La sconosciuta

Acquista su Ibs.it   Dvd La sconosciuta   Blu-Ray La sconosciuta  
Un film di Giuseppe Tornatore. Con Ksenia Rappoport, Michele Placido, Claudia Gerini, Clara Dossena, Pierfrancesco Favino.
continua»
Drammatico, durata 118 min. - Italia 2006. uscita venerdì 20 ottobre 2006. MYMONETRO La sconosciuta * * * - - valutazione media: 3,34 su 162 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,34/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Storia di Irena, donna ucraina emigrata in Italia con un tragico passato e un solo bel ricordo: un malinconico amore.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Ritratto femminile alla Chabrol, un thriller psicologico privo di enfasi e ricco di suspence
Marianna Cappi     * * * - -

Di Irena non si sa molto, solo che è arrivata in Italia dall'Ucraina. O forse è tornata, dopo alcuni anni, per chiudere un conto. Con l'aiuto di un portinaio interessato (Haber), trova lavoro presso la famiglia Adacher, una coppia di orafi con una figlia affetta da una cronica incapacità di difendersi. Irena si occupa della piccola, la conquista e le insegna a reagire. Sembra cominciare a trovar pace, ma ecco che si ripresenta il male che ha deciso del suo passato e che ha le sembianze dell'aguzzino Muffa (Placido).
La Sconosciuta di Giuseppe Tornatore arriva a quasi sei anni di distanza da Malena. Il regista di Bagheria ha avvolto il tournage nel mistero, assicurandosi che nessuno parlasse o sapesse nulla del film che preparava. Scopriamo ora che questo mistero prosegue e oltre, svelandosi solo poco alla volta, in un racconto che interseca piani temporali diversi, come avveniva in uno dei suoi precedenti e migliori lavori, Una pura formalità, col quale condivide anche un ribaltamento finale d'effetto. Meno enigmatico, più chabroliano nel suo inserire la protagonista come un detonatore d'esplosivo all'interno di una famiglia borghese, il film ha il grande pregio di presentarsi più secco e nudo degli altri, spoglio d'enfasi espressive e non costruttive.
Un cast di attori noti -Favino, Gerini, Degli Esposti, Buy, Molina- vortica senza protagonismi attorno alla "sconosciuta" Xenia Rappoport, interprete russa di scuola teatrale, cuore e corpo del film, che sulla sua figura si regge senza barcollare. La schiavitù sessuale delle ragazze che entrano nel nostro paese dalla frontiera orientale non è qui materia da denuncia sociale ma sfondo di un incalzante thriller psicologico macchiato di orrore che ci aggancia fino agli ultimi minuti, quando fa capolino qualche inquadratura troppo lunga, sussulti di sentimentalismo che, in coda, non inquinano ormai più.
Certo l'immaginario di Tornatore circa le compravendite sessuali, le scale a chiocciola e i soldi sporchi non è estraneo all'influsso delle immagini di altri maestri, ma tuttavia il film trova una sua identità precisa e incisiva e un'atmosfera che deve tanto alla luce mitteleuropea di Trieste. L'emozione nasce dalla centralità di Xenia/Irena, dalla forza di un personaggio femminile che cerca di riconquistare un pezzo della sua vita e della sua femminilità che le è stato rubato con il ricatto e la violenza. Nell'inquadrarla, nel seguirla, nel calibrare il proprio ritmo sul suo respiro sospeso dalla paura, Tornatore dà prova di riuscire a nascondere, per una volta, i virtuosismi della macchina da presa e a farli sparire dentro la storia che racconta, a tutto vantaggio del godimento dello spettatore.

Premi e nomination La sconosciuta MYmovies
La sconosciuta recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi La sconosciuta
Primo Weekend Italia: € 748.000
Incasso Totale* Italia: € 3.864.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 7 ottobre 2007
Primo Weekend Usa: $ 5.701
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
79%
No
21%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La sconosciuta

premi
nomination
Nastri d'Argento
3
0
Roma Film Festival
1
0
David di Donatello
4
0
* * * * *

La forza di chi non si arrende

martedì 31 ottobre 2006 di Gaetano

Finalmente. Finalmente un film che riesce ad essere finzione metafiica e cronaca cruda, ritmo ed interiorità, giallo e tragedia, che trasmette ancgoscia ma anche speranza, con quel finale sospeso tra passato e futuro. Un film che proietta noi spettatori dentro la storia, nascosti anche noi in quel corridoio così decadente e borghese a spiare quello che spia la protagonista, a respirare con il suo stesso ritmo ad ogni svolta della storia, ad appsassionarci per quella sua disperazione che diventa continua »

* * * * *

Maternità strozzata

mercoledì 25 ottobre 2006 di Mario Zerillo

Flashback, voci assordanti, immagini forti intrise della violenza del sesso mercenario. La disperazione di una donna, avvota nel dolore di madre negata e amante dalla memoria agrodolce come le fragole che ingoia come pillole del ricordo. Maternità strozzata, amore spezzato, donna assediata da un passato che non la libera dal desiderio forte di riprendersi il suo pezzo di normalità. Scene di sesso agghiaccianti, sagome di donne trasformate in strumenti di denaro e martoriate solo per favorire tutti continua »

* * * * *

Da oscar

giovedì 21 giugno 2007 di FBZ

La sconosciuta è il capolavoro assoluto di un Tornatore che con il tempo migliora come il vino. Mi stupisco che non sia stato presentato come candidato straniero all'Oscar. La storia abbraccia temi globali attraverso il paradigma di una donna ferita: la maternità negata, la prostituzione, la violenza, lo sfruttamento dell'occidente sul resto del mondo, i sentimenti più forti del male, ma pieni di pudicizia, perché di stampo primario. La descrizione psicologica degli interpreti è ai massimi livelli: continua »

* * * * -

Lo "sconosciuto" tornatore

mercoledì 25 ottobre 2006 di MARK10

La sconosciuta del film di Tornatore è Irena (Xenia Rappoport), una donna ucraina che si muove dal Mezzogiorno al ricco e operoso nord (la vicenda, girata a Trieste, è in realtà ambientata in un paese veneto di orafe tradizioni). Porta con sè una valigia ed un passato ingombrante, di cui il suo viaggio vuole essere insieme soluzione e redenzione. Irena tenta in ogni modo, anche commettendo un (quasi) omicidio, di farsi assumere come governante presso la facoltosa famiglia Adacher perchè, nella sua continua »

Nello (Paolo Elmo)
Lascia fare a me, ti porterò via da tutto quello schifo!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Muffa (Michele Placido)
Chi lascia il suo paese cambia mille case!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Irena (Ksenia Rappoport) e Tea (Clara Dossena)
La prossima volta devi reagire, capito? Mettigli le mani a dosso.
Ma come facevo con quella storia della guancia? se uno ti da uno schiaffo devi prenderlo anche dall'altra parte.
Questo lo dicono quelli che picchiano per primi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | La sconosciuta

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 8 agosto 2014

Cover Dvd La sconosciuta A partire da venerdì 8 agosto 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd La sconosciuta di Giuseppe Tornatore con Michele Placido, Claudia Gerini, Piera Degli Esposti, Alessandro Haber. Distribuito da Warner Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet sconosciuta (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film La sconosciuta

I peggiori incubi stanno in mezzo a noi

di Roberto Nepoti La Repubblica

Pare s'imponga il dibattito: La sconosciuta è un Tornatore "minore" oppure no? Il "ritorno" di Peppuccio non appartiene all'anima kolossal della sua sensibilità (La leggenda del pianista sull'oceano, il progetto dell'assedio di Leningrado) ma a quella ricercatrice, sperimentatrice di Una pura formalità, il suo sottovalutato film con Depardieu e Polanski interpreti. Dietro l'apparenza di opera di passaggio e senza troppe pretese, e nascosto tra le pieghe di una struttura narrativa di genere (thriller, noir) e quindi astratta, non realistica (proprio come l'ambientazione triestina), c'è uno spaccato attuale e allarmante sulle nuove dinamiche tra ricchi e poveri nelle società occidentali. »

Nuovo cinema inferno

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Torna Giuseppe Tornatore, dopo cinque anni trascorsi a preparare un grande film inattuato sull'assedio di Stalingrado: La sconosciuta, interpretato da un cast di attori bravi oltre che dalla protagonista Ksenia Rappaport, è un melodramma realizzato con uno stile nuovo molto interessante. Se la storia è antiquata, la responsabilità non è di Tornatore, pure soggettista e sceneggiatore, ma della realtà: il mondo contemporaneo delle migrazioni, della ferocia e dei caos ha resuscitato destini tragici che speravamo superati dalla modernità; gli immigrati attraversano vicende atroci persino inimmaginabili dalla drammaticità convenzionale. »

Tornatore dal bello al kitsch

di Alberto Crespi L'Unità

Era uno dei film italiani più attesi dell'anno. Non si può dire che non si sia fatto notare. La sconosciuta, nuova opera di Giuseppe Tornatore a quasi 6 annidi distanza da Malena, è il classico film da dibattito post-cinema. Ve ne accorgerete quando uscirà (venerdì prossimo, distribuito da Medusa). E un film che non può lasciare indifferenti. Leviamo il dente: a noi è sembrato bello solo per un' ora, finché persiste il mistero sulla «missione» di Irena, che dall'Ukraina torna a Trieste per inseguire una propria ossessione. »

Il ritorno di Tornatore tra lacrime e consensi

di Priscilla del Ninno Il Secolo d’Italia

Il maestro è tornato. E in grande stile. A cinque anni di distanza dalla sua ultima e non del tutto convincente fatica filmica, Malena, Giuseppe Tornatore - premio Oscar per Nuovo cinema Paradiso - presenta in anteprima alla Festa del Cinema di Roma il suo nuovo film, La sconosciuta, (distribuito da Medusa a partire da domanO, accolto da un lungo applauso. E conferma talento affabulatorio e maestria estetica, rivelati ed esaltati nel corso di una carriera intensa quanto originale. Di più: con questo noir in cui il mistero è ambientato in un intricato mondo di sentimenti, custoditi, frustrati, repressi e violati, il cineasta siciliano offre un'ulteriore prova della maturità registica raggiunta, e dà l'ennesima dimostrazione di una sensibilità artistica diversa rispetto a quella di molti suoi esimi colleghi: una dote che lo distingue, per estetica e registri espressivi, da molti registi in voga, a volte più corteggiati dal pubblico. »

La sconosciuta | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (3)
Roma Film Festival (1)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 20 ottobre 2006
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità