Oculus

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Oculus   Dvd Oculus   Blu-Ray Oculus  
Un film di Mike Flanagan. Con Karen Gillan, Katee Sackhoff, Brenton Thwaites, James Lafferty, Rory Cochrane.
continua»
Horror, durata 105 min. - USA 2013. - M2 Pictures uscita giovedì 10 aprile 2014. - VM 14 - MYMONETRO Oculus * * 1/2 - - valutazione media: 2,89 su 42 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
laurence316 martedì 30 gennaio 2018
"ma quello è reale?"-un riuscito horror di serie b Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Ispirato al corto dello stesso Flanagan (Oculus: Chapter 3 – The Man with the Plan), poi riadattato e dilatato dallo stesso autore (con l'aiuto di Jeff Howard) alla durata di un lungometraggio, questo in­teressante horror risulta essere uno dei migliori della stagione.

Nell'ambito di un genere che rara­mente regala capolavori e spesso si rifugia negli stereotipi (finendo spesso per non fare nemmeno paura),
Oculus – Il riflesso del male, nonostante alcuni cedimenti qua e là (dovuti al tentativo di ri­cavare dal corto un film intero), risulta assoluta­mente efficace. [+]

[+] lascia un commento a laurence316 »
d'accordo?
ldf85 sabato 19 aprile 2014
cosa c'è dietro lo specchio? Valutazione 3 stelle su cinque
80%
No
20%

Il film si sviluppa in due diverse linee temporali: una, 11 anni prima, dove troviamo i nostri protagonisti ancora bambini e un'altra nel presente.
Undici prima, lo sviluppatore di software per computer Alan Russell si trasferisce in una nuova casa con la moglie Marie , il figlio Tim e la figlia Kaylie. Per la casa nuova Alan, acquista un antico specchio per decorare il suo ufficio ma da li a poco comincia ad avere allucinazioni di una donna con gli occhi ardenti.

Col andare avanti della storia Alan e Marie perdono il senno a causa dell'influenza malvagia dello specchio diventano sempre più psicopatici arrivando a tentare di uccidere i propri figli.
La forte componente di tensione e di paura di questo thriller/horror portano lo spettatore a rimanere incollato allo schermo per riuscire a scoprire sempre più informazioni in merito alle due trame che sono raccontate in parallelo attraverso flashback delle due linee temporali. [+]

[+] oculus. (di mattia.p.)
[+] lascia un commento a ldf85 »
d'accordo?
gianleo67 lunedì 9 giugno 2014
i sinistri riflessi dell'horror b-movie Valutazione 3 stelle su cinque
71%
No
29%

Due giovani fratelli, appena dimesso da un ospedale psichiatrico lui ed impiegata in una casa d'aste lei, sono ossessionati dalla morte dei genitori, avvenuta anni prima, e che loro attribuiscono al potere malefico di un antico specchio che ha attraversato i secoli cagionando terribili disgrazie ai suoi malcapitati proprietari.
Entrata in possesso del mefistofelico oggetto grazie al suo lavoro, sarà lei a convincere il fratello a rievocare i traumatici accadimenti della loro infanzia, progettando un piano per liberarsene una volta e per tutte e vendicare così la morte dei loro cari. Ma non hanno fatto i conti con una inquietante ed occulta presenza che sembra anticiparne misteriosamente le mosse. [+]

[+] lascia un commento a gianleo67 »
d'accordo?
the thin red line giovedì 22 gennaio 2015
quando l'horror fa il suo dovere Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

I due fratellini Kaylie e Timbo vivono spensieratamente in famiglia fino a quando uno specchio, portato in casa dai genitori, dà il via a fenomeni paranormali dalle conseguenze drammatiche. Dieci anni dopo, ai giorni nostri, Timbo sta per uscire dall'ospedale psichiatrico in cui era rinchiuso da quel giorno dopo aver ucciso suo padre; ad attenderlo sua sorella Keylie, determinata a portare a termine la promessa che si erano fatti ovvero distruggere la forza demoniaca che ha ucciso i loro genitori.
Finalmente un bel prodottino horror da leccarsi i baffi, consigliato agli amanti del genere stufi della solita solfa. In "Oculus" tutto sembra reale e plausibile nonostante l'assurdità dei fatti, il fratello che passa anni in psichiatria per dimenticare ciò che veramente è successo per farsene una ragione più plausibile è lo specchio stesso della nostra società, volta ad escludere qualsiasi spiegazione al di fuori del raziocinio. [+]

[+] lascia un commento a the thin red line »
d'accordo?
gufetta76 sabato 11 marzo 2017
finalmente un horror degno di questo nome Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Il film ha un ottimo ritmo. La storia non è banale ma neanche originale però  a me mi ha convinto. Ottima la fotografia e anche la regia. Molto bravi gli attori. Si poteva lavorare meglio sul finale. .. magari a sorpresa!

[+] lascia un commento a gufetta76 »
d'accordo?
eltanker sabato 1 agosto 2015
questo background narrativo meritava di più Valutazione 3 stelle su cinque
100%
No
0%

Inutile ripetere ciò che è contenuto nella descrizione principale; mi soffermerò col dirvi che il film cattura dall'inizio alla fine, riuscendo a coinvolgere lo spettatore come pochi altri horror movie dei giorni nostri. Altro punto di forza sta nella bravura degli attori grandi e piccini capaci di farvi rabbrividire anche nel solo mangiare una "mela". Unico neo il finale che invece di dare un senso alla trama principale lascia con sensazioni non positive circa un eventuale e/o plausibile sequel. (SPOILER) Credo sia arrivato il momento di introdurre una sorta di lieto fine anche nei film horror.

[+] lascia un commento a eltanker »
d'accordo?
ashtray_bliss domenica 15 febbraio 2015
lo specchio maledetto confonde ma convince poco. Valutazione 2 stelle su cinque
52%
No
48%

Trailer promettente e storia intrigante, Oculus inizia con aspettative elevate da parte dello spettatore ma si perde inevitabilmente a metà racconto, risultando solo un'opera confusionaria e abbastanza sconclusionata. Un horror sicuramente di serie B, che promette molto ma alla fine delude.
Se inizialmente infatti, sembra presentarsi come un ottimo prodotto di qualità, che indaga la vita di due fratelli dal tragico passato che si ricongiungono dopo 11 anni, man mano che la trama si snoda, appaiono le prime lacune della sceneggiatura le quali non si aggiustano mai ma proseguono sulla falsa riga del thriller psicologico con poche punte di brivido o terrore che possano giustificare la collocazione nel suddetto genere. [+]

[+] lascia un commento a ashtray_bliss »
d'accordo?
elgatoloco venerdì 17 agosto 2018
vero, grande"b"movie Valutazione 0 stelle su cinque
0%
No
0%

"Oculus"de Mike Flanagan(2013), un piccolo classico dell'horror filmico, al livello di molti classici degli anni 1950-'60. UNa produzione di grande intelligenza, dove il vero protagonista è il mirror, lo specchio, vero"oculus", appunto, ma anche vero protagonista del film, dove protagonisti non sono i due bambini, che poi si vedono, come giovani adulti, 11 anni dopo, dove la storia alterna continuamente quanto in maniera efficace il passato e il presente, senza bisogno di ricorrere alle relative didascalie(segnalo che altrimenti la cosa non funziona, ossia la difficoltà di comprensione da parte degli spettatori), ma neppure i loro genitori del tempo(passato, ovviamente), come neppure i singoli episodi relativi a delitti atroci, destinati a ripetersi-chi scrive non ritiene che sia in programma un number"Two", ma nulla, ovviamente, si può escludere. [+]

[+] lascia un commento a elgatoloco »
d'accordo?
francismetal giovedì 27 luglio 2017
finalmente un buon film recente Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Non credo di avere mai visto un film come questo.

L'idea alla base non ricordo di averla mai trovata in altri film.

Quando uno pensa agli specchi pensa a tutt'altro, però questa idea ricorda altri film o leggende o storie su oggetti maledetti.

Mi è piaciuto il fatto che un protagonista è scettico e l'altro crede nel paranormale, ci sono per tre quarti di film tutti gli elementi per suggerire sia una conclusione razionale che una paranormale. Anche perché funziona bene il fatto che la ragazza non sia stata aiutata da nessuno psicologo mentre il ragazzo è stato per 11 anni in clinica psichiatrica, e che quindi magari lei non ha superato i traumi e lui sì, ma anche l'idea opposta, quella secondo cui lui era normale prima di entrare in clinica, ed era solo un bambino, e poi gli hanno fatto il lavaggio del cervello, mentre la ragazza, visto anche come si era organizzata e come conduceva l'indagine sul paranormale, era nel pieno delle sue facoltà. [+]

[+] lascia un commento a francismetal »
d'accordo?
emanuel_88 venerdì 7 novembre 2014
non è reale?!? Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
0%

Tim e Kaylie sono fratello e sorella,entrambi hanno assistito da piccoli all'omicidio della loro madre da parte del padre che in un raptus omicida voleva portare a compimento la strage uccidendo anche loro,salvo poi "pentirsi" e decidere di suicidarsi con un colpo di pistola sparato dalla pistola impugnata dal figlio minore Tim; Sono trascorsi 11 lunghi anni in cui Tim ha cercato di "elaborare" la vicenda in una clinica psichiatrica mentre la sorella maggiore Kaylie sembra aver trovato con fatica un posto nel mondo, tutto cambia nel momento in cui Tim viene dimesso; Kaylie coinvolgerà suo malgrado Tim per scoprire cosa si celi dietro un fantomatico specchio,potenziale colpevole della carneficina avvenuta durante la loro infanzia. [+]

[+] lascia un commento a emanuel_88 »
d'accordo?
pagina: 1 2 »
Oculus | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | laurence316
  2° | ldf85
  3° | gianleo67
  4° | the thin red line
  5° | gufetta76
  6° | eltanker
  7° | ashtray_bliss
  8° | francismetal
  9° | emanuel_88
10° | new flesh
11° | elgatoloco
12° | _alice_
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità