decide di instaurare continua »

* * * * -

Dissento

sabato 7 marzo 2009 di andreas

Probabilmente non sarà ricordato come un capolavoro dal punto di vista strettamente cinematografico (in alcuni momenti si riecheggiano meccanicismi degni dei B-movie like Americans high school),tuttavia si tratta di un film importante perche è importante la domanda che pone fin dall'inizio e perché è importante continuare farsi questa domanda.Può rinascere una dittatura in Germania? Ovviamente questa è una domanda che deve estendersi a tutte le democrazie(a proposito : in Italia è possibile fare continua »

* * * * -

Bello ed educativo

domenica 1 marzo 2009 di Spoerri

Film molto bello, forte, teso e potente. Descrive molto bene il meccanismo autocratico, la sua forza e tutto il suo pericoloso, terribile e a volte irresistibile fascino, capace di trasformare gli individui in meri ingranaggi senza più un senso critico e all’occorrenza in macchine da guerra. Descrive la semplicità e la facilità di un movimento autocratico, rischio che abbiamo sempre dietro l’angolo. A volte può sembrare semplicistico e troppo facile ma tenete presente che deve rimanere dentro i continua »

* * * * *

L'onda

martedì 3 marzo 2009 di Pietro Berti

L’onda (Die Welle, Germania 2008) Durata 101 minuti; Distribuzione BIM; Genere drammatico; Regia Dennis Gansel; con J. Vogel, F. Lau, M. Riemelt, J. Ulrich, C. Paul. Questo film è vivamente consigliato a tutti coloro che non abbiamo ancora ben definita nella loro mente quello che significa “il terminare una parola con -ismo” . Un insegnante di storia, R. Jones, al Cubberley High School di Palo Alto in California nel 1967 ha tentato realmente un esperimento scolastico da cui è stato estratto il continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film L'onda adesso. »
Shop

DVD | L'onda

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 20 marzo 2013

Cover Dvd L'onda A partire da mercoledì 20 marzo 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd L'onda di Dennis Gansel con Jürgen Vogel, Frederick Lau, Max Riemelt, Jennifer Ulrich. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet onda. The Wave (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,50 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 3,49 €
Aquista on line il dvd del film L'onda

SOUNDTRACK | L'onda

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 6 marzo 2009

Cover CD L'onda A partire da venerdì 6 marzo 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film L'onda del regista. Dennis Gansel Distribuita da Milan Records, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale.

APPROFONDIMENTI | Forme del cinema educativo in Class Enemy.

Il set in classe

domenica 12 ottobre 2014 - Roy Menarini

Il set in classe Il cinema scolastico rappresenta una delle tipologie che più differenziano l'approccio hollywoodiano da quello europeo. In America, la scuola fa parte di un processo infinito di definizione dell'identità nazionale, nel quale si formano microcosmi già fortemente segnati dalle pratiche sociali. Nei film che analizzano il coraggio dei docenti - da Il seme della violenza a Pensieri pericolosi - lo schema è semplice: un professore dentro una classe disagiata riesce a farsi rispettare dai propri allievi.

   

APPROFONDIMENTI | Un gioco dalle tragiche conseguenze.

Il film

mercoledì 25 febbraio 2009 - Pressbook

L'onda, il film Germania, oggi. Durante la settimana delle esercitazioni, l'insegnante di liceo Rainer Wenger (Jürgen Vogel) propone un esperimento per mostrare ai suoi studenti come funziona un governo totalitario. Inizia così un gioco di ruolo dalle tragiche conseguenze. Nel giro di poche settimane, quella che era cominciata come un'innocua illustrazione di concetti come disciplina e comunità, si trasforma in un vero e proprio 'movimento' – L'Onda. Arrivati al terzo giorno, gli studenti cominciano a ostracizzare e a minacciare gli altri.

VIDEO | Esperimenti nazisti.

Una clip

martedì 24 febbraio 2009 - a cura della redazione

L'onda, una clip Sta per arrivare il discusso film diretto da Dennis Gansel, L'onda. Tratto da una storia vera, la pellicola si domanda se è possibile in epoca moderna il ripetersi di un fenomeno come quello nazista. La risposta è ancora più terribile: sì! Ecco una clip in anteprima…

   

Tutti a scuola di regime

di Roberto Nepoti La Repubblica

Niente a che vedere con l' omonimo movimento degli studenti italiani, nato l' anno scorso in reazione alla politica scolastica del ministro Gelmini e già (apparentemente) assopito: L' onda è una storia immaginaria a forte valenza di parabola: anche se imparentata con un singolare esperimento messo in atto, anni fa, in una high School di Palo Alto, California. Il film, invece, è ambientato nella Germania odierna, in una scuola superiore qualsiasi di una qualsiasi città. Durante una settimana "a tema", il professor Reiner Wenger deve gestire un seminario sull' autocrazia. »

Fanatismo totale

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

L'onda di Gansel racconta l'esperimento di un professore di liceo che impone ai propri studenti discipline, simboli e riti per capire il fascismo. Ma non resisteranno alla prova. Sono ottimisti,gli autori di L'onda (Die Welle, Germania, 2008, 101').Lo sono per quanto il loro film racconti in maniera quasi crudele la nascita di un microsistema totalitario in un liceo tedesco. Lo chiama autocrazia, questo sistema, il film che il regista Dennis Gansel e il cosceneggiatore Peter Thorwarth hanno tratto (con qualche semplificazione didascalica) da un libro di Todd Strasser, a sua volta ispirato a un fatto accaduto 40 e più anni fa. »

E ora vi insegno come è facile diventare nazi

di Roberto Silvestri Il Manifesto

In gara a Torino L'onda (Die Welle) di Dennis Gansel, ora nelle sale, che già dal titolo, si presenta avvincente e d'attualità. Se poi inizia con i Ramones sparati, con l'hit fine anni '70 Rock'n'roll High School, citazione del più rivoluzionario film liceale del XX secolo (regia Alan Arkush), la promessa è di stare al cospetto di un omaggio dedicato al primo movimento studentesco di questo secolo. Invece no. Si parte da un corso di storia moderna per terze liceo bavaresi. Tema, il nazismo. I ragazzi sono esasperati. »

Com'è facile cavalcare l'Onda della dittatura

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Oltre quarant'anni fa, in una scuola superiore di Palo Alto in California, per far capire ai suoi studenti come può nascere una dittatura, il professore di storia Ron Jones promosse un esperimento concreto che ebbe troppo successo. Vent'anni dopo, fu pubblicata sull'episodio una cronaca che diventò un best-seller. Passati altri vent'anni circa, dal libro è stato tratto L'onda, film che trasferisce l'esperimento in un liceo tedesco. Durante una veloce settimana, il professore propone il gioco di ruolo; se ne proclama capo, vuol essere chiamato «signore», vuole che ci si alzi in piedi in sua presenza; inventa una divisa semplice (camicia bianca, jeans) capace di annullare apparentemente le differenze sociali tra studenti; crea un saluto segreto, un nome, uno slogan, un logo; promuove principii di unità, disciplina, autostima, riconoscimento. »

L'onda | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | giacomo
  2° | andreas
  3° | spoerri
  4° | pietro berti
  5° | august robert fogelbergrota
  6° | para
  7° | breveecirconciso
  8° | sinkro
  9° | trama
10° | merilois
11° | carlosesto
12° | slowfilm
13° | rescart
14° | everyone
15° | raskolnikov
16° | jacopo b98
17° | mickyrosa
18° | ilforumdeifilm.altervista.org
19° | francescoambrosino
20° | domenico argondizzo
21° | francesco2
22° | erfrate
23° | mary
Rassegna stampa
Luca Castelli
Approfondimenti
il set in classe
il film
Video
una clip
Trailer
1 | 2 | 3 |
Video
1|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |
Link esterni
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità