Oculus

Film 2013 | Horror V.M. 14 105 min.

Regia di Mike Flanagan. Un film con Karen Gillan, Katee Sackhoff, Brenton Thwaites, James Lafferty, Rory Cochrane. Cast completo Genere Horror - USA, 2013, durata 105 minuti. Uscita cinema giovedì 10 aprile 2014 distribuito da M2 Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,89 su 42 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Oculus tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Due orfani rimangono coinvolti loro malgrado in un omicidio perpetrato attraverso uno specchio. In Italia al Box Office Oculus ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,1 milioni di euro e 403 mila euro nel primo weekend.

Oculus è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,89/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,17
PUBBLICO 2,99
CONSIGLIATO SÌ
Sorprendente e coinvolgente, una perla dell'horror fieramente di serie B.
Recensione di Gabriele Niola
giovedì 10 aprile 2014
Recensione di Gabriele Niola
giovedì 10 aprile 2014

2002, Kaylie e Timbo hanno all'incirca una decina d'anni e vivono con i genitori in una nuova casa in cui è arrivato uno specchio che sta avendo un pessima influenza sui genitori. 2013, Tim esce da un manicomio dopo 11 anni di terapia per aver ucciso il padre, quando la sorella lo viene a prendere la prima cosa che gli dice è di aver trovato (dopo anni di ricerca) lo specchio in questione e che ora possono mantenere la promessa che si sono fatti 10 anni prima. Il fratello dopo una decade di terapia è convinto di aver ucciso il padre e aver immaginato una storia paranormale per dare un senso all'orrore vissuto, la sorella che invece non ha avuto rapporti con terapeuti è convinta di aver assistito a fatti paranormali e che alla fine non sia stato Tim ad uccidere il padre ma una forza oscura. E ora vuole trasformare la presenza predatrice in preda.
Allungamento a film del cortometraggio del 2006 intitolato Oculus: Chapter 3 - The man with the plan, scritto e diretto da Mike Flanagan stesso, Oculus ne espande l'impianto confermando tutto quel che di buono si era visto.
Molto della struttura dinamica e sorprendente di questo film, che pare iniziare sotto gli auspici più banali e invece sa sorprendere di continuo, è dovuto alle origini professionali del suo autore Mike Flanagan, per anni montatore. Che sia un artista del taglio lo si vede subito, dai primi minuti in cui un editing peculiare spezza le frasi mantenendone l'integrità dei concetti e aggiungendo significato attraverso l'unione di momenti differenti, ma poi anche nel resto del film si nota la maniera particolare in cui la storia monta insieme presente e passato, ciò che accadde nel 2002 vissuto parallelamente a ciò che accade nel 2013, progressivamente confondendo cosa sia flashback (cioè una soluzione narrativa) e cosa sia immaginato dai protagonisti.
Eppure non è solo la struttura molto particolare di Oculus - Il riflesso del male (che riesce a nascondere fino a tre quarti quello che i film meno inventivi spiegano nelle prime scene) a renderlo una perla horror di serie B, quanto la sua protagonista. Della coppia fratello-sorella impegnata nella consueta lotta contro forze superiori la rossa Kaylie è un gioiello di scrittura che entra in scena con una ripresa insistita della sua coda di cavallo dondolante in una camminata determinata che in pochi secondi ne annuncia il carattere. Nella vasta galleria di ragazze che si battono contro l'orrore Kaylie ha il trono della meno prevedibile, animata da una sete di vendetta che non prende mai la piega dell'ossessione ma rimane sempre nell'ambito della lucida sicurezza di sè, è una macchina da guerra che non teme per nulla ciò che invece terrorizza lo spettatore (e suo fratello), anzi lo cerca ed è felice del suo agghiacciante manifestarsi perchè desidera un confronto fisico con ciò che non è fisico. Qualunque cosa ci sia in quello specchio maledetto lei lo vuole uccidere con tale affascinante determinazione che il regista lo fa capire immediatamente nelle prime scene, generando un'affezione e una curiosità che continueranno ad animare tutto il film anche nei momenti meno fluidi.
Confondendo le acque tra thriller psicologico (nella prima parte) e horror puro (con trovate di sangue di prim'ordine come quella della lampadina, nella seconda) Mike Flanagan, crea un piccolo mondo con le sue regole e i suoi precetti da rispettare, dimostrando non solo di conoscere come si racconta una storia avvincendo lo spettatore ma soprattutto di saper usare il montaggio ad un livello narrativo superiore alla media, sperimentando soluzioni ardite senza mai pregiudicare la comprensibilità del racconto.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
OCULUS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
iTunes
-
-
-
-
NOW TV
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €13,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 30 gennaio 2018
laurence316

Ispirato al corto dello stesso Flanagan (Oculus: Chapter 3 – The Man with the Plan), poi riadattato e dilatato dallo stesso autore (con l'aiuto di Jeff Howard) alla durata di un lungometraggio, questo in­teressante horror risulta essere uno dei migliori della stagione. Nell'ambito di un genere che rara­mente regala capolavori e spesso si rifugia negli stereotipi (finendo [...] Vai alla recensione »

sabato 19 aprile 2014
ldf85

Il film si sviluppa in due diverse linee temporali: una, 11 anni prima, dove troviamo i nostri protagonisti ancora bambini e un'altra nel presente. Undici prima, lo sviluppatore di software per computer Alan Russell si trasferisce in una nuova casa con la moglie Marie , il figlio Tim e la figlia Kaylie. Per la casa nuova Alan, acquista un antico specchio per decorare il suo ufficio ma da li a [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 giugno 2014
gianleo67

Due giovani fratelli, appena dimesso da un ospedale psichiatrico lui ed impiegata in una casa d'aste lei, sono ossessionati dalla morte dei genitori, avvenuta anni prima, e che loro attribuiscono al potere malefico di un antico specchio che ha attraversato i secoli cagionando terribili disgrazie ai suoi malcapitati proprietari. Entrata in possesso del mefistofelico oggetto grazie al suo lavoro, [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 gennaio 2015
the thin red line

I due fratellini Kaylie e Timbo vivono spensieratamente in famiglia fino a quando uno specchio, portato in casa dai genitori, dà il via a fenomeni paranormali dalle conseguenze drammatiche. Dieci anni dopo, ai giorni nostri, Timbo sta per uscire dall'ospedale psichiatrico in cui era rinchiuso da quel giorno dopo aver ucciso suo padre; ad attenderlo sua sorella Keylie, determinata a portare [...] Vai alla recensione »

sabato 11 marzo 2017
gufetta76

Il film ha un ottimo ritmo. La storia non è banale ma neanche originale però  a me mi ha convinto. Ottima la fotografia e anche la regia. Molto bravi gli attori. Si poteva lavorare meglio sul finale. .. magari a sorpresa!

sabato 1 agosto 2015
ElTanker

Inutile ripetere ciò che è contenuto nella descrizione principale; mi soffermerò col dirvi che il film cattura dall'inizio alla fine, riuscendo a coinvolgere lo spettatore come pochi altri horror movie dei giorni nostri. Altro punto di forza sta nella bravura degli attori grandi e piccini capaci di farvi rabbrividire anche nel solo mangiare una "mela".

domenica 15 febbraio 2015
Ashtray_Bliss

Trailer promettente e storia intrigante, Oculus inizia con aspettative elevate da parte dello spettatore ma si perde inevitabilmente a metà racconto, risultando solo un'opera confusionaria e abbastanza sconclusionata. Un horror sicuramente di serie B, che promette molto ma alla fine delude. Se inizialmente infatti, sembra presentarsi come un ottimo prodotto di qualità, che indaga [...] Vai alla recensione »

venerdì 17 agosto 2018
elgatoloco

"Oculus"de Mike Flanagan(2013), un piccolo classico dell'horror filmico, al livello di molti classici degli anni 1950-'60. UNa produzione di grande intelligenza, dove il vero protagonista è il mirror, lo specchio, vero"oculus", appunto, ma anche vero protagonista del film, dove protagonisti non sono i due bambini, che poi si vedono, come giovani adulti, 11 anni dopo, [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 luglio 2017
Francis Metal

Non credo di avere mai visto un film come questo. L'idea alla base non ricordo di averla mai trovata in altri film. Quando uno pensa agli specchi pensa a tutt'altro, però questa idea ricorda altri film o leggende o storie su oggetti maledetti. Mi è piaciuto il fatto che un protagonista è scettico e l'altro crede nel paranormale, ci sono per tre quarti di film [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 novembre 2014
Emanuel_88

Tim e Kaylie sono fratello e sorella,entrambi hanno assistito da piccoli all'omicidio della loro madre da parte del padre che in un raptus omicida voleva portare a compimento la strage uccidendo anche loro,salvo poi "pentirsi" e decidere di suicidarsi con un colpo di pistola sparato dalla pistola impugnata dal figlio minore Tim; Sono trascorsi 11 lunghi anni in cui Tim ha cercato di "elaborare" la [...] Vai alla recensione »

mercoledì 16 luglio 2014
New Flesh

Fantasmi e demoni infestanti sono da sempre materiale ghiotto per il cinema horror e gli ultimi anni sono stati particolarmente floridi in questo senso:dopo il boom dei demoni orientali con i capelli davanti agli occhi,dopo i vari (falsi) resoconti documentaristici e/o amatoriali su fenomeni paranormali,dopo svariate pellicole basate  su fatti realmente (ma anche no) accaduti,adesso di che cosa [...] Vai alla recensione »

sabato 19 aprile 2014
_Alice_

Eccolo il tema del film ... qual'è la realtà e qual'è l'inganno? Ci troviamo di fronte ad un altro film in cui il male viene incentrato su un'oggetto, in questo caso lo specchio di Lesser; prima di lui già altri come "L'evocazione" (con la bambola) e "the posssession" (con il cofanetto) avevano adottato questa tecnica e viste le riprese [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 aprile 2014
tiziana58

Sono andata a vedere questo film spinta più che altro dalle buone recensioni della critica, ma sono rimasta delusa. Pur essendo appassionata di horror, questo mi è sembrato eccessivo in tutto: troppo cupo, troppo teso, troppo angosciante... Sembra costruito esclusivamente per provocare malessere. Anche i continui slittamenti spazio-temporali tra passato e presente alla fine esasperano lo spettatore [...] Vai alla recensione »

sabato 12 aprile 2014
nicolapg88

Come da titolo della mia recensione, le aspettati dal trailer erano molto piu alte rispetto a quello che poi ho effettivamente visto al Cinema. Film visto ieri sera 11 Aprile , un giorno dopo l'uscita in Italia. Curiosissimo di vedere questo film, ma purtroppo sono rimasto abbastanza deluso. Mi aspettavo piu horror , e piu paura che sinceramente non ho trovato I Continui salti temporali tra [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 maggio 2014
veritasxxx

Se qualcuno aveva intenzione di acquistare una vecchia specchiera per dare un tono vintage alla toeletta acquistata da Ikea, dopo questo film ci penserà due volte. L'idea di base è interessante ma dopo il primo tempo i continui flashbacks diventano così invadenti nello svolgimento della storia che sembra di vedere due film contemporaneamente, con il risultato che non si riesce [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 aprile 2014
Marco90

Il film non è propro da buttare via ma l'idea di base a mio parere è una copia spudorata del più famoso film tratto dal racconto di Stephen King 1408, al posto di essere la stanza d'albergo che crea illusioni e morte in questo caso è lo specchio ma è la stessa minestra riscaldata che comunaque non riesce a repilicare la suspance dell'altro film.

mercoledì 17 giugno 2015
themorenina

Quando ho deciso di vedere questo film, di certo non mi aspettavo che fosse bello e molto intrigante. Senza bisogno di grandi cose ,questo film, fa il suo "dovere" e ,per quanto mi riguarda, lo consiglio.

domenica 27 aprile 2014
Intenditore

La sala per tutta la durata del film è rimasta in silenzio,coinvolta del film in un crescendo di angoscia e paura per le sorti dei due protagonisti.La trama sembrerebbe banale ma inizia raccontando il presente e il passato dei due protagonisti,in un mix di flashback sempre più intenso che alla fine nemmeno noi in sala sapevamo qual'era la realtà o l'inganno.

giovedì 24 aprile 2014
Andrea Silver Pighin

Da gennaio, dopo Carrie, attendevo un film che potesse risollevare le sorti dell’horror, dal momento che questo genere si è ormai rinchiuso nelle possessioni più o meno demoniache, scopiazzando qua e là i modelli del passato e creando una sintesi deludente. Oculus, purtroppo, non è escluso da questo quadro d’insieme.

sabato 19 aprile 2014
lorevinc

Non c'e' molto da dire, per tutto il primo tempo il film si dilunga troppo nel racconto delle vicende dello specchio e non lascia spazio all'horror vero e proprio, bisogna aspettare il secondo tempo per vivere qualche momento di tensione, finale decisamente sotto tono

sabato 19 aprile 2014
Tamburel

Mi spiace ma di sorprendente in questo film non ho trovato nulla..!!

sabato 19 aprile 2014
Tamburel

Di sorprendente in questo film non ho trovato proprio nulla...

mercoledì 16 aprile 2014
il sire

c'era quasi. ma uscito dalla sala sentivo il vuoto non colmato dalle aspettative che il trailer aveva creato. idea interessante, costruzione non banale e tutto sommato non malaccio ma la tensione è mancata. nonostante alcune geniali intuizioni niente di così nuovo e nessuna picchiata nell'oscurità. ormai siamo svezzati da diversi film del genere e questo si aggiunge [...] Vai alla recensione »

martedì 3 aprile 2018
Dandy

Il regista si ispira a un suo cortometraggio per girare un horror basato su una trovata non certo nuova(l'oggetto malefico che miete vittime nel corso di secoli)ma molto ben sviluppata.I clichè sono usati con intelligenza,l'intreccio di sbalzi temporali e la semi-perenne ambientazione in casa funzionano,le apparizioni sono abbastanza inquietanti,e i colpi di scena vanno quasi tutti a [...] Vai alla recensione »

giovedì 25 dicembre 2014
zero99

Molto bello questo film. Mi è piaciuta molto la storia di questo specchio, che aveva un entità maligna al suo interno, mi è piaciuto come hanno raccontato la storia di questa famiglia che, venendo in possesso di questo specchio, gli accadranno cose orribili, mi è piaciuto che hanno alternato per tutto il film due spazi temporali (cioè di quando i protagonisti [...] Vai alla recensione »

domenica 2 novembre 2014
nerazzurro

Un horror molto psicologico che riflette allo spettatore tutta la follia che lo specchio maledetto emana. Il tutto e riuscito grazie ad una accurata regia. 2,5 che sarebbe aumentato un bel pò se solo non fosse per il fatto che l'epilogo finale stona un bel pò. Un lavoro ben fatto ma che finisce in maniera inconsistente.

martedì 20 maggio 2014
Genni49

Horror decoroso, ben recitato, si resta incollati allo schermo, anche se la narrazione su due piani temporali e il buio prevalente in quasi tutte le scene da un lato contribuiscono al gran fascino del film, dall’altro , alla lunga, rischiano talvolta di creare un po' di stanchezza e confusione. Eccellente l’interprete femminile, bella e decisa , salvo in qualche momento, nel suo desiderio di vendetta [...] Vai alla recensione »

sabato 17 maggio 2014
Tolteco

Frase di lancio: Pazzesco!!!!

lunedì 5 maggio 2014
Kaji_Surfing_Records

La trama non è originalissima ma poco importa : il film scorre ,tiene inchiodati alllo schermo, confonde e fa sobbalzare più di una volta, qualche scena vi rimarrà pure impressa; insomma in mezzo a mille horror fotocopia questo film svolge il suo dovere in maniera sorprendente! 

lunedì 27 giugno 2016
toty bottalla

Un ragazzo viene finalmente dimesso da una clinica psichiatrica per aver ucciso il padre in circostanze ambigue e, invece di godersi la vita si fa coinvolgere dalla sorella in una storia dell'orrore che ha sembianze antiche difficilmente collocabili in era moderna, oggi se vai a dire che qualcuno ti appare da uno specchio c'è da scompisciarsi dalle risate, l'orrore che ci arriva [...] Vai alla recensione »

domenica 21 febbraio 2016
diabolik985

Come film non è male ma come horror lascia a desiderare. Mi ha colpito molto l'uso dei flashback. Sicuramente non spenderei mai dei soldi per vedere un film così in un cinema.

domenica 21 febbraio 2016
diabolik985

I veri horror sono altri, il film non è male ma classificarlo horror....

sabato 21 maggio 2016
lupetto lupetto lupetto lupert

VISTO IL FILM é tutto una merlda

venerdì 11 aprile 2014
KIMI86

Bellissimo film , davvero fatto bene ! Pieno di suspance e paura ! Consiglio vivamente !

sabato 21 maggio 2016
lupetto lupetto lupetto lupert

acp film decisamente sottotono, trama consistente ma forse eccessivamente ricercata, effetti speciali severamente calcati ma di bassa qualità. Ripeto, non metto in dubbio che vi sia di fondo un desiderio del regista di toccare tematiche audaci e profonde, ma sembra che per inoltrasi nel mondo dell'horror riguardante l'introspezione psicologica come si suol dire in gergo teatrale si immerge in acqua [...] Vai alla recensione »

domenica 13 aprile 2014
johnny95

Bellissimo film!

venerdì 18 aprile 2014
maiky74

non gli do 5 stelle perchè che ci sono dei dialoghi davvero improponibili per 2 ragazzini di 21 e 23 anni. Nemmeno uno psicologo con 4 lauree potrebbe parlare in quel modo. Ma il film in se è teso, cupo e intenso. Peccato che l'intervallo ha rotto la tensione che si era creata al cinema.

lunedì 14 aprile 2014
Andrea

Visto al cinema e devo dire che è uno dei film degli ultimi anni, dopo l'evocazione e la madre, che mi ha fattodavvero paura... In quanto nn é neanche un film scemo perche ha una logica ed ha un cast di esordienti che recita devvero molto bene! Per me è imperdibile per i fan del genere. Fantastico!!!

Frasi
"Lo scopo dell'esperimento di oggi è provare che questo, lo specchio di Russell, è la sede di una forza sovrannaturale visibile e presagibile...responsabile di almeno 45 morti nei quattro secoli della sua documentata esistenza"
Kaylie Russell (Karen Gillan)
dal film Oculus - a cura di Maurizio Deguardi
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Finalmente un horror decente. Anzi, qualcosa di più. In Alabama il giovane Tim è dimesso dal carcere in cui era stato rinchiuso per l'assassinio dei genitori. Ora ritrova la sorella maggiore Kaylie, testimone di quella tragica notte di undici anni prima. Il segreto è nascosto in malefico specchio bavarese del diciottesimo secolo. La storia rimbalza piuttosto bene tra ieri e oggi in un crescendo di [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Il 20enne Tim esce dall'istituto psichiatrico, ad attenderlo ci sono la sorella 23enne Kaylie e la promessa che si erano fatti da bambini:"Un giorno sistemeremo questa faccenda e vendicheremo mamma e papà". 10 anni prima Tim è stato condannato per l'omicidio dei genitori, ma Kaylie è la prima a dissentire: mamma e papà sono morti per mano di uno specchio antico e malefico.

Francesco Alò
Il Messaggero

Dev'essere terribile addentare una lampadina pensando che sia una mela. E' la scena più riuscita dell'horror Oculus. Non c'entrano né Biancaneve né la Strega cattiva. Uno specchio incantato, però, sì. È contro di esso che si scatenano Kylie e Tim Russell, fratelli impegnati a capire come perse la ragione undici anni prima papà. Lei è convinta che quello specchio sia l'assassino, lui che si sia trattato [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati