Padroni di casa

Film 2012 | Drammatico 90 min.

Regia di Edoardo Gabbriellini. Un film con Valerio Mastandrea, Elio Germano, Gianni Morandi, Valeria Bruni Tedeschi, Mauro Marchese. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2012, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 4 ottobre 2012 distribuito da Good Films. - MYmonetro 2,71 su 31 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Padroni di casa tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Due fratelli, titolari di una piccola impresa edile, si attirano l'ostilità di un paese dell'Appennino Tosco-Emiliano. Anche perché uno dei due ha visto qualcosa che non doveva vedere. Ha vinto un premio ai Nastri d'Argento, In Italia al Box Office Padroni di casa ha incassato 85,2 mila euro .

Padroni di casa è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,71/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,64
PUBBLICO 2,99
CONSIGLIATO SÌ
Un film dalla sceneggiatura fragile ma con un buon cast e un'ottima direzione degli attori.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 6 agosto 2012
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 6 agosto 2012

Cosimo ed Elia sono due fratelli titolari di una piccola impresa edile. Giungono in un paesino dell'Appennino Tosco-Emiliano per dei lavori sulla terrazza della villa di Fausto Mieli. Costui è stato un cantante molto popolare che ha lasciato da più di dieci anni le scene a causa di una grave malattia che ha colpito la moglie Moira. Ora però Mieli sta per fare la sua rentrée con un concerto che si terrà in prossimità del paese i cui abitanti lo ammirano ed invidiano al contempo. Cosimo ed Elia, con il loro comportamento involontariamente arrogante, attireranno a loro volta simpatie e ostilità. Anche perché Elia ha visto qualcosa che non doveva vedere.
Edoardo Gabbriellini torna dietro la macchina da presa con una maturità indubbiamente superiore rispetto al suo film d'esordio, B.B. e il cormorano presentato a Cannes nel 2003. Lo dimostra nella scelta del cast e nel modo in cui dirige gli attori anche se si schermisce dicendo che hanno praticamente fatto tutto loro. Non è così e si vede che si è instaurato un ottimo rapporto con tutti esplicitato dalla performance di un Morandi tornato (finalmente) al cinema in un ruolo al contempo lontano e vicino al suo vissuto. Ma, soprattutto, nel duo Germano/Mastrandrea che si rivelano una coppia che si intende con un battere di ciglia e che sa essere comica e drammatica al punto giusto senza far mai cogliere il mestiere.
Ciò che si rivela fragile è invece la sceneggiatura che, mentre si rivela efficace nel mostrare sin dall'inizio il lato oscuro della tanto celebrata vita lontana dagli spazi urbani, ruota attorno al duplice perno delle due coppie. Se, come già sottolineato, quella dei due fratelli romani dai caratteri molto diversi regge alla prova (tranne in alcuni eccessi come quello dell'ubriacatura nel bar di uno dei due) il problema sta nella dinamica Fausto/Moira. Morandi e Bruni Tedeschi riescono a reggere una tensione che però sa tanto di stereotipo narrativo e che fa intravvedere nel personaggio della badante straniera (che viene sistematicamente quanto semplicisticamente beffata dalla malata) una prima falla che condurrà a un finale in cui le inverosimiglianze si sommano inficiando (purtroppo) l'esito complessivo. Purtroppo. Perche Gabbriellini ha uno sguardo che sa unire verosimiglianza e intrattenimento. Bisogna solo che abbia il coraggio di liberarsi di qualche sceneggiatore di troppo.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
PADRONI DI CASA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 13 agosto 2012
marica romolini

Peccato. Perché l'inizio del film concedeva qualche aspettativa: l'antieroica ferialità della malattia, meschina prigione sia per chi la vive dal di dentro sia per chi, esterno, ne è comunque vincolato, la vacuità della vita provinciale, la noia e l'anarchia del potere, il duo Germano-Mastrandrea che regge una gustosa dinamica degli opposti. Un senso di squallore, di mediocrità radicata che cova [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 luglio 2014
rita branca

  I padroni di casa   (2012) film di Edoardo Gabbriellini con Valerio Mastrandrea, Elio Germano, Gianni Morandi, Valeria Bruni Tedeschi, Francesca Rabbi, Mauro Marchese, Lorenzo Rivola, Alina Gulyalyeva, Giovanni Piccinini   Un film drammatico che traccia con oggettività le realtà di quotidiana follia narrate dai media con frequente e sconcertante cadenza.

martedì 8 ottobre 2013
nick castle

Due muratori romani facenti parte di una ditta di bioedilizia vengono assunti per la ristrutturazione di una veranda nella casa di un vecchio cantante Fausto Mieli, in procinto di tornare alla ribalta. Nei primi due giorni andranno a scontrarsi prima con dei cacciatori di frodo e poi con una ragazza che si invaghirà di uno dei due e che provocherà l'ira di un suo pretendente.

mercoledì 10 ottobre 2012
Rolando7

Il problema di questo film "di genere" è che non si capisce di che "genere" sia.  Non è un thriller, non è un horror, per due terzi abbondanti  viaggia sui registri di una simpatica commedia che però viene negata da un finale frettoloso e confuso.  Il "genere" ha delle regole precise, spesso ferree, che i mestieranti del cinema [...] Vai alla recensione »

domenica 28 ottobre 2012
Big85

Tra scene di violenza, non solo fisica, degne del maestro americano, passando per l'eccentricità delle Iene tarantiniane, si arriva alla delicatezza propria del cinema italiano. La sensibilità e il tatto con cui vengono narrate alcune sequenze hanno un sapore assolutamente nostrano così come alcune inquadrature che, insistendo sui dettagli, rivelano l'animo e le intenzioni [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 ottobre 2012
Ziggy

Mi ha stupito e non poco la seconda opera di Gabbriellini e i motivi sono diversi. Il suo linguaggio asciutto, moderno. I suoi protagonisti sempre così vivi, sia nella leggerezza che nel dolore. La sua capacità di catturare la violenza di un mondo piccolo e scostante e di farlo con pochi gesti decisi. Fino al finale dove invece tutto esplode, tutto è più [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 ottobre 2012
Ciaica

Non amo fare recensioni. Sono una spettatrice. Il film è nuovo, diverso, coraggioso. Non rientra nelle centinaia di storie identiche che ci sorbiamo da anni. Quarantenni in crisi d'identità, problematiche da adolescenti, una realtà edulcorata e rassicurante spacciata per buona. Se la gente esce annoiata dal cinema come qualcuno dice (e io non ci credo e, perlomeno quando l'ho visto io non è stato così) [...] Vai alla recensione »

mercoledì 10 ottobre 2012
MAMMUT

Ero indeciso tra 3 e 4 stelle ma per una volta premiamo il cinema italiano che, a parte le commedie, è veramente di alta qualità.Un po'lentino all'inizio ma si riscatta nel finale

lunedì 8 ottobre 2012
Flyanto

 Film incentrato sulla storia di due fratelli, titolari di un'impresa edile, che vengono assunti da un noto cantante (ormai però sulla via del tramonto) al fine di svolgere un lavoro di pavimentazione nella propria casa dove egli risiede con la moglie paraplegica. Da una vicenda quanto mai banale, quotidiana e praticamente ordinaria, il regista sposta il suo interesse sul tema crudo [...] Vai alla recensione »

giovedì 4 dicembre 2014
enzo70

 Il regista utilizza la notorietà di Gianni Morandi per un film che definire modesto è poco. Il Gianni nazionale interpreta la parte di un cantante di successo che si è ritirato per assistere la moglie, ruolo perfetto per un grande artista quando canta, estremamente modesto quando recita. Per i lavori di ristrutturazione della casa del cantante viene chiamata una piccola ditta [...] Vai alla recensione »

martedì 9 ottobre 2012
federico castagnoli

Un film veramente diverso come i temi trattati.Un lento trascinarsi fino all'epilogo violento e drammaticamente prevedibile  visto il ritratto che ne esce degli abitanti del paese, ovvero i padroni di casa, dove l' ignoranza unita agli aberranti istinti emergono nello spaccato di questo paese della lontana provincia.Pregevole la fotografia aiutata dagli spettacolari paesaggi dell'appennino [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 dicembre 2013
Gabri86

Trama inconsistente e molto distante da una possibile realtà, nella seconda parte del film emerge il lato negativo di ciascun personaggio non trasmettendo alcun tipo di messaggio al telespettatore. Sinceramente rimango molto meravigliato e deluso dalle precedenti recensioni che mi hanno portato a vedere questo film. L'ottima interpretazione di Elio Germano e Valerio Mastandrea rimane un lieve sollievo [...] Vai alla recensione »

sabato 10 giugno 2017
etabeta

Seneggiatura e soprattutto dialoghi da fiction-tv, oserei dire da dilettanti.. appena sufficiente l'interpretazione degli attori principali.  In un film del genere i personaggi principali uno ad uno avrebbero dovuto essere ben caratterizzati ed essere il fulcro del film, che con una trama diversa e senza falle avrebbe dovuto creare un crescento di sensazioni ed emozioni, mantenendo un filo [...] Vai alla recensione »

martedì 8 ottobre 2013
alexy

film veramente mediocre sia come storia che come interpretazione che regia.

lunedì 7 ottobre 2013
stefano bruzzone

un film curioso, ben girato ed interpretato (anche da un'insolito gianni morandi) anche se la sceneggiatura presenta dei buchi importanti. 2 piastrellisti romani si recano sull'appennino emiliano per ristrutturare un terrazzo di una megavilla di proprietà di un famosissimo cantante, appunto Morandi. da subito i 2 romani faranno fatica ad andare daccordo con i burberi abitanti del paesino [...] Vai alla recensione »

sabato 4 ottobre 2014
no_data

Questo film è davvero bello. Tutto funziona: il soggetto, la caratterizzazione dei personaggi, la regia, gli attori, la fotografia, il montaggio. Anche la sceneggiatura è efficace sia pure con un paio di incertezze. Bella la musica, efficace e appropriata anch'essa, di Cesare Cremonini. Crescendo di tensione lungo tutto il film, mplto ben orchestrato.

mercoledì 13 febbraio 2013
adrisan

Visto con amici qualche sera fa, perso al cinema scoraggiato dalle critiche. In genere guardo quasi tutti i film italiani ma ultimamente un po' deluso da quel che vedo. Qui due bravi attori danno vita a un crescendo di tensione e credibilità pur non essendo supportati da una trama, pur se dall'altra parte gli altri personaggi sono figurine, eppure Germano e Mastrandrea reggono buona [...] Vai alla recensione »

martedì 28 luglio 2015
maggie69

Qualche buco nella sceneggiatura, la Bruni i.capace come Morandi..., e il film, che si capisce essete drammatico sin dalla prima scena, finisce ... ma lascia la bocca amara... peccato... vale&elio impeccabili... 

lunedì 1 luglio 2013
astromelia

abominevole pseudo thriller.horror,forse il peggior film italiano di sempre,e morandi incommentabile che si presta a simili recite....beh non ho commenti ulteriori!!!!

domenica 18 novembre 2012
Mav58

appena inizia il film la tensione cresce senza ben capire perchè. Lascia incollati allo schermo a seguire l'intrico di piccole crisi la cui combinazione come sommandosi fotogramma dopo fotogramma va in un crescendo di disagio. ottimi Mastrandea e Germano, Buono Morandi nella parte di un un suo clone. Mnca però un degno finale a sorpresa.

giovedì 11 ottobre 2012
pressa catozzo

Cosa non va nel cinema italiano? O cosa non va nelle menti degli Italiani? Lo si è visto a Verona, no ai sermoni si alle canzonette. Se questa opera fosse stata firmata dai fratelli Coen o i Darden la critica e il pubblico si sarebbe stracciate le vesti. Il cinema non è più come ai tempi di Germi o Antonioni o di scola.  Oggi il cinema è come il telegiornale e questa [...] Vai alla recensione »

domenica 7 ottobre 2012
renato volpone

Due improbabili operai domani arrivano in una valle del nord per fare dei lavori di eco-edilizia nella villa di un cantante famoso. Da subito l'accento viene posto su vecchi  preconcetti popolari tra nord e sud ed esplode il contrasto. La vita chiusa della valle con i suoi segreti e i fucili negli armadi contro il lassismo di una vita da città.

giovedì 4 ottobre 2012
Gianna3

Io ero a Locarno e posso dire che dopo aver visto questo film la gente non era indisposta (come ha scritto qualcuno) ma semplicemente delusa. Finalmente sembrava stesse per uscire un film diverso, almeno nelle intenzioni, con un'idea (Morandi attore, che invece non delude e anzi diventa perno). Ivece restano solo le intenzioni: parte il film ed eccoci di nuovo qui, nella Rometta delle solite facce, [...] Vai alla recensione »

Frasi
Elia: "Ma sei sicuro che era un lupo?"
Fausto: "Si, era un lupo, mi sembra…"
Dialogo tra Elia (Elio Germano) - Fausto Mieli (Gianni Morandi)
dal film Padroni di casa - a cura di patty
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

È il film italiano sceso ieri in concorso al Festival di Locarno. Si intitola «Padroni di casa», è scritto e diretto dall’attore-regista Edoardo Gabriellini, al centro, come protagonisti, ha tre fra i nostri attori di maggior prestigio,Valerio Mastandrea, che ha collaborato anche alla sceneggiatura, Elio Germano, Valeria Bruni Tedeschi, ai quali validamente si accompagna il nostro grande Gianni Morandi [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Spesso ci lamentiamo del provincialismo del cinema italiano, esortando i nostri registi a osare maggiormente, a raccontare storie di respiro più internazionale. Come rimproverare, allora, Edoardo Gabbriellini per averci provato? Padroni di casa propone una parabola sulla violenza: quella quotidiana, latente, ma che può talvolta sfociare in tragedia, in un fatto di cronaca nera da leggere sul giornale. [...] Vai alla recensione »

Cristina Piccino
Il Manifesto

Opera seconda di un regista anche attore, lo ricordiamo «sulla soglia» dell'alta borghesia, cuoco inventore di sapori liberatori in Io sono l'amore di Luca Guadagnino, Padroni di casa del primo film diretto da Edoardo Gabbrielini, B.B. e il Cormorano 2003, selezionato con molto successo dalla Semaine de la critique di Cannes), ritrova l'ispirazione delle atmosfere, una presenza forte dei luoghi, che [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

Edoardo Gabriellini è un ex giovane ragazzo che baciato dalla fama e dalla fortuna, quando ventenne esordisce da attore in Ovosodo di virzì, ha dovuto disegnare una sua strada non senza essersi prima liberato dal peso dell'improvviso successo. Poche apparizioni in film di amici, spesso ancora del suo Virzì e da ultimo con Guadagnino in Io sono l'amore, e un esordio cinematografico nel 2003 con B.

Roberto Nepoti
La Repubblica

Spesso ci lamentiamo del provincialismo del cinema italiano, esortando i nostri registi a osare maggiormente. Padroni di casa ci prova con una parabola sulla violenza, che però inizia in chiave di commedia. Siamo in un paesino dell'Appennino toscoemiliano, imprecisato perché possa riassumerne tanti altri, reali o possibili. I due fratelli Elia e Cosimo - equilibrato l'uno, fragile l'altro - vanno a [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Presto. Un format, una serie, una camera café, una pioggia di sketch in qualche trasmissione tv. Peccato lasciarsi scappare la perfetta coppia comica formata da Valerio Mastandrea o da Elio Germano, un attore che da sempre amiamo e un altro che non abbiamo amato mai, forse perché costretto in ruoli drammatici (velo pietoso sul perno d'autore di Paolo Franchi, "Nessuna qualità agli eroi").

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

C'è un nuovo genere nel cinema italiano: lo schizo-film. La prima metà è ottima, la seconda sabota tutto ciò che ha costruito la prima. Dov'è il problema? Regia? Sceneggiatura? Produzione? Forse le tre cose insieme. Padroni di casa parte da un'idea schietta e efficace. Rifare certo cinema della violenza anni 70 (Cane di paglia, Un tranquillo weekend di paura, etc.

winner
miglior canzone
Nastri d'Argento
2013
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati