Sicko

Acquista su Ibs.it   Dvd Sicko  
Un film di Michael Moore. Documentario, Ratings: Kids+13, durata 120 min. - USA 2006. - 01 Distribution uscita venerdì 24 agosto 2007. MYMONETRO Sicko * * * - - valutazione media: 3,29 su 109 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Michael Moore colpisce ancora. Questa volta il suo bersaglio è il sistema sanitario statunitense che costringe migliaia e migliaia di persone a morte certa perché prive di un'assicurazione. Ma questo argomento non è che il prologo di Sicko perché in un breve arco di tempo l'attenzione si concentra su quelli che invece una copertura assicurativa ce l'hanno ma scoprono che le grandi e piccole società del settore escogitano qualsiasi strategia per evitare di pagare il dovuto.
Moore conosce alla perfezione i meccanismi della denuncia e quando ci mostra persone rispedite a casa (con taxi pagato però) senza alcuna cura perchè non in grado di sostenere le spese di ricovero o un uomo che, essendosi tranciato falangi di due dita lavorando, ha dovuto scegliere quali farsi riattaccare e quali non sulla base del prezzo, colpisce il bersaglio. La situazione americana in materia ha superato il limite del sopportabile e l'accusa è precisa e circostanziata. Moore però mostra, ancora più che nei film precedenti, i suoi punti deboli. Non ama il contraddittorio se non per metterlo in ridicolo e in questa occasione ha deciso di escluderlo totalmente. Nessun dirigente delle Società di assicurazione compare nel documentario. Ciò che poi più colpisce è l'immagine da Alice nel Paese delle Meraviglie che ci propone delle società canadese, inglese e, in particolare, francese. In quei mondi tutto sembra essere perfetto e idilliaco in materia di assistenza medica. Sappiamo bene che non è così ma Moore non sa resistere alla tentazione di idealizzare rischiando così in realtà di indebolire un j'accuse assolutamente fondato.
Quando fa scorrere sullo schermo con la grafica di Star Wars l'elenco delle malattie escluse da copertura assicurativa si ride ma lo si fa con l'amaro in bocca. Quando poi ci mostra i volontari che l'11 settembre 2001 si precipitarono a Ground Zero per aiutare nei soccorsi riportando malattie croniche che nessuno si preoccupa di aiutarli a curare non si ride più. Si pensa solo al cinismo e alla retorica della dirigenza di una grande nazione che 'usa' i propri veri eroi. Moore risponde a tutto ciò con il grottesco che gli è proprio. Subissato come tutti i suoi compatrioti da informazioni tranquillizzanti sul trattamento (anche dal punto di vista medico) dei detenuti di Guantanamo decide di portare i suoi volontari malati nella base americana per garantire loro le cure che l'Amministrazione Bush dichiara di prestare ai membri di Al Qaeda arrestati. Ovviamente non riesce nell'impresa e li fa curare dai medici di Cuba nelle cui farmacie un medicinale che negli States costa 120 dollari può essere acquistato per 50 centesimi. Questo lo ha fatto mettere sotto inchiesta per espatrio illegale e altre violazioni dell'embargo nei confronti di Cuba. È il tipo di clamore che il regista cercava? Forse sì. Forse no. Nonostante le esagerazioni di cui sopra resta però nello spettatore la sensazione che Moore creda profondamente alla frase di Tocqueville che inserisce nei titoli di coda: "La grandezza di un Paese si misura sulla sua capacità di porre rimedio ai propri errori".

Stampa in PDF

Premi e nomination Sicko MYmovies
il MORANDINI
Sicko recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Sicko
Primo Weekend Italia: € 361.000
Incasso Totale* Italia: € 1.391.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 18 novembre 2007
Incasso Totale* Usa: $ 24.532.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 ottobre 2007
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
76%
No
24%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

E berlusconi ci voleva ridurre così...

sabato 25 agosto 2007 di Stefania Margiacchi

Un vero e proprio capolavoro di Micheal Moore. è proprio vero, non commuoversi è impossibile, distrarsi anche. il film documentario è coinvolgente dall'inizio alla fine, non esistono punti morti e questa è una grande consolazione. infatti ormai andare al cinema è diventato uno svago solo per èlitte, quindi uscire soddisfatti rincuora molto. soprattutto perchè dopo che hai visto questo film sei felice nella tristezza, l'Italia al secondo posto per la sanità... da non crederci! noi che ci lamentiamo continua »

* * * - -

Una finestra sul mondo

sabato 25 agosto 2007 di Meie

Siamo abituati a sentir parlare della sanità americana. Sappiamo quasi tutti che è privatizzata e che se non sottoscrivi una poliza assicurativa ti lasciano morire. Ma la vera essenza del documentario è quella di farti vivere tutto quello che hai sempre immaginato da protagonista. Michael Moore ci riesce sempre. Anche questa volta (con meno umorismo delle volte precedenti, visto il caso delicato) sentire le testimonianze della gente ti fa sgranare gli occhi. Non puoi credere a quello che vedi. Nel continua »

* * * * -

Come sempre michael moore!!!

lunedì 6 agosto 2007 di Giacomo

Ormai sempre più una garanzia. Michael Moore ci spiega in modo molto semplice le varie crepe interne americane che troppo spesso sono abilmente nascoste, facendoci apparire gli States come il posto dei sogni. In questa occasione prende in esame l'assurdità del servizio sanitario americano e delle lobby assicurative interessate solamente al guadagno contro la salute dei cittadini. Le sole due speranze che restano in questa società sono curarsi in paesi europei come francia e inghilterra o addirittura continua »

* * * * -

Sicko

giovedì 23 agosto 2007 di marco

Sicko, non commuoversi guardandolo è impossibile, allo stesso modo parlarne senza cadere nel politico è altrettanto difficile. Sgombriamo subito il campo, cinematograficamente Sicko è un bel film, è un documentario nell’eccezione più nobile del termine, dove per documentario si intende un’opera d’arte e non un “semplice” reportage televisivo. Moore tocca i tasti della commozione senza cadere nel patetico, ci commoviamo della sofferenza dei suoi “attori” solo perchè ci sentiamo uguali a loro, altrettanto continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Sicko adesso. »
Shop

DVD | Sicko

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 4 dicembre 2007

Cover Dvd Sicko A partire da martedì 4 dicembre 2007 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Sicko di Michael Moore con . Distribuito da 01 Distribution, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet Sicko è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 6,39 €
Prezzo di listino: 7,99 €
Risparmio: 1,60 €
Aquista on line il dvd del film Sicko

INTERVISTE | Abbiamo incontrato il regista di Sicko in occasione della presentazione del film.

Ridere fa bene alla salute

venerdì 24 agosto 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Michael Moore: ridere fa bene alla salute Come prima cosa si scusa per essere arrivato in ritardo di un'ora alla conferenza stampa prevista per le 12.30 alla Casa del Cinema di Roma. È contento di stare in Italia Michael Moore, che prima d'oggi c'era stato solo una volta, diciotto anni fa, per la presentazione di Roger & Me. "Non sarei dovuto essere qui oggi", spiega il regista di Sicko. "Dovevo andare in Bosnia, dove il mio film chiuderà il Festival del Cinema di Sarajevo. Poi mi sono chiesto, ma l'Italia non è vicina alla Bosnia? E questo vi dice tutto su quali siano le conoscenze geografiche di noi americani.

INTERVISTE | Con Sicko il controverso regista denuncia il sistema sanitario statunitense.

Ve la do io l'america

lunedì 20 agosto 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Michael Moore: ve la do io l'America Sotto la bandiera a stelle e strisce - nello stesso paese dove si proclama ad alta voce che il sogno americano è alla portata di tutti - diciottomila persone muoiono ogni anno perché sprovviste di assicurazione. Si tratta di un dato allarmante che diventa ancora più drammatico se a questi si aggiungono tutti coloro che muoiono nonostante l'assicurazione sanitaria - per questioni burocratiche, perché qualcuno è riuscito a trovare qualche cavillo nella pratica permettendo alla compagnia assicurativa di turno di rifiutarsi di pagare le cure al cliente.

"Sicko": se Guantanamo è meglio dell'Eldorado

di Boris Sollazzo Liberazione

Se l'America non va alla montagna, almeno ci va Michael Moore. Ecco come nasce il giro del mondo più doloroso del regista di Flint, Sicko (da sick = malato), nuovo documento del pingue cineasta, che torna dopo la batosta (elettorale, gli incassi furono enormi) di Fahreneit 9/11 . Non c'è più il nemico numero uno, lo spauracchio, capro espiatorio e simbolo da bruciare in un fervore iconoclasta. Non c'è Roger Smith della General Motors ( Roger & Me ), il ridicolo testimonial delle armi "libere" Charlton Heston ( Bowling for Colombine ) o George W. »

Una nuova convincente provocazione di Moore: questa volta in ambito sanitario

di Mauro Calamandrei Il Sole-24 Ore

Quando è arrivato con un'ora e mezzo di ritardo all'appuntamento nel Ballroorn del Regency Hotel, Michael Moore si è scusato dicendo che per uno come lui, che ha finito a scapaccioni le medie, è difficile fare da solo il lavoro che «nel lancio di altri film è diviso fra i principali attori, il regista, i produttori, i distributori e altropersonale». Pochi cenni agli atti di disturbo per impedire la proiezione della pellicola sono bastati per farci capire che il lancio di SiCKOè stata un'impresa davvero difficile. »

di Mariarosa Mancuso Il Foglio

Manifacturing Dissent" – la fabbrica del dissenso – è il titolo dell'ultimo documentario che mette a nudo il re dei documentari. A differenza dei numerosi precedenti, più una lunga lista di siti Internet che lo sbugiarda, voleva celebrare l'ingegno e le imprese di Michael Moore. I canadesi Debbie Melnyk e Rick Caine, entrambi progressisti e di sinistra, fan dichiarati del regista, non erano neppure a metà dell'opera quando si accorsero che il loro idolo non rispettava le elementari regole del mestiere. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Naturalmente abbiamo visto troppi serial ospedalieri alla televisione per non sapere che negli Stati Uniti chi non ha soldi né assicurazioni private non può farsi curare e per non recuperare qualche stima per i servizi sanitari nazionali inglese o italiano. Il nuovo docu-drama di Michael Moore, Sicko, sostiene che almeno 50 milioni di americani non hanno risorse sufficienti a ottenere cure ospedaliere in caso di necessità, confronta i diversi sistemi internazionali pubblici o privati d'assistenza ai malati, denuncia quale enorme affare ai danni dei cittadini sia la rete delle assicurazioni per la malattia. »

Sicko | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Video
1| 2| 3|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 24 agosto 2007
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità