Army of Thieves

Film 2021 | Thriller 129 min.

Regia di Matthias Schweighöfer. Un film con Matthias Schweighöfer, Nathalie Emmanuel, Ruby O. Fee, Stuart Martin, Guz Khan. Cast completo Genere Thriller - Germania, USA, 2021, durata 129 minuti. Valutazione: 2,50 Stelle, sulla base di 3 recensioni.

Condividi

Aggiungi Army of Thieves tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

In questo prequel di Army of the Dead, una donna misteriosa recluta il bancario Dieter per aiutare la sua squadra a scassinare tre leggendarie casseforti in Europa.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Il prequel di Army od the Dead, ripetitivo, troppo lungo e con personaggi senza grande spessore.
Recensione di Andrea Fornasiero
martedì 26 ottobre 2021
Recensione di Andrea Fornasiero
martedì 26 ottobre 2021

Sei anni prima di affrontare l'apertura della mitica cassaforte Götterdämmerung in un casinò di Las Vegas infestato dagli zombie, Ludwig Dieter non era nessuno e non era nemmeno Ludwig Dieter. Il suo nome era Sebastian, il suo cognome era impronunciabile, e faceva un lavoro noioso senza prospettive. Incideva e pubblicava video sulle più grandi casseforti del mondo che però nessuno vedeva... finché proprio attraverso la piattaforma di filesharing non viene contattato da Gwendoline. Questa ladra, insieme alla sua banda, intende svaligiare le prime tre casseforti progettate da Hans Wagner e ispirate alle precedenti opere della tetralogia del suo omonimo compositore: Das Rheingold, Die Walküre e Siegfried.

Il prequel di Army of the Dead, è (quasi) senza zombie e solo film di rapine, ma ripetitivo, troppo lungo e con personaggi senza grande spessore.

Ludwig era una figura stramba eppure convenzionale nel film di Zack Snyder: lo stereotipo del genio che ha paura di tutto, buttato in mezzo a una carneficina con mostri cannibali che lo facevano gridare in falsetto. Difficile dargli dignità e infatti anche la sua "backstory" rimane sopra le righe, ma cerca di umanizzarlo con l'interesse romantico per il personaggio di Nathalie Emmanuel, la Missandei del Trono di spade. Ladra di gioielli che sa anche menare le mani, sembra agire per una cerca personale: più che i soldi infatti le interessa riuscire nell'impresa di svaligiare le tre mitiche casseforti. La sua è una quest, una cerca come quella delle epiche cavalleresche. Un motivo convincente per questa ossessione però sembra non emergere mai e rimane dunque un assunto del tutto pretestuoso, appropriato per un prequel che non ha chiesto nessuno - era già in produzione ancora prima che Army of the Dead arrivasse su Netflix.
Perché Zack Snyder abbia creduto di espandere il proprio nuovo universo di zombie in questo senso rimane un mistero e non bastano un paio di incubi con i morti viventi per dare un senso di coerenza all'impresa. D'altra parte, dopo infinite e interminabili serie Tv a tema, il mondo non ha davvero bisogno di altre saghe zombie, dunque l'autonomia di Army of Thieves e la sua appartenenza ad altri generi è benvenuta. Siamo dalle parti della commedia di rapina, con location in giro per l'Europa da Monaco di Baviera a Parigi e Praga fino a St. Mortiz. Immancabile il poliziotto francese dell'Interpol ossessionato dalla cattura dei ladri ma decisamente caricaturale. Il livello delle battute è già tutto nel suo cognome Delacroix, che il ladro americano Brad Cage (sogna di essere l'incrocio tra Brad Pitt e Nicolas Cage) storpia in "Delay-Croix" perché arriva sempre in ritardo (delay in inglese).
Il pezzo forte dovrebbe essere l'apertura delle casseforti, visto che è l'unica cosa in cui il protagonista eccelle, ma le inquadrature digitali dei meccanismi che si allineano dentro la porta sono tutte uguali. Così come è identico il modo in cui Sebastian-Dieter si avvicina a esse: mette la musica, si scalda le mani e spiega all'amata Gwendoline la storia della tetralogia dei Nibelunghi. Del resto è più o meno lo stesso modus operandi che aveva già mostrato in Army of the Dead e riprenderlo è pure giusto... una volta. Ripeterlo tre volte invece è una scelta molto discutibile. Sono poi solo macchiette gli altri membri della banda, che non hanno né gli eccessi né motivazioni forti per rischiare, che invece caratterizzavano i diversi personaggi della rapina di Las Vegas tra gli zombie. Nonostante la buona produzione, ne viene quindi un film magari anche relativamente godibile ma dimenticabilissimo.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 9 novembre 2021
Rocco Moccagatta
Film TV

Da Army of the Dead ad Army of Thieves. Sembra una battuta, invece è il passo successivo nel worldbuilding attorno allo zombie movie con rapina di Zack Snyder distribuito da Netflix nel 2021. Non l'unico, tra l'altro, perché c'è pure una serie animata in arrivo. Army of Thieves, come Army of the Dead, del quale è un prequel, mescola e ibrida, però non tanto lo zombie movie (alluso, intravisto sullo [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 ottobre 2021
Alice Sforza
Il Giornale

Un prequel che tale, in fondo, non è. Precede, in ordine cronologico, il simpatico Army of the Dead, (sempre visibile su Netflix), ma questo Army of Thieves potrebbe vivere di vita propria. Il vero legame tra i due film è lo scassinatore di casseforti Dieter che, qui, vediamo all' opera con tre, apparentemente, inespugnabili «scrigni» ideati da un tal Wagner e ispirati all' Anello del Nibelungo del [...] Vai alla recensione »

NEWS
NETFLIX
martedì 26 ottobre 2021
Andrea Fornasiero

Un film di rapine, e quasi senza zombie. Dal 29 ottobre su Netflix. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati