Departures

Acquista su Ibs.it   Dvd Departures   Blu-Ray Departures  
Un film di Yojiro Takita. Con Masahiro Motoki, Ryoko Hirosue, Tsutomu Yamazaki, Kazuko Yoshiyuki, Takashi Sasano.
continua»
Titolo originale Okuribito. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 130 min. - Giappone 2008. - Tucker Film uscita venerdì 9 aprile 2010. MYMONETRO Departures * * * 1/2 - valutazione media: 3,83 su 82 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato assolutamente sì!
3,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * * -
Un violoncellista fallito si ritira con la moglie nel suo villaggio natale. Dopo la morte del padre, stringerà amicizia con l'eccentrico becchino locale...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Vincitrice del premio Oscar come miglior film straniero, una storia delicata che riflette sulla morte con coraggio e consapevolezza
Nicoletta Dose     * * * 1/2 -
Questo film è disponibile in versione digitale, scopri il miglior prezzo:
TROVASTREAMING

Dopo lo scioglimento dell'orchestra, il violoncellista Daigo (Motoki Masahiro) rimane senza lavoro e decide di ritornare al paese d'origine. Assieme alla moglie Mika (Hirosue Ryoko), docile e mansueta come poche, si trasferisce nella sua vecchia casa in campagna alle porte di Yamagata. Qui comincia a cercare lavoro e si imbatte in un annuncio interessante, raggiunge l'agenzia e scopre che i viaggi dell'inserzione non sono vacanze alle Maldive ma dipartite nel mondo dell'aldilà. Titubante all'inizio, si lascia convincere dagli insegnamenti del capo, il becchino Sasaki (Yamazaki Tsutomu), e ritrova il sorriso perso da tempo. Quando la moglie scopre l'identità del suo nuovo mestiere, scappa di casa e lo abbandona solo in paese, dove in molti cominciano a snobbarlo. Ma il destino sta nuovamente per sorprenderlo, costringendolo a fare i conti con il passato, la morte della madre e l'allontanamento precoce del padre, fuggito chissà dove e mai più rivisto.
Il rito della deposizione - la cura del nokanshi - è una tradizione giapponese, un modo prezioso per dare l'estremo saluto alla persona deceduta: la pulizia del corpo, il trucco sul viso e la vestizione sono le ultime simboliche carezze fatte alla persona cara, prima di lasciarla andar via per sempre. Quando Daigo legge l'annuncio sul giornale, viene sedotto dalla parola 'partenze' e crede di candidarsi per un lavoro in un'agenzia di viaggi. In quel gioco equivoco di significati metaforici è racchiuso il segreto del film: la morte è un commiato, più che un semplice passaggio in un mondo altro e sconosciuto. In questo senso, il rito di nokanshi rappresenta la necessità di prepararsi alla dipartita, creando una liturgia laica, utile soprattutto a chi rimane, per impossessarsi dell'ultima delicata riconciliazione con il defunto. I vecchi rancori vengono messi da parte e la voglia di pace trova il giusto spazio e il modo per esprimersi. Il laconico capo Sasaki, interpretato con grande intensità dal raffinato attore Yamazaki Tsutomu, già alle prese con la celebrazione delle esequie in The Funeral di Juzo Itami, scardina la qualificazione macabra e tetra che solitamente accompagna il mestiere di becchino per sostituirla con una cerimonia rispettosa che, in composto e discreto silenzio, dice molto più di lunghe prediche sacerdotali.
Il rapporto con un padre assente, l'amore incondizionato per la figura materna e la difesa del valore poetico della vita sono i temi che ritmano il raggiungimento della maturità di Daigo. Il protagonista conosce così i suoi limiti, accetta di non essere un musicista talentuoso, abbandona le vecchie abitudini e scopre un'incredibile vocazione per l'arte della sepoltura. La sua rinascita spirituale supera le convenzioni sociali, e lo mette di fronte alla drammaticità della morte, in un equilibrio di tragedia compassionevole e umorismo grottesco. L'espressività del volto di Daigo, arrabbiato, sereno, disgustato e perplesso, racconta allo spettatore le fasi di accettazione della fine, intesa come corrispondenza di arrivo e partenza.
Malgrado poi la sceneggiatura scelga di sottolineare i passaggi con simbolismi semplici, un po' troppo esplicativi e chiarificatori, come la pietra regalata dal genitore che ritorna puntualmente ad ogni risoluzione di conflitti (tra padre e figlio, tra moglie e marito), il film ci accompagna per mano in un viaggio fatto di dignità e rispetto. Senza virtuosismi di macchina o eccessi estetizzanti, ci lascia, alla fine, con una conquista in più, raccontandoci emozioni e sentimenti a misura d'uomo.

Stampa in PDF

TROVASTREAMING
DEPARTURES
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
-
Wuaki.tv
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
Premi e nomination Departures MYmovies
Departures recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination Departures

premi
nomination
Premio Oscar
1
1
* * * * -

"partenze" all'orientale...

martedì 26 maggio 2009 di Utamara

Inizio con il dire che questo film è pura poesia, è un inno alla vita, a quella vera, quella con cui ogni persona prima o poi si deve scontrare, fatta di momenti semplici ma puri e reali. Il significato intrinseco che ho voluto vedere io (perchè a mio avviso spesso registi e sceneggiatori non cercano per forza il significato nascosto...) è quello di fermarsi e riflettere. Semplicemente riflettere. Perchè la morte è qualcosa che sta dietro l'angolo, ma non per questo bisogna averne paura. La storia continua »

* * * * *

La dignità dell'ultimo viaggio della vita

giovedì 18 marzo 2010 di Luca Scialò

Daigo è un ottimo suonatore di violoncello, ma l'orchestra per cui suona viene sciolta; è così costretto a cercarsi un nuovo lavoro e rinunciare alla sua passione di sempre. Dedice di rispondere all'annuncio di un'agenzia che si occupa di viaggi, ma giunto sul posto per il colloquio, scopre che essa non si occupa di viaggi per vacanze verso mete lontane, bensì di prepare i defunti per l'ultimo viaggio della vita verso l'aldilà, attraverso la continua »

* * * * -

La vita e la morte.... entrambe belle!!!

venerdì 19 marzo 2010 di gina barretta

La morte, quale  evento  nella vita di ciascuno,  e` un soggetto difficile da trattare in un film e Departure  lo affronta con grazia, dignita` e bellezza. Il simbolismo, elemento chiave nella cultura giapponese,  si rivela  attraverso  la fusione del circolo della vita con il susseguirsi delle stagioni.  L’attaccamento alla vita e` espresso attraverso il cibo, la musica, le relazioni umane e l’istinto di evitare il contatto con la morte finche` continua »

* * * - -

Departures,una buona occasione sprecata

domenica 28 febbraio 2010 di Paola Di Giuseppe

L’impressione sul film,dopo più di due ore,è che di una buona mezz’ora avremmo fatto volentieri a meno.Okuribito ha un grande difetto,non conosce la misura,e non si tratta solo di durata.E’ la misura che fa dire il necessario sfrondando il superfluo,rapisce lo spettatore con alchimìe sottilissime che non sentano la necessità di esibire simbolismi e squadernare con didascalica diligenza repertori di compiaciuta elegiaca intensità. Eppure Takita è pronipotino di Kurosawa,Mizoguchi,Ozu,qualcosa dovrebbe continua »

Takashi Sasano, Masahiro Motoki
"Salmoni che risalgono?"
"Non è triste? Risalgono fin qua su per poi andare a morire. Se sono destinati a morire perchè faticano tanto?"
"Loro vogliono tornare nel posto dove sono nati."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Takashi Sasano, Masahiro Motoki
"Salmoni che risalgono?"
"Non è triste? Risalgono fin qua su per poi andare a morire. Se sono destinati a morire perchè faticano tanto?"
"Loro vogliono tornare nel posto dove sono nati."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Kazuko Yoshiyuki (Tsuyako Yamashita )
"Grazie di tutto. Ti raggiungerò!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Departures oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Departures

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 19 ottobre 2010

Cover Dvd Departures A partire da martedì 19 ottobre 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Departures di Yojiro Takita con Masahiro Motoki, Ryoko Hirosue, Tsutomu Yamazaki, Kazuko Yoshiyuki. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Departures è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,74 €
Prezzo di listino: 12,99 €
Risparmio: 3,25 €
Aquista on line il dvd del film Departures

NEWS | Conversazione con un cinéphile d'eccezione per l'uscita del film di Takita Yojiro.

Tatti Sanguineti su Departures

martedì 6 aprile 2010 - Emanuele Sacchi

Tatti Sanguineti su Departures In vista dell'imminente uscita nelle sale italiane di Departures di Takita Yojiro - vincitore dell'Oscar per il Miglior Film in Lingua Straniera del 2009 e dell'Audience Award al Far East Film Festival di Udine dello stesso anno – abbiamo colloquiato con Tatti Sanguineti, da sempre aficionado della kermesse udinese, dove lui (e noi con lui) ha visto per la prima volta il film di Takita. In Departures la morte è costantemente presente in campo; tema poco trattato e assai complesso con cui misurarsi, specie per la sensibilità dello spettatore… Tatti Sanguineti: Esattamente, infatti a quattro momenti importanti, il violino, l'incontro col padre, la stilizzazione e la messa in scena, si aggiunge un quinto elemento fondamentale: si parla di un film sulla morte.

NEWS | Una storia delicata che riflette sulla morte con coraggio e consapevolezza.

O della dolce morte

lunedì 15 marzo 2010 - Emanuele Sacchi

Departures, o della dolce morte Dieci anni trascorsi a sperare di vedere realizzata l'idea dell'attore Masahito Motoki (The Bird People of China), quella di un film su un tema così caro alla tradizione giapponese - il culto quasi egizio dei morti e la loro preparazione all'aldilà, estetica e spirituale - e nel contempo così irto di ostacoli da affrontare (apparentemente poco adatto al cinema, ecc.). La dedizione riposta da Masahito nei confronti del progetto si ritrova per intero nella straordinaria interpretazione del problematico protagonista Daigo, altrettanto devoto e perfezionista nell'abbellimento di cadaveri che spesso permettono al defunto di uscire di scena meglio di come ci fosse entrato.

VIDEO | Distribuita dalla Tucker Film, l'opera premiata per la miglior sceneggiatura a Cannes 2010.

Il trailer italiano

giovedì 10 marzo 2011 - Nicoletta Dose

Poetry, il trailer italiano Per amare la poesia ci vuole spirito d'osservazione, pazienza e curiosità. Onorare i privilegi della lentezza, mettersi in un cantuccio e lasciarsi coinvolgere dai sobbalzi di vita che offre la natura umana, strabuzzare occhi e animo per cercare nuove strade interpretative della realtà. In questi tempi frenetici e chiassosi, astrarsi per dire qualcosa di diverso tramite rime, metafore e assonanze, è una commovente forma di resistenza. La Tucker Film fa proprio l'assunto e, dopo aver distribuito nelle sale Rumore Bianco di Alberto Fasulo e l'Oscar come miglior film straniero Departures di Yojiro Takita, promuove ora Poetry di Lee Chang-dong, in uscita nelle sale il prossimo 1 aprile.

   

Il viaggio dell'addio con dignità e bellezza

di Natalia Aspesi La Repubblica

Sconfitti ma non rassegnati, abbattuti da furbe commediole o da giganteschi 3D, alcuni appassionati (ormai in estinzione e sbeffeggiati) di bel cinema, osano: andate a vedere Departures! Quando l' anno scorso vinse l' Oscar al miglior film straniero, battendo opere importanti come l' israeliano Valzer con Bashir e il francese La classe, quei pochi eletti ne sapevano qualcosa, e si pensò a una bizzarria hollywodiana. È vero, è un film giapponese, genere non più di moda dagli anni 70; è vero, i cadaveri sono apprezzati solo nei film horror soprattutto nel ruolo di morti viventi, mentre qui appaiono come defunti reali, al centro del dolore delle persone care, e da noi sarà tutto un toccarsi. »

Una morte serena

di Alberto Crespi L'Unità

Il titolo significa, né più né meno, «decessi». Dipartite. Morti. Si poteva forse tradurlo dall'inglese, visto che il film è giapponese e si intitola, in originale, Okuribito. Ma non importa. Importa molto, invece, che questo notevole film esca in Italia per iniziativa del Cec di Udine e di Cinemazero di Pordenone che da anni organizzano in Friuli l'imprescindibile FarEastFestival, dove il film è passato. Departures ha vinto l'Oscar 2008 come miglior film straniero, davanti al super favorito israeliano Valzer con Bashir. »

di Paola Casella Europa

L'anno scorso ha sbaragliato, a sorpresa, La classe e Valzer con Bashir vincendo l'Oscar come miglior film straniero, e finalmente arriva anche sui nostri schermi questo delizioso film giapponese che tratta il tema della morte con una franchezza e una delicatezza insospettabili. Il protagonista è un violoncellista che, dopo aver perso il lavoro, si ricicla (e scopre la sua vera vocazione) come "preparatore di defunti" per il loro ultimo viaggio. Niente di macabro, ma un inno alla compenetrazione fra vita e morte in un'epoca in cui la dipartita finale viene nascosta e negata, perché ci segnala i nostri limiti e ci ricorda i nostri doveri terreni. »

Dal Giappone, cadaveri da Oscar

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Giovane violoncellista rimasto senza lavoro trova impiego in quella che crede un'agenzia turistica. E si ritrova a lavare, vestire, truccare, massaggiare salme prima dell'ultimo viaggio. È il soggetto di Departures, Oscar per il film straniero lo scorso anno, distribuito dalla nuovissima Tucker (benvenuta!). Detta così sembra macabro e prosaico. Invece il mestiere che tocca in sorte al protagonista incrocia una nobile ancorché ingrata forma di artigianato (servono mani sensibili) a un rito religioso, il nokan (qui, come in molte pratiche buddhiste, conta la disponibilità interiore). »

Departures | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 9 aprile 2010
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità