Che - L'argentino

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Che - L'argentino  
Consigliato sì!
3,14/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Storia del mitico rivoluzionario sudamericano Ernesto "Che" Guevara, dall'incontro con Fidel Castro all'ascesa quale comandate della rivoluzione cubana.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Soderbergh fa della rivoluzione un'esperienza cinematografica
Marianna Cappi     * * * - -

Il 26 novembre del 1956 il medico argentino Ernesto Guevara salpa alla volta dell'isola di Cuba con un giovane avvocato di nome Fidel Castro e altri 80 ribelli determinati a rovesciare la dittatura di Fulgencio Batista con una rivoluzione. Medico, stratega e instancabile guerrigliero, il "Che", alla guida di una colonna di uomini, dopo un lungo faticosissimo periodo sulla Sierra Maestra, conquista la città di Santa Clara e si riunisce ai compagni per marciare su L'Avana.
Quello che appare sugli schermi, dopo otto anni di lavoro, è il Che di Soderbergh, quello che nessun altro avrebbe potuto fare in maniera simile, quello che di Soderbergh autore e produttore porta il marchio indelebile, anche là dove calpesta nuovi sentieri, anche e appunto perché li calpesta. Scardinando le convenzioni della continuità, con stacchi avanti e indietro nel tempo (bello il ritorno alla terrazza del primo incontro con Fidel) e spostamenti nello spazio -dalla foresta tropicale alla sede delle Nazioni Unite - che la dicono lunga sulla versatilità del protagonista, Soderbergh parla anche di se stesso, del suo cinema, che rimbalza tra esplorazione e diplomazia, tra le immagini ultravivide dell'avventura (girate con la Redcam) e quelle declinate nel bianco e nero glamorous targato Nordamerica e società dello spettacolo.
Sono due binari: da un lato si fa strada un leader, tra i colpi dell'asma e dei fucili nemici, dall'altro nasce una stella, sotto i flash dei fotografi e delle interviste romantiche. In questo senso, nel suo film rispettosissimo e tutt'altro che declamatorio, il regista prende una posizione netta dicendoci che non è la meta che (gli) interessa, non l'icona, ma il viaggio.
Il personaggio di Che Guevara (ri)nasce nel corpo più massiccio di Benicio Del Toro (lontano anni luce dal ragazzino sensibile dei Diari della motocicletta) e si costruisce per azioni, per tono della voce, per furore dello sguardo: prima con le armi del cinema che con quelle della storia.
Purtroppo Che - L'Argentino non si fa apprezzare pienamente per colpa di un doppiaggio che non ha ragione di esistere, che livella, decontestualizza, toglie al protagonista il suo carattere di straniero, e perché è probabilmente come film-esperienza, nella sua durata complessiva di quattro ore e mezza e nella voluta discontinuità tra le due parti che lo compongono, che si arricchisce di senso. D'altronde quel che fa Soderbergh è esattamente questo: entrare nella dimensione esperienziale della rivoluzione, al ritmo dei passi stanchi, delle notti di veglia, delle decisioni da prendere sul momento, degli errori commessi per sempre, per raccontare di un uomo che ha fatto di un'idea una pratica, per esporci, in pratica, un'idea di cinema.

Stampa in PDF

Premi e nomination Che - L'argentino MYmovies
il MORANDINI
Incassi Che - L'argentino
Primo Weekend Italia: € 551.000
Incasso Totale* Italia: € 2.040.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 7 giugno 2009
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
70%
No
30%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
giovedì 24 aprile 2014 alle ore 9,50 in TV su STUDIOUNIVERSAL
Scopri gli altri film in televisione »
Premi e nomination Che - L'argentino

premi
nomination
Festival di Cannes
1
0
* * * * -

Il che vive

giovedì 16 aprile 2009 di Lalli

Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo: è la qualità più bella di un rivoluzionario Ernesto Che Guevara) grazie Che, per quello che sei stato, per quello che sei ancora oggi per milioni di persone, e chissà che "...da qualche parte un giorno, dove non si saprà, dove non lo aspettate il Che ritornerà..." sei sempre nel mio cuore, sempre con me il tuo nome tatuato per sempre su di me, chissà da dove saresti partito continua »

* * * * -

Film realistico senza fronzoli

giovedì 23 aprile 2009 di giorgio47

Un film in controtendenza! Nel momento in cui il capitalismo e l’imperialismo sembrano non avere, non solo ostacoli ma, neanche critiche (tanto che le stesse parole, una volta usate, almeno imperialismo, come termine di arroganza, oggi non si sentono più neanche pronunciare), esce un film che parla della rivoluzione, quella vera! Certo il personaggio principale del film è Ernesto Che Guevara, che è stata una delle figure rivoluzionare che nessuno è riuscito né a cancellare né a scalfire, ma che continua »

* - - - -

Il 'che' ottenebrato dall'inesistenza.

domenica 26 aprile 2009 di The Boxer

Film decisamente scarso, si salva solo Benicio Del Toro anche se, sempre sfuma, l'imprigionamento ad una sceneggiatura vuota e farraginosa.Ne ho visto, e sono sicuro che ne avete visti, di film Biografici, grandi capolavori..vedi Schindler's List - Ghandi - Malcom x solo per citarne alcuni, la lista sarebbe lunga. In questi film, Sempre, l'Uomo è stato al centro degli avvenimenti, Sempre attraverso l'ochhio dell'Uomo si è raccontata la sua Vita privata/pubblica il contesto storico e di come attraverso continua »

* * * - -

Che fatica

venerdì 17 aprile 2009 di fataignorante

Un po deludente(mi dispiace dirlo). Il tentativo di smitizzare, di evitare la retorica è riusciuto.Del toro molto bravo , ma bisogna anche dire che nel film si fatica molto a trovare una figura che fa da contraltare al protagonista (nemmeno Castro ci riesce). Molto riuscita è la parte finale di guerriglia cittadina. Tuttavia complessivamente è un po "faticoso" , invece, per lo spettatore il continuo "contrapunto" di feed-back (passato / futuro) rispetto alla storia principale che si continua »

Che Guevara (Benicio del Toro)
È preferibile morire in piedi che vivere inginocchiato…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Che Guevara (Benicio del Toro)
Indietro? Solo per prendere la rincorsa…
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Che Guevara (Benicio del Toro)
Le battaglie non si perdono, si vincono sempre!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

SOUNDTRACK | Che - L'argentino

La colonna sonora del film

Disponibile on line da lunedì 15 dicembre 2008

Cover CD Che - L'argentino A partire da lunedì 15 dicembre 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Che - L'argentino del regista. Steven Soderbergh Distribuita da Varèse Sarabande.

APPROFONDIMENTI | Il più rappresentativo autore del cinema Usa degli ultimi vent'anni.

Steven soderbergh

mercoledì 4 dicembre 2013 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Steven Soderbergh Wladziu Valentino Liberace è stato un artista, pianista, musicista, intrattenitore, showmen tra i più stupefacenti della storia americana. Era omosessuale ma non poteva dichiararlo, perché la società dello spettacolo non glielo avrebbe perdonato. La sua storia, ispirata al libro dello storico amante Scott Thorson, è alla base del film Dietro i candelabri, sceneggiato da Richard LaGravenese. Soprattutto, diretto da Steven Soderbergh, che nonostante abbia firmato blockbuster come Out of Sight (1998), Erin Brockovich - Forte come la verità (2000) e Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco (2001) lo ha dovuto realizzare per la cable tv e non per il grande schermo perché l'argomento è ancora "scabroso".

   

APPROFONDIMENTI | Distribuito in due proiezioni autonome e differenti, esce in sala il primo capitolo del Che di Steven Soderbergh.

Il pensiero ribelle

martedì 7 aprile 2009 - Marzia Gandolfi

Che – L'argentino: il pensiero ribelle Si sbaglia chi sostiene che il regista di Ocean's 11 (12 e 13) non possa essere lo stesso di Che – L'argentino, perché Steven Soderbergh è da sempre "autore" schizofrenico, che alterna opere (e logica) mainstream a operazioni sperimentali, commercialità a teoria che si fa prassi senza mediazione. Investito al suo esordio della carica di possibile guida del cinema indipendente, Steven Soderbergh vinse a sorpresa la Palma d'oro e la carta d'ingresso nel mondo del cinema ufficiale, legato alle produzioni regolari e alla top list del box-office.

APPROFONDIMENTI | Un simbolo di grande forza ancora oggi.

Il film

giovedì 2 aprile 2009 - Pressbook

Che – L'Argentino, il film Il 26 novembre del 1956 Fidel Castro salpa per Cuba con 80 ribelli. Uno di quei ribelli è Ernesto "Che" Guevara, un medico argentino che condivide il sogno di Fidel - rovesciare la dittatura corrotta di Fulgencio Batista. Il Che si rivela indispensabile come combattente e impara presto l'arte della guerra di guerriglia, diventando il beniamino dei suoi compagni e del popolo cubano. Che – L'Argentino racconta l'ascesa del Che nella rivoluzione cubana, da medico a comandante, a eroe rivoluzionario.

LIBRI | In occasione dell'uscita cinematografica del film di Soderbergh, tornano in libreria le opere più famose dedicate alla figura di Ernesto Guevara.

Nessuno e che guevara

giovedì 9 aprile 2009 - Pierpaolo Simone

Uno, nessuno e Che Guevara In principio furono le magliette poi, pian piano, l'icona pop del ventesimo secolo, il rivoluzionario più citato al mondo, cominciò a far sentire la sua voce al di là del merchandising, diventando oggetto di culto – e di studio – da parte di milioni di persone. Carattere severo e riservato, incosciente e scrupoloso, in una sola parola: guerrigliero. Checché se ne dica, il personaggio di Che Guevara è, dalla notte dei tempi, una delle figure chiave del secolo appena passato. Uno dei volti più noti del pianeta, che ha combattuto per la liberazione dell'America Latina e per la libertà dei popoli oppressi dalla dittatura, il fautore della guerra cubana che portò alla rigida dittatura castrista che dura ancora oggi.

VIDEO | Il video (Ansa Live).

In arrivo la maratona

mercoledì 25 marzo 2009 - a cura della redazione

Che Guevara, in arrivo la maratona A primavera inoltrata, arriva la maratona Che firmata Steven Soderbergh: si parte il 10 aprile con Che - L'argentino e a seguire Che – Guerrilla, il 1 maggio. Presentato a Cannes l'anno scorso, il film presenta Che come un'icona da rispettare.

   

La storia di Che Guevara non è un biopic convenzionale

di Roberto Nepoti La Repubblica

L'impresa di raccontare ascesa e caduta del Che aveva qualcosa di suicida. Invece Soderbergh è riuscito a fare la cosa giusta: ha scelto due episodi opposti e complementari distribuendoli in due film ("Guerriglia" uscirà il 1° maggio) molto diversi per stile, ma speculari. In questo primo, assistiamo all' incontro del giovane medico argentino con Castro e ne seguiamo l' avventura rivoluzionaria con apice nella battaglia di Santa Clara, che aprì le porte dell' Avana. Senza ricorrere a flashback (ma alternando l' allocuzione del Che all' ONU nel ' 64 a brani di un' intervista in bianco e nero), Soderbergh traccia un' epica che ha già in sé il presagio del martirologio, tema del secondo film. »

Che. Il mito il duro (e antipatico) che mi e costato otto anni di lavoro

di Claudio Masenza Il Venerdì di Repubblica

Tanto c'è voluto a Steven Soderbergh (Traffic, Ocean's Eleven) per realizzare il suo film. Anzi, i suoi due film: Che. L'argentino in uscita ora e Che. Guerriglia, a maggio. Un'operazione politica? «No, l'ideologia mi interessa molto meno dell'uomo» racconta il regista. «Era uno che bisognava amare senza aspettarsi nulla in cambio». Il più eclettico degli autori cinematografici americani, Steven Soderbergh, per la prima volta affronta un mito: il rivoluzionario che ha dato speranza a generazioni di giovani per peri divenire un simbolo della cultura pop, non troppo dissimile dall'immagine della coca-cola: Ernesto Che Guevara. »

Con Benicio il Che non è affatto retorico

di Alessandra Levantesi La Stampa

Come si diventa un mito? Che - L'Argentino, prima parte del film di oltre 4 ore che il regista Soderbergh ha realizzato sull'eroe (la seconda, Che - Guerriglia, uscirà a maggio), non entra nel merito di una valutazione storica di un personaggio discusso quanto leggendario. Basato sui diari di Guevara e alternato con spezzoni del suo discorso all'Onu nel '64, il film è la cronaca di due anni di guerriglia, fra sanguinose imboscate e il continuo ingrossarsi delle file dei ribelli, raccontata giorno dopo giorno. »

Il Che di Soderbergh kolossal senza guizzi

di Valerio Caprara Il Mattino

I punti a favore di «Che - L'argentino» (la seconda parte dell'ambiziosa saga, intitolata «Che - Guerriglia», uscirà tra un mese) non mancherebbero: Benicio Del Toro, che ne è anche produttore, è davvero impressionante per come s'incarna nel protagonista, ma anche gli attori alle prese con personaggi come Fidel (Demiàn Bichir), Raul (Rodrigo Santoro) o Cienfuegos (Santiago Cabrera) onorano il ruolo senza ricorrere a patetiche pantomime; le ambientazioni in Spagna, Portorico e Messico sono perfettamente ricalcate su quelle originali; lo stile è in grado d'adattarsi agli svariati spostamenti avanti/indietro nel tempo. »

Che - L'argentino | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 |
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità