Shazam!

Film 2019 | Azione, Fantascienza, Fantasy, +13 132 min.

Titolo originaleShazam!
Anno2019
GenereAzione, Fantascienza, Fantasy,
ProduzioneUSA
Durata132 minuti
Regia diDavid F. Sandberg
AttoriZachary Levi, Asher Angel, Mark Strong, Jack Dylan Grazer, Faithe Herman Ian Chen, Jovan Armand, Cooper Andrews, Marta Milans, Djimon Hounsou, Ron Cephas Jones, Grace Fulton.
Uscitamercoledì 3 aprile 2019
TagDa vedere 2019
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,10 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David F. Sandberg. Un film Da vedere 2019 con Zachary Levi, Asher Angel, Mark Strong, Jack Dylan Grazer, Faithe Herman. Cast completo Titolo originale: Shazam!. Genere Azione, Fantascienza, Fantasy, - USA, 2019, durata 132 minuti. Uscita cinema mercoledì 3 aprile 2019 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,10 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Shazam! tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Argomenti:  DC Extended Universe

Billy Batson scopre di avere una serie di poteri incredibili e capisce presto che dovrà combattere contro le forze del male. In Italia al Box Office Shazam! ha incassato 3,7 milioni di euro .

Shazam! è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,10/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,09
PUBBLICO 3,20
CONSIGLIATO SÌ

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Un superman per famiglie, ironico, magico e ingenuo, ma autoindulgente nella durata.
Recensione di Andrea Fornasiero
lunedì 25 marzo 2019
Recensione di Andrea Fornasiero
lunedì 25 marzo 2019

Thaddeus è un bambino trattato con freddezza dal fratello maggiore e dal padre, finché non si ritrova improvvisamente in una caverna di fronte all'antico mago Shazam, che lo mette alla prova. Si fa però tentare da sinistre presenze e fallisce il suo test, così continuerà a vivere ossessionato dall'occasione che ha perduto. Dagli anni 80 si arriva ai giorni nostri, quando Thaddeus finalmente riesce a ottenere terribili poteri, ma il mago a sua volta trova un giovane a cui donare straordinarie capacità. Quando questi dice Shazam acquisisce infatti la saggezza di Salomone, la forza di Hercules, la resistenza di Atlante, il potere di Zeus, il coraggio di Achille e la velocità di Mercurio.

Un bambino che diventa un supereroe è la realizzazione di un sogno infantile e Shazam! è esattamente questo, con appropriato corollario di ironia e buoni sentimenti, peccato solo per la durata eccessiva di oltre due ore.

Davvero troppe due ore per una favoletta, tratta uno storico personaggio a fumetti nato per la Fawcett Comics nel 1939 con il nome di Capitan Marvel e poi passato alla DC Comics, dove ha perso il nome originario che è finito alla Marvel Comics. Infatti nel film non si contano le battute sul nome da supereroe di Billy una volta trasformatosi, senza che si arrivi mai a chiamarlo Capitan Marvel.

Non mancano poi divertissement metacinematografici, per esempio quando un bambino che sta giocando a far scontrare Batman contro Superman lascia cadere i due giocattoli perché incantato dall'apparizione di Shazam. Il film si pone quindi dichiaratamente come un antidoto al tono dark di Zack Snyder e come alfiere di un universo DC cinematografico ancora più allegro e ottimista di quello di Aquaman (cui è dedicata una battuta dopo tutti i titoli di coda).

Siamo nel territorio di un cinema per famiglie, come rende subito esplicito il palese modello di Big - Grande (che ricordiamo arrivava un anno dopo Da grande con Pozzetto). Un cinema dal sapore Amblin, in linea con il revival degli anni 80 di Stranger Things, infatti il prologo è proprio ambientato in quel decennio. Però i film Amblin avevano un dono della sintesi che qui viene a mancare e la malintesa idea di generosità nel minutaggio rischia di sfiancare, ben prima della fine, lo spettatore maturo che accompagna i bambini in sala.

Il messaggio centrale non è dei più nuovi, anzi è forse il più consueto del cinema per tutte le età recente: la vera famiglia è quella che ti ama e non quella di nascita. Per fortuna l'ironia tiene sotto controllo il tasso glicemico e lo zuccheroso non diventa mai stucchevole, anche se siamo ben lontani dai giovani protagonisti di Stephen King o da quelli di un film molto simile come Il ragazzo che diventerà Re firmato da Joe Cornish.

Rimane a dirla tutta una perplessità di fondo sul fatto che il mago scelga Billy Batson, che non affronta alcun test come i suoi predecessori ma ottiene il potere semplicemente perché ha cercato di tenere testa a due bulli, che hanno maltrattato il suo compagno di stanza zoppicante. Insomma siamo pur sempre a Hollywood e per essere degni bisogna saper menare le mani. Un'ombra che il film stesso però redime: l'inevitabile vittoria contro il cattivo non arriva con una banale scazzottata ma con l'intelligenza, oltre che con il riconoscimento del valore della famiglia, dell'amicizia e della condivisione.

Le numerose gag si possono dividere in due categorie: i vari test dei superpoteri e il ragazzino che cerca di fare cose riservate agli adulti, inoltre i costumi dei protagonisti, gonfiati e colorati proprio come in una fantasia infantile, hanno un sottofondo chiaramente autoironico. Aiutano la simpatia e il calore umano anche i set reali (lontanissimi quindi dal kitsch digitale di Aquaman), ricostruiti negli studi canadesi o ricavati dalle strade di Toronto - anche se l'ambientazione sarebbe Philadelphia. Fa poi piacere che lo scontro tra due super-esseri non si trasformi in una devastazione metropolitana come nel "destruction porn" di Man of Steel.

Ma al di là di questi meriti a convincere di Shazam! è la direzione dei giovani attori, in particolare il protagonista Asher Angel di provenienza Disney Channel e di Jack Dylan Grazer già visto in It. La casa famiglia per ragazzi senza genitori è popolata di bambini e young adult ognuno con la propria personalità, la propria vulnerabilità e pure il proprio sense of humour. Zachary Levi e Mark Strong fanno poi del loro meglio, il primo a fare il buffone e il secondo a prendersi sul serio contro ogni probabilità, ma è quando sono in scena i ragazzini che Shazam! brilla davvero di magia.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
L'omaggio a un personaggio che ha sempre incarnato il lato più ottimista dei supereroi.
Overview di Andrea Fornasiero
giovedì 20 dicembre 2018

È inverno a Philadelphia e Billy Batson, un ragazzo difficile di 14 anni, viene dato in affido a una famiglia, per la settima volta. Dopo aver protetto da alcuni bulli Freddie, un ragazzo disabile che vive con lui, viene trasportato dalla metropolitana a un reame magico, in cui un mago gli conferisce i poteri mitologici di Shazam, che si attivano pronunciando una parola magica e lo trasformano in una versione adulta e muscolosa di se stesso. Con l'aiuto di Freddie mette alla prova le sue capacità e finisce per ostacolare i malvagi piani del Dottor Thaddeus Sivana.

Creato da Bill Parker e C. C. Beck nel 1939, Shazam, allora noto come Capitan Marvel, ha avuto una complessa vita editoriale, tanto che prima di entrare nell'universo DC Comics è stato un concorrente di Superman.

Il suo successo fu tale che la DC Comics fece causa all'editore di Capitan Marvel e la vinse per via dei poteri piuttosto simili dei due, sebbene le origini e il funzionamento siano molto diversi. In seguito la DC ne fece un proprio personaggio ma ne perse il nome, che fu preso dalla Marvel comics per i propri "capitani", ultima dei quali Carol Danvers che vedremo in un film di prossima uscita. Noto quindi a fumetti con il nome di Shazam, il personaggio ha sempre incarnato il lato più ottimista dei supereroi, perché per quanto sia potente, dentro di lui alberga il cuore di un ragazzino, scelto oltretutto per la sua nobiltà d'animo.

Anche Il suo adattamento cinematografico (sorvolando sul cineserial del 1941 che offriva una versione molto rivista del personaggio), non è stato facile e, quando sembrava che stesse per andare in porto, il successo dei cupi Batman di Nolan e poi l'arrivo di Man of Steel hanno portato la Warner ad accantonare il progetto. Non è un caso che arrivi invece ora al cinema, quando, con Batman v. Superman e poi con la débâcle di Justice League, quell'estetica di supereroi grigi e seriosi sembra essere tramontata, sostituita dalla più solare Wonder Woman e dal coloratissimo Aquaman.

Shazam! segna un ulteriore passo nella direzione della commedia, ma il regista svedese David F. Sandberg, noto per i suoi horror come Lights Out - Terrore nel buio e Annabelle 2: Creation, ha tenuto a chiarire che: «Le cose divertenti lo sono di più se ci sono anche momenti profondi, che rendono più empatico il rapporto tra lo spettatore e il personaggio, attraverso momenti emotivamente difficili. Il mio intento è di mantenere un dinamismo e non essere solo divertente e soprattutto non essere solo dark: cerco piuttosto di trovare un buon equilibrio».

Girato in Canada durante un rigido inverno a Toronto, per circa il 75% di notte, ha messo a dura prova il protagonista Zachary Levy che sotto il costume imbottito pativa freddo negli esterni e caldo negli interni. L'attore racconta che anche il regime alimentare di 4000 calorie al giorno è stato impegnativo, più dell'allenamento, perché mangiare larghe portate di pollo, broccoli e altri alimenti non particolarmente gustosi richiede parecchia forza di volontà.

A differenza di un altro super-adolescente come lo Spider-Man interpretato da Tom Holland, Billy Batson - che quando è nella sua forma di teenager ha il volto di Asher Angel - non è un fan dei supereroi, perché ha vissuto la sua vita ossessionato dall'idea di ritrovare i suoi genitori. È invece il suo coinquilino e amico disabile Freddie (un po' come l'amico di Peter Parker, Ned Ellis) ad andare pazzo per i Superman, Batman e compagnia e aiuta Billy a esplorare i propri poteri. Si tratta quindi del film più autocosciente tra tutti quelli DC/Warner, perché gli altri supereroi sono spesso citati dalla prospettiva di uno spettatore e fan, che conosce le loro vicende come le abbiamo viste nei film. Zachary Levi spiega però che c'è anche un pregnanza tematica: «È una storia di redenzione e sul trovare una famiglia, dove meno ce la si aspetta. Ha un grande cuore, umorismo, azione e divertimento». Sandberg dal canto suo dice di aver dato corpo al gruppo di ragazzi pensando a I Goonies.

Alla colonna sonora il regista si affida ancora una volta a Benjamin Wallfisch, che ha composto le musiche dei suoi due film precedenti oltre ad aver collaborato a quelle di Batman v Superman. Anche il direttore della fotografia, il belga Maxime Alexandre, aveva già collaborato con Sandberg su Annabelle 2: Creation. La sceneggiatura è invece del pressoché esordiente Henry Gayden. Tra gli interpreti ci sono diversi giovani alle loro prime armi, ma pure due veterani con un ruolo di peso: l'africano Djimon Hounsou intepreta il mago Shazam che dà i poteri a Billy, mentre l'inglese Mark Strong sarà il villain Thaddeus Sivana, personaggio nato insieme a Billy nello stesso fumetto del 1939. Per lui è una seconda chance dopo lo sfortunato Sinestro di Green Lantern.

Si era per un certo periodo parlato di un altro celebre antagonista di Shazam, ossia Black Adam, per cui è già stato scritturato Dwayne "The Rock" Johnson, ma sembra che non apparirà in questo primo film e avrà invece in futuro un lungometraggio tutto per sé. Allo stesso modo era stata prevista in fase di lavorazione la partecipazione di Henry Cavill nei panni ovviamente di Superman, ma anche questa sembra sia sfumata, o forse ridotta a un piccolo cameo magari durante i titoli di coda. Shazam! dovrà quindi stare in piedi sulle proprie gambe, ma il successo di Aquaman sembra promettere bene per questa svolta più leggera dei personaggi DC/Warner.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
SHAZAM!
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
Infinity
-
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €10,50
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 29 gennaio 2020
Felicity

Una commedia brillante e genuinamente divertente, mai forzata, ma che anzi fa respirare una boccata d’aria fresca alle atmosfere cinematografiche DC Comics esaltandone i suoi beniamini e l’essenza del supereroe in genere, dotato di grandi poteri quanto di altrettante importanti responsabilità a cui adempiere. Il tema della famiglia, quella che si sceglie e non necessariamente quella [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 giugno 2019
ARISTOTELES

Shazam è un buon film sugli eroi dei fumetti ,"rovinato " se mi consentite il termine, da due fattori non trascurabili. Il primo è l'eccessiva durata , la seconda dei dialoghi piuttosto infantili.  Accoppiando questi due fattori il risultato finale ,per chi ha età inferiore agli undici anni, è che la stanchezza di seguire la pellicola vi colpirà [...] Vai alla recensione »

mercoledì 18 marzo 2020
Johseph

Dopo aver amato il promo Deadpool, Shazam ha acceso di nuovo quella senzazione di divertimento già dalle primenbattute, come se sapessi già che me lo sarei goduto. In cerri casi forse esagera un po con l'essere demenziale, probabilmente è stata voluta proprio perché il ragazzo è un 15 enne mi pare. Oltre le 2 ore, alcune scene sensazionali, essere un supereroe [...] Vai alla recensione »

martedì 10 settembre 2019
Kalm

Il film è carino e si lascia guardare,si passano 2 ore spensierate,bravi i 2 attori che interpretano Shazam! e bravissimo il cattivo. 3 stelle gliele dò

sabato 6 luglio 2019
nonnetti

Che figata se esistesse davvero un supereroe con questo potere!

domenica 7 aprile 2019
Daminax14

Questo film mi ha fatto passare due ore con il sorriso. Leggero, spensierato, coinvolgente e spesso divertente. Tutto ciò riassume Shazam, un supereroe che si diverte e fa divertire. Non vi farò un "pippone" sulla trama che risulta però piuttosto solida e capace a tratti di renderci un tutt'uno con il nostro protagonista.

giovedì 4 aprile 2019
Gennaro

Dopo Megamind e I fantastici 4 pensavo che non ci fosse un altro film divertente e irresistibile come quest'ultimi, ma mi sbagliavo. Non mi aspettavo niente, eppure il film mi ha sorpreso tanto. Se uscirà mai un seguito, lo vedrei all'istante. Zachary Levi (ormai conosciuto per Chuck) sviluppa un doppio personaggio ovvero Billy, un ragazzino con dei problemi familiari, e rappresenta [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 aprile 2019
Gabriele

Fa morire dal ridere, Zachary Levi è perfetto per il ruolo ma sorprendente pure Asher Angel e Jack Dylan Grazer. Mark Strong bravissimo come sempre.

sabato 6 aprile 2019
Uuuu

Qualcosa di stupendo

venerdì 5 aprile 2019
sbibbo

Bello. Shazam è un supereroe, che se gli fai sentire una canzone lui ti dice qual è. Fine. Il film potrebbe durare 3 minuti (titoli compresi) perché dopo il primo brano capisci come andrà a finire. Ma il regista non resiste alla tentazione di essere un genio ed insiste per 2 ore.

FOCUS
SCRIVERE DI CINEMA
lunedì 8 aprile 2019
Tommaso Drudi, Vincitore del Premio Scrivere di Cinema

Una delle convinzioni più radicate per quanto riguarda la costruzione in progress dell'universo cinematografico DC, ormai così collaudata che più di una convinzione sembra essersi trasformata in verità assiologica, è che la rimappatura del sistema supereroistico debba presupporre per forza un intimismo di fondo, una solennità ai limiti del mitologico che azzeri qualsiasi resistenza comica. In risposta all'empatia che i personaggi Marvel hanno stabilito con il proprio pubblico e come reazione alla loro capacità di coinvolgimento garantito dall'abbassamento semantico e dal sano divertimento, DC ha concentrato i suoi sforzi nella frantumazione dell'impianto favolistico appartenente al fumetto in modo tale da consegnare all'esperienza dell'eroe un senso di lascito.

Dalla riflessione sull'etica del superpotere, alla lotta contro i demoni interiori, proiettati nel villain di turno o vissuti come il rimuginio di traumi passati, l'atteggiamento di esasperata serietà è stata la costante dell'approccio DC alla materia supereroistica

Una tendenza vincente solo come differenza rispetto allo standard Marvel, ma per la quale gli spettatori non hanno tardato a mostrare indifferenza. Da Man of steel in poi, le velleità poetiche e le accensioni filosofiche dei film DC non hanno mai trovato spazio in un contesto davvero convincente e, soprattutto, non si sono sviluppate a partire da una sensibilità vera che, ad oggi ed escludendo i proto-cinecomics di vecchia generazione (l'Hulk di Ang Lee, per intenderci) solo i Batman di Nolan e i due Hellboy di Del Toro hanno dimostrato di avere.

Dopo un primo tentativo con Aquaman, che il pubblico ha premiato al botteghino, ma ancora eccessivo in quanto a estetica e durata, Shazam! (guarda la video recensione)cambia definitivamente direzione e traccia un percorso importante per un progetto che (per fortuna?) sta abbandonando i tentativi di allacciamento tra i vari "episodi", e quindi l'idea di universo, per dedicarsi a film più liberi l'uno rispetto all'altro, rispolverando quel concetto di "saga" con cui ha più a che fare il cinema che non la serialità televisiva.
In questo caso, la comicità irresistibile e lo humor risolto interamente al suo funzionamento interno svincolano Shazam! (guarda la video recensione) da quella letargia intellettuale che fino ad ora aveva condannato i film DC alle retrovie del cinema d'intrattenimento, senza rinunciare alla validità pedagogica del racconto di formazione, affrontato con estrema acutezza nonostante l'ironia.

Frasi
Hai fatto tutto il contrario di quello che dovrebbe fare un super eroe!
Una frase di Billy Batson (Asher Angel)
dal film Shazam! - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 5 aprile 2019
Fabrizio Coli
Corriere del Ticino

La tutina colorata, attillata sul fisico da culturista è ridicola, così come l'espressione da bambinone sul volto di questo gigante che solleva autobus, spara fulmini dalle dita, si muove come una saetta, può pure volare e sul quale i proiettili rimbalzano. Ma d'altra parte il protagonista di Shazam! è proprio questo, un quattordicenne trasformato di punto in bianco in un supereroe con il compito di [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 aprile 2019
Lorenzo Ormando
Donna Moderna

Se hai amato pellicole cult degli anni '80 come Big e I Goonies, ovvero storie di formazione su ragazzini che vivono un'avventura incredibile e si confrontano con le difficoltà della crescita, non puoi perderti Shazam!, ora al cinema. La trama. Il protagonista è il 14enne Billy Batson (Asher Angel), alla ricerca della madre che l'ha abbandonato da piccolo.

domenica 7 aprile 2019
Cristina Borsatti
Il Piccolo

A pochi mesi di distanza da "Aquaman", la DC Comics torna in sala con un altro supereroe, confermando un nuovo approccio, più goliardico e ironico, nei confronti del proprio universo. "Shazam!", firmato dallo specialista di horror David F. Sandberg ("Light Out-Terrore nel buio", "Annabelle 2") è di fatto una commedia, mette un adolescente nel corpo di un adulto e trasforma i superpoteri in strumento [...] Vai alla recensione »

domenica 7 aprile 2019
Simran Hans
The Guardian

The latest (and lightest) film offering from DC Comics' extended universe has a particular advantage: it's a kids' film, starring kids. The central character, Billy Batson (Asher Angel), is 14; so is his smart-alec foster brother and "manager", Freddy Freeman (Jack Dylan Grazer). Billy is granted a tidy collection of magic powers by a wizard (a bewigged and bearded Djimon Hounsou), including strength, [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 aprile 2019
Davide Turrini
Il Fatto Quotidiano

Philadelphia, oggi. Billy, 14enne problematico e schivo, viene adottato da una dolce coppia già zeppa di altri bimbi adottati, ma testardo com'è continua a cercare i suoi veri genitori. Tutto cambia mentre viaggia sulla metro e finisce alla corte di un barbuto e antico mago: basterà dire "shazam" e si trasformerà in muscoloso supereroe dalla tuta rossa con fulmine giallo sul petto.

venerdì 5 aprile 2019
Geoffrey MacNab
The Independent

Superhero movies are determined to cover every age and demographic. Shazam! isn't just aimed at teenagers. It's about them too. The hero of this Philadelphia-set story is 14 years old. He may assume an adult's body when he says the magic word but his sensibility remains that of a rebellious adolescent. The film has a witty, self-deprecating feel that you find more often in rites of passage movies than [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 aprile 2019
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Un film di supereroi pensato esclusivamente per i bambini, vuoi perché il tipo di personaggio, Shazam, richieda questo target, vuoi per permettere a DC Comics/WB di sotterrare definitivamente i precedenti cupi (vedi Batman v Superman). La storia di Billy, quindicenne orfano che riceve dei superpoteri, trasformandosi, ogni volta che pronuncia «Shazam», in adulto (ma con cervello di adolescente), si [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 aprile 2019
Maurizio Cabona
Il Messaggero

Un ragazzino di Filadelfia, Billy Batson (Asher Angel), orfano e infelice - con un solo amico, Freddy (Jack Dylan Grazer), più sfortunato di lui -, passa da una casafamiglia all'altra, ma viene scelto da un mago (Djimon Hounsou), che gli offre di divenire un supereroe. Così Billy diventa Shazam (Zachary Levi), che ha i tratti scultorei di un giovane adulto frequentatore di palestre.

giovedì 4 aprile 2019
Roberto Nepoti
La Repubblica

Nuovo episodio del DC Extended Universe, "universo parallelo" di storie e personaggi che la casa-madre di Superman e Batman va costruendo a fianco dei suoi eroi più noti. La traccia narrativa è quella classica del romanzo di formazione con elementi di magia. Diretto dal regista di horror David F. Sandberg, il cinecomic è imperniato su un protagonista dalla doppia identità: il 14enne problematico (passa [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 aprile 2019
Carlo Valeri
Sentieri Selvaggi

Dimentichiamo i conflitti shakespeariani di Batman e Superman, i loro traumi psicologici e le incertezze identitarie. Mettiamo da parte anche la dimensione proto-femminista di Wonder Woman o l'esasperazione cromatica di Aquaman. Shazam!, ultima fatica cinematografica proveniente dall'universo DC, parte da una base apparentemente più semplice e low budget, si fa per dire.

martedì 2 aprile 2019
Peter Travers
Rolling Stone

Vi stavate chiedendo dov'è finito il fascino andato perduto in Dumbo? Sembra che abbia trovato la sua strada per Shazam!, tre le poche avventure a fumetti che merita il punto esclamativo nel titolo per non far sentire il pubblico a disagio nel sentirsi bene. Non c'entra nulla con il cool artistico del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan o con il solito mood un po' angosciato del DC Extended Universe [...] Vai alla recensione »

martedì 2 aprile 2019
Rocco Moccagatta
Film TV

Se la ride sotto i baffi il quattordicenne Billy Batson quando un anziano mago gli dice che dovrà pronunciare la parola "Shazam" per trasformarsi nel suo campione. Forse pensa all'omonimia con la celebre app. Di certo se la gode il fumettofilo che conosce questo personaggio secondario del pantheon supereroistico DC Comics, impallato non solo da Superman & Batman (canzonati nel film), ma pure da Flash, [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 marzo 2019
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Cerca la vera madre da anni, il quattordicenne Billy Batson (Asher Angel). Scappa da ogni famiglia affidataria, fino a quando una corsa in metro non lo trasporta magicamente in una misteriosa grotta. A custodirla un antico mago che da tanto, troppo tempo ormai, cerca il suo campione del bene. Un puro di spirito capace di contrastare la "mostruosità" dei sette peccati capitali, che infettano il mondo. Gli [...] Vai alla recensione »

sabato 6 aprile 2019
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Santa polenta! Ma quand'è che lo avete sentito dire l'ultima volta? Mai, probabilmente. Se andate a vedere "Shazam!", lo dice di continuo il ragazzino protagonista. Miracoli del doppiaggio, che vanta anche un "crociato incappucciato", che poi sarebbe Batman il giustiziere mascherato. Orfano - la mamma lo ha smarrito a una fiera, e sembra non averlo mai cercato - finisce in una casa famiglia dove sono [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
giovedì 4 aprile 2019
Andrea Chirichelli

Terzo giorno dei CinemaDays e Dumbo (guarda la video recensione) resta saldamente in vetta alla classifica italiana con 147mila presenze e altri 458mila euro incassati, che portano il totale del film a 4,5 milioni complessivi in una settimana di programmazione [...]

VIDEO RECENSIONE
mercoledì 3 aprile 2019
A cura della redazione

Billy Batson è un ragazzo di 14 anni a cui il mago Shazam conferisce straordinari poteri che lo trasformano - tutte le volte che dice "Shazam!" - in una versione adulta di se stesso, con la saggezza di Salomone, la forza di Hercules, il potere di Zeus [...]

TRAILER
giovedì 14 marzo 2019
 

È inverno a Philadelphia e Billy Batson, un ragazzo difficile di 14 anni, viene dato in affido a una famiglia, per la settima volta. Dopo aver protetto da alcuni bulli Freddie, un ragazzo disabile che vive con lui, viene trasportato dalla metropolitana [...]

POSTER
venerdì 7 dicembre 2018
 

Il giovane Billy Batson scopre di avere i poteri del mago Shazam per combattere contro le forze del male. Con la saggezza di Salomone, la forza di Ercole, la resistenza di Atlante, il potere di Zeus, il coraggio di Achille e la velocità di Mercurio, detiene [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati