Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
venerdì 23 giugno 2017

Neve Campbell

Una ballerina da urlo

Altri nomi: Chole
43 anni, 3 Ottobre 1973 (Bilancia), Guelph (Canada)
occhiello
Il film horror che preferisco? La mia vita.
dal film Scream 3 (2000) Neve Campbell è Sidney Prescott
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Neve Campbell

Fame, The Company, Cigno nero. La danza va di scena sul grande schermo.

Quando la settima arte si mette sulle punte

martedì 15 febbraio 2011 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Quando la settima arte si mette sulle punte Era il 1980 quando Alan Parker dava alla luce del proiettore Saranno famosi, il padre di tutti i film sulla danza moderna. L'idea del musical era stata concepita da David De Silva (conosciuto come "Papà Fame" per via del titolo originale), un giovane idealista che credeva fermamente che l'inserimento di materie artistiche nel programma scolastico sarebbe stato d'ispirazione per i giovani di tutto il mondo. "Imparare a conoscere se stessi è un processo lungo una vita. Sarebbe molto più semplice però se, lungo il cammino, ci rendessimo conto che la vita è teatro. In fondo il personaggio che interpretiamo è multiforme e, come a teatro, facciamo sempre le nostre entrate e le nostre uscite. Attraverso lo studio e l'apprezzamento delle arti, diventiamo più capaci di proiettare la nostra vera identità, scoprire la nostra unicità, disegnare il nostro spazio e scavare nel nostro spirito. In questo modo diamo più senso alla nostra vita". Saranno famosi voleva perciò essere il modello, l'esempio esemplarissimo di come sia necessario lavorare sodo al fine di raggiungere sogni ambiziosi di successo e fama. Lo sguardo di Parker si posava sulla vita di un gruppo di giovani studenti di grande talento e sul mondo dello spettacolo, con tutti i suoi pro e i suoi contro, nel quale aspiranti ballerini, cantanti, attori e musicisti si ripromettevano di sfondare. In tempi in cui non bastava venire dalla strada ed essere un teppistello per ottenere successo (come tutti quei protagonisti di Step Up e compagnia bella), gli “amici” di Miss Grant dovevano pagare i loro sogni ambiziosi con il sudore.

Compagnie di danza a confronto
A differenza di Leroy e compagni (di danza), i ballerini di Robert Altman sono già protagonisti dello scenario, lo calcano ogni giorno lasciando appese dietro le quinte frustrazioni, invidie, ansie, debolezze. Lo sguardo del cineasta statunitense, ovviamente, è allargato alla compagnia. Il film, invece, è un'idea di Neve Campbell (ancor prima che attrice ex ballerina del National Ballet School in Canada), che è riuscita a convincere Altman a trasporre sul grande schermo le storie vere raccolte negli anni dai ballerini, coreografi e dal personale del Joffrey Ballet di Chicago. L'intreccio di vite reali che il regista fissa sullo schermo in un movimento unico testimonia la dedizione e il duro lavoro che i ballerini devono svolgere, a volte anche solo per migliorare un semplice passo, in nome dell'arte. Se Saranno Famosi prometteva fama e fortuna, dunque, The Company mostra l'altro lato della medaglia. Sul palco di Altman, infatti, si balla per la gloria che deve ancora arrivare ma che forse – e molto più probabilmente – non arriverà mai.

Il lato oscuro della danza
Per Darren Aronofsky, invece, non c'è molta differenza tra il palcoscenico e il ring, fintanto che a calcarli siano corpi estremi, anime in pena. "Alcune persone considerano il wrestling la più bassa delle forme d'arte, mentre altri ritengono che il balletto sia la più alta. In realtà sono discipline molto più simili di quanto si creda" ha affermato il regista newyorkese. "Mickey Rourke come wrestler viveva delle esperienze assolutamente paragonabili a quelle di Natalie Portman come ballerina. Entrambi sono degli artisti che utilizzano i loro corpi per esprimersi, ma sono minacciati dai malanni fisici, perché i loro corpi sono gli unici strumenti che hanno per comunicare. La cosa interessante per me era trovare due storie collegate in quelli che potrebbero sembrare dei mondi distanti". L'interesse di Aronofsky però non si limita alla danza; sfruttando i retroscena di un mondo disciplinato e classico crea il caos (la doppia indentità, il sogno/incubo che si ripercuote sul corpo della prima ballerina che aspira a diventare un cigno nero perfetto) per parlare ancora una volta dell'ambiguità umana, del lato oscuro dell'uomo, di quello che siamo disposti a fare per raggiungere la fama (o la perfezione). A qualsiasi costo.

   

Scream 4

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,98)
Un film di Wes Craven. Con Neve Campbell, Courteney Cox, David Arquette, Emma Roberts, Hayden Panettiere.
continua»

Genere Horror, - USA 2011. Uscita 15/04/2011.

Giovani streghe

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,63)
Un film di Andrew Fleming. Con Fairuza Balk, Neve Campbell, Rachel True, Robin Tunney, Breckin Meyer
Genere Fantastico, - USA 1996.

Scream - Chi urla muore

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,62)
Un film di Wes Craven. Con David Arquette, Neve Campbell, Courteney Cox, Skeet Ulrich, Rose McGowan.
continua»

Genere Horror, - USA 1996.

The Company

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,59)
Un film di Robert Altman. Con Neve Campbell, Malcolm McDowell, James Franco, Barbara Robertson, William Dick, Susie Cusack
Genere Drammatico, - USA 2003.

Sex Crimes - Giochi pericolosi

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,91)
Un film di John McNaughton. Con Kevin Bacon, Matt Dillon, Theresa Russell, Neve Campbell, Bill Murray.
continua»

Genere Thriller, - USA 1998.
Filmografia di Neve Campbell »

martedì 20 giugno 2017 - Non c'è eroina che non abbia combattuto una rivale del suo stesso sesso. Dal 23 giugno su Netflix.

I migliori catfight della storia di cinema e TV, in attesa di Glow

Andrea Fornasiero cinemanews

I migliori catfight della storia di cinema e TV, in attesa di Glow G.L.O.W., dal 23 giugno su Netflix con la prima stagione, riflette sul corpo femminile come oggetto spettacolare, sottoposto allo sguardo maschile che gode del vedere le donne scontrarsi tra loro. Se sul set si forma una sorellanza, sul ring va invece in scena una lotta dove ci si avvinghia, ci si tira i capelli e ci si prende a calci, in una parola: un catfight. Letteralmente significa scontro tra gatte ed entra in uso alla metà dell'800, ma solo nell'America del secondo dopoguerra diviene una sorta di intrattenimento feticistico di crescente successo, pensato per il patriarcato ma che conquista anche le spettatrici: si passa infatti dai B-Movie alla prima serata televisiva di Dallas e soprattutto di Dynasty, con una feroce Joan Collins. Al cinema è indissolubilmente legato alle spietate maggiorate di Russ Meyer, per esempio in Faster, Pussycat! Kill! Kill! del 1965, dove due protagoniste si battono graffiandosi selvaggiamente sulla sabbia, finché non interviene, dopo essersi goduta un poco lo spettacolo, Tura Satana. Precedente di due anni è però il primo memorabile catfight del cinema mainstream, quello di A 007, dalla Russia con amore, in cui due gitane interpretate da Martine Beswick e Aliza Gur si scontrano senza esclusioni di colpi, ma pure senza che gli uomini intorno nascondano il loro piacere di fronte allo spettacolo, in un ammiccamento erotico audace e scoperto. Ancora prima però, nel 1962, va ricordato un catfight tutto italiano in Carmen di Trastevere di Carmine Gallone, dove la protagonista si azzuffa con la rivale in piazza, tra i tavoli dei ristoranti, ma qui la cultura cattolica esclude l'ammiccamento: gli avventori sono a stento incuriositi e uno di loro nemmeno smette di mangiare.

Altre news e collegamenti a Neve Campbell »
Scream 4 (2011) Giovani streghe (1996)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità