Cloverfield

Acquista su Ibs.it   Dvd Cloverfield  
Un film di Matt Reeves. Con Lizzy Caplan, Jessica Lucas, T.J. Miller, Michael Stahl-David, Mike Vogel.
continua»
Azione, Ratings: Kids+13, durata 85 min. - USA 2008. - Universal Pictures uscita venerdì 1 febbraio 2008. MYMONETRO Cloverfield * * 1/2 - - valutazione media: 2,73 su 650 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,73/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Grande attesa per un film misterioso di cui si sa poco o nulla. I produttori badano bene a non svelare molto sulla trama ma c'è una certezza:: New York subirà un attacco devastante. Riuscirà a salvarsi?
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un disaster movie innovativo e coinvolgente che nei suoi 85 minuti di camera a mano offre sufficienti sorprese per garantirsi un piccolo spazio nella storia del cinema
Andrea Chirichelli     * * * - -

New York, una sera come tante altre. Un gruppo di amici organizza una festa a sorpresa, tutto sembra tranquillo, finché un boato fa tremare le pareti della casa in cui si svolge il party ed il cielo si illumina a causa di forti esplosioni. Non è un terremoto, né un attentato ma qualcosa di molto meno prevedibile... Colossale operazione di marketing o film incredibilmente innovativo? Per mesi, e per la prima volta, in un mondo nel quale le notizie e le indiscrezioni viaggiano alla velocità della luce, una fitta coltre di nebbia ha avvolto il progetto Cloverfield e già il fatto che ben poche informazioni siano trapelate dal fortino costruito da J.J. Abrams e da Matt Reeves (il vero regista del film, elemento di cui in molti tendono a dimenticarsi) è da considerarsi un mezzo miracolo. Altrettanto sorprendente è il fatto che, alla prova dei fatti, Cloverfield dimostri un tasso di innovazione sensibilmente superiore alla stragrande maggioranza dei concorrenti . È un "disaster-movie", certo, ovvero appartiene ad un genere vecchio come il cinema, ma nei suoi 85 minuti di durata offre sufficienti sorprese e idee per garantirsi un piccolo spazio nella storia della settima arte. L'idea di girare l'intero film con la camera a mano, che segue i protagonisti minuto per minuto alla scoperta della catastrofe che avviene sotto i loro occhi ma di cui essi stessi si rendono conto poco per volta, è davvero azzeccata. Una scelta così radicale è rischiosa, ma il senso di immedesimazione ottenuto è totale, con annessi vantaggi (l'effetto sorpresa è davvero tale) e svantaggi (le oscillazioni della camera rischiano a volte di dare il voltastomaco). Dopo un inizio alla camomilla, utile per introdurre i protagonisti, il ritmo cresce a velocità vertiginose: i realizzatori però giocano col pubblico, nascondono le carte, celano nell'oscurità i mostri e lasciano la porta aperta alla fantasia e all'immaginazione dei fans. Se non fosse un film infatti, Cloverfield sarebbe un perfetto episodio "pilota" per una serie televisiva di successo, caratterizzata, magari, da una sceneggiatura con moltissimi colpi di scena (ogni riferimento a Lost non è puramente casuale).
La presenza di un cast di nomi poco noti segue la linea di basso profilo scelta dal regista e l'identificazione in uno dei partecipanti alla festa che passa dalla gioia all'incubo ne trae giovamento. La messa in scena è asciutta ed essenziale e la brevità del film permette il quasi azzeramento dei tempi morti. In un momento nel quale agli incassi che arrivano copiosi spesso non corrispondono pellicole davvero meritevoli di ottenerli, Cloverfield dà una salutare scossa a un genere che da troppo tempo cristallizzato e schiavo degli effetti speciali: se a questo primo passo, altri ne seguiranno, solo il tempo darà risposta.

Stampa in PDF

Premi e nomination Cloverfield MYmovies
il MORANDINI
Cloverfield recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Cloverfield
Primo Weekend Italia: € 1.534.000
Incasso Totale* Italia: € 3.063.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 2 marzo 2008
Primo Weekend Usa: $ 40.058.000
Incasso Totale* Usa: $ 79.801.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 23 marzo 2008
Sei d'accordo con la recensione di Andrea Chirichelli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
71%
No
29%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Transfert

sabato 2 febbraio 2008 di leonello

Capolavoro totale, spazza via il solito schema che le menti semplici richiedono per orientarsi: un prologo, un epilogo ed in mezzo una chiave unica e riconoscibile di lettura. Riamne il solo succedersi degli eventi, trasporatnado lo spettatore nel gruppo dei fuggitivi in mezzo alla strada, immersi fino al collo in un terrore dell'ignoto tanto più realistico quanto più inspiegato. In sala numerosi problemi di stomaco a causa dei frenetici movimenti di macchina. Il brusco cambio di registro quando continua »

* - - - -

Solo tanta nausea

lunedì 11 febbraio 2008 di MaryLuu

Devo dire che sono anni che non vedevo un film talmente brutto. Un mio amico mi taccia di vedere sempre il lato positivo di ogni film che recensisco ma qui proprio di lati positivi non ne vedo. Innanzitutto la trama: assente. Uscita dalla sala mi chiedo: da dove esce fuori questo mostro? Com'è approdato a Central Park e soprattutto che poteri distruttivi ha? Capisco che è una mina vagante che distrugge tutto ma gli altri esseri ( credo suoi figli)che ruolo hanno? Hanno morso Marlena e dopo un continua »

* - - - -

Non so come ho fatto ad arrivare alla fine

sabato 2 febbraio 2008 di Renzo Boccalon

Prendete una telecamera attorcigliateci intorno un elastico, appendete il tutto al soffitto. Ripetete l’operazione per circa 2 ore ed avrete risparmiato 5 € di entrata per vedere un film che a definirlo una cagata sarebbe fin troppo generoso. Ho visto film che non mi sono piaciuti del tutto o che ho criticato anche moltissimo. Tuttavia questo è il primo durante il quale mi è venuta voglia di uscire dalla sala. Non devo essere stato l’unico visto che facce incredibilmente “lunghe” non si contavano continua »

* * * * -

Piace o non piace??

domenica 3 febbraio 2008 di Reppy

Beh domanda difficile... a metà film un po di gente era uscita dalla sala ma molti di noi erano completamente avvolti e assorti. Il problema più grande è dato sicuramente dalle riprese con macchina a mano che può dare qualche serio problema di stomaco eppure sono proprio quelle riprese che rendono il film ancora più reale e coinvolgente. Sembra quasi di essere li con loro e grazie a quelle riprese la tensione e il terrore vengono aplificate. I suoni avvolgenti che solo in cinema ci sa regalare, continua »

Il ragazzo sulla ruota panoramica
È stata proprio una bella giornata…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Un invitato alla festa
Sarà una serata indimenticabile…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Infermiera
Un morso! Abbiamo un morso!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Cloverfield oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Cloverfield

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 6 ottobre 2009

Cover Dvd Cloverfield A partire da martedì 6 ottobre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Cloverfield di Matt Reeves con Lizzy Caplan, Jessica Lucas, T.J. Miller, Michael Stahl-David. Distribuito da Paramount Home Entertainment. Su internet Cloverfield è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Cloverfield

APPROFONDIMENTI | Da Lost a Cloverfield fino a Super 8, la paura è sempre mostruosa.

Mostrologia di j.j. abrams

lunedì 1 agosto 2011 - Gabriele Niola

Mostrologia di J.J. Abrams Che nell'immaginazione di uno dei cineasti più interessanti dell'era moderna ritorni con grande frequenza la figura della creatura mostruosa dice molto riguardo quello che la cultura statunitense sta esprimendo al cinema e alla televisione. Già nel pilota di Lost (l'unico episodio interamente concepito e diretto da Abrams) era presente una figura mostruosa non ben identificata, probabilmente nemmeno nella testa dell'autore, che agitava gli alberi e minacciava quella permanenza isolana che i passeggeri del volo 815 pensavano sarebbe stata transitoria (illusi!).

   

MAKING OF | Genesi del film del creatore di Lost, già un cult in rete.

Il mostro è fuori ma non ci interessa

giovedì 31 gennaio 2008 - Gabriele Niola

Cloverfield, il mostro è fuori ma non ci interessa Ho pensato: cosa farei se vedessi un mostro alto quanto un grattacielo di fronte al quale sembro un granello di sabbia? Mi piaceva l'idea di inquadrarlo dal basso, e non dal punto di vista onnipotente o del regista". Così è iniziata la genesi di Cloverfield, da un pensiero scaturito nella mente di J.J. Abrams, il creatore di Lost, Alias e molte altre serie di culto, regista di Mission: Impossible III e ora produttore di quella che è un'operazione cinematografica in grado di andare anche il oltre il solo film basandosi su tre elementi cardine: l'illusione di un maggiore realismo ottenuto seguendo personaggi umani e non le vicende principali, l'uso di riprese in stile amatoriale e la creazione di creature all'altezza delle aspettative.

NEWS | Il progetto in forse da anni forse è alla svolta.

J.j. abrams rivela al wondercon l'idea per 2

lunedì 2 marzo 2009 - Marlen Vazzoler

J.J. Abrams rivela al WonderCon l'idea per Cloverfield 2 Pochi giorni fa al WonderCon il regista J.J Abrams (Star Trek) ha risposto ad una domanda di un fan in merito alla possibile realizzazione di Cloverfield 2, di cui da anni il regista promette un seguito nel caso in cui si trovi per le mani l'idea giusta. Questa volta sembra che il regista abbia dato qualche speranza ai fan del film: "Stiamo lavorando a un'idea al momento.... La chiave per fare qualsiasi tipo di sequel, compreso questo film, è meglio che non sia una decisione commerciale. Se vuoi fare qualcosa, dovresti farla perché sei ispirato a farla.

   

di Anthony Lane The New Yorker

Pensate a Godzilla con un disturbo di deficit dell'attenzione. Il frenetico debutto di Matt Reeves comincia con un ricevimento a New York e finisce con la devastazione provocata dall'arrivo in città di una bestia color kaki grande come il Lincoln Center. L'unica cosa interessante del film – anche se, come spesso accade in questi casi, lo fa barcollare ai limiti dell'inguardabile – è che vediamo la storia esclusivamente attraverso la videocamera del protagonista e dei suoi amici che cercano di salvarsi dal disastro. »

Cloverfield, nuovo cinema Apocalisse

di Alberto Crespi L'Unità

Questo è un pezzo diviso in tre parti. Se non sapete nulla di Cloverfield, il nuovo film ideato e prodotto da J.J. Abrams, e non volete perdervi il piacere di scoprire al cinema di che si tratta, leggete solo le prime due. Parte prima: la teoria. Jeffrey Jacobs «J.J.» Abrams, newyorkese, 41 anni, è la mente dietro alcune delle serie tv più innovative degli. ultimi anni (Alias, Felicity e la celeberrima Lost). Ha anche diretto un film, Mission: Impossible III, memorabile solo dal punto di vista tecnico. »

Cloverfield è l'ultima geniale idea di J

di Boris Sollazzo Liberazione

Cloverfield è l'ultima geniale idea di J.J. Abrams. Uno degli alfieri, forse il migliore, del rinascimento della "serial tv generation", si è inventato Alias e Lost dopo aver sbancato con Felicity. Ora chiama a sé Matt Reeves, uno degli sceneggiatori di quest'ultima (che lanciò la soave Keri Russell), un volenteroso yes-man, e decide di decapitare la statua della libertà. Niente male, davvero, questo minikolossal da 30 milioni di dollari. Guerrilla marketing privo di punti di riferimento, stile Blair Witch Project : nessuna notizia certa, trame fittizie, bombardamento a tappeto su internet, titoli falsi. »

di Luca Barnabé Ciak

Un video ritrovato nel luogo «Un tempo conosciuto come Central Park» sembra la cronaca di una festa d'addio al giovane Rob, in partenza per il Giappone. Il party movie, però, si trasforma nella cronaca di un massacro di tutta New York: un mostro simile a Godzilla e la sua cucciolata stanno spappolando la Grande Mela. Al viral marketing più imponente della storia del cinema non si accompagna una bufala colossale. Cloverfield è un buon b-movie, girato, pare, con "appena" 30 milioni di dollari e molte idee su come reinventare i mostri invasori e il filone catastrofico, al tempo di Lost, YouTube e con i tg dell'11 settembre ancora negli occhi. »

Cloverfield | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2| 3|
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 1 febbraio 2008
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità