Il caimano

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il caimano   Dvd Il caimano   Blu-Ray Il caimano  
Consigliato sì!
2,93/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Una regista cerca in tutti i modi di girare un film su Berlusconi, ma non riesce a trovare un attore disposto a interpretare lo scomodo ruolo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film provocatorio, squisitamente morettiano
Pino Farinotti     * * - - -

Se, come si dice nei film sui rapimenti, si chiedesse una prova di esistenza in vita del cinema italiano, la prova sarebbe Moretti. In questa sede il concetto non è davvero nuovo. Ma il regista non riesce ad essere un soldatino, un militante che "debba" muoversi perché le circostanze (o chi altri) lo richiedono: fare un film contro Berlusconi. E proprio perché il regista non è un Deaglio o un Cornacchione qualunque, e proprio perché ha talento e autonomia, non puoi dettargli le regole. Ed ecco che in certe zone del film si muove a disagio, guarda caso nelle zone che riguardano il "compitino".
È la storia di Bruno, produttore di film trash dei decenni passati (Cata-ratte, Maciste contro Freud, Stivaloni porconi) che si ritrova a leggere un copione dal titolo Il caimano, la storia di Berlusconi. Lo ha scritto Teresa (Trinca), giovane, energica, durissima nei confronti del Presidente del consiglio. Porta tutte le didascalie conosciute: ma dove ha trovato tutti quei soldi? C'è chi dice "lei entra in politica per non andare in galera", eccetera. Bruno cerca di produrre il film, trova anche un finanziatore polacco che porta l'obolo contro Berlusconi in chiave "internazionale". Compone, con la fantasia, il film. Nella prima scena un'immensa valigia piena di soldi sfonda il soffitto e piomba davanti a Berlusconi: soldi trovati, piovuti dal cielo. Metafora davvero non all'altezza di Moretti. Un sosia di Silvio percorre le vicende conosciute: la costruzione di Milano 2 e 3, le televisioni, gli annunci da megalomane, le perquisizioni della finanza. Nel frattempo Bruno ha un privato tristissimo, la moglie (Buy) che lo lascia, i figli con problemi, la banca che lo sta rovinando. Sembrerebbe farcela, ma tutto crolla. Però, almeno una scena la gira, quella del processo finale di Berlusconi, che verrà condannato a sette anni. Ma questa volta è Nanni in persona a dare corpo e volto al Presidente, che si difende con altre didascalie conosciute, il liberalismo, i comunisti, e poi la magistratura, i media e le scuole: tutto governato dalla sinistra. Si finisce con Nanni-Silvio, in macchina, con la luce che gli si spegne in faccia. Bruno (Orlando) lo dichiara all'inizio, "vogliono che faccia film di sinistra, non ne ho voglia".
Lo stesso Moretti, facendo (quasi) se stesso dice "non voglio fare un film su Berlusconi, sto preparando una commedia". Una sorta di excusatio. Infatti Moretti non vede l'ora di risolvere il disagio, di uscirne. Il compito impone, per esempio, la citazione del battibecco, al parlamento europeo, di Berlusconi col socialista tedesco Shulz. Ma l'aveva già usata Deaglio nel suo Quando c'era Silvio. Il segmento "privato" invece è squisitamente morettiano, dunque riconoscibile, dunque di qualità. Con citazioni, anche robuste, di Almodovar (la scena grottesca di sangue in cucina), e con qualche scontato richiamo, magari senza entusiasmo, zapateriano: Teresa alla fine si rivela lesbica con tanto di "moglie" e bambino "inseminato" in Olanda. Se dal corpo del film togli i blocchi del Presidente, strutturalmente non succede nulla. Sarebbe semplicemente un altro film, migliore, da tre stelle. Così è da due.

Premi e nomination Il caimano MYmovies
Il caimano recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Il caimano
Primo Weekend Italia: € 2.019.000
Incasso Totale* Italia: € 6.796.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 31 dicembre 2006
Sei d'accordo con la recensione di Pino Farinotti?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
58%
No
42%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il caimano

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
0
David di Donatello
6
8
* * * * *

Non penso sia un film su berlusconi

domenica 26 marzo 2006 di Turs

La mia opinione è che non sia un film contro Berlusconi, o su Berlusconi. E' ANCHE un film su di lui, ma raccontato come il PRODOTTO di una crisi culturale, sociale, politica che investe il nostro Paese. Berlusconi non è assolutamente la causa della nostra involuzione, semmai ne è lo specchio. Per questo il film racconta principalmente altro, come la banalità di molti divorzi, e la conseguente sofferenza dei figli. La crisi personale di Silvio Orlando si intreccia con quella del Paese: fateci continua »

* * * * *

Un film complesso come la vita

sabato 25 marzo 2006 di Riccardo Menichetti

Sono appena tornato dal cinema e la sensazione prevalente che mi è rimasta dentro è quella di un film difficile ma profondo e umanissimo. La trama segue stratificazioni diverse e la cosa che colpisce subito è l'emergere della sfera privata della vita del protaginista (Silvio Orlando, un produttore in disgrazia) con il suo dolore, i suoi insuccessi e le sue difficoltà. L'aspetto politico non è raccontatto tramite l'uso della polimica; Berlusconi resta sullo sfondo e la sua vicenda assumume i continua »

* - - - -

Ottimo e abbondante

domenica 26 marzo 2006 di Francesco

Ho trovato il Caimano un film molto brutto, freddo, e con una drammatica assenza di cose da dire. Sembra la parodia di un film di Moretti, ne ha tutti tic e gli stilemi senza quel di più di intelligenza e ispirazione che ormai andava scemando sin da palombella rossa. è un film che fallisce il suo obbiettivo (esplicitamente dichiarato nelle interviste da Moretti) quello di voler raccontare l'Italia di questi anni non focalizzando troppo sullo sfondo politico-criminale.L'Italia che racconta il film continua »

* * * - -

Un bel film. (punto)

sabato 25 marzo 2006 di Mirko

Secondo il mio modesto e personale parere questo di Moretti è un bel film. Sono andato a vederlo quasi certo che non avrei trovato un film di propaganda o contestazione, certo che un artista come Moretti non sarebbe caduto nella maglia mediatica di cui uno schieramento stende la trama e l'altro tesse l'ordito. Così è stato: ho visto un bel film che rappresenta uno spaccato di vita di uomini e donne della nostra società, nella attualità dei giorni nostri così segnata da una persona come il caimano, continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Il caimano adesso. »
Shop

DVD | Il caimano

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 17 ottobre 2006

Cover Dvd Il caimano A partire da martedì 17 ottobre 2006 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il caimano di Nanni Moretti con Silvio Orlando, Margherita Buy, Jasmine Trinca, Nanni Moretti. Distribuito da Cecchi Gori Home Video, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1. Su internet Il Caimano (2 DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Aquista on line il dvd del film Il caimano

SOUNDTRACK | Il caimano

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 13 novembre 2009

Cover CD Il caimano A partire da venerdì 13 novembre 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Il caimano del regista. Nanni Moretti Distribuita da Lucky Planets.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »

BIZ

Quinto potere, errori e stranezze della critica cinematografica.

I soldi di Nanni

lunedì 18 luglio 2011 - Robert Bernocchi

Intrigante articolo di Giacomo Ferrari di "Libero" sulla sentenza che ha annullato i premi di qualità 2006. Titolo raffinatissimo “Nanni Moretti deve restituire i quattrini”. Messa così, sembra che abbia rubato dei soldi. Peraltro, nell’articolo non si spiegano le vere ragioni della sentenza, né il fatto che potrebbe non diventare mai operativa, ma si dice solo che il problema è che i film sarebbero stati visti in dvd (vero, ma è più complessa di così). Anche "Il Giornale" punta il dito su Moretti (e, chissà perché, non sugli altri nove registi che hanno ricevuto questo premio), con un articolo a senso unico, tanto da chiudere con “Per tacer del milione e mezzo pagato dalla Rai per trasmettere Il caimano. continua »

   

di Natalia Aspesi La Repubblica

Il caimano è un pupazzo dal sorriso tutto denti quando lo interpreta Elio De Capitani, è una pomposa caricatura narcisista quando lo declama Michele Placido: siamo nella fase comica, scherzosa, irriverente, ovvia del film. Ma se alla fine Silvio Berlusconi ha la faccia bella, severa, persino barbuta (e si sa quanto il premier provi avversione per ogni tipo di barba, non c'è un suo fedelissimo che non sia glabro) di Nanni Moretti, è allora che il suo attesissimo film, intitolato appunto Il Caimano, inquieta, mette paura, diffonde un senso di panico: lo scherzo è finito, non si gioca più, non ci sono più maschere, né sorrisi, né cerone, non è più tempo di satira, di comizi, di bon ton, di menzogne, di barzellette, di insulti e neppure di parole minacciose, Fuori dal tribunale dove dopo un processo durato cinque anni, è stato condannato a sette anni e alla interdizione dai pubblici uffici, il personaggio premier con il viso incrudelito e massimamente attraente di Moretti si allontana in macchina carico di gelido odio. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Berlusconi è un disastro personale nel disastro d'Italia. Il caimano di Nanni Moretti è un bel film, divertente, ardito, politicamente di parte e molto intelligente. Comincia con il regista Paolo Virzì (è soltanto il primo: ci sono pure Giuliano Montaldo, Paolo Sorrentino, Carlo Mazzacurati che fa un cameriere, i registi-attori Nanni Moretti, Michele Placido, Jerzy Stuhr), interprete d'un horror politico d'altri tempi in cui durante un matrimonio maoista la sposa infilza lo sposo. Finisce con un brano di film-nel-film in cui il Caimano, al termine d'un processo dalla durata infinita, condannato a 7 anni di carcere, all'interdizione dai pubblici uffici e alle spese processuali, inveisce contro i magistrati, che vengono lapidati e aggrediti da una folla inferocita, annuncio di sovversione: davvero non si tratta di un lieto fine. »

di Alberto Crespi L'Unità

«E dopo questa scena dovrebbe essere chiaro che il Caimano è ispirato a Silvio Berlusconi». La giovane regista Jasmine Trinca è in auto con il produttore Silvio Orlando e gli sta raccontando la trama del film che sogna di realizzare. Gli ha appena spiegato che il protagonista, detto «il Caimano», è un imprenditore che ha costruito un impero grazie alla corruzione e alla creazione di holding all'estero; e che, per questo motivo, i magistrati indagano su di lui e si accingono a processarlo. Quando sente il nome «Benlusconi», Orlando inchioda e tampona la macchina davanti a lui. »

di Emanuela Martini Film TV

Ci sono dei momenti nella vita in cui, più che mai, il personale coincide con il politico: "riti di passaggio", svolte esistenziali e anagrafiche, abbandoni, crisi di identità e disastri familiari, che vanno a saldarsi senza soluzione di continuità con l'atmosfera soffocante, la bruttezza dilagante e i ben più tangibili orrori che ci circondano. Il franare della nostra vita e del nostro io coincide con impressionante puntualità con la rovina morale del mondo in cui viviamo. È quello che accade a Bruno, produttore d'antan di trash italico, nel nuovo film di Nanni Moretti, Il Caimano. »

Il caimano | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)
David di Donatello (14)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità